Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Ducotone


Anonymous
login
02 Ottobre 2005 ore 12:15 12
Ciao a tutti, mi sono appena iscritto. Vi spiego il mio problema.
Ho da poco acquistato un appartamento disabitato da 9 anni e sto cercando di sistemarlo personalmente. Ho dovuto eliminare, con la spatola, una parte di vernice del soffitto del salotto di ingresso che era rigonfiato, fino ad attivare al cemento. Una buona parte di vernice è venuta via, ma il resto (oltre metà soffitto) non ne vuole sapere. Anche con il liquido sverniciante, niente, vengono via solo sottili strati il chè mi obbliga a ripetere più volte l'operazione sulla stessa superficie, con enorme dispendio di tempo e fatica. Ho portato un campione di vernice scrostata ad un negoziante di vernici e mi ha detto che è ducotone, e che lo sverniciatore fa molto poco. Come posso fare per eliminare il resto?
Grazie a chiunque, ciao

Nico
  • dam_all1
    Dam_all1 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 17:57
    Il ducotone lo si leva con l'acqua, ma non capisco perchè tu sia deciso a levarlo forzatamente. Il ducotone lo si usa molto per pitturare le pareti perchè è traspirante... se è ben attecchito alle pareti non mi sembra sia necessario eliminarlo occorre solo pitturarci su e magari fare qualche ritocchino con dello stucco prima di pitturare.
    Cmq aspetta il consiglio degli esperti del forum io ti ho dato il mio relativo alla esperienza di hobbysta
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 18:20
    Dam_all1, il problema è che da una parte era un po' rigonfiato a causa dell'umidità traspirata attraverso delle crepe del cemento del soffitto (sono all'ultimo piano). Per cui ho lavorato di spatola. Adesso mi ritrovo con un soffitto che per una parte ha il cemento scoperto e per il restante ha il ducotone super attecchito. Impensabile cercare di portare a pari, anche con più mani di aggrappante e vernice, fino a ritrovarmi nuovamente con un soffitto regolare. Ci sarebbero sempre degli scalini.
    rispondi citando
  • dam_all1
    Dam_all1 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 18:25
    Capisco ma in questo caso dove la parete è stata spatolata mi sa che devi fare intonacare, non è + una questione di ducotone (semplicissima pittura per muri)
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 18:36
    Dove c'è il cemento nudo (è un interno) passo due mani di aggrappante (o fissativo) e poi la pittura.
    rispondi citando
  • dam_all1
    Dam_all1 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 18:54
    Ho capito ma così non riesci a livellare... sicuramente con la spatola dove hai levato la pittyra cadente hai levato anche lo strato d'intonaco e quindi adesso ti ritrovi il dislivello.
    Puoi procedere anche stendendo in questo modo.
    1) sul cemento nudo stendi uno strato di cemento bianco
    2) stendi unno strato di stucco da muro
    3) scartavestra finemente
    4) se ci sono delle piccole crepe tipiche dell'applicazione dello stucco su una superfice vasta prova a dare una mano di pittura densa.
    5) scartavetra finemente
    6) adesso la parete dovrebbe essere livellata e liscia
    7) pittura con ducotone (di ottima marca), 2 o 3 passate
    rispondi citando
  • dam_all1
    Dam_all1 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 18:57
    Il problema e che non puoi levare il ducotone dove la pittura non di è rigonfiata, combineresci un macello e non riusciresti + ad avere una superfice liscia.
    Se non viene via vuol dire che è tutto ok e quindi devi lavorare dove è venuto via la pittura per ottenere dinuovo un livellamento dell'intera superfice o parete che sia
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Ottobre 2005, alle ore 20:35
    Ma a me hanno detto che con l'aggrappante posso andare direttamente sul cemento. Il lavoro che proponi tu è sicuramente di buon livello, ma non ho mai lavorato con il cemento. Una cosa non ho detto, non mi sono mai cimentato in questo tipo di cose. A questo punto se è necessario fare tutte queste cose mi sa che mi conviene pagare qualcuno.

    Sennò l'alternativa era procurarmi un flessibile e togliere il ducotone, poi passare un po' di mani di aggrappante ed infine la pittura. Come ti pare come soluzione?
    rispondi citando
  • dam_all1
    Dam_all1 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Ottobre 2005, alle ore 10:31
    Scusa che intendi con il termine flessibile??
    Lo conosco solo nel settore idraulico.
    La storia dell'aggrappante è ok ma quello serve solo per far attecchire la pittura ma se vuoi livellare il tutto o elimini la parte + alta (in qualche modo, magri usando una levigatrice con carta vetra grossa..si tratta solo di un bel polverone e un pò di tempo) o aumenti la parte più bassa ( procedendo come ti ho detto prima).
    Ciao buon lavoro
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Ottobre 2005, alle ore 20:08
    Con flessibile intendo la levigatrice, o smerigliatrice, non è che sia molto pratico, ma comunque un elettroutensile. Comunqeu ho capito che è un mezzo macello.
    rispondi citando
  • dam_all1
    Dam_all1 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Ottobre 2005, alle ore 10:19
    Dai non demoralizzarti pensa che quest'estate ho pitturato con ducotone il corridoio di casa mia e a fine asciugatura la pittura si è increspata a formare una specie di buccia d'arancia, che ho dovuto eliminare con cartavetra a mano per poi pitturare nuovamente (3 volte).
    Pensa che casino.
    Invece tu devi portare a nuovo un vecchio lavoro e quindi un pò di lavoro lo devi fà.
    CIao
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Ottobre 2005, alle ore 16:22
    Bhe, messa così sembro quasi fortunato
    rispondi citando
  • mariomornata
    Mariomornata Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 21 Ottobre 2005, alle ore 20:47
    Hai risolto con le tue pareti?
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
306.754 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie