Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2010-03-08 13:57:18

Detrazione lavori condominiali


Civino
login
18 Gennaio 2010 ore 11:50 6
Salve a tutti,
nell'anno 2009 il mio condominio ha eseguito la riparazione del cortile, con regolare DIA e richiesta a Pescara. Nel corso dell'anno ho pagato due quote (decise in base ai millesimi di ogni condomino) dei lavori fino al saldo. Ho utilizzato un bonifico ma senza la particolare causale per le detrazioni, dato che ogni condomino ha bonificato sul conto corrente del condominio, e l'amministratore ha poi pagato (con regolare bonifico speciale) la ditta. Come possiamo fare quest'anno per usufruire delle detrazioni? Essendoci di mezzo il condominio, come occorre fare? si porta la fattura e la ricevuta del bonifico pagata dal condominio, ma come si fa a specificare la propria quota? scusate l'ignoranza, anche nel riportare i fatti
  • staff
    Staff Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Gennaio 2010, alle ore 15:23
    Ne abbiamo parlato decine di velte nel forum .... bastava fare una semplice ricerca ....

    Il condómino non è tenuto a fare bonifici, pagherà le proprie quote al condominio con le modalità usuali.
    Sarà l'amministratore che pagherà l'impresa a mezzo bonifico e rilascerà a tutti i proprietari un'attestazione di ripartizione delle spese sostenute.

    Il documento rilasciato dall'amministratore è certificazione valida per ottenere la detrazione in sede di dichiarazione dei redditi.
    In caso di controllo da parte del fisco, saranno i bonifici pagati dall'amministratore ad attestare la veridicità dei pagamenti. (fonte Agenzia delle Entrate)

  • civino
    Civino Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Marzo 2010, alle ore 13:05
    Aggiornamento: nella riunione condominiale l'amministratore ci ha consegnato le carte per la detrazione. Però la fattura ha una sola voce (rifacimento cortile) e non ha il costo diviso tra manodopera e materiali. Sò che è invece obbligatorio avere le voci distinte (motivo per cui non posso scaricare circa 5000 euro di fatture della ristrutturazione del mio appartamento): vi chiedo se essendo lavori di condominio la storia è diversa o se devo pressare l'amministratore per farsi rifare la fattura. Grazie

  • staff
    Staff Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Marzo 2010, alle ore 19:51
    Essendo i lavori stati fatti nel 2009, sarà difficile ora farsi rilasciare una "nuova" fattura dall'impresa.

    Il tuo Caf non dovrebbe richiederti "copia della fattura", ma solo la dichiarazione di ripartizione dell'amministratore.

    In caso di controllo, il fisco si rivolge all'amministratore, sarà lui a dover rispondere.

    Fai comunque pressione per fare in modo che lo stesso risolva la situazione oggettivamente scorretta.

  • civino
    Civino Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Marzo 2010, alle ore 08:45
    Ottimo: l'amministratore dice di aver sentito un commercialista che ha detto che và bene così.

    gli ho chiesto di sentire un altro parere perché al 100% quella fattura non và bene

  • staff
    Staff Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Marzo 2010, alle ore 13:06
    Più che sentire i commercialisti (in questo caso non pagano di tasca propria), invita l'amministratore a fare un interpello (spesso basta una richiesta via email) all'Agenzia.

    http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/con ... /Contatti/

    La risposta sarà sicuramente probante e non ci si potrà nascondere dietro il "sentito dire".

  • virtusi
    Virtusi Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Marzo 2010, alle ore 13:57
    Salve.
    E' da aggiungere anche che non è strettamente necessario rifare una fattura nuova, può anche essere modificata qualla già emessa.
    E' da notare che l'indicazione del costo della manodopera in fattura è si obbligatorio, ma non deve necessariamente essere un importo vero e proprio (imponibile) della fattura stessa, ma può anche essere una semplice nota o indacazione. Ne consegue che non è necessario variare la fattura nel suo contenuto contabile (gli importi fatturati) ma è sufficiente aggiungere alla fattura già esistente una nota a tergo con l'indicazione del costo della manodopera.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fabioanaclerio
Buonasera mi sono ritrovato ahimè in una situazione un po' ingarbugliata: In data 12/11/2020 l'ingegnere mi comunica che ha presentato la CILA al Comune e mi da il via...
fabioanaclerio 20 Aprile 2021 ore 17:32 19
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 20 Aprile 2021 ore 15:26 10
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
REGISTRATI COME UTENTE
328.346 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//