Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2020-08-11 09:29:17

Problemi confinante impianti


Apache7
login
24 Giugno 2020 ore 07:35 10
Buongiorno a tutti,
scrivo nuovamente riguardo un appartamento che vorrei comprare in cui però ci sono due problemi e vorrei chiedervi consiglio.
1 - Il proprietario ha un grande appartamento ancora in corso di ultimazione, che sta dividendo in due unità, di cui una è quella di cui vorrei porvi i miei dubbi, e a cui sono interessato.
Dovendo fare la divisione tra i due appartamenti, si crea il problema per questa parete.
Allo stato attuale vi è una bozza di parete in cartongesso completa solo per un lato(pannelli montati solo su un lato) in cui passano dei tubi per l'altro appartamento.
Lui molto furbescamente ha detto che lascerà questa parete in cartongesso e la riempirà di lana roccia a spese sue, per uno spessore di 8 oppure 10 finito (non è stato specificato se metterà anche l'atro pannello dal mio lato, ed io dovrei appoggiarmi a questo facendo una parete mia.
Ma così facendo io sconfino solo nella mia proprietà e dovendo fare almeno 10 cm di muratura sono tutti dentro la mia metratura!
Ho capito che vuole spendere il meno possibile, lo vedo molto tirato, però secondo voi può essere una soluzione buona a livello di isolamento acustico principalmente, avere una parete di cartongesso da 10 o 8 cm (con un solo fianco pannellato) isolata con lana roccia all'interno + muro in muratura da 10 (quindi tavella da 8 cm+2 intonaco)?
Inoltre non mi sembra giusto che la maggior porzione di muro debba ricadere quasi tutto nella mia metratura!
2- Su una altra parete divisoria in muratura c'è un suo bagno confinante con me e nella parete quindi ci sono tutti i tubi e impianti di scarico che arrivano a filo muro mio, in pratica io come devo fare a far passare i miei tubi e ad isolare se ho tutta quella roba?
Non voglio togliere ulteriore spazio a me addossando un'altra parete per andare a chiudere i suoi tubi, credo che dovrebbe tirarseli lui più indietro nel suo appartamento o no?
Come mi dovrei comportare secondo voi?
Posso pretendere che faccia questa modifiche è un mio diritto?
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 24 Giugno 2020, alle ore 17:16
    Buongiorno Apache. Pretendere le modifiche di cui sopra è un Suo diritto, nel senso che, comportando degli oneri per Lei l'accettazione di quanto progettato dal committente, il Suo acquisto si deprezza. Si pone, tra l'altro, un problema di garanzie, visto che Lei acquisterebbe dal committente dei lavori, che non è un costruttore, e non è tenuto a offrire le tutele di cui al D. Lgs. 122/2005, art. 4.

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 25 Giugno 2020, alle ore 09:46
    Ma,
    si sente odore di fregatura ma non si potrebbe obbligare il vicino ad arretrare tubature e pareti? oppure verificare da pianta catastale quali sono i veri cm quadri di uno e dell'altro.:-((

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 25 Giugno 2020, alle ore 15:28
    Buon pomeriggio Apache. Mi piacerebbe dare una lettura alla Sua proposta d'acquisto, o contratto preliminare, se siete già in tale fase di trattative...

  • apache7
    Apache7 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 9 Agosto 2020, alle ore 16:37 - ultima modifica: Domenica 9 Agosto 2020, all or 16:38
    Buongiorno, chedo scusa se rispondo solo ora, ma le trattative sono state piuttosto lunghe e sono ancora in attesa dell'approvaz del mutuo dalla banca, comunque confido ancora di comprare.Premetto che dagli accordi con il proprietario non sono riuscito a psuntare niente quindi farò tutto a mio carico muri e quant'altro...è stata dura e comunque non ci sono riuscito a convicerlo...Ho un altro problema tra l'altro che riguarda i rapporti aeroilluminati. ho poca sup per le finestre e vorrei sfruttare il portone d'ingresso che da sull'esterno cortile. se calcolo le dimensioni del vano portone avrei uno standard di 210x100 c.ca, ma dovendolo fare con vetro mi chiedo come vengono considerati i portoni con pezzi di vetro e non proprio completamente vetrati? mi spiego meglio. Se prendessi un portone completamente vetrato raggiungerei il mio scopo, perchè ottempererei ai rapporti aeroilluminati, ma se dovessi prendere un modello tipo all'inglese con 4 ritagli di vetro al suo interno e una piccola mezzaluna alla sommità come viene calcolata la superficie vetrata? bisogna misurare i pezzi di vetro al suo interno? grazie a tutti

  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Lunedì 10 Agosto 2020, alle ore 08:56
    Salve Apache7 Nabor le ha dato un ottimo consiglio, se posso, pur non conoscendo le sue esigenze, dalle sue parole ho un brutto presentimento, io le sconsiglierei l'acquisto.

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Claudiotermografia
    Lunedì 10 Agosto 2020, alle ore 09:53
    Salve Apache7 Nabor le ha dato un ottimo consiglio, se posso, pur non conoscendo le sue esigenze, dalle sue parole ho un brutto presentimento, io le sconsiglierei l'acquisto.
    Lo penso pure io, ma alla fine è giusto che ognuno decida sui propri interessi, si può annegare sia in un mare grande, sia in un mare piccolo.frown

  • apache7
    Apache7 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Agosto 2020, alle ore 15:57
    Vi ringrazio per le risposte, forse avrei dovuto aprire un altro post, poichè la mia richiesta è questa, quella postata nell'ultimo messaggio:Buongiorno, chedo scusa se rispondo solo ora, ma le trattative sono state piuttosto lunghe e sono ancora in attesa dell'approvaz del mutuo dalla banca, comunque confido ancora di comprare.Premetto che dagli accordi con il proprietario non sono riuscito a psuntare niente quindi farò tutto a mio carico muri e quant'altro...è stata dura e comunque non ci sono riuscito a convicerlo...Ho un altro problema tra l'altro che riguarda i rapporti aeroilluminati. ho poca sup per le finestre e vorrei sfruttare il portone d'ingresso che da sull'esterno cortile. se calcolo le dimensioni del vano portone avrei uno standard di 210x100 c.ca, ma dovendolo fare con vetro mi chiedo come vengono considerati i portoni con pezzi di vetro e non proprio completamente vetrati? mi spiego meglio. Se prendessi un portone completamente vetrato raggiungerei il mio scopo, perchè ottempererei ai rapporti aeroilluminati, ma se dovessi prendere un modello tipo all'inglese con 4 ritagli di vetro al suo interno e una piccola mezzaluna alla sommità come viene calcolata la superficie vetrata? bisogna misurare i pezzi di vetro al suo interno? grazie a tutti

  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia Apache7
    Lunedì 10 Agosto 2020, alle ore 16:06
    vi ringrazio per le risposte, forse avrei dovuto aprire un altro post, poichè la mia richiesta è questa, quella postata nell'ultimo messaggio:Buongiorno, chedo scusa se rispondo solo ora, ma le trattative sono state piuttosto lunghe e sono ancora in attesa dell'approvaz del mutuo dalla banca, comunque confido ancora di comprare.Premetto che dagli accordi con il proprietario non sono riuscito a psuntare niente quindi farò tutto a mio carico muri e quant'altro...è stata dura e comunque non ci sono riuscito a convicerlo...Ho un altro problema tra l'altro che riguarda i rapporti aeroilluminati. ho poca sup per le finestre e vorrei sfruttare il portone d'ingresso che da sull'esterno cortile. se calcolo le dimensioni del vano portone avrei uno standard di 210x100 c.ca, ma dovendolo fare con vetro mi chiedo come vengono considerati i portoni con pezzi di vetro e non proprio completamente vetrati? mi spiego meglio. Se prendessi un portone completamente vetrato raggiungerei il mio scopo, perchè ottempererei ai rapporti aeroilluminati, ma se dovessi prendere un modello tipo all'inglese con 4 ritagli di vetro al suo interno e una piccola mezzaluna alla sommità come viene calcolata la superficie vetrata? bisogna misurare i pezzi di vetro al suo interno? grazie a tutti
    Solitamente il rapporto aereo illuminante è 1/8 della superficie della stanza, ma questo può variare in base alla destinazione d'uso e al regolamento comunale per tanto non è possibile risponderle in modo preciso

  • apache7
    Apache7 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Agosto 2020, alle ore 16:10
    Ok, so che èun ottavo, ma io ho fatto un'altra domanda, se leggete bene

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Agosto 2020, alle ore 09:29
    Ciao,io credo "anche se parlo da profano" che il portone vetrato anche se in presenza di qualche modanatura o riquadro, porti sempre luminosità, quindi il rapporto aeroilluminante dovrebbe essere lo stesso di una finestra che a volte monta l'inglesina.:-))

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img faledward
Ciao a tutti! Vorrei sapere come si precede nella situazione di dover rifare gli impianti elettrici e idraulici con un pavimento a parquet.C'è la necessità di...
faledward 02 Giugno 2017 ore 09:24 7
Notizie che trattano Problemi confinante impianti che potrebbero interessarti


Modifiche elettriche in casa

Impianti - Come fare e cosa fare quando c'è la necessità di modificare un impianto elettrico per installare una luce o una presa aggiuntiva in un ambiente sprovvisto.

Impianto elettrico a vista: sei differenti soluzioni

Impianti elettrici - Un impianto elettrico a vista può essere una valida alternativa al tradizionale impianto sottotraccia. Ecco le possibilità e le novità che ci offre il mercato.

Tecnologia per la sicurezza in casa

Impianti - Gli impianti di sicurezza per la casa si dividono in due grandi gruppi: quelli per difendere la casa da intrusioni esterne e quelli per l'incolumità degli occupanti.

Cavi elettrici in casa

Impianti elettrici - Semplici osservazioni e salde conoscenze di base possono farci capire i principi e le modalità con cui è stato realizzato l'impianto elettrico di casa.

Contropareti su superfici curve

Ristrutturazione - Anche le tecnologie edilizie definite come sistemi a secco, possono essere impiegate per preservare la tipologia costruttiva originaria dei vecchi edifici.

Tubo Gas esterno in multistrato

Impianti idraulici - Le considerazioni di natura estetica, nel corso di interventi di ristrutturazione, hanno un peso determinante anche in merito ai percorsi degli impianti a rete.

Tecnologie del Freddo

Impianti - Condizionatori, fancoil e pannelli radianti sono le principali tecnologie per la climatizzazione estiva, ognuna ha vantaggi e svantaggi.

In arrivo il bonus per ristrutturare gli impianti elettrici in condominio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 1° gennaio 2020 i condomini che intendono ristrutturare vecchi impianti elettrici potranno fruire di un contributo fino a 1200 euro. È quanto previsto da Arera

Realizzazione di un impianto elettrico con canaline sottotraccia

Idee fai da te - Istruzioni dettagliate e passaggi illustrati per andare a realizzare fai da te un impianto elettrico con canaline sottotraccia, quindi non a vista o esterne.
REGISTRATI COME UTENTE
330.178 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//