Spese per lavori straordinari non necessari


Salve,
Faccio parte di un condominio di 14 unitá con una piscina comune.
L’anno scorso l’amministratore ci ha comunicato la necessitá di mettere a norma la piscina con un esborso di circa 70.000 euro.
Le modifiche da fare sarebbero, secondo lui, la profonditá della vasca che dovrebbe essere portata ad un massimo di 1,40 mt e la larghezza dei corridoi ai lati della vasca che dovrebbero essere di minimo 1,50 mt.
Nel corso di una assemblea straordinaria in presenza di un geometra da lui appositamente invitato, ha spiegato ai condomini presenti, 100% dei quali tedeschi, le ragioni, secondo lui inconfutabili e l’impellenza dei lavori suddetti, ricevendo dagli stessi l’approvazione.
In seguito alla riunione, alla quale ho partecipato solo con delega essendo residente all’ estero, insieme ad un altro condómino, abbiamo verificato il preventivo presentato e, visionando la documentazione in possesso delo Comune, abbiamo scoperto che i lavori di cui sopra non sono stati richiesti da nessun ente o istituzione e che non sono assolutamente necessari.
L’unico che li vuole fare eseguire a tutti i costi é l’amministratore dicendo che egli é il responsabile civile e penale in caso di danni a terzi derivanti dall’utilizzo dell’impianto in tali condizioni.
Si noti bene che la piscina é stata dotata di un nuovo impianti di filtraggio con 3 skimmer di nuova generazione con la spesa di circa 15.000 euro, solo 4 anni fa!!
La legge alla quale fa riferimento l’amministratore é la NORMATIVA DI LEGGE REGIONE LOMBARDIA DEL 2006 PER LE PISCINE CONDOMINIALI.
La nostra piscina é stata costruita nel 1990, prima dell’entrata in vigore della stessa e non ne é soggetta, come ci é stato comunicato per iscritto dalla ASL regionale.
Malgrado all’uopo siano state indette due altre assemblee che hanno avuto come risultato la messa in stand by del progetto, l’amministratore non ha mai voluto prendere in considerazione l’ipotesi di modificare il progetto e di bloccare i lavori, malgrado le nostre richieste non ha mai apportato prove concrete, richieste formali relative alla necessitá degli stessi dicendo di avere spiegato bene in assemblea i motivi e di averli fatti confermare dal técnico presente in forma dettagliata.
Nel frattempo, l’amministratore ha presentato domanda in comune facendo fare dei disegni tecnici che ci sono costati oltre 2.000 euro e che sono stati pagati, senza previo avviso.
In data odierna riceviamo una comunicazione, inviata p.c. al Comune e dalla ASL, con la quale l’amministratore ci informa di aver predisposto la CHIUSURA DEFINITIVA DELLA PISCINA, in attesa di messa a norma della stessa, riservandosi di concedere l’accesso alla stessa a terzi, per lavori di manutenzioni solo dietro sua autorizzazione scritta!!
La mia domanda é: Ha il diritto di agire in tal forma?
In caso contrario, come possiamo noi condomini tutelare i nostri interessi e procederé per fare riaprire la piscina e poterla utilizzare per la stagione estiva?
La ringrazio anticipatamente per una cortese risposta.
Cordiali saluti.
Modificato il 22 Maggio 2014 ore 22:08
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 26 Maggio 2014, alle ore 14:47
    Credo per che la complessità della vicenda sia necessario rivolgersi ad un legale, su un forum, senza le carte del caso concreto è difficile dare una risposta. In linea generale, se si tratta di adempimenti richiesti dalla legge o comunque di spese approvate dall'assemblea senza alcun inganni, non vi sono spazi di contestazione.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img telemaco.gm
Buonasera,volevo farvi delle domande:quando si fanno dei lavori straordinari in un condominio dove c'è un amministratore, di regola le quote vengono versate su un fondo...
telemaco.gm 01 Luglio 2015 ore 18:07 2
Img steva
Abbiamo un problema di infiltrazione di acqua piovana proveniente dal giardino pensile che ricopre tutti i garage sia la parte comune che i singoli box.Ora ad un consigliere...
steva 07 Maggio 2015 ore 12:33 2
Img didy
Buongiorno,sono proprietario di una seconda casa situata in un complesso condominiale formato da tre edifici che si affacciano sulla piscina condominiale.La piscina ha quattro...
didy 29 Luglio 2015 ore 17:17 1
Img zagor72
Salve.Vi espongo il mio problema,trattandosi secondo me non di una semplice disputa su una servitù di passaggio.Circa tre anni fa acquistai una casa con giardino.La casa...
zagor72 13 Luglio 2015 ore 09:40 1
Img didy
Buongiorno,vorrei porvi questo quesito:nel mio condominio composto da tre edifici indipendenti sono stati esguiti dei lavori di manutenzione straordinaria su di un solo edificio...
didy 29 Luglio 2015 ore 17:10 2
REGISTRATI COME UTENTE
299.456 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
  • Claber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.