Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2019-06-25 08:53:24

Quanto posso caricare una trave in c.a. ?


Wilaf
login
08 Ottobre 2007 ore 20:15 11
Sotto un determinato punto del pavimento di un appartamento ho una trave in c.a. da 35x30 luga mt 4.50.
Dovrei (uso il condizionale) metterci dei mobili in ferro su tutta la lunghezza della trave.
Il totale del peso ripartito su un'area di 4.50 x 1.10 (tutta la trave in sintesi) è di 4.000 Kg (circa 900 kg ogni ml di trave) .
E' troppo o siamo nei parametri di portata di una trave in c.a. ?
  • wilaf
    Wilaf Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2007, alle ore 12:00
    ...sotto la trave c'è un muro di forati di 30 cm a filo della trave, pertanto è una trave poggiata.
    Posso caricarla ?

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2007, alle ore 13:32
    Dovresti parlarne con un ing. strutturale ,cioè vuoi montare una scaffalatura da 4 tonnellate?

  • wilaf
    Wilaf Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2007, alle ore 15:19
    Cioè vuoi montare una scaffalatura da 4 tonnellate?

    Non sono valori fuori dal mondo.
    Se una trave da 4.50 può anche sopportare una muratura di 4.50x3.30x0.3 ad un peso specifico di 900 Kg/mc siamo anche con il solo muro a 4 tonnellate su tutta la lunghezza della trave.
    Mi sa che la risposta me la sono dato gia' da solo ma se capitasse un ing. su questo forum e potesse confermare...

  • torpedine
    Torpedine Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2007, alle ore 16:35
    Cioè vuoi montare una scaffalatura da 4 tonnellate?

    Non sono valori fuori dal mondo.
    Se una trave da 4.50 può anche sopportare una muratura di 4.50x3.30x0.3 ad un peso specifico di 900 Kg/mc siamo anche con il solo muro a 4 tonnellate su tutta la lunghezza della trave.
    Mi sa che la risposta me la sono dato gia' da solo ma se capitasse un ing. su questo forum e potesse confermare...

    Non sono un ingegnere strutturale, ma quando dimensiono un telaio devo tener conto del peso proprio della struttura, dei carichi accidentali che deve sopportare anche delle tamponature. Addirittura dovrei tener conto dell'azione irrigidente della tamponatura sul telaio in C.A. nel valutare la reazione sismica, poichè la muratura diventa un puntone che impedisce alcuni movimenti in caso di sisma.
    Insomma, le variabili a volte sono più di quelle che si pensano, per cui un ing. strutturale è l'unica figura adatta a ripsonderti in maniera esauriente.

  • keuda
    Keuda Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2007, alle ore 16:42
    Considera che un solaio adibito a civile abitazione dovrebbe poter portare da normativa 200 kg/mq.
    Quindi se sui due lati degli scaffali lasci liberi almeno due metri di pavimento (due da un lato e due dall'altro), considerando che lo scaffale occupi altri 50 cm, puoi caricare senza problemi 900 kg/m (200x4,5=900).
    Ovviamente partendo dal presupposto che la trave sia correttamente dimensionata e non degradata.
    Se hai dubbi metti tre puntelli da carpentiere sotto la trave a circa 1 cm dalla trave e poi carica lentamente la scaffalatura. Se la trave arriva ad appoggiarsi ai puntelli, se scricchiola o produce rumori sinistri, se si fessura all'intradosso, fermati immediatamente, scarica tutto e schiama un ingegnere.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Ottobre 2007, alle ore 06:23
    Secondo me no fare ciò che dice Keuda...... se provi con i puntali a parer mio quando la trave scricchiola o si abbassa e produce rumuri sinistri è già troppo tardi......chiama un ing.

  • wilaf
    Wilaf Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Ottobre 2007, alle ore 07:47
    Secondo me no fare ciò che dice Keuda...... se provi con i puntali a parer mio quando la trave scricchiola o si abbassa e produce rumuri sinistri è già troppo tardi......chiama un ing.

    Quella di Keuda era sicuramente una risposta "scherzosa".

  • torpedine
    Torpedine Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Ottobre 2007, alle ore 08:07

    Quella di Keuda era sicuramente una risposta "scherzosa".

    Dubito.
    Capisco che mandare in fase plastica un trave in C.A. significa snervare i ferri e rompere il calcestruzzo nella parte inferiore.. ma ha fatto i calcoli per cercar di distribuire il carico concentrato.....

  • keuda
    Keuda Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Ottobre 2007, alle ore 09:27
    La mia non era una risposta scherzosa.
    Se effettivamente non carichi una fetta di solaio di 4,5 m la trave dovrebbe portare il carico dei tuoi scaffali.
    Per averne la certezza assoluta e rigorosa un ing. (tra l'altro io sono un ingegnere civile) ha due strade:
    1) rompere il copriferro della trave, misurare i ferri, prelevarne un campione e farlo rompere in laboratorio, prelevare delle carote di cls e farle rompere, rifare i calcoli e... per esperienza diretta vi assicuro che per questa strada si arriva spesso a scoprire che dal punto di vista teorico la trave non porta il carico previsto in quanto il calcestruzzo in opera è sempre peggiore del previsto, le staffe spesso non sono montate come dovrebbero, ecc.
    2) effettuare una prove di carico sostanzialmente identica a quella che ti ho descritto salvo che mentre si carica bisognerebbe mettere tre flessimetri per verificare la freccia istantanea... la prova fatta dall'ing. con i flessimetri dà qualche garanzia in più di quella casalinga in quanto si riesce a verificare l'inizio della fase plastica con un po' più di anticipo che ad occhio. Non è però priva di rischi perché comunque, se la trave è molto armata, c'è il rischio che ceda il cls prima dello snervamento dell'acciaio e la trave schianti senza preavviso (non a caso vanno messi i puntelli). Con questo metodo si ottiene sempre una portata molto superiore a quella ottenuta per via teorica in quanto il c.a. ha delle risorse "nascoste" che non possono essere prese in considerazione per via teorica.

    Se fosse casa mia proverei a caricare (a patto che la trave sia in buone condizioni e non sia stata realizzata da più di 70 anni) ma, visto che ormai ti ho detto che sono un ingegnere, la deontologia professionale mi impone di consigliarti di chiamare un altro ingegnere.

    Buon lavoro.

  • torpedine
    Torpedine Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Ottobre 2007, alle ore 15:56
    Se la trave è molto armata, c'è il rischio che ceda il cls prima dello snervamento dell'acciaio e la trave schianti senza preavviso (non a caso vanno messi i puntelli).


    Stai ipotizzando il collasso per eccessiva compressione del cls, quindi nella parte superiore; io ipotizzavo la rottura del calcestruzzo nella parte inferiore, per trazione, ritenendo più probabile lo snervamento dei ferri in fase plastica.

    Come dici tu dipende da come è armata la trave; se è una costruzione recente ben progettata da uno che ha una minima idea di come collassa una struttura in caso di sisma credo che si snervino prima i ferri in modo da assorbire il carico con la deformazione.
    Se invece fosse super armata come giustamente dicevi tu viene giù senza troppo preavviso.

    Trovo interessante ed esauriente la tua risposta.

  • pucy&paty
    Pucy&paty Ricerca discussioni per utente Keuda
    Martedì 25 Giugno 2019, alle ore 08:53
    La mia non era una risposta scherzosa.
    Se effettivamente non carichi una fetta di solaio di 4,5 m la trave dovrebbe portare il carico dei tuoi scaffali.
    Per averne la certezza assoluta e rigorosa un ing. (tra l'altro io sono un ingegnere civile) ha due strade:
    1) rompere il copriferro della trave, misurare i ferri, prelevarne un campione e farlo rompere in laboratorio, prelevare delle carote di cls e farle rompere, rifare i calcoli e... per esperienza diretta vi assicuro che per questa strada si arriva spesso a scoprire che dal punto di vista teorico la trave non porta il carico previsto in quanto il calcestruzzo in opera è sempre peggiore del previsto, le staffe spesso non sono montate come dovrebbero, ecc.
    2) effettuare una prove di carico sostanzialmente identica a quella che ti ho descritto salvo che mentre si carica bisognerebbe mettere tre flessimetri per verificare la freccia istantanea... la prova fatta dall'ing. con i flessimetri dà qualche garanzia in più di quella casalinga in quanto si riesce a verificare l'inizio della fase plastica con un po' più di anticipo che ad occhio. Non è però priva di rischi perché comunque, se la trave è molto armata, c'è il rischio che ceda il cls prima dello snervamento dell'acciaio e la trave schianti senza preavviso (non a caso vanno messi i puntelli). Con questo metodo si ottiene sempre una portata molto superiore a quella ottenuta per via teorica in quanto il c.a. ha delle risorse "nascoste" che non possono essere prese in considerazione per via teorica.

    Se fosse casa mia proverei a caricare (a patto che la trave sia in buone condizioni e non sia stata realizzata da più di 70 anni) ma, visto che ormai ti ho detto che sono un ingegnere, la deontologia professionale mi impone di consigliarti di chiamare un altro ingegnere.

    Buon lavoro.
    Buongiorno, io ho il tetto di casa con sopra un terrazzo, costruito negli anni 50, utilizzando come travi dei binari ferroviari, uno ogni 80 100 cm, e di circa 4,5 metri di lunghezza, ho montato sopra una piscina autoportante di 3 metri di diametro, ma mi chiedevo se il peso non sia eccessivo

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img andgio1976
Buongiorno,vi contatto perchè sto ristrutturando casa, la mia domanda è la seguente: è possibile usufruire dello stato avanzamento lavori (SAL) con la...
andgio1976 10 Maggio 2021 ore 18:20 1
Img sscoccimarro
Buongiorno,ho acquistato un appartamento che non aveva il certificato di agibilità in quanto ante 1930.Ho effettuato poi dei lavori di manutenzione straordinaria mediante...
sscoccimarro 10 Maggio 2021 ore 18:14 3
Img freli
Buongiorno a tutti, Un anno fa ho comprato un appartamento che è due piani sopra l'autoclave condominiale, cosa che ignoravo, ma pur essendo l'edificio costruito nel 2008,...
freli 10 Maggio 2021 ore 15:43 24
Img c.s.
Buongiorno,sono arrivata a due possibili progetti per i bagni del mio appartamento da ristrutturare.Attualmente c'è un solo bagno con ingresso da corridoio e finestra...
c.s. 10 Maggio 2021 ore 06:59 3
Img spizzo
Salve a tutti,vorrei rifare la cucina, sono in affitto e quindi non vorrei spendere troppo, quindi ho visto che se vado su di una cucina di quelle chiamate "fisse", cioè...
spizzo 09 Maggio 2021 ore 14:24 7
REGISTRATI COME UTENTE
329.035 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//