menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2007-07-10 17:31:10

Rimozione intonaco volte a botte


Pab
login
12 Giugno 2007 ore 18:57 10
Gentili utenti,
sono un nuovo iscritto, e da poco ho acquistato un cascinale che sto ristrutturando. I lavori più importanti ovviamente li sta eseguendo un impresa, ed io mi diletto, vista anche la mia passione per il faidate, con i piccoli (a volte anche grandi...sigh...) lavori.
Ho due domande da porVi:

La prima riguarda la rimozione dell'intonaco dal soffitto di tre locali per un totale di circa 300mq, dove voglio portare a vista l'antico splendore di mattoni rossi. Sono indeciso tra tre opzioni...
1)Scalpellatore HILTI da 4kg (L'attrezzo ce l'ho già)
2)Scrostatore ad aria compressa(quale compressore:25/50/100/200 litri?)Dovrei acquistare il compressore
3)A mano con mazzetta da 800g e scalpello da 60mm...sigh...
Da tenere presente a mio avviso, che in alcuni punti, dove è più umido, l'intonaco a calce si rimuove facilmente con lo scalpellino a mano, ma dove è più sano è davvero duro!

La seconda domanda riguarda la rimozione di circa 50mq di tavelle in cotto dell'800 fatte a mano posate a pavimento. Qual'è la procedura migliore per rimuoverle senza romperle? Posso usare lo scalpellatore con la sola vanghetta infilandola sotto la tavella o devo prima scalpellare tutto intorno? O ancora conviene a mano? (Ho già provato ma è davvero dura!!!)
Vi ringrazio in anticipo per i numerosi consigli che mi potrete postare, ed approfitto per salutarVi tutti cordialmente!
Paolo
  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Giugno 2007, alle ore 20:01
    Tenere 4kg in alto non è facile dopo un po sembra un quintale ,il martellino ad aria compressa dovrebbe essere piu leggero,non so s hai occasione pesane uno,se lo vuoi fare a mano usa uno scalpello piu stretto e una mazzetta da 1200g,lavora piano e porta la mazzetta sempre dietro l'orecchio,per far penetrare uno scalpello da 60mm ai voglia di picchiare.
    per il pavimento se sono sempre incollatre bene è un casino,spaccata la prima dovresti andare nel mazzetto e spaccare direttamente quello poi una volta tolte le puoi pulire

  • pab
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2007, alle ore 11:44
    Grazie Radiante per i tuoi preziosi consigli, in particolare per la mazzetta, lo scalpello e la posizione di partenza del colpo...molto interessante! Proverò sicuramente...
    Per quanto riguarda il compressore mi piacerebbe davvero provare...quale capacità mi consigli? un 50lt può essere sufficiente?? Alcuni mi parlano addirittura di 100/200lt...che ne pensi?
    Per le tavelle proverò sicuramente nel modo in cui mi hai consigliato...ma sono così fragili e pregiate che romperle è un attimo!!!
    Grazie ancora per le risposte!
    Paolo

  • scarall
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2007, alle ore 11:59
    ... Auguri per il lavorone che ti accingi a fare, anche io ho scrostato un soffitto a volta, ma sa che soddisfazione dopo? Io ho fatto tutto a mano la superficie era piu' piccola 60 Mq per evitare di danneggiare i mattoncini, dopo aver scrostato ho pulito la volta sabbiandola, io credo che con un compressore di 50 litri non ci dovrebbero essere problemi (io ho usato quello), certo da 100 non e' male ma poi lo usi? Sicuramente per hobby quindi perche' spendere tutti sti soldi? Comunque come dice radiante potresti comprare uno scalpellatore ad aria compressa pero' stai attento ai mattoncini... ti scazza alquanto se gli dai qualche colpo e li sbecchi, per quanto riguarda le piatrelle in cotto smontarle non de'essere un problema, io quelle un po' difficili gli ho battuto su con un pezzo di legno e son venute via poi le ho immerse nell'acqua per un'oretta e poi con una spazzola quelle in ottone le ho pulite, nell'acqua ho messo una punta di acido ma proprio poco per paura di rovinarle e sono vesute davvero bene, comunque con olio di gomito ed un po di pasienza vedrai che verra' benissimo e sara' un orgoglio portare gli amici in quei locali che hai restaurato tu

    Ciao e Buon lavoro

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2007, alle ore 12:42
    Gia che siamo in pista balliamo,se prendi un compressore prendilo professionale ,un 100l dovrebbe andare bene,i comp professionali hanno il compressore con trazione a cinghia,il motore soffre meno in caso di guasto smonti il motore e lo sostituisci

  • pab
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2007, alle ore 15:02
    Sì Scarall...la soddisfazione del lavoro fatto da soli non ha eguali! Ed in più mi diverto pure...faccio un pò di movimento e fa pure bene alla salute...alla faccia di quelli che vanno in palestra...provate a martellare per credere...hi...hi...hi...
    Mi sa che la prossima settimana mi vado a vedere un bel compressorino...sono proprio indeciso adesso sul 50 o 100lt...in effetti un compressore troppo grande può servirmi adesso per sveltire il lavoro, ma è pur sempre vero che non devo rispettare nessun termine ed anche se ci impiego 10gg a fare tutto invece di 5 poco importa...e poi mi ci vuole un camioncino per trasportarlo un 100lt...!!!
    Ancora una domanda...quale scalpello conviene usare per la pistola ad aria? E' davvero pericoloso scheggiare i mattoni con tale metodo? La potenza è così devastante?
    Grazie ancora per i Vostri preziosi interventi!
    Paolo

  • pab
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Giugno 2007, alle ore 18:58
    Dunque, vi volevo aggiornare sull'avanzamento lavori. Ho seguito i Vostri consigli ed ho acquistato il compressore, un Balma professionale con trazione a cinghia da 2HP e 100Lt...è un bel bestione...e la prossima settimana lo proverò.
    Per quanto concerne le tavelle in cotto, me le sono smontate tutte...c.a.400 con lo scalpellatore Hilti...e sono andato da favola...in 7 ore ho fatto tutto...ma non come mi avevano consigliato...mi avevano detto di usare la vanghetta curva ed infilarla sotto la tavella...beh, ho provato due volte e due volte le ho spaccate a metà...ho allora cambiato scalpello con uno da 40mm diritto, e scalpellato nelle fughe ai 4 lati...venivano via con le vibrazioni dello scalpellatore al minimo che era un piacere! Non ne ho più rotta una!
    Adesso mi rimane il lavorone più duro! La scrostatura delle volte...Ho provato con l'Hilti ma è uno, troppo pesante (4kg), due, troppo potente, tre, occorre spingere per scalpellare...non penso proprio sia l'attrezzo adatto. Quindi proverò con il compressore ed il martellino ad aria...Adesso dovreste dirmi, secondo Voi, se esistono vari tipi di scalpelli, misure, ecc...e modalità di utilizzo...
    Grazie per le info!
    Saluti a tutto il forum!
    Paolo

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 00:05
    Per il martello ad aria esistono una valanga di scalpelli ,da quelli per edilizia a quelli per scultura,buon lavoro

  • pab
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 12:10
    Ah...bene! E quale mi consigli per la scrostatura...largo 10,20,30,40,...60mm???

  • pab
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Luglio 2007, alle ore 16:34
    Rieccomi...questo fine settimana ho provato la nuova attrezzatura per scrostatura...compressore Balma 100lt 2HP e martello ad aria Valex...diciamo pure che in alcuni punti dell'intonaco è uno spasso...ma in altri è troppo potente, e quindi occorre andare con martello e scalpello manualmente...i mattoni sono così fragili e l'intonaco altrettanto che facilmente si trapassa il tutto...Ovvio che comunque l'ideale sarebbe scalpellare manualmente...ho fatto una volta di c.a. 15mq (10 ore di lavoro) e non ho scheggiato un mattone...ieri ho fatto 2 volte da 30mq totali (in 8 ore soltanto!) e di scheggiature ce n'erano parecchie...che dite con la sabbiatura spariranno?? Non sono scheggiature profonde ovviamente...!
    Un problema importante degli scalpellatori ad aria leggeri è la scarsa disponibilità di scalpelli ad attacco esagonale...il più largo che ho trovato è da 20mm...quindi entra che è un piacere, ed allunga i tempi di lavoro...ho girato un sacco di magazzini edili, ma nulla... tutti stretti...sapete se esistono e dove posso trovarli???
    Saluti a tutti!
    Paolo

  • docteur
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Luglio 2007, alle ore 17:31
    Dato che non devi pagare la mano d'opera non hai fretta di fare i lavori se vuoi fare un capo lavoro io consiglierei una scrostatura rigorosamente a mano dopo esegui la stuccatura con sabbia rossa impastata in dosaggio opprtuno con calce cemento bianco e ..................... otterrai un lavoro molto simile all'originale con la consistenza dei materiali moderni ( pero dubito che dalle tue parti riuscirai a trovare la sabbia rossa)

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img martuans
Buonasera,sono in un appartamento in affitto con contratto 4+4 con cedolare secca, vorrei sapere gentilmente alla fine degli 8 anni, se non ho ricevuto nessuna comunicazione dal...
martuans 13 Luglio 2024 ore 14:19 6
Img couguida
Ciao, a tutti e grazie ancora per l'idea della cabina armadio, purtroppo prima di realizzarla devo sistema piano terra.Ho bisogno ancora del vostro aiuto per la cucina. Pensavo...
couguida 13 Luglio 2024 ore 14:04 21
Img mel bird
Salve, ho una cucina costruita su misura in legno da un falegname più di 20 anni fa e purtroppo è ridotta male ormai, specialmente il ripiano pieno di graffi e di...
mel bird 13 Luglio 2024 ore 13:41 6
Img yaburetamr
Buonasera,scrivo sperando di trovare aiuto per la mia situazione disperata. Ho acquistato un piccolo bilocale in un palazzo in classe B di 11 piani che ha circa 10 anni. io sono...
yaburetamr 11 Luglio 2024 ore 15:06 5
Img trinakriae
Buongiorno a tutti,desidero chiedere un parere su un contenzioso condominiale. Sono locatario di un appartamento situato in un edificio con altre tre abitazioni e due terrazze...
trinakriae 10 Luglio 2024 ore 15:16 1
347.058 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI