Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2019-10-03 14:43:31

Costi manutenzione impianti


Ciao a tutti,
sto valutando l'acquisto di una villetta bifamiliare in classe A/3 che pertanto prevede la seguente impiantistica:
- impianto elettrico di livello 3 tarato a 6kw;
- pannelli fotovoltaici da 3kw;
- impianto di riscaldamento con pompa di calore Daikin (con accumulatore di calore e centralina di controllo) che provvede sia al riscaldamento a pavimento con pannelli radianti, sia all'acqua calda sanitaria;
- ventilazione meccanica controllata con recuperatore fresco/caldo al 90%, motore reversibile a corrente continua e termostato regolazione umidità.
Pompa di calore etc...sono posizionati in un locale tecnico confinante con l'abitazione.
La domanda è: premesso che è bello pensare a un'abitazione quasi auto-sufficiente a livello di consumi e che rispetta l'ambiente, si risparmia effettivamente sui consumi o no?
La mia paura si lega ai costi di manutenzione/pulizia/controllo di tutta questa roba, se ad esempio io risparmiassi anche 50€ al mese sui consumi (che avrei se non avessi questa impiantistica) ma poi devo pagarne 1.000€ e passa all'anno per i controlli e la pulizia etc...potete capire che il gioco non vale la candela se non per un semplice discorso di coscienza ambientale e di qualità della vita in casa.
Mi date qualche dritta sui costi legati a questo genere di impianti?
Grazie mille.
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Giovedì 3 Ottobre 2019, alle ore 14:36
    La sua riflessione è pienamente corretta. L'equazione meno impianti meno costi è concreta, sopratutto quando si parla di contratti manutentivi periodici, i quali possono sfociare in costi inaspettati davvero scoraggianti.

    Ma torniamo a noi, la casa "risparmia" se è isolata echi la usa non ha la pretesa di avere 24 °C in inverno quando magari fuori fa -10 e girare in mutande come se fosse agosto. Quindi oltre che all' isolamento c'è anche da considerare come la casa viene usata.

    A rigor di logica i costi "energetici" a cui va in contro non dovrebbero essere supriori a quelli apposti sul certificato APE della sua abitazione.

    La manutenzione purtroppo è un dato che non so quantificare, certo che chi fa da se fa per 3, se lei riesce almeno a pulirsi i filtri del climatizzatore e VCM in modo autonono, ha già fatto tanto, ma se ritiene di dover sottoscrivere un contratto di manutenzione le cose si complicano. In linea teorica la pompa di calore è quasi priva di manutenzione rispetto ad una caldaia tradizionale ma la VCM no vanno sostituiti i filtri anche ogni 6 mesi. Poi l'imprevisto può sempre accadere cosi come può succedere di trovarsi con un impianto fatto male o instalalto non a regola d'arte.

  • andrez76
    Andrez76 Ricerca discussioni per utente Claudiotermografia
    Giovedì 3 Ottobre 2019, alle ore 14:43
    La sua riflessione è pienamente corretta. L'equazione meno impianti meno costi è concreta, sopratutto quando si parla di contratti manutentivi periodici, i quali possono sfociare in costi inaspettati davvero scoraggianti.

    Ma torniamo a noi, la casa "risparmia" se è isolata echi la usa non ha la pretesa di avere 24 °C in inverno quando magari fuori fa -10 e girare in mutande come se fosse agosto. Quindi oltre che all' isolamento c'è anche da considerare come la casa viene usata.

    A rigor di logica i costi "energetici" a cui va in contro non dovrebbero essere supriori a quelli apposti sul certificato APE della sua abitazione.

    La manutenzione purtroppo è un dato che non so quantificare, certo che chi fa da se fa per 3, se lei riesce almeno a pulirsi i filtri del climatizzatore e VCM in modo autonono, ha già fatto tanto, ma se ritiene di dover sottoscrivere un contratto di manutenzione le cose si complicano. In linea teorica la pompa di calore è quasi priva di manutenzione rispetto ad una caldaia tradizionale ma la VCM no vanno sostituiti i filtri anche ogni 6 mesi. Poi l'imprevisto può sempre accadere cosi come può succedere di trovarsi con un impianto fatto male o instalalto non a regola d'arte.
    Grazie mille, condivido le sue riflessioni e la ringrazio per i suggerimenti.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img serenabosco
Che vantaggi ci sono a mettere il cappotto se poi bisogna arieggiare molto spesso all'interno degli appartamenti a causa della formazione di umidità? Non c'è il...
serenabosco 05 Dicembre 2020 ore 17:45 1
Img francocausio
Abito a Modena in una casa piuttosto grande (250 mq) da ca. 40 anni. Tutti i servizi energetici mi sono, da sempre, forniti da Hera. Nel 2016 ho pagato ad Hera tra luce, gas...
francocausio 08 Gennaio 2018 ore 12:22 1
Img xunmondomigliore
Se un condomino si distacca da un impianto condominiale dovrà continuare a partecipare alle spese di manutenzione dello stesso. L'impianto in questione è un impianto...
xunmondomigliore 16 Gennaio 2017 ore 09:03 4
Notizie che trattano Costi manutenzione impianti che potrebbero interessarti


Manutenzione ordinaria

Restauro edile - Manutenzione ordinaria, cosa si intende, quale tipologia di lavori della casa comprende, anche se spesso è confusa con la manutenzione straordinaria.

Impianto di riscaldamento, uso e spese

Condominio - Con l?autunno, come d?abitudine, si ripropongono tutte le tematiche inerenti l?uso dell?impianto di riscaldamento ed i relativi costi.Vediamo le

Riscaldamento: autonomo o centralizzato?

Ripartizione spese - L'impianto autonomo consente di impostare le temperature in base alle esigenze individuali, tuttavia non è detto che questo tipo di impianto porti sempre a dei consumi inferiori rispetto a quello centralizzato.

Materiali Pannelli Radianti

Impianti - I pannelli radiati in materiali plastici, installabili a pavimento quanto a parete e a soffitto, offrono molti vantaggi rispetto ai sistemi di riscaldamento standard.

Controlli impianti termici

Impianti - Con la riaccensione degli impianti termici e delle relative centrali una questione, che spesso ricorre, è quella dei controlli necessari per l'esercizio.

Impianti Idronici e Bollini Caldaie

Impianti - Per il corretto funzionamento degli impianti idronici è fondamentale la qualità dell'acqua, quando il generatore è una caldaia il bollino ne certifica la manutenzione.

Scelte Impianti Riscaldamento

Impianti - Diversi fattori influenzano la scelta di un impianto di riscaldamento al servizio di un edifici, tra questi la localizzazione dei manufatti ed il loro isolamento termico.

Come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento centralizzato?

Ripartizione spese - Ecco alcuni motivi e alcune informazioni su come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento condominiale, ma per farlo bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti.

Novità per impianti di riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Dopo la climatizzazione estiva, da attuare nel rispetto dell'ambiente e all'insegna del massimo risparmio energetico, è ora di parlare di sistemi di riscaldamento che rispettino gli stessi requisiti.
REGISTRATI COME UTENTE
328.288 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//