Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2010-12-22 08:16:56

Calcolo termico


Loreto.zozzaro
login
26 Agosto 2006 ore 18:27 29
Come si fa a calcolare il fabbisogno termico di un'abitazione?
  • antonella29
    Antonella29 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 15:31
    Da costruire o già esistente? perché nel primo caso credo sia necessario il calcolo dei metri cubi da riscaldare, nel secondo invece si contano gli elementi dei radiatori già presenti e si fa un calcolo moltiplicando le calorie necessarie per ogni elemento (di solito gli installatori hanno questi dati) per il numero degli elementi presenti.

  • loreto.zozzaro
    Loreto.zozzaro Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 15:40
    Da costruire o già esistente? perché nel primo caso credo sia necessario il calcolo dei metri cubi da riscaldare, nel secondo invece si contano gli elementi dei radiatori già presenti e si fa un calcolo moltiplicando le calorie necessarie per ogni elemento (di solito gli installatori hanno questi dati) per il numero degli elementi presenti.
    l'immobile è già esistente come pure l'impianto, solo che per un calcolo errato (o addirittura mai fatto) risulta insufficiente.
    mi hanno detto che approssimativamente il calcolo si fa moltiplicando i metri cubi per 30!?!
    ne sai qualcosa?
    grazie

  • antonella29
    Antonella29 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 15:55
    Purtroppo no. Io sto sostituendo la caldaia e quindi il calcolo l'ho fatto per misurare la potenza della nuova caldaia. Nel tuo caso, se ritienti che sia insufficiente, credo che si debba fare proprio il calcolo dei metri cubi ma non ne conosco il metodo. aspettiamo qualche altra risposta. Devi vedere quali sono le stanze più fredde e capire perché. Probabilmente non si tratta solo di metri cubi ma anche di esposizione e coibentazione.

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 15:55
    Dovrebbe essere : MC x 36 ti da il fabbisogno della stanza. Poi va diviso per il valore di ogni elemento (te lo deve dire il venditore)

  • antonella29
    Antonella29 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 16:00
    Grazie. una cosa che non sapevo e che mi potrà essere molto utile!

  • loreto.zozzaro
    Loreto.zozzaro Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 16:04
    Dovrebbe essere : MC x 36 ti da il fabbisogno della stanza. Poi va diviso per il valore di ogni elemento (te lo deve dire il venditore)

    io ho fatto questo calcolo: m3 x 30 ed ho avuto come fabbisogno generale circa 13000 w. Vorrei comprare una stufa a pallet di 12kw di potenza, che dici riuscirei a soddisfare il tutto? e se no, sai dirmi come faccio la conversione da kw a w.
    cmq grazie a tutti.

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 16:14
    Un KW sono 1000 W.
    Non capisco come ti venga 13000
    30 mq x 3 altezza x 36 = 3240

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Agosto 2006, alle ore 16:26
    Scusa, solo ora ho capito m3 x 30 intendi metri cubi per coeff. 30 e non 3 x 30 = 90. Cmq il coefficiente dovrebbe essere 36 se non vado errato, non sono sicuro di questo perché non sono un istallatore. Tieni inoltre presente che se la superficie vetrata è ampia il fabbisogno aumenta anche di un 10-20%
    Attendiamo l'intervento di Luciano o Radiante per saperne di più.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 29 Agosto 2006, alle ore 12:36
    Dunque,mi sembra che avete gia detto tutto,per un calcolo veloce basta moltiplicare i metri cubi per 30 ma quanto mq è casa tua?che altezza hanno i soffitti?in che anni è stata costruita?conta anche quanti radiatori hai,e misurali in altezza profondita e larghezza e che tipo sono,in acciaio in ghisa in alluminio,riferisci,non vorrei che siano pochi che se cosi fosse puoi mettere la caldaia che vuoi essi piu di tanto non danno.

  • loreto.zozzaro
    Loreto.zozzaro Ricerca discussioni per utente
    Martedì 29 Agosto 2006, alle ore 17:39
    Dunque,mi sembra che avete gia detto tutto,per un calcolo veloce basta moltiplicare i metri cubi per 30 ma quanto mq è casa tua?che altezza hanno i soffitti?in che anni è stata costruita?conta anche quanti radiatori hai,e misurali in altezza profondita e larghezza e che tipo sono,in acciaio in ghisa in alluminio,riferisci,non vorrei che siano pochi che se cosi fosse puoi mettere la caldaia che vuoi essi piu di tanto non danno.
    hai colto proprio nel segno!
    il mio problema è proprio questo, l'insufficienza dei radiatori.
    Pensa che per il salotto di 73,18 mq, h 2,70, c'è solo un radiatore in ghisa da 13 elementi modello 3 colonne alto 880 e profondo 95 per totali W 1482 a fronte dei minimo 5927 dovuti.
    Se a ciò aggiungi che tre pareti sono esterne e sono presenti due balconi da 2,40m ed un finestra da 2,20... beh penso che è meglio tralasciare ogni commento... solo un ringraziamento al tecnico che mi ha progettato l'impianto e a chi ha eseguito i lavori! Bontà loro....
    Adesso il problema che mi pongo è questo: se nell'intervento di sostituzione dei caloriferi eccedo nella superfice radiante, faccio un esempio metto piastre radianti per 14000W ed installo una stufa a pallet da 11KW, cosa succederà? Avrò una insufficienza nell'impianto?
    Grazie a tutti.
    Naturalmente i 14000 sono intesi per tutta l'abitazione!

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 30 Agosto 2006, alle ore 08:01
    Forse dico una boiata, ma in un salotto di quelle dimensioni forse ci starebbero bene dei termo convettori.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 30 Agosto 2006, alle ore 09:59
    Ok abbiamo fatto n po di chiarezza,prima di pensare di cambiare la caldaia fai in modo che in salotto sci siano radiatori sufficenti,non è una boiata pensare ad un termoconvettore,(per quelle dimensioni ne metterei due),non sistemando l'impianto è iutile cambiare la caldaia.

  • loreto.zozzaro
    Loreto.zozzaro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 30 Agosto 2006, alle ore 10:59
    Forse dico una boiata, ma in un salotto di quelle dimensioni forse ci starebbero bene dei termo convettori.
    veramente avrei pensato a tre piastre radianti della biasi dalle seguenti dimensioni:
    L800xH900mm profondità 149mm per 2519,3W
    L800xH900mm profondità 149mm per 2519,3W
    L2800x300mm profondità 149mm per 3726,8W
    Cosa ne pernsi? In fondo un termoconvettore arriva a circa 2500W e sicuramente comporta un consumo maggiore considerato il raffreddamento continuo a cui è soggetta l'acqua.
    Per quanto riguarda la caldaia, attualmente è già funzionante una a gas da 24KW valliant e penso che sia più che sufficiente. Avevo pensato ad un cambio solo per ragioni di risparmio visto che le stufe a pallet vengono raccomandate dal molti.

  • zorro33
    Zorro33 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Settembre 2006, alle ore 21:52
    Argomento molto interessante, giusto volevo chiedervi la stessa cosa io ....dovrei cambiare la caldaia che attualmente ha 24000kw con una piu' grande in quanto non riesce a scaldarmi bene tutta la casa, sicuramente colpa dei termosifoni enormi quasi 180 elemnti in tutta la casa in ghisa....ora mi hanno dovuto fare un'aggiunta di una pompa per l'acqua piu' un vaso di espansione piu' un tubo di raccolta acqua che passa tutto su in mansarda per cui riscaldamentoa pioggia....
    non so' come devo anch'io calcolra per verificare la potenza della nuova caldaia...quli sono i parametri???????? grazie in anticipo

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Settembre 2006, alle ore 22:52
    Facendo una media di 100 k/cal ad elemento hai 18.000mila kcal/h da dare ahi radiatori,una normale caldaia da 30kw va beissimo ,trova una buona caldaia che possa essere tarata sull'effettiva resa dei radiatori.
    Se monti una caldaia di tipo murale lava bene l'impianto e fagli mettere anche dei prodotti filmanti che proteggono il tubo e proteggono la caldaia dallo sporco,il tuo impianto a caduta a gia qualche anno ed è in ferro,di conseguenza molto sporco molto pieno di fango e le caldaie moderne non gradiscono

  • zorro33
    Zorro33 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Settembre 2006, alle ore 20:41
    Grazie molte radiante 1 ora ti pongo un'altra domanda che da un po' mi frulla nella testa.....
    allora in mandarda ho creato un'impianto di riscaldamento autonomo quindi non collegato alla mia abitaziojne, ora secondo te utilizzando los tesso impianto di fornitura gas della mia abitazione principale posso agganciarmoi con l'impianto di riscaoldamento e produzione acqua della mansarda? o c'è il rischio di una caduta di pressione ? o altri rischi???? la caldaia che verrebbe messa in opera dovrebbe aggirasi ai 23kw cioe porterei quella che uso ora al piano di sopra e metterei una nuova come hai consigliato tu piu' potente pe il mio impianto ? grazie ancora

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Settembre 2006, alle ore 21:38
    Fammi capire ,in mansarda hai un impianto autonomo,e ci vuoi montare la caldaia che serve l'appartamento,nell'appartamento ci menti una nuova caldaia giusto?
    tecnicamente è fattibile ,c'è la possibilita che avendo collegato due caldaie su unico contatore esse partendo alla solita ora nell'ora di punta le caldaie scaldino un po meno,ma niente di preoccupante.
    In pratica ci vorrebbe un progettino in quanto le due caldaie servite da unico contatore superano la soglia massima dell'esenzione progetto.
    Ma se metti una caldaia nuova non puoi mandarci anche la mansarda,facendo un impianto a zone?

  • zorro33
    Zorro33 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Settembre 2006, alle ore 15:22
    Corretto cio' che mi dici, ma io vorrei comunque creare un'appartamento con impianto suo personle,ho pensato di crere due impianti separati ma su un unico cpntatore in quando è sempre mai abitazione, faccio cio' perché un domani se i miei figli vogliono andare in mansarda per feste, stuio ecc... volevo far si che ognuno potesse sccaldarsi quando preferisc esenza per forza dover far partire anche l'impianto del mio appartamento
    Il riscaldamento a zone com e mi consigli tu, ha comunque una dispersione, perché la caldaia deve sempre partire per entrambi.
    Poi come gia' detto ho gia' problemi in quanto quando mi fecero il riscaldamento autonomo per mio appartamento sbagliarono i calcoli...cosi' ora mi ritrovo con una caldaia di 24 kw con aggiunta di seconda pompa e vaso di espansione, il mio voelr cambiare caldaia per mio appartamento era rivolto proprio ad potenziare la caldaia per togliere la pompa aggiuntiva e vaso di espansione.... ecco perché ho creato per la mansarda un riscaldamento a se stesso per evitare di trovarmi con impianto che funzioni solo a meta.
    Per cui mandara e appartamento rimangono separati ma posso con unico contatore??la partenza non verrebbe fatta nello stesso orario ma a distanza di qualche ora dopo il mio accendere dici che è fattibile???? grazie..

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Settembre 2006, alle ore 17:58
    Tecnicamente è fattibile.
    Cmq un impianto a zone permette di scaldale zone a piacimento una spenta e l'altra accesa senza dispersioni alcune,poi se il tuo impianto è difettoso è un altro discorso.

  • zorro33
    Zorro33 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Settembre 2006, alle ore 20:29
    Ke bello ma come è fattibile? ho provato a kiedere ma mi dicono che se metto una nuova caldaia mi tocca far mettere un contatore nuovo, a questopunto pero' mi sorge il problema che essendo sempre mio mi risulterebbe seconda casa? come devo fare ?? devo chiedre che mi diano piu' pressione per il gas??
    perché se la mansarda fosse in affitto certamente metterei un contatore per l'inquilino ma rimandeo sempre mia perché mi comunicano che devo far mettere un nuvoo contatore? cosi' mi tocca pagare bollette ecc... quando gia' ho la lienea per il gas?? mi daresti delucidazioni per cosa devo fare anche tramite mp?
    ORA anche se hanno gia' fatto l'impianto con i tubi per allacciare la caldaia secondo te posso sempre ancora fare il riscaldamento a zone come mi suggerisci tu oppue sono fregato??' nel esenso che non posso piu' farlo???

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Sabato 23 Settembre 2006, alle ore 13:41
    Salve a tutti!!

    Sono nuovo, e rifacendomi all'argomento trattato all'inizio volevo porvi un quesito di cui non riesco a trovare la risposta:

    Facendo dei calcoli abbastanza precisi per conoscere la dispersione termica di una stanza (pareti, solai, infissi, materiali, angolazione ecc.) che alla fine mi hanno ricondotto con mia somma gioia a un valore di coefficiente uguale a 36 come leggo oggi in questo forum per una dispersione pari a 1606W, chiedo, quanti watt devono produrre i radiatori per scaldare suddetta stanza?

    Grazie!!

  • stiezza
    Stiezza Ricerca discussioni per utente
    Martedì 26 Settembre 2006, alle ore 22:43
    Salve a tutti!!

    Sono nuovo, e rifacendomi all'argomento trattato all'inizio volevo porvi un quesito di cui non riesco a trovare la risposta:

    Facendo dei calcoli abbastanza precisi per conoscere la dispersione termica di una stanza (pareti, solai, infissi, materiali, angolazione ecc.) che alla fine mi hanno ricondotto con mia somma gioia a un valore di coefficiente uguale a 36 come leggo oggi in questo forum per una dispersione pari a 1606W, chiedo, quanti watt devono produrre i radiatori per scaldare suddetta stanza?

    Grazie
    se hai fatto il calcolo termico come dici ed hai trovato la dipersione equivalente a 1606 watt!!!!
    OPSSS TI 6 GIA RISPOSTO DA SOLO
    LA TUA STANZA HA BISOGNO DI UN RADIATORE DA XX ELEMENTI
    PER UN TOTALE DI 1606 WATT

  • antox01
    Antox01 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 12 Marzo 2010, alle ore 20:13
    Salve sono nuovo del forum io esegue questo calcolo termico faccio lato x lato x altezza poi moltiplico il risultato per 35 e trovo le Kcal/h di cui ha bisogno la stanza poi lo divide per 0,8 e trovo i watt necessari giusto? grazie

  • dendro
    Dendro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Marzo 2010, alle ore 17:41
    Per un calcolo a spanne va bene

    A titolo puramente informativo sappi che per passare da kcal/h a W non devi dividere le kcal/h per 0,8 ma per 0,86

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Marzo 2010, alle ore 22:41
    Tabella per il calcolo della potenza "watt" necessaria per l'installazione di un radiatore - CLICCA QUI

  • snauzer
    Snauzer Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 20 Dicembre 2010, alle ore 18:50
    Sto acquistando una casetta prefabbricata da mettere nel cortile di 5.6m*5.6 m e vorrei collegarla al riscaldamento di casa.La casetta ha due pareti completamente vetrate ,questo come influisce sul calcolo dei watt totali?????
    Che tipo di impianto mi consigliate????

  • robire
    Robire Ricerca discussioni per utente
    Martedì 21 Dicembre 2010, alle ore 09:33
    Influisce tantissimo, anche il resto dell'involucro!

  • snauzer
    Snauzer Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 22 Dicembre 2010, alle ore 07:43
    Si ho capito che influisce ma quanto in termini di watt,io ne ho calcolati3300, quanti ne devo aggiungere?????

  • robire
    Robire Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 22 Dicembre 2010, alle ore 08:16
    Guarda, se cerchi bene trovi dei fogli di calcolo che ti faranno il conteggio chiedendoti proprio le superfici delle varie pareti e finestre... vedrai che le due vetrate di incideranno moltissimo.

    io ho due pareti a vetri che danno all'esterno (e nemmeno tutta altezza) e ho dovuto mettere una PDC da 18 invece che 9 .... e in questi giorni di gelo sembra quasi sottodimensionata.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giuseppe.pegasus
Ciao, è da tempo che ogni inverno ci poniamo il problema di capire se l'impianto dei termosifoni è mal dimensionato.In inverno normalmente nel nostro appartamento ci...
giuseppe.pegasus 19 Gennaio 2015 ore 14:54 3
Notizie che trattano Calcolo termico che potrebbero interessarti


Tari maggiorata per errore: i consumatori chiedono il rimborso

Fisco casa - La Tari, tassa sui rifiuti urbani, in alcuni Comuni italiani sarebbe stata pagata addirittura il doppio a causa di un errore di calcolo della sua quota variabile

Dimensionamento radiatori e caldaia

Impianti di riscaldamento - Raccogliendo informazioni sugli ambienti e sul tipo di radiatori da utilizzare è possibile stimare il numero di elementi necessari e scegliere anche la caldaia.

Rendimento energetico

Normative - Approvato dal Governo il primo dei decreti previsti in materia di rendimento energetico in edilizia.

Caldaia Dentro o Caldaia Fuori Casa ?

Impianti di riscaldamento - La scelta del posizionamento della caldaia in una casa è generalmente frutto di un mix di considerazioni tecniche ed emotive, oltre a quelle legate ai vincoli spaziali.

Tari maggiorata: ecco i chiarimenti da parte del Mef

Fisco casa - Con la circolare del Mef, pubblicata il 20 novembre scorso sono, stati definiti i nuovi criteri di calcolo della Tari le modalità di rimborso per i contribuenti

Lombardia - dubbi su classe energetica immobile

Leggi e Normative Tecniche - Come dobbiamo comportarci per capire perchè in alcuni casi la classe energetica dichiarata non coincide con i consumi energetici effettivi dell'immobile acquistato.

Calcolo Trasmittanza Infissi

Infissi Esterni - Per una rapida valutazione della trasmittanza degli infissi di casa occorrono una serie di dati incluse le misure dell'infisso e le caratteristiche termiche.

Come si calcola la TARI

Fisco casa - Ecco le istruzioni e le regole per il calcolo della Tari, la tassa sui rifiuti, introdotta con la IUC, insieme a IMU e Tasi, per sostituire la Tares e la Tarsu.

Superbonus 110 per cappotto termico interno: sì ma ad alcune condizioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Via libera al Superbonus 110 per il cappotto termico interno, se l'edificio è sottoposto a vincoli o a divieti. Ecco i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate.
REGISTRATI COME UTENTE
327.786 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//