Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Per chi ha sbagliato modalità di pagamento


Buongiorno a tutti,
chi riesce ad indicarmi nel dettaglio come si annulla un pagamento fatto con assegno o bonifico non parlante e ripetere il pagamento con la modalità corretta?
In particolare la mia situazione è la seguente:
vorrei godere delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie fatte eseguire dal venditore di una casa che sto acquistando (nel dettaglio è una società immobiliare).
Tuttavia tali ristrutturazioni sono state pagate con modalità di pagamento che, seppur garantendone la tracciabilità, non consistono nel bonifico parlante.
Ho letto su un vostro articolo che in questi casi è comunque possibile non perdere la detrazione fiscale se si provvede ad annullare il pagamento facendosi restituire la somma versata e ripetendo il pagamento nella modalità corretta.
Ringrazio sin da adesso chiunque voglia aiutarmi,
un saluto da Vincenzo.
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Settembre 2014, all or 12:30
    Appunto, si annullano i pagamenti facendosi restituire la somma, e pagando con un nuovo bonifico parlante.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente Alice
    Mercoledì 3 Settembre 2014, all or 13:42
    Appunto, si annullano i pagamenti facendosi restituire la somma, e pagando con un nuovo bonifico parlante.
    Grazie mille Alice,
    sai se il diritto a godere della detrazione sussiste anche se il vecchio proprietario che ha fatto eseguire i lavori era una società immobiliare?
    rispondi citando
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Settembre 2014, all or 09:28
    Sì, l'importante che l'immobile sia di tipo residenziale e non strumentale.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Settembre 2014, all or 10:40
    Ok Alice,
    qualcuno mi ha detto: in caso di acquisto da società immobiliare all’acquirente non viene trasferito il diritto di godere delle detrazioni IRPEF per le ristrutturazioni edilizie, in quanto non si può trasferire un diritto che il venditore non ha (diritto alla detrazione IRPEF), essendo nel mio caso una società , e quindi non soggetta all’IRPEF.Tu cosa ne pensi?  

    Grazie ancora,                                               Vincenzo.
    rispondi citando
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Settembre 2014, all or 09:33
    Aspetta, però per chi acquista immobili ristrutturati da società, ci sono detrazioni specifiche. Vedi la guida dell'agenzia delle entrate alla pag. 22: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/b817df80426dc23e98b59bc065cef0e8/GUIDA+Ristrut_edilizie.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=b817df80426dc23e98b59bc065cef0e8
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Settembre 2014, all or 10:27
    E secondo te, Alice, se uno che ha acquistato da una società che ha fatto ristrutturare solo il suo appartamento, e non l'intero palazzo, non può godere del diritto dell'agevolazione? 

    Buona giornata,
                                                Vincenzo
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Settembre 2014, all or 10:53
    In altre parole, Alice, se la mia compravendita non ha i requisiti previsti dall’articolo 16 bis, comma 3 TUIR, (Detrazione per interventi riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione) ma ha comunque tutti i requisiti previsti dalla legge per l’agevolazione IRPEF, con l’unica differenza che la parte venditrice è stata una società immobiliare, non posso godere dell’agevolazione?
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Settembre 2014, all or 09:45
    Dipende. Se la società ha chiesto la detrazione per sè, può trasferirtela al momento della vendita, come qualunque venditore. Ma se non le ha richieste, non puoi chiederle tu solo perché l'appartamento è stato ristrutturato.
    rispondi citando
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Settembre 2014, all or 09:47
    Grazie del chiarimento, arch. Granata.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente Anonymous
    Lunedì 8 Settembre 2014, all or 10:46
    Dipende. Se la società ha chiesto la detrazione per sè, può trasferirtela al momento della vendita, come qualunque venditore. Ma se non le ha richieste, non puoi chiederle tu solo perché l'appartamento è stato ristrutturato.
    Grazie anche da parte mia architetto Granata.
    Purtroppo non ho contezza di quale agevolazione può godere una società per aver fatto eseguire dei lavori di ristrutturazione: anche dell’IRPEF? Credevo che questa riguardasse solo le persone fisiche.
    Le auguro una buona giornata,
                                                        Vincenzo
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Settembre 2014, all or 12:26
    Per l'esattezza, la guida dell'AdE indica queste categorie: "imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce  e  i soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari), alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali."
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Settembre 2014, all or 14:46
    Bene, anzi male!
    Ne deduco che poichè nel mio caso il venditore è stato una società a responsabilità limitata, e non avendo questa per legge potuto godere della detrazione IRPEF, non può trasferirmi tale diritto; dunque io non posso recuperare nulla sulle spese di ristrutturazione.
    Vi ringrazio comunque per la disponibilità e per le informazioni.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Settembre 2014, all or 12:09
    Gentile architetto Granata,
    i suddetti lavori di ristrutturazione fatti eseguire dalla SRL al momento in cui era proprietaria, rientrando nell’arco temporale e nelle tipologie previste dalla legge, potrebbero valermi come presupposto per godere della detrazione IRPEF sull’ acquisto dei mobili che sto comprando per arredare l’appartamento?

    Mille grazie ancora.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente Vincenzin
    Martedì 9 Settembre 2014, all or 12:30
    Gentile architetto Granata,
    i suddetti lavori di ristrutturazione fatti eseguire dalla SRL al momento in cui era proprietaria, rientrando nell’arco temporale e nelle tipologie previste dalla legge, potrebbero valermi come presupposto per godere della detrazione IRPEF sull’ acquisto dei mobili che sto comprando per arredare l’appartamento?

    Mille grazie ancora.
    No, non è possibile, perché condizione per usufruire del bonus mobili, è che si sia usufruito della detrazione 50%.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Settembre 2014, all or 11:10
    Buongiorno architetto Granata,
    sul mio (ormai noto) appartamento avrei bisogno di fare eseguire a mie spese alcuni lavori: spostare il contatore del gas rimanendo sempre all’interno dell’ appartamento, lisciare delle pareti, spostar punto del lampadario, sostituire alcuni caloriferi. Questa tipologia di interventi mi possono valere come presupposto per godere dell'agevolazione IRPEF sull’acquisto dei mobili che sto comprando per arredare l'appartamento? 

    Ringraziandola la saluto cordialmente.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Settembre 2014, all or 11:24
    No, si tratta di interventi di manutenzione ordinaria.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Settembre 2014, all or 12:03
    Neanche se sostituisco i caloriferi con altri a risparmio energetico?
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Settembre 2014, all or 12:04
    Sì, la sostituzione con caloriferi di altro tipo va bene.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente Anonymous
    Mercoledì 10 Settembre 2014, all or 12:19
    Sì, la sostituzione con caloriferi di altro tipo va bene.
    URRAA’’!!!!
    Quindi architetto, lei mi conferma che la sostituzione di vecchi caloriferi con altri di più recente generazione, i quali comportino anche un risparmio energetico, può darmi diritto alla detrazione IRPEF per l’acquisto dei caloriferi e dei mobili?
    Con riconoscenza,                            
                                         Vincenzo
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Settembre 2014, all or 12:24
    Allora, la sostituzione dei caloriferi dà sicuramente diritto alla detrazione 50%. Non sono però sicura del bonus mobili, perché non è un intervento di manutenzione straordiinaria. Purtroppo la questione bonus mobili è un po' complessa: le consiglio quindi di chiedere un parere all'agenzia delle entrate.
    rispondi citando
  • vincenzin
    Vincenzin Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Settembre 2014, all or 08:56
    Gentile architetto Granata,
    il prossimo dicembre dovrei stipulare il rogito per l’acquisto di un appartamento. Se nel frattempo (ottobre novembre) a mie spese, faccio delle ristrutturazioni straordinarie e compro dei mobili, posso godere della detrazione IRPEF 50% sulle ristrutturazione e sull’acquisto dei mobili per l’anno 2014?

    Cordialmente,
                                      Vincenzo
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img paolaok
Buongiorno, ho sostituito la mia vecchia caldaia con una a condensazione, installando anche le valvole termostatiche. Già che c'ero ho anche cambiato due vecchi caloriferi...
paolaok 08 Aprile 2020 ore 18:26 2
Img fubomusica
Buongiorno, sto ristrutturando la mia casa, vista la mole dei lavori eseguiti e da eseguire, anche economicamente il peso si fa sentire. L'idraulico che segue i lavori di...
fubomusica 17 Settembre 2018 ore 17:21 4
Img maxz
Salve, chiedo cortesemente aiuto per il seguente questito: Ristrutturazioni Edilizie - Agevolazioni Fiscali Le spese per gli onorari dei professionisti (architetto, direttore...
maxz 01 Agosto 2018 ore 13:17 1
Img marcospino
Buongiorno, ho effettuato una ristrutturazione su una casa cointestata con mia moglie e le relative fatture ci sono state emesse cointestate ad entrambi. I pagamenti sono stati...
marcospino 24 Agosto 2017 ore 10:21 1
Img login
Buonasera, ho eseguito il mio primo bonifico per ristrutturazione dell'importo che mi ha indicato la ditta fornitrice del materiale. È stata calcolata la ritenuta...
login 28 Marzo 2017 ore 16:50 1
Notizie che trattano Per chi ha sbagliato modalità di pagamento che potrebbero interessarti


Bonifico detrazioni errato

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Cosa accade quando si sbaglia ad effettuare il bonifico per lavori che beneficiano della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni o sul risparmio energetico?

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.

Applicazione della ritenuta d'acconto sui bonifici per detrazioni 50% e 65%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sui bonifici per le detrazioni banche e poste devono operare una ritenuta a titolo di acconto dell'imposta sul reddito dovuta dall'impresa che effettua i lavori

Bonus ristrutturazione: cosa fare in caso di causale bonifico errata

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Laddove il contribuente indichi nella causale del bonifico parlante un riferimento normativo sbagliato non ci sarà preclusione al diritto alla detrazione fiscale prevista

Detrazioni fiscali: il bonifico parlante

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Adempimento necessario per poter fruire delle detrazioni fiscali per interventi su immobili, è pagare le spese relative con bonifico bancario o postale parlante

Come risolvere errori commessi negli adempimenti per la detrazione 50%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La complessità della normativa in materia di detrazioni fiscali porta spesso il contribuente a commettere errori negli adempimenti, che talvolta si possono risolvere.

Come risolvere errori commessi negli adempimenti per la detrazione 65%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Tra gli adempimenti per la detrazione sul risparmio energetico, gli errori più comuni riguardano le fatture, i pagamenti e l'invio della comunicazione all'Enea.

Detrazioni fiscali per locazione solo con pagamenti elettronici

Affittare casa - In partenza il piano del Governo per la lotta all'evasione. Detrazioni fiscali possibili solo utilizzando mezzi di pagamento tracciabili: ecco le misure future.

Bonifico detrazioni errato: come rimediare?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Una condizione essenziale per godere delle detrazioni è quella del pagamento tramite bonifico parlante: vediamo quali sono le informazioni corrette da inserire.
REGISTRATI COME UTENTE
318.513 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//