Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-06-09 22:24:35

Problema apertura porta-finestra


Spleen_cels
login
09 Giugno 2015 ore 01:59 9
Buonasera a tutti, mi scuso anticipatamente per qualche errore, ma non ho dimestichezza con i forum, non so bene come funziona, ma leggendo qualche post ho pensato di proporre a voi un mio problema. spero di non aver sbagliato topic.
Allora, recentemente ho preso la decisione di uscire da casa dei miei, ho un lavoro con regolare contratto e ho cercato qualcosa di stabile e piccolo.
Ho trovato un monolocale ad un prezzo molto buono, indipendente, nessun vicino intorno a parte sul retro.
Sito in una strada chiusa.
La proprietaria molto disponibile, ci siamo accordati tramite agente immobiliare.
La casa dispone di un piccolo giardino recintato, con apertura esterna, ossia l'ingresso è esterno (accanto alla porta d'ingresso).
Parlando con l'agente immobiliare, ho chiesto di proporre alla proprietaria la possibilità di una porta finestra, datosi che il giardino è dall'altra parte della parete.
Mi hanno detto che era anche stato previsto dal vecchio progetto della casa, e che siccome la stanno ristrutturando, possono benissimo farla.
Mi sono proposta per dividere magari le spese e partecipare, datosi che non è una richiesta semplice.
Sembrava tutto apposto.
Oggi mi chiama l'agente immobiliare, dicendo che hanno parlato con la proprietaria e dice che per il momento non è fattibile la porta-finestra, perché ci sono mille trafile, troppe problematiche e che il costo è sui 5'000.00 euro.
Come potete immaginare, non ho minima esperienza nell'argomento, essendo giovane ed essendo la prima volta che esco di casa.
Ho provato a chiedere se esistevano possibilità diverse, se c'era modo di risolvere, ma mi hanno posto l'argomento come la peggiore delle richieste, tanta la difficoltà.
La casa in questione, essendo un monolocale, ha soltanto due finestrelle molto piccole, nel bagno e accanto all'angolo cottura, sinceramente mi sembra assurdo che sia una cosa così complicata, ho dato la mia piena disponibilità, anche a livello economico, uno spazio ridotto con nemmeno un punto d'aria è soffocante.
L'agente immobiliare addirittura dice di aver proposto la realizzazione senza alcuna richiesta, essendo una casa vecchia, isolata e in una zona chiusa senza passaggi frequenti, concludendo che si tratta di una proposta impossibile, perché incorreremmo in multe salatissime e varie ripercussioni.
Provo a chiedere a voi informazioni più utili, magari esiste qualche piccola possibilità, non riesco a credere che sia così complesso.
Anche perché con me ho un'animale, e avere uno spazio esterno con accesso fuori dall'abitazione, sinceramente lo vedo pericoloso e scomodo.
Sono una ragazza sola, e la zona non è una delle migliori, ho paura di esser costretta a uscire dall'abitazione solo per accedere al giardino.
Oltretutto la proprietaria aveva accennato ad un'eventuale vendita, a cui io ho fatto una proposta, ma per il momento è ancora un'ipotesi.
Non so se la cosa influisca o meno, ma la casa è indipendente, non ha condominio.
Oltretutto il piccolo recinto è adiacente solo alla casa stessa, non disturba nessuno, essendo il recinto circostante molto alto da impedire la visibilità interna.
Insomma non danneggerebbe nessuno.
Spero qualcuno di voi possa darmi delucidazioni sull'argomento e magari la speranza che ci sia una soluzione fattibile..la casa mi piace, è perfetta per me, sia per il costo che la zona, e sinceramente al prezzo che abbiamo pattuito, non credo troverò nulla di simile..nella mia casa di famiglia purtroppo ci sono delle problematiche gravi e problemi di spazi, quindi la situazione è invivibile, devo uscire e alla svelta.
Ringrazio tutti anticipatamente per eventuali risposte, scusate la lunghezza, spero di esser stata abbastanza esplicativa.
Auguro una buona sera a tutti quanti.
Modificato il 09 Giugno 2015 ore 02:03
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 08:53
    Purtroppo è vero che ci sono molte complicazioni: ora cerco di spiegarti meglio.

    Quello che aveva pensato di fare l'agente immobiliare (aprire la finestra senza pratica edilizia) è purtroppo un abuso edilizio, e vista la crisi, i comuni per fare cassa mandano spesso i vigili o i loro architetti a controllare i lavori abusivi, e quando li trovano partono subito le multe! Le multe variano da 500 a 5000 €, anche se l'intervento, come nel tuo caso, non comporterebbe alcun aumento di superficie.

    In genere, per trasfromare una finestra in porta-finestra basta una pratica edilizia semplice, chiamata CIL o CILA, che non comporta lunghi tempi di attesa. Ma se si vuole allargare la finestra rompendo il muro, si va a intervenire sulle strutture portanti e già spesso a causa delle legge sulla prevenzione del rischio sismico occorre depositare il progetto esecutivo, firmato da un architetto o un ingegnere, e i costi salgono.

    Se invece l'edificio è vincolato come bene culturale o si trova in una zona con vincolo paesaggistico, serve addirittura chiedere anche il permesso della soprintendenza: questa pratica si chiama "nulla osta" nel primo caso e "autorizzazione paesaggistica" e va chiesta prima di presentare la pratica in Comune, e purtroppo prima di esprimersi la soprintendenza ha ben quattro mesi di tempo!

    Ecco, forse la casa che vorresti affittare si trova proprio in una zona con vincolo paesaggistico...

    Purtroppo è assurdo e ti do ragione, la burocrazia è allucinante e impedisce a noi architetti di lavorare, e danneggia l'economia del paese: penso a un artigiano che deve aspettare mesi per ampliare la sua officina, a un albergo che deve aspettare mesi per fare un bel pergolato sul tetto o rinnovare la cucina, a un barista o un ristoratore che ogni anno si svena con i dehors... Ma anche a una ragazza che non può uscire di casa perché semplicemente allargare una finestra diventa un incubo...

  • spleen_cels
    Spleen_cels Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 11:59
    Purtroppo è vero che ci sono molte complicazioni: ora cerco di spiegarti meglio.

    Quello che aveva pensato di fare l'agente immobiliare (aprire la finestra senza pratica edilizia) è purtroppo un abuso edilizio, e vista la crisi, i comuni per fare cassa mandano spesso i vigili o i loro architetti a controllare i lavori abusivi, e quando li trovano partono subito le multe! Le multe variano da 500 a 5000 €, anche se l'intervento, come nel tuo caso, non comporterebbe alcun aumento di superficie.

    In genere, per trasfromare una finestra in porta-finestra basta una pratica edilizia semplice, chiamata CIL o CILA, che non comporta lunghi tempi di attesa. Ma se si vuole allargare la finestra rompendo il muro, si va a intervenire sulle strutture portanti e già spesso a causa delle legge sulla prevenzione del rischio sismico occorre depositare il progetto esecutivo, firmato da un architetto o un ingegnere, e i costi salgono.

    Se invece l'edificio è vincolato come bene culturale o si trova in una zona con vincolo paesaggistico, serve addirittura chiedere anche il permesso della soprintendenza: questa pratica si chiama "nulla osta" nel primo caso e "autorizzazione paesaggistica" e va chiesta prima di presentare la pratica in Comune, e purtroppo prima di esprimersi la soprintendenza ha ben quattro mesi di tempo!

    Ecco, forse la casa che vorresti affittare si trova proprio in una zona con vincolo paesaggistico...

    Purtroppo è assurdo e ti do ragione, la burocrazia è allucinante e impedisce a noi architetti di lavorare, e danneggia l'economia del paese: penso a un artigiano che deve aspettare mesi per ampliare la sua officina, a un albergo che deve aspettare mesi per fare un bel pergolato sul tetto o rinnovare la cucina, a un barista o un ristoratore che ogni anno si svena con i dehors... Ma anche a una ragazza che non può uscire di casa perché semplicemente allargare una finestra diventa un incubo...
    Grazie Arch-ily, la tua risposta è veramente esplicativa.
    trovo davvero assurdo tutto questo! Mi stanno affittando una casa chiusa, un bunker in sostanza! E non riescono a trovare un modo per aprire uno spazio d'aria! Direi che intorno non c'è nulla di paesaggistico, né di monumentale, essendo in una strada chiusa e col passaggio pedonale che da su un pezzo di terra (spesso occupata da rom).
    Non c'è modo di appellarsi a qualcosa? Non esiste la possibilità di scavalcare e trovare una soluzione? Nemmeno se si tratta di vita, perché vivere in 30mq senza una finestra è veramente la morte.
    Io capisco la difficoltà, ma se nel progetto della casa già era programmata, non conta nulla vero? Avevano fatto le tracce e le piantine la riportano. Significa che nel muro era già stata prevista e fatti i relativi controlli no?
    ...poi si chiedono come mai le persone fanno tutto abusivamente! Gente che occupa case senza spendere una lira e io che devo fare mille trafile per avere un buco da cui vedere il sole...
    scusa lo sfogo ma davvero non ho parole..

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 12:13
    Guarda ti do ragione su tutta la linea!
    Se posso darti un consiglio cerca un'altra casa, magari meno isolata e più comoda: per una ragazza sola non è il massimo, può anche essere pericoloso...

  • spleen_cels
    Spleen_cels Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 12:34
    Guarda ti do ragione su tutta la linea!
    Se posso darti un consiglio cerca un'altra casa, magari meno isolata e più comoda: per una ragazza sola non è il massimo, può anche essere pericoloso...
    Purtroppo Arch-ily è quasi un'anno che cerco...lavoro in un bar, e col mio stipendio questo è quel che posso permettermi. Qui dove sto ormai devo uscire, siamo alle strette e il tempo è finito.
    sono mesi e mesi di annunci, visite, proposte, anche in case con altre persone ma niente.
    La casa è vicino al lavoro quindi la comodità è tutto. Non esiste una legge che obblighi ad aprire la finestra per vivere? Possono davvero affittare un monolocale che dispone di 20cm di finestra in un'angolo?
    Ho anche con me un gatto, quindi era perfetta per noi..a quel prezzo non troverò mai altro.

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 14:43
    Ci sono precisi riferimenti normativi su ogni regolamento edilizio: 1/8 della superficie di pavimento per gli edifici di nuova costruzione, e 1/16 in quelli esistenti.
    Ti consiglio quindi di controllare molto attentamente se il monolocale è autorizzato per la funzione residenziale (certe agenzie propongono come residenza locali in realtà autorizzati come magazzino: te ne accorgi subito perché la categoria catastale è C1 oppure C2, e non A2, A3 oppure A4 come la residenza).
    Ti segnalo anche un articolo che potrà esserti utile:
    Guida alla scelta di un monolocale

  • spleen_cels
    Spleen_cels Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 15:14
    Ci sono precisi riferimenti normativi su ogni regolamento edilizio: 1/8 della superficie di pavimento per gli edifici di nuova costruzione, e 1/16 in quelli esistenti.
    Ti consiglio quindi di controllare molto attentamente se il monolocale è autorizzato per la funzione residenziale (certe agenzie propongono come residenza locali in realtà autorizzati come magazzino: te ne accorgi subito perché la categoria catastale è C1 oppure C2, e non A2, A3 oppure A4 come la residenza).
    Ti segnalo anche un articolo che potrà esserti utile:
    Guida alla scelta di un monolocale
    Guarda..la cosa tragicomica della questione è che io davvero ho chiesto se fosse un ricavato, uno stabile c1 c2 e quant'altro, perché so che i prezzi sono inferiori..lui mi aveva assicurato che era un'appartamento. Mio padre mi aveva chiesto di informarmi su questioni tipo gas diretto o bombola e contatori, cosi mi sono vista tutte le informazioni possibili e ho letto di questa cosa dello stabile..
    fortuna non ho ancora firmato..mi hanno detto che probabilmente non ha l'abitabilità perché forse era un garage o cose cosi..

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 15:33
    Bella roba... controlla l'altezza: deve essere almeno 2,70.

  • spleen_cels
    Spleen_cels Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 18:50
    Bella roba... controlla l'altezza: deve essere almeno 2,70.
    Risolto il problema in parte...
    nella mia ignoranza ho chiesto aiuto ad un geometra, che parlando con l'agente immobliare è saltato fuori che questa "casa" è abusiva, e volevano addirittura vendermela. Avevano anche avuto il coraggio di alzare il prezzo.
    Sono completamente sbigottita da tanto schifo..agenzia di noto nome, che per anni affitta uno stabile abusivo, e scopro anche che loro tranquillamente ne erano al corrente.
    ringrazio di non aver firmato nulla..e molto demoralizzata vedo allontanarsi sempre più il sogno di una casa.
    Ringrazio infinitamente per le risposte e l'aiuto ricevuto, ringrazio che ancora esistono persone così.
    Grazie Arch-ily..

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Giugno 2015, alle ore 22:24
    Grazie cara, posso chiederti di dove sei?
    Nel frattempo, ti consiglio di inserire un post dettagliato nella sezione "Tutela dei consumatori": la tua esperienza servirà sicuramente ad altri.
    Mi puoi scrivere il nome del noto gruppo in privato?
    Grazie.
    E un enorme in bocca al lupo!

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img andrvici
Buonasera, ho appena acquistato una villetta a schiera che ha un balcone incassato, con 2 porte/finestra separate da un muro di circa 1,5 M di larghezza che, come da titolo,...
andrvici 02 Settembre 2020 ore 10:41 4
Img tizianam71
Ciao a tutti, dovrei spostare la porta della camera dei ragazzi con conseguente spostamento di parte di tramezzo, circa 10cm da una parte e 30/40 cm dall'altra + il pezzo sopra la...
tizianam71 15 Ottobre 2018 ore 14:42 3
Img maurizio35
Espongo la seguente situazione. In una unità immobiliare tipo villetta a schiera ( con due distinte rendite: appartamento (A2) / pertinenza (C6) ) si è riscontrato...
maurizio35 12 Luglio 2018 ore 11:31 4
Img nuova.condomina
Buonasera,ho acquistato un appartamento ed un box a pian terreno nello stesso condominio (rispettivamente sul fronte e sul retro del palazzo).Il box e l'appartamento sono...
nuova.condomina 08 Ottobre 2014 ore 15:17 1
Img claudioecinzia
Buonasera,vorrei acquistare una cucina in muratura.Un lato della cucina andrebbe montato su una parete su cui è posizionata una porta finestra.Vorrei dunque "trasformare"...
claudioecinzia 12 Marzo 2014 ore 20:23 3
Notizie che trattano Problema apertura porta-finestra che potrebbero interessarti


Sistemi di apertura dei serramenti

Infissi - La scelta dell'infisso non riguarda solo il colore, il materiale e il profilo, ma deve tenere conto anche di altri aspetti costruttivi e funzionali.

Vasistas

Infissi Esterni - Il vasistas è un tipo di apertura degli infissi in cui l'anta a vetri viene incernierata in basso e tenuta in posizione di massima apertura da due fermi laterali

Scegliere la finestra giusta

Infissi Esterni - Tipologie di finestre e serramenti adatti a mansarde e ambienti confinati in abitazioni con tetti a falde inclinate, per maggiore luce e minor ingombro degli spazi.

Finestre da tetto in legno

Infissi Esterni - I serramenti esterni rappresentano un punto delicato nell'involucro di un edificio, perché ne costituiscono un punto di discontinuità indispensabile...

ECLISSE 40, la nuova porta tridimensionale per la tua casa

Porte interne - La porta interna come elemento d'arredo tridimensionale con il suo telaio a vista inclinato e realizzato in alluminio anodizzato, questa è ECLISSE 40 Collection

Se la porta scorrevole scompare

Porte interne - La porta scorrevole si fonde con l'ambiente circostante in un continuum ornamentale e decorativo, caratterizzate dal montaggio a filo muro, senza stipiti e cerniere.

Porte accessibili

Normative - A proposito di barriere architettoniche: spesso i problemi per chi ha difficolta' motorie cominciano ancora prima di entrare in un ambiente.

La finestra multifunzione

Infissi - Un infisso moderno deve essere in grado di rispondere ad una molteplicità di funzioni:- aerazione controllata;- agevole pulizia e manutenzione;-

Maniglioni antipanico

Infissi - Caratteristiche e obblighi normativi di questo dispositivo di sicurezza antincendio.
REGISTRATI COME UTENTE
339.455 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//