Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Come comportarsi con le porte quando si vuole incollare piastrelle?


Ciao,
Vorrei incollare delle piastrelle sulle preesistenti.
Non sono un operaio, non mi sembra una cosa difficile spero che non lo sia davvero.
Quello che vorrei sapere è come comportarmi con le porte?
Premetto che non sono di legno massiccio ma quelle " economiche" che si trovano nei grandi negozi.
Non vorrei tagliarle perché ho paura che si rovinino.
Sono state messe 2-3 anni fa.
Ricordo che l'operaio quando le mise disse che avrebe lasciato "spazio sopra" ( non so se riesco a spiegarmi bene) in modo che se un domani avessi voluto mettere pparquet o pavimento sopra quello esistente potevo farlo. All'epoca nn approfondii perché non mi interessava.
Vi risulta che sia stato possibile che abbia fatto cosi?
Uno spazio tra solaio e muro se ho capito bene!
Qualora fosse sato possibile ( ed abbia capito io bene) quando si vanno a staccare le cornici delle porte non si rompono?
Visto che in alcuni punti sono stati sparati dei chiodini cn le pistole apposite.
Datemi un consiglio.
Grazie
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Sabato 8 Novembre 2014, alle ore 00:09 - ultima modifica: Sabato 8 Novembre 2014, all or 00:18
    Buonasera,
    penso che l'operaio quando le ha installato le porte, intedesse ricordarle, che le cerniere della porta, erano state montate con il registro a filo pavimento (ovvero con la tolleranza minima per permettere l'apertura senza rovinare il pavimento), lasciando delle rondelle a spessorare lo spazio maggiore sul lato superiore di battuta della porta, al telaio.
    Tutto si potrebbe vedere salendo su uno scaletto di 3 gradini, ed esaminado il bordo superiore della porta. verificando se ha 1,5 cm circa di spazio vuoto.
    Ci faccia sapere.

  • grattacapo
    Grattacapo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 11:34
    Salve,
    Se ho capito bene cosa intende , si sopra la porta c'è circa 1,5 cm di distanza con la cornice della porta.
    Quindi sempre se ho capito bene, si potrebbero mettere delle rondelle per alzare la porta? E poi come si fa che non coinciderebbe con il buco della serratura?Grazie

  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 12:54
    Salve,
    si smonta la piattina ovale di ottone-ottone-cromato (che di solito è di dimensioni > dell'incasso del martelletto maschio).
    Si rifarà la piccola fresatura femmina più alta e quindi si provvederà al rimontaggio della mostrina, tutto in Bolla, in base alla pavimentazione finita.

  • dallanzi
    Dallanzi Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 17:12
    Salve, io ho capito invece che il montatore ha lasciato spazio tra il telaio della porta e il falsotelaio murato. Le porte (porta più telaio) si possono alzare di qualche centimetro tranquillamente senza tagliarle. Con molta attenzione si rimuovono i coprifili (molta attenzione! ci potrebbero essere un'infinità di chiodini); poi agendo sulle viti che fissano il telaio al controtelaio, lo si smonta (chiaramente la porta, intesa come pannello, deve essere già sfilata dai suoi cardini ed appoggiata a parte); tra telaio e falsotelaio ci sono sempre almeno 1/1.5 cm di "aria", proprio per consentirne il montaggio, sia in larghezza che in altezza; se quelli in altezza non sono sufficienti, bisognerà rimuovere l'asse superiore del falso telaio, aiutandosi con scalpelli, seghe ecc ecc; una volta tolta l'asse, si rimonterà il telaio della porta ad altezza voluta (il coprifilo poi coprirà la parte scoperta dalla rimozione dell'asse superiore).  Non è un'operazione semplice per chi non ha dimestichezza con queste opere...

  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 18:16
    Si! anch'io avevo pensato a questa seconda ipotesi, del falso telaio, senz'altro più impegnativa; ma la prima a cui avevo accennato sopra, è possibile in modalità fai da te.
    Saluti e ci faccia sapere

  • grattacapo
    Grattacapo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 20:58
    Anche io quando l operaio anni fa mi accenno' a questo spazio pensai intendesse lo spazio tra il telaio della porta e il falsotelaio murato.
    A questo punto solo interpellando il muratore in questione ( ...) potrei sciogliere il dubbio.
    Quindi mi pare di capire che puo essere stata fatta una cosa simile e che non è unusuale lasciare lo spazio tra telaio e falsotelaio.

    Certo con tutti quei chiodini attaccati alla cornice della porta si rischierebbe di rovinarla , anche se fatta da un operaio apposito.

    Di contro anche sposare  la piattina ovale ( nel caso in cui oprassi per alzare la porta con le rondelle) piu in alto per farla coincidere con la serratura determinerebbe dei buchi nella cornice stessa.


  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 23:28 - ultima modifica: Lunedì 10 Novembre 2014, all or 23:37
    Immaginare, senza essere sul posto è un pò difficile.
    Ma mi risulta che in alcuni casi, invece di spostare la mostrina, basta  capovolgerla e controllare l'asola se corrisponde al  nuovo intaglio ( se corrisponde con il buco nuovo fatto nel telaio della cornice).

    Altrimenti si ritaglia la foratura della mostrina in verticale x 1,5 cm, o quello che risulti necessario; si può usare un comune trapano con punta per ferro, + una lima conica, o piatta.
    Saluti

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img ilaria1974
Buongiorno, avrei deciso di cambiare pavimenti in casa e mettere microcemento su piastrelle esistenti, su tutta la superficie di casa (80 mq circa). Qui però ci abitiamo.
ilaria1974 28 Maggio 2020 ore 18:34 1
Img petram92
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio per posare un pavimento in laminato. Il mio problema è che non so come livellare la base di appoggio: l'attuale pavimento...
petram92 04 Ottobre 2019 ore 10:03 1
Img diegoottonello
Buonasera, vorrei se possibile un consiglio sulla direzione della posa di un pavimento di gres porcellanato effetto legno, di dimensione 20x120 rettificato color marrone sabbia...
diegoottonello 13 Settembre 2019 ore 22:29 3
Img gerrant
Buongiorno a tutti, vi scrivo per chiedervi un parere sulla direzione di posa del gres porcellanato effetto legno che andrò a posizionare in casa mia. Il gres che abbiamo...
gerrant 16 Maggio 2019 ore 12:14 5
Img dardiv
Buongiorno, mi rendo conto del "non senso" della domanda. Ho scoperto che un bungalow in legno che ho affittato annualmente in un campeggio in montagna ha il pavimento su fondo...
dardiv 28 Aprile 2019 ore 12:13 1
Notizie che trattano Come comportarsi con le porte quando si vuole incollare piastrelle? che potrebbero interessarti


Ristrutturare senza problemi

Ristrutturazione - Posare il nuovo pavimento senza danneggiare la porta.

Recupero di una vecchia pavimentazione esterna

Ristrutturazione - Una semplice procedura per recuperare una vecchia pavimentazione.

Recupero pavimentazioni antiche

Pavimenti e rivestimenti - Le pavimentazioni antiche delle nostre abitazioni possono essere preservate anche attraverso il recupero del materiale poi preparato per una nuova predisposizione.

Pavimentazioni esterne in porfido: possibili difetti di posa

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento con i cubetti di porfido è quello più utilizzato per rivestire gli spazi esterni di qualsiasi dimensione, perché gradevole alla vista e resistente.

Rettifica delle pavimentazioni

Ristrutturazione - Come modificare superfici pavimentate con la tecnica della fresatura.

Ecobonus: possibili agevolazioni per la sostituzione di pavimenti

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecobonus del 65% e detrazioni fiscali del 50% in caso di sostituzione o rifacimento pavimenti: ecco di seguito cosa dice in proposito l'Agenzia delle Entrate.

Pavimentazione con autobloccanti

Fai da te Muratura - Si definiscono usualmente autobloccanti i blocchetti variamente sagomati di calcestruzzo, che vengono posati in esterno per la copertura di vialetti, cortili ecc.

Aspetti tecnici ed estetici di una pavimentazione

Ristrutturazione - Per realizzare una nuova pavimentazione è necessario uno studio iniziale di tutti gli aspetti tecnici ed estetici per una posa in opera delle piastrelle ad arte.

Caratteristiche della pavimentazione

Progettazione - L'aspetto finale di un pavimento puo' dipendere da altre peculiarita' indipendenti dalla scelta del Colore e Texture della piastrella.
REGISTRATI COME UTENTE
320.656 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//