Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2022-11-10 21:15:06

Centralina gas oltre pressione


Riccardo sanvido ciachy
login
10 Novembre 2022 ore 12:40 2
Buongiorno,
Ho montato una centralina a gas a due ingressi con bombola da 25 kg (attualmente ho montato solo una bombola)..
La centralina e composta da regolatore alta pressione da 40kg/h e quello di bassa pressione 3/4kg/h.
Il regolatore alta pressione è tarato per 1,5 bar, ma quando uso lo scaldabagno a gas oppure i fornelli noto che la pressione del gas (nel alta pressione si sfasa supera i 2 bar e a volte va oltre il fondo scala) e di conseguenza se riuso i fornelli la fiammata è violenta prima di stabilizarsi.

PS
La centralina è stata appena cambiata (alta e bassa pressione)
L'impianto a gas alimenta scaldino e fuochi .
Ho notato che questo problema è comparso come ho messo la bombola nuova.
A volte ho notato che il regolatore bassa pressione si ghiaccia.
Vivo in Sardegna le temperature sono miti ,.... qualcuno può aiutarmi?
Grazie
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Novembre 2022, alle ore 14:14 - ultima modifica: Giovedì 10 Novembre 2022, all or 14:49
    Ciao la pressione della bombola esce a 2 Bar, ma a seconda dell'uso vedi per i fornelli oppure per lo scaldabagno)può variare la pressione di utilizzo, a pressioni notevolmente inferiori, variabili in base alle condizioni di lavoro.

    A questo punto visto che con il gas non si scherza, ti consiglio di verificare se il regolatore con doppio manometro che hai installato sia perfettamente funzionante, ho abbia qualche problema interno tipo qualche molla che non scatta bene al momento dell'apertura del gas.

    Motivo per cui la pressione finale dovrà risultare costante ed idonea alle apparecchiature in uso. Ogni riduttore, immagino uno tipo il tuo (di cui ti posto una foto), è dotato di due manometri: uno di alta pressione, che indica la pressione contenuta nella bombola, l’altro di bassa pressione, che indica il valore della pressione ridotta.

    Ti consiglio di far dare uno sguardo ad un tecnico onde evitare rischi sulla tua sicurezza,

    Se può esserti d'aiuto e anche per altri lettori interessati alla lettura, ho trovato nel web alcune informazioni in merito al funzionamento del regolatore: La pressione in uscita viene regolata da un volantino che riduce lo sforzo di regolazione e garantisce una presa sicura. All’interno del riduttore troviamo due camere: ad alta pressione; a bassa pressione ognuna dotata di manometro.

    Tra le camere troviamo un otturatore attuato all’esterno da una vite che regola l’apertura e la chiusura del passaggio dall’una all’altra camera.Quando la vite è completamente allentata, la molla antagonista mantiene chiuso l’otturatore.

    Mentre se andiamo ad avvitare la vite regolatrice, attraverso un’altra molla, questa preme sull’otturatore permettendo il passaggio del gas che passerà dalla camera di alta pressione verso quella di bassa pressione fino ad erogare la pressione richiesta, Facci sapere se poi hai risolto


  • riccardo sanvido ciachy
    Riccardo sanvido ciachy Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Novembre 2022, alle ore 21:15
    Grazie per il consiglio, si non farò nessuna maggia chiamerò in tecnico a questo punto

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img jj81
Buongiorno,dovrei installare sul balcone uno scaldabagno a gas da esterno incassato nella facciata, visto che il condominio non permette l'installazione di scaldabagni a vista...
jj81 08 Ottobre 2022 ore 12:52 1
Img pikaciu2000
Buongiorno a tutti, scrivo prima di acquistare per un consiglio tecnico.Ho una casa di 100 mq con una vecchia caldaia murale calda Riello 24kw.Ho ristrutturato e ho attaccato i...
pikaciu2000 11 Gennaio 2022 ore 10:22 1
Img riccardo89
Salve ragazzi scusate un'informazione. Dovrei cambiare il mio scaldabagno (a gas) e sono indeciso se passare all'elettrico o no. So quali sono le differenze (in pratica a gas...
riccardo89 03 Novembre 2020 ore 17:11 1
Img tonorobe59
Il nostro costruttore al quale abbiamo rescisso il contratto, ci ha consegnato, solo a chiusura contratto, la documentazione relativa a elettricista e idraulico.Esaminando il...
tonorobe59 02 Agosto 2019 ore 13:28 4
Img mikefive
Salve, volevo un consiglio sulla fattibilità di un mio progetto. Avendo un barbecue a gas sul terrazzo ho pensato di farlo funzionare allacciandolo alla conduttura del gas...
mikefive 26 Aprile 2019 ore 22:27 2
Notizie che trattano Centralina gas oltre pressione che potrebbero interessarti


Allacci Scaldabagno

Impianti idraulici - La maggior parte degli scaldabagni funzionano con gas metano e propano liquido in ogni caso occorre verificare la correttezza degli allacci idrici ed elettrici.

Anomalie Scaldabagno

Impianti idraulici - Il quadretto comandi di uno scaldabagno è caratterizzato generalmente da un led di colore giallo e uno di colore rosso, le loro combinazioni ne individuano lo stato.

Installazione Scaldabagno fai da te

Idee fai da te - Le operazioni per installare uno scaldabagno elettrico, per la produzione di acs, devono prediligere la sicurezza e rispettare le indicazioni delle case costruttrici.

Mancanza acqua calda

Impianti idraulici - Manca l'acqua calda sanitaria quando lo scaldabagno non funziona bene, il motivo più comune di ciò è l'intasamento da calcare della resistenza elettrica.

Anomalie di uno scaldino a gas o fotovoltaico

Impianti idraulici - Un'anomalia per uno scaldabagno richiede l'intervento di un tecnico abilitato, i moderni scaldabagni possono essere a pompa di calore e sfruttare il fotovoltaico.

Lo Scaldabagno

Impianti idraulici - Lo scaldabagno è ancora un elettrodomestico molto diffuso per la produzione di acqua calda sanitaria per la cui installazione vanno seguite precise norme.

Manutenzione dello scaldabagno

Impianti idraulici - La manutenzione dello scaldabagno è un'operazione da effettuare periodicamente per mantenere il corretto funzionamento dell'apparecchio e garantire la sicurezza.

Sostituire la resistenza del boiler

Idee fai da te - Se il boiler, all'improvviso, smette di fornire acqua calda, oppure se i tempi necessari al riscaldamento si dilatano, il problema dipende dalla resistenza.

Chi ripara lo scaldabagno della casa appena locata?

Affittare casa - Se si prende un'abitazione in locazione e si scopre, malauguratamente, che lo scaldabagno non funziona, come ci si comporta? A chi spetta sostenere la spesa.
REGISTRATI COME UTENTE
341.022 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//