Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-10-15 06:31:24

Risanamento umidità di risalita nella roccia di tufo


Ilsiciliano
login
14 Ottobre 2007 ore 23:28 1
Cari lettori di lavorincasa,
sarei felice se qualcuno potesse aiutarmi a risolvere questo problema: Ho acquistato a Capranica (VT) una casa di un vecchio edificio su tre livelli + cantina sotterranea. Il terzo livello è di altro proprietario, i restanti 2 livelli + cantina sono miei. L'edificio ha avuto un permesso di costruire con cambio di destinazione d'uso con opere, da magazzino a civ. abitazione per il terzo livello di altro proprietario. Per quel che mi riguarda un cambio destinazione d'uso con opere, da magazzino a civ. abitazione del secondo livello detto piano seminterrato, e opere interne al primo livello detto piano seminterrato 2. L'antica struttura sita nel borgo medioevale storico, per ciò che è di mia conoscenza era una cantina oggi abbandonata da decenni. Infatti all'interno un paio di tine di diverse dimensioni sono state riempite di pietre e travi marce, mentre la cantina sotterranea presenta botti ormai fatiscenti, rotte e intrise di acqua, con alcuni centimetri d'acqua che ristagnano causa gocciolamenti dalla volta di tufo della cantina sotterranea. Ed è appunto il problema di questo ammasso di roccia di tufo su cui è costruito l'intero edificio, che per ciò che mi riguarda ha il sotterraneo ovviamente controterra, il seminterrato 2 o primo livello (piano terra come lo chiamo io) controterra per due terzi perimetrali più o meno e il seminterrato (secondo livello) con mezza parete controterra però con parte di solaio contiguo a roccia di tufo sempre controterra che in parte funge da solaio dell'ultimo livello superiore di altro proprietario, ad eccezione di due coni che alla loro sommità confinano con un passaggio pedonale antistante l'ingresso indipendente dell'ultimo livello.
Lo sbalzo di temperatura tra l'esterno e l'interno al piano seminterrato 2 e nella cantina sotterranea è enorme, almeno questa estate quando ho fatto l'acquisto era così. Il piano seminterrato (secondo livello) molto meno. Dopo svariati sopralluoghi di architetti, ingegneri amici, mastri e imprese, sono molto confuso sul da farsi: ognuno dice sempre qualcosa di diverso e senza darti certezze di risoluzione. Inizialmente avevo contattato la drywall system ed il titolare che conosceva la zona mi ha detto che c'è poco da fare... i vari professionisti si sono prodigati a favore dell'intercapedine che però non arriverebbe alle parti alte della roccia di tufo che sebbene sembrerebbe più "asciutta" è anch'essa da sanare. Il resto è pieno di muffe, muschi verdi, colori neri in taluni angoli considerevoli e la sensazione di acqua a contatto delle mani è fortissima.
L'unica certezza è nel vespaio su igloo per il pavimento che però è su due livelli al piano seminterrato 2. Altro problema che la ristrutturazione esterna non prevede intonaco perché centro storico, indi per cui solo consolidamento e restauro del tufo senza nessuna coibentazione se è corretto il termine.
Se qualcuno è in grado di darmi suggerimenti gliene sono grato in anticipo.
Inoltre desidero sapere se il proprietario del piano ultimo col quale insieme abbiamo obbligo della ristrutturazione della facciate, ha obblighi circa i lavori di risanamento delle infiltrazioni d'acqua sotterranee e di risalita.

Grazie.
  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 15 Ottobre 2007, alle ore 06:31
    Bisogna vedere la situazione, che cmq appare alquanto critica. Credo sia giusta la persona che ha detto che c'è poco da fare, il tufo è una brutta bestia.

    Rispondo all'ultima domanda. Tutto il condominio è obbligato se ci sono infiltrazioni in muri portanti o fondamenta, un po' come il tetto....il problema è come intervenire efficacemente.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img couguida
Buonasera a tutti, sto valutando l’acquisto di un immobile da ristrutturare. Ne ho visionato uno a piano terra di circa 80mq. É una soluzione esposta su un solo...
couguida 13 Agosto 2022 ore 10:38 11
Img angiolino passarini
Salve a tutti,una grandinata mi ha distrutto il tetto di un magazzino/garage e non ho le possibilità di far eseguire i lavori a una impresa.Vorrei pertanto acquistare il...
angiolino passarini 11 Agosto 2022 ore 18:06 1
Img violas
Buongiorno a tutti, mi chiamo Viola e avrei bisogno di alcune delucidazioni.Sto per rogitare la mia prima casa. Il mutuo e l'intestazione della casa è soltanto a nome mio...
violas 09 Agosto 2022 ore 16:12 4
Img gabridi
Con il bonus 100 mi è stato installato un impianto fotovoltaico da 4 Kw esposto a nord nonostante la possibilità di utilizzare altre falde (la mia casa è una...
gabridi 09 Agosto 2022 ore 16:09 2
Img ggianne
Salve,sto valutando una vendita di un appartamento tramite agenzia immobiliare.La casa ha avuto problemi in passato, in quanto i professionisti a cui ci eravamo affidati hanno...
ggianne 09 Agosto 2022 ore 16:05 3
REGISTRATI COME UTENTE
339.528 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//