Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Problemi con geometra - 40837


Luis75
login
07 Novembre 2015 ore 11:11 3
Buongiorno
Scrivo per avere un aiuto su una questione con un geometra, scusate se saro un po lungo perché è abbastanza complessa.
Questo geometra è stato incaricato da mio padre nel lontano 1998 per la direzione dei lavori e variante in corso d'opera relativa alla costruzione di un locale commerciale e abitazione, (io come documento ho solo un foglietto di carta firmato da lui e datato 1998 nel quale specifica che riceve un milione di lire come acconto per suddetti lavori).
Nel locale si sono verificati notevoli problemi di conformità a cominciare dalle porte dei bagni troppo strette per il passaggio di una carrozzina, una fila di pilastri spostata di quasi un metro rispetto al progetto da5,80m a 6,50m, una finestra nella facciata del piano superiore spostata anch'essa rispetto al progetto, mancanza di scivoli per disabili e in ultimo un errore di misura nell'ultima variante presentato in comune, in pratica nell'ultima variante la lunghezza del locale è passata da 19,50m a 19,20m, visti tutti i problemi che saltavano fuori ho lasciato perdere un po perché ero demoralizzato, un po perché non c'era interesse nel locale.
Negli ultimi tempi visto che c'era richiesta del locale, vado a parlare con questo geometra per vedere di risolvere la situazione in maniera amichevole, premesso che in tutto questo tempo lui non si è mai fatto sentire, ho dovuto fare non poco per riuscire a farlo andare in comune a parlare con i tecnici, e dopo l'ennesima mancanza di rispetto da parte sua mi sono saltati i nervi e l'ho minacciato di ricorrere a vie legali,abbiamo avuto un diverbio e comunque siamo rimasti d'accordo che risolveva la questione, mi dice che risolve tutto quando sa per certo che tipo di attività verrà avviata nel locale, in quanto sanerà tutto alla presentazione della sua e altra documentazione.
Ora siamo arrivati a data odierna, io non ho visto nessun tipo di progetto documentazione e non c'è nulla presentato in comune, lo sto cercando da 2 giorni perché ci sono persone veramente intenzionate a prendere in locazione lo stabile e ha sempre il cellulare spento, manco la madre sa dove sta (ha chiuso lo studio e ha una stanza a casa della madre come studio ora, causa crisi dice lei).
Vorrei qualche suggerimento su come potrei comportarmi con questa persona visto che da quello che ho capito dalla madre non sta lavorando quasi niente, devo per forza fargli causa?
Devo per forza avere le sue dimissioni per incaricare qualcun'altro, e quanto potrebbe chiedermi massimo per quello che NON ha fatto?
Un ringraziamento anticipato per le eventuali risposte.
p.s. Il locale ha tutta la documentazione, certificazione energetica, elettrica, idraulica, accatastamento, manca solo l'agibilita.
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Novembre 2015, all or 08:27
    Buongiorno,
    lei ha una lettera di incarico firmata da questa persona in cui lei gli affida i lavori di sistemazione della situazione?
    Se no, può tranquillamente ricorrere al più presto possibile a un altro tecnico, cosa che le consiglio caldamente, anche se purtroppo dovrà pagare il suo onorario.
    L'intervento di sanatoria invece non dovrebbe essere oneroso perché gli errori progettuali non hanno aumentato la superficie dell'immobile.
    L'errore di lunghezza di 30 centrimetri dovrebbe infatti rientrare nelle tolleranze costruttive del 2%,che molti comuni ammettono esplicitamente come tolleranze costruttive che non costituiscono abuso.

    Altra cosa molto importante che le suggerisco è di recarsi al più presto presso il collegio geometri della sua provincia per segnalare l'operato di questa persona, a mio parere per nulla seria e professionale: al collegio le daranno utili consigli su come procedere e se è possibile rivalersi senza fare causa.

    Dove si trova l'immobile da regolarizzare?

    Le faccio un grosso in bocca al lupo per la sua situazione!
    rispondi citando
  • luis75
    Luis75 Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Lunedì 9 Novembre 2015, all or 11:46
    Buongiorno,
    lei ha una lettera di incarico firmata da questa persona in cui lei gli affida i lavori di sistemazione della situazione?
    Se no, può tranquillamente ricorrere al più presto possibile a un altro tecnico, cosa che le consiglio caldamente, anche se purtroppo dovrà pagare il suo onorario.
    L'intervento di sanatoria invece non dovrebbe essere oneroso perché gli errori progettuali non hanno aumentato la superficie dell'immobile.
    L'errore di lunghezza di 30 centrimetri dovrebbe infatti rientrare nelle tolleranze costruttive del 2%,che molti comuni ammettono esplicitamente come tolleranze costruttive che non costituiscono abuso.

    Altra cosa molto importante che le suggerisco è di recarsi al più presto presso il collegio geometri della sua provincia per segnalare l'operato di questa persona, a mio parere per nulla seria e professionale: al collegio le daranno utili consigli su come procedere e se è possibile rivalersi senza fare causa.

    Dove si trova l'immobile da regolarizzare?

    Le faccio un grosso in bocca al lupo per la sua situazione!
    Buongiorno
    Grazie per la risposta innanzitutto, ho una lettera dove dichiara di ricevere un acconto per la direzione dei lavori e variante in corso d'opera, per quanto riguarda i problemi di conformita quello che potevo fare io, porte dei bagni e scivoli, ho fatto fare i lavori di adeguamento, son rimasti solo da sanare gli errori progettuali, in comune i 30cm non me li fanno passare, parlano di variazione di cubatura dell'immobile è fuori squadro o cose simili, il tecnico comunale mi ha fatto tutto un discorso ma purtroppo andando io la da solo non ci capisco piu di tanto non essendo del settore.
    La mia paura è che questa persona mi venga a chiedere 10.000 euro per progetti di sanatoria dovuti a suoi errori nel disegno del progetto (i famosi 30cm) e nella direzione dei lavori (pilastri e finestre fuori misura), dato che in cantiere si è visto ben poco, per farle un esempio, le tracce per gli scavi delle fondamenta li hanno fatti i muratori con me davanti, lui non c'era e una porzione di muro non è venuta al centro della fondamenta.
    L'immobile si trova in un centro storico ma ha avuto gia l'approvazione dei beni culturali.
    Oggi son riuscito a rintracciarlo, e spero che si decida a chiudere questa questione al piu presto e una volta per tutte, nel caso mi spari una parcella spropositata mi rivolgero al collegio come da lei consigliato perche non mi sembra giusto che debba pagare per errori che non ho commesso io.

    La ringrazio ancora per la sua disponibilta e suoi consigli.
    E crepi il lupo.
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Novembre 2015, all or 19:50
    In effetti l geometra non potrebbe pretendere una parcella, ma dovrebbe sanare la situazione a spese sue.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img perla&jenni
Buonasera, l'anno scorso ho acquistato una casa strutturalmente da ristrutturare completamente. Il Geometra dopo alcuni mesi si è presentato con il capitolato strutturale...
perla&jenni 29 Febbraio 2020 ore 19:09 3
Img andrea&noemi
Buongiorno a tutti. Come scritto dal titolo ho bisogno di pareri di chi ha affrontato o sta affrontando una situazione come la nostra. Abbiamo comprato un rustico in provincia di...
andrea&noemi 07 Novembre 2019 ore 12:29 3
Img serenabosco
Ho una macchia di umidità su un muro dell'appartamento di mia proprietà. Dalla posizione in cui si trova ho difficoltà a capire se la causa è...
serenabosco 29 Maggio 2019 ore 15:03 2
Img spaccawe
Salve a tutti, sto procedendo alla ristrutturazione di un appartamento di 80 mq in provincia di Firenze, rispetto alla piantina originale è stata spostata una porta ed...
spaccawe 09 Ottobre 2018 ore 13:36 2
Img ilariamele
Salve a tutti,Spero che possiate darmi un aiuto.. devo fare dei lavori di ristrutturazione, e vorrei usufruire delle detrazioni. Il problema è che non so i passi da fare...
ilariamele 10 Aprile 2018 ore 08:45 1
Notizie che trattano Problemi con geometra - 40837 che potrebbero interessarti


Consulenza tecnica di parte

Leggi e Normative Tecniche - La consulenza tecnica di parte, detta CTP, viene di solito richiesta ad un tecnico di fiducia, al fine di affiancare e controllare l'attività peritale del CTU.

Contenuti del preventivo redatto dal professionista

Leggi e Normative Tecniche - Con le nuove Disposizioni di legge, il rapporto contrattuale tra professionista e committente ha subito una modifica nei contenuti e nei termini economici.

Competenze professionali

Normative - Una recente sentenza della Corte di Cassazione chiarisce definitivamente i limiti delle competenze professionali dei geometri, rispetto ad ingegneri ed architetti.

Perizia e consulenza tecnica

Leggi e Normative Tecniche - La perizia di stima di un immobile e le differenze sostanziali con la consulenza tecnica.

Infiltrazioni e responsabilità condominiale, cosa fare?

Condominio - Infiltrazioni e responsabilità condominiale, ovvero che cosa poter fare quando si scopre che il danno all'appartamento proviene da parti condominiali?

Costo redazione A.C.E.

Normative - L'obbligo di inserire negli annunci immobiliari anche la classe energetica a cui l'immobile appartiene aggiunge un ulteriore onere economico per i proprietari.

Locale tecnico sul balcone

Ristrutturazione - La volumetria dei locali tecnici non è conteggiata nel calcolo generale per la realizzazione di nuovi edifici o per la ristrutturazione di edifici esistenti.

Quanto dura e come si rinnova l'incarico dell'amministratore di condominio?

Amministratore di condominio - Successivamente alla riforma del condominio, dell'incarico dell'amministratore dura per un anno e allo scadere dell'anno si intende rinnovato per uguale durata.

Requisiti e responsabilità dell'amministratore quando è interno al condominio

Amministratore di condominio - Quali differenze comporta la scelta dell'amministratore di condominio scelto tra uno dei condòmini, cioè di un amministratore interno? Profilo e responsabilità.
REGISTRATI COME UTENTE
318.451 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//