Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Detrazione prima del rogito e cointestazione


Francescagalvani
login
07 Giugno 2018 ore 14:22 1
Buongiorno,
sto cercando di documentarmi ma non trovo risposte.
Io e il mio compagno stiamo acquistando casa, per ora abbiamo fatto solo la proposta e a breve faremo un preliminare, mentre per quanto riguarda il rogito non sappiamo quanto ci vorrà in quanto c'è di mezzo una minore ereditiera, e pertanto il giudice tutelare deve dare la sua approvazione.
Noi non abbiamo problemi di tempistiche in quanto attualmente viviamo a casa mia e il mio compagno finirà di pagare il mutuo a maggio del prossimo anno. In caso le pratiche dovessero essere celeri, dovrà chiuderlo prima in modo da potersi intestare la casa (che poi in qualche modo passerà a suo fratello con compravendita o donazione) e godere delle agevolazioni prima casa.
La casa ha alcune cose, non grosse, da sistemare, tipo le tapparelle e un bagno, inoltre a me piacerebbe installare i pannelli solari, ma ho letto che probabilmente le detrazioni fiscali torneranno al 36% dal gennaio 2019, perciò probabilmente saremo un po' stretti con le tempistiche.
Leggevo che è possibile fare i lavori dopo il preliminare intestandoli al nuovo acquirente, in questo caso noi aspetteremmo l'ok del giudice e potremmo farli tra quello e il rogito (sempre che l'ok del giudice non arrivi il 31 dicembre!).
Ho anche letto che anche il convivente può intestarsi i lavori per le detrazioni fiscali, che a me come libera professionista farebbero comodo e anche perché il mio compagno investirà quello che ha per mettere una base e non avere un mutuo troppo alto, perciò i lavori dovrei comunque pagarli io.
Ovviamente per figurare convivente dovremmo già spostare la residenza cosa che sarà possibile solo dopo il rogito e dopo i lavori.
La domanda è questa, considerato che ho degli amici che hanno fatto una cointestazione della casa dove lui aveva il 99% e lei 1% (perché seconda casa come sarebbe nel mio caso), se facessimo una cosa del genere mi sarebbe possibile intestarmi i lavori per godere della detrazione in caso sia possibile fare i lavori prima della fine dell'anno?
Grazie mille
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Giugno 2018, all or 20:19
    La detrazione per i lavori di ristrutturazione spetta al proprietario dell’immobile quindi anche una piccola quota conferisce il titolo alla detrazione. In ogni caso la stessa spetta anche al convivente che possiede o detiene l’immobile a condizione che egli sostenga e spese e che a lui siano intestate le fatture e i bonifici. Un aspetto da ricordare è che i lavori devono essere eseguiti sull’immobile nel quale si realizza la convivenza la quale deve sussistere già al momento dell’inizio dei lavori. La casa non deve necessariamente essere la principale ma deve essere a disposizione dei conviventi.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nibbio10
Spulciando sui vari titoli di provenienza riguardo il mio appartamento ho notato che il sottotetto (parliamo di una villetta) è riportato sul primo rogito come "sottotetto...
nibbio10 10 Dicembre 2019 ore 16:55 2
Img alberto1979
Buongiorno a tutti, a metà ottobre è stato firmato il compromesso. Il giorno 10 novembre è stata fissata la data del rogito che si svolgerà il 29...
alberto1979 17 Novembre 2016 ore 09:25 2
Img martacogo
Buongiorno a tutti, mi trovo in questa situazione: dopo aver acquistato un immobile al grezzo a maggio dell’anno scorso, il costruttore (che mi ha venduto la casa come...
martacogo 21 Aprile 2018 ore 09:37 2
Img franksurax
Ciao.Se si compra una casa di nuova costruzione in un palazzo nuovo, dove si specifica che oltre a xxx mila euro per la casa si devono dare 1000 euro per gli allacci, voi cosa...
franksurax 07 Maggio 2015 ore 14:27 2
Img alepav
Ciao a tutti!apro un nuovo 3d, anche se continuo a parlare di una cosa già discussa nell'altro 3d, perché voglio spostare la domanda su un altro oggetto:...
alepav 27 Settembre 2006 ore 22:55 20
Notizie che trattano Detrazione prima del rogito e cointestazione che potrebbero interessarti


Libero al Rogito

Comprare casa - Definizione e significato della locuzione Libero al Rogito, in fase di compravendita immobiliare viene utilizzata per indicare lo stato dello stesso immobile.

Rogito differito

Comprare casa - L'acquisto di una casa a rogito differito è una modalità che può essere utile per chi non dispone di una somma iniziale sufficiente per stipulare un mutuo.

Le varie forme di intestazione di immobili per le coppie

Comprare casa - Intestazione di immobili a coppie: le varie forme, i vantaggi e gli svantagli di ognuna, il mutuo e tutto quanto riguarda l'acquisto e l'intestazione della casa

Rogito notarile, forma, trascrizione e invalidità

Comprare casa - L'atto notarile di compravendita di una casa, comunemente chiamato rogito, può essere un atto pubblico o una scrittura privata autenticata. Come può essere annullato?

Guida al rogito notarile

Comprare casa - Il rogito notarile rappresenta l'atto conclusivo dell'iter di una compravendita, segnando il passaggio di proprietà dell'immobile dal venditore al compratore.

Atto di compravendita, cosa comunicare all'amministratore condominiale?

Amministratore di condominio - L'acquisto di una casa in condominio porta una serie di obblighi: quando è necessario comunicare all'amministratore l'atto di compravendita dell'appartamento?

Come richiedere gli eco-incentivi casa

Normative - Le procedure per ottenere gli incentivi per le case efficienti sono piuttosto elaborate: e' opportuno, quindi, informarsi bene per evitare di restare esclusi.

Certificato conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.

Tutela acquirenti immobili

Normative - Il Decreto legislativo n. 122 del 21 luglio 2005 ha lo scopo di tutelare gli acquirenti degli immobili da costruire dall'eventuale fallimento del costruttore.
REGISTRATI COME UTENTE
318.369 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//