menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2019-03-21 07:55:55

Come meglio riscaldare casa a 2 piani?


Salve a tutti sono nuovo ed e' la prima volta che scrivo.
ho un dubbio per me importante che gentilmente vi chiedo di risolvere:

su una casa a 2 piani di 100 mq totali,con riscaldamento a metano,e' meglio installare 2 termostati (uno per ogni piano) indipendenti,o un termostato al 1° piano e mettere quelle particolari valvole (termostatiche)nei caloriferi del secondo piano??
ragionando in termini di efficienza e risparmio metano.

grazie anticipate.ciao.
  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Febbraio 2006, alle ore 07:19
    In termini di efficenza meglio dividere i due piani,fare due zone pianoterra e piano primo,mettere due termostati ambiente e possibilmente due circolatori,poi ricordati il radiatore in cima alle scale.
    Per i consumi dipende da come lo usi e da come è isolata la casa

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Febbraio 2006, alle ore 08:52
    Radiante, anch'io devo risolvere una situazione simile, anche se la superficie è un pò più grande (~ 100mq al piano terra, ~75mq al piano 1°). Ci hanno consigliato di mettere due caldaie separate, una per piano, anzichè una sola...
    Secondo te qual è la soluzione migliore?

  • mg69
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Febbraio 2006, alle ore 10:23
    Grazie radiante,quindi faccio installare un termostato al primo piano (che mi fornisce il costruttore della casa,come da capitolato) e un altro al secondo piano e in piu' il radiatore in cima alle scale,solo che l'idraulico per l'installazione del secondo termostato mi ha chieso 500?...!!!mi sembra un po' eccessivo nn trovi?

    P.S.
    per il secondo termostato devo far anche installare delle elettrovalvole o valvole di zona?
    quanto costano all'incirca?

    grazie 1000 di nuovo

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Febbraio 2006, alle ore 11:38
    Per mg69 Se non hai un locale caldaia dove mettere il collettore con due circolatori i quali saranno comandati dai cronotermostati ,diversamente devi mettre una elettrovalvola per piano .
    Solo il termostato a 500? mi sembra un po troppo ,se è compreso l'elettrovalvola e tutto il lavoro il prezzo è giusto.

    Per minialele :due caldaie è meglio di one per costano il doppio a calorie di basta una caldaia da 34 kw naturalemte abbinata ad un bollitore da 100l visto che hai piu di un bagno poi dividi gli impianti per piano li comandi indipendentemente con un unica caldaia,con un calcolo veloce casa tua ha bisogno di circa 16 kw per scaldara,con quella da 34 sei quasi al doppio

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Febbraio 2006, alle ore 14:02
    Grazie...

  • mg69
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Febbraio 2006, alle ore 19:00
    Grazie tante mi sei stato di grande aiuto.
    ciao

  • mg69
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Febbraio 2006, alle ore 14:00
    Ciao radiante sono di novo qui a chiederti qlc altro consiglio,in merito al titolo del post,da me aperto.
    e' arrivato il momento di parlare con l'idraulico che mi realizzera' l'impianti idraulico della casa,pero' ho alcuni quesitia cui gradirei,tu rispondessi!
    realizzando l'impianto su 2 piani separati con 2 cronotermostati (se magari mi ne consigli un modello valido qualita'/prezzo) i 2 regolatori dove devono essere collocati?quanto costano piu' o meno?
    la caldaia e' una ariston (nn so la sigla) ed e' stata posizionata fuori al balcone della cucina,sul muro a circa 1,5mt di altezza.
    io vorrei optare per i caloriferi in alluminio (dato che ho saputo che quelli in acciao sono + cari...),ma sono piu' o meno costosi di quelli in ghisa?
    perche' se sono meno cari chiedo al costrutore di scalare la differenza,magari conteggiandola su qlc altro lavoretto...che ne dici?

    grazie in anticipo e spero di risentirti.
    ciao mg69

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Febbraio 2006, alle ore 17:49
    Come impiantistica va benissimo realizzata in tubo multistrato o in tubo di rame,con i prodotti attuali rimane solo un errore umano per un mal funzionamento,normalmente viene montato un colletore di distribuzione a piano,in questo caso con elettrovalvola a tre vie per essere comandata da cronotermostato,un crono ogni piano,se puoi evita quelli da incasso quelli esterni anche se piu bruttini mi sembra lavorino meglio,a questo punto basta vedere la caldaia in questione se è gia predisposta per comandare piu zone o va fatto il comando con relé da parte dell'elettricista.
    I radiatori in ghisa normalmente sono quelli piu costosi,in quanto pesanti una persona sola riesce male mentre con quelli in alluminio ne basta mezza,quelli in alluminio vanno benissmo .

  • mg69
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Febbraio 2006, alle ore 10:48
    Grazie di nuovo per il prezioso aiuto,vedro' di muovermi ancora secondo i tuoi consigli.
    perche' allora il costruttore mi ha detto che quelli in alluminio costavano di piu' di quelli in ghisa?
    e' una cosa che mi devo far chiarire,ma forse intendeva quelli tubolari?
    no sai com'e' nn vorrei farmi fregare o passare da fesso...

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Febbraio 2006, alle ore 11:27
    Fai cosi,vai in un magazzino idraulico e chiedi un preventivo per i radiatori in alluminio ghisa e tubolari in acciaio,cosi confronti i prezzi questi ultimi costano di piu ,quelli tubolari hanno una larghezza per elemento che oscilla intorno hai 45mm quelli in alluminio 80mm di conseguenta anche a pari costo di elemento un radiatore da 80cm di larghezza saranno 10 elementi in alluminio e 18 per il tubolare

  • sbarberone
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 7 Ottobre 2006, alle ore 12:08
    Ciao Radiante & co. mi trovo anche io nella stessa situazione di dover riscaldare due piani di un'abitazione, per una superficie totale di circa 100 mq.
    Visto che sono in fase di ristrutturazione totale, ho optato anche io per due cronotermostati sui due piani e quindi di separare il collettore. Per fare questo lavoro (lavoro finito, quindi muratore + idraulico) mi e' stato chiesto 1000 euro.. vorrei gentilmente chiedervi se questo e' un prezzo verosimile o un furto...

    grazie.

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 7 Ottobre 2006, alle ore 12:33
    Andrebbe visto che tipo di impianto era in preventivo,se erano gia predisposti due collettori uno per piano oppure no,normalmente vengono messi i collettori uno a piano,il lavoro in piu sarebbe montare un elettrovalvola portare un corigato al termostato montare un crono e portare un corugato alla caldaia per fare i vari comandi,va montata anche una elettrovalvola al piano terra il crono li era gia compreso .
    Installazione due elettrovalvole piu cassetta piu grande per i due collettori
    Installazione e fornitura crono per piano primo
    tracce e ricopertura corugati linee elettriche e termostato
    Impianto elettrico relativo quadrtetto con relé
    1000 tutto compreso mi sembra che ci siamo ,tratta un po qualcosa sicuramente riesci a calare

  • sbarberone
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Ottobre 2006, alle ore 09:47
    Grazie Radiante per la risposta.
    Da capitolato era previsto solo un collettore al piano inferiore, quindi nei 1000 euro preventivati c'e' compreso anche l'installazione di un secondo collettore al secondo piano.
    Mi potresti spiegare brevemente perche' e' piu' efficiente una soluzione di questo tipo, rispetto dotare i vari termosifoni con valvove termostatiche? Con questa seconda soluzione non avrei una maggiore elasticita' nell'assecondare il fabbisogno energetico in ogni zona della casa, rispetto al divere solamente in due zone (una per piano)?

    Ti ringrazio,
    stefano

  • mg69
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 12 Ottobre 2006, alle ore 09:59
    Rieccomi di nuovo...e' arrivato il momento di scegliere la caldaia...la ditta costrutice mi monterebbe su un'ariston ma nn so che modello e caratteristiche!
    La casa ha un isolamento con polistirolo da 5cm,riscaldamento a metano,2 piani separati da elettrovalvole e caloriferi in ghisa!
    quale caldaia mi consigliate installare,come marca,tenendo conto del miglior rapporto qualita' prezzo?
    Andrebbe bene una a condensazione?quale?
    Grazie 1000

  • mg69
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 15 Ottobre 2006, alle ore 11:14
    Up

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 15 Ottobre 2006, alle ore 18:34
    Per sbarberone:mi piace dividere in due i piani perche il piano superiore tende ad essere piu caldo rispetto al piano terra,di conseguenza quando arriva a temperatura si deve spengere mentre il piano terra continua a scaldare ,montare le valvole termostatiche ai radiatori migliora ulteriormente unica avvertenza per farle funzionare bene è tarare il termostato ambiente piu alto delle termostatiche e assicurarsi che la caldaia abbia una valvola di by-pass altrimenti quando tette chiudono va in ebollizione la caldaia perche non circola l'acqua il termostato ambiente deve rimanere sempre acceso altrimenti la valvola termostatica a radiatori spenti avrebbe poco senso,cosi facendo il termostato ambiente stacchera il riscaldamento quando è superata la soglia della massima temperatura impostata dalle termostatiche

  • alepav
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Marzo 2015, alle ore 17:04
    Scusate se riesumo un posto così vecchio, ma sto rifacendo l'impianto e vorrei capire una cosa: a cosa serve il termosifone in cima alle scale?
    grazie!

  • radiante
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Marzo 2015, alle ore 19:27
    Fa un ciscino di aria calda e evita che salca l'aria calda dal piano terra al primo piano


  • alepav
    0
    Ricerca discussioni per utente Radiante
    Giovedì 12 Marzo 2015, alle ore 11:42 - ultima modifica: Giovedì 12 Marzo 2015, all or 11:43
    fa un ciscino di aria calda e evita che salca l'aria calda dal piano terra al primo piano

    Grazie radiante!
    posso chiederti una cortesia? guardando questa planimetria, mi suggeritesti quindi di mettere il termosifone verde sul pianerottolo?
    o le dimensioni contenute della casa non lo richiedono?
    so già che se dico all'impiantista di metterne uno là, mi dice che sono il solito esagerato che legge troppo in giro... lui è più alla buona, in base all'esperienza!
    grazie,
    ciao,
    ale

    https://i.imgur.com/0agkR75.jpghttps://i.imgur.com/0agkR75.jpg

  • lorenzode nicoli
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 21 Marzo 2019, alle ore 07:55
    Buongiorno
    Scusate se riapro una discussione così vecchia.
    Sto costruendo casa,l impianto idrico e temosifoni lo faccio da solo,dato che mi diletto abbastanza,ma vorrei un consiglio.
    L abitazione e su due piani,l impianto lo faccio a due collettori,uno per ogni piano o solo uno al piano terra?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img simone fojanini
Ho intenzione di sostituire l'impianto di riscaldamento di un edificio su due livelli installando un sistema radiante a soffitto al piano terreno, direttamente collegato al solaio...
simone fojanini 05 Aprile 2023 ore 10:04 1
Img _ri ca_
Salve a tutti,Spero qualcuno possa darmi indicazioni circa la configurazione del nuovo impianto di riscaldamento per l'appartamento in bifamiliare, posto al piano primo, sopra...
_ri ca_ 20 Novembre 2022 ore 12:54 2
Img massimo pozzo
Salve,Siamo in procinto di fare offerta per immobile composto da due appartamenti, uno al piano terreno e uno al primo piano.L'immobile ha una sola caldaia in comune, anche se gli...
massimo pozzo 14 Novembre 2022 ore 14:12 1
Img foxred
Buona seraIl mio quesito è questo:Abito in un condominio ove gli impianti di riscaldamento sono tutti autonomi. Il palazzo è del 1999. Vorrei sapere se cambiando la...
foxred 27 Marzo 2022 ore 11:43 1
Img pasticcina
Ciao a tutti!Come da oggetto. Il termosione funziona (anche omogeneamente), ho controllato le valvole (sia sopra sia sotto) che sono apposto, ma se provo a farlo sfiatare l'acqua...
pasticcina 14 Marzo 2022 ore 21:16 2
Notizie che trattano Come meglio riscaldare casa a 2 piani? che potrebbero interessarti


Superbonus ed edifici collabenti: autocertificazione per l'impianto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Per il Superbonus, gli edifici collabenti non devono presentare l'APE ma devono dimostrare la presenza di un impianto di riscaldamento, anche non funzionante

Impianto di riscaldamento, uso e spese

Condominio - Con l?autunno, come d?abitudine, si ripropongono tutte le tematiche inerenti l?uso dell?impianto di riscaldamento ed i relativi costi.Vediamo le

Come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento centralizzato?

Ripartizione spese - Ecco alcuni motivi e alcune informazioni su come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento condominiale, ma per farlo bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti.

Consigli per risparmiare energia termica

Impianti di riscaldamento - Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.

Termoregolazione e contabilizzazione autonoma

Ripartizione spese - La gestione e manutenzione dell'impianto è di competenza del condominio. In sostanza l'amministratore di condominio, dovrà provvedere a mantenerlo in buono stato.

Novità per impianti radianti

Impianti - Gli impianti di riscaldamento a pannelli radianti si stanno sempre più diffondendo nelle nostre abitazioni, anche grazie agli incentivi fiscali per l'istallazione

Strisce Radianti

Impianti - Tra i vari tipi di sistemi di riscaldamento ad irraggiamento, uno caratterizzato da coefficienti di emissione particolarmente elevati sono le strisce radianti.

Regolazione Impianto a Pavimento

Impianti - Gli impianti a pavimento risultano particolarmente vantaggiosi, rispetto agli altri tipi di impianti, ma richiedono maggiori attenzioni per la regolazione.

Espansione Acqua Riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Considerati degli impianti di riscaldamento, sia centralizzati che autonomi, il generatore riscaldandone l'acqua ne fa incrmentare sia il volume che la pressione
347.058 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI