Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Ancora info sull'impianto a pavimento


Dovendi fare dei preventivi l'architetto (mio fratello) mi ha consigliato un idraulico di fiducia.
Sempre mio fretello mi ha detto che l'idraulico fa impianti a pavimento dove l'acqua scorre invece che ha 20-30 gradi atemperature superiori.
Non ne avevo mai sentito parlare avete delle informazioni?
Grazie
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Ottobre 2005, alle ore 08:08
    C'è la normativa specifica (che non ricordo a memoria) che prevede la massima temperatura dell'acqua nei tubi e la massima temperatura del pavimento.

    Ci si deve attenere a dette norme.

    Ciao.

    Gigi
    rispondi citando
  • fedba
    Fedba Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Ottobre 2005, alle ore 12:02
    Oggi sento l'idraulico, il fatto che dai post vecchi mi sembra che la temperatura elevata negli impianti a pavimento si usava una volta per cui non vorrei che mi proponesse un impianto "vecchio"
    Grazie
    rispondi citando
  • lancell
    Lancell Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 5 Ottobre 2005, alle ore 18:08
    Forse si riferiva al "Sistema 70" della Rotex che utilizza tubi con un'intercapedine d'aria che evita di trasmettere le alte temperature al pavimento ma ti permette di portare quell'acqua anche ad eventuali termoarredi.
    Bye bye Giuseppe.
    rispondi citando
  • fedba
    Fedba Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 5 Ottobre 2005, alle ore 18:51
    Si mi ha spiegato come funziona l'impianto e anche della caldaia rotex, anche se non è indispensabile e volendo si può mettere anche una caldaia piu economica non a condensazione
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 6 Ottobre 2005, alle ore 17:49
    Scusate, ma non conosco questo tipo di impianto, quindi mi piacerebbe saperne di più ed anche conoscere le motivazioni che vi indurrebbero a propendere per questa scelta piuttosto che non altre.

    Vi sarei grato se voleste darmi qualche delucidazione.

    Grazie e ciao.

    Gigi
    rispondi citando
  • fedba
    Fedba Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 6 Ottobre 2005, alle ore 20:24
    Sinceramente non ne so molto. l'idraulico mi ha detto che servono solo 30 litri di acqua e vanno prima in temperatuta per cui preferisce quelli .
    Di più non so mi sto informando
    rispondi citando
  • rox100
    Rox100 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Ottobre 2005, alle ore 08:22
    Dico solo la mia. Ho mia zia che ha vissuto per 40 anni con il riscaldamento sotto il pavimento. In quella casa si godeva dalla mattina alla sera era davvero una casa ben riscaldata. I bambini con annessi nipotini potevano stare a terra senza il pericolo che i piedini si raffreddassero. Unica pecca è stata che mia zia che ci viveva in quella casa ha avuto le vene varicose alle gambe gia DOPO 5 ANNI. Non è stato un fattore ereditario ma proprio la pressione che fa il calore salendo. E' come se stai con i piedi attaccati al calorifero. Quindi pensaci bene. Per il resto è davvero uno dei migliori riscaldamenti. ciao
    rispondi citando
  • dario70
    Dario70 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Ottobre 2005, alle ore 14:35
    Ciao a tutti,
    i primi riscaldamenti a pavimento usavano temperature molto alte e questo, a molte persone, parrecava diversi problemi. Oggi fortunatamente le temperature sono molto più basse. Io ce l'ho nell'ufficio dove lavoro: il pavimento è in parquet e toccandolo non sento un gran calore, ma quando vanno si sta proprio bene. Nè freddo, nè caldo.

    saluti.

    LORENA
    rispondi citando
  • fedba
    Fedba Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Ottobre 2005, alle ore 19:08
    Sinceramente sarei più propenso per l'impianto a pavimento.
    Il mio idraulico spinge per quello.A proposito chiede per ogni atatcco (doccia, bagno ect) 125 euro. E' corretto?
    Inoltre mi ha detto che caloriferi ( se faccio il tradizionale) , bagni ect di prenderli dove voglio lui mi fa pagare solo il montaggio .
    Mi sembra questo indice di correttezza
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Martedì 25 Ottobre 2005, alle ore 10:09
    ...scusate la mia intromissione, ma mi trovo anche io circa nella stessa posizione, e mi è sorto un dubbio visto che lo vorrebbero montare anche da me, e cioè, avendo il parquet nella zona notte (camere+corridoio!), il riscaldameto a pavimento mi potrebbe creare problemi di qualche sorta??? o questo attorce dubbio che mi frulla da qche tempo!!!!
    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Martedì 25 Ottobre 2005, alle ore 10:59
    ...scusate la mia intromissione, ma mi trovo anche io circa nella stessa posizione, e mi è sorto un dubbio visto che lo vorrebbero montare anche da me, e cioè, avendo il parquet nella zona notte (camere+corridoio!), il riscaldameto a pavimento mi potrebbe creare problemi di qualche sorta??? o questo attorce dubbio che mi frulla da qche tempo!!!!

    Il legno è un buon isolante termico quindi la messa in temperatura della zona notte risulterà più lenta
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Martedì 25 Ottobre 2005, alle ore 13:36
    Ma apparte qto punto, ci potrebbero essere problemi di natura costruttiva? del tipo che mi si rovina il parquet o mi si alza??? ...
    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Martedì 25 Ottobre 2005, alle ore 14:31
    Ma apparte qto punto, ci potrebbero essere problemi di natura costruttiva? del tipo che mi si rovina il parquet o mi si alza??? ...

    L'unico problema che puoi avere è quello che ho scritto in precedenza.
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 26 Ottobre 2005, alle ore 09:14
    ...non vorrei andare fuori discussione, ma data la mia ignoranza in materia... Le "canalette" del riscaldamento sono una x stanza oppure è una unica che parte ad esempio dal soggiorno e arriva in camera??? io mi trovo nel problema che dovrei inserire nel pavimento del soggiorno un tubo per portare aria al caminetto dall'esterno, in quanto quest'ultimo è posto sulla parete opposta alla finestra e devo quindi garantirgli un afflusso di aria continuo... ci potrebbero essere problemi per il passaggio del riscaldamento a pavimento???
    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 26 Ottobre 2005, alle ore 11:29
    Per la prima domanda dipende dal numero di zone in cui dividi l'impianto. Di solito si usa dividere la zona giorno, la zona notte e la zona bagno per dare la possibilità di regolare al meglio la temperatura all'interno dell'appartamento e per isolare parte dell'impianto in caso di guasto.
    Per la seconda domanda dipende dallo spessore del massetto. Di solito tutti gli impianti estranei a quello di riscaldamento passano sotto aumentando di conseguenza lo spessore del massetto. Per questo è sempre preferibile predisporre gli altri impianti a muro
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Ottobre 2005, alle ore 09:11
    ...ho chiesto al costruttore, e l'appartamento sarà diviso tra zona notte e giorno... Come da allegato, dovrei ottenere una cosa del genere... che nascano problemi????



    oppure...
    http://img489.imageshack.us/img489/9154/soggiorno7od.th.jpg

    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Ottobre 2005, alle ore 10:23
    Se non hai l'altezza necessaria a sovrappore i 2 impianti puoi comunque considerare il tubo come un tramezzo facendo passare l'impianto di riscaldamento dal varco che avrai sotto al caminetto
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Ottobre 2005, alle ore 10:50
    ..daccordo, dici per passare nella zona notte, ma il problema secodno me persiste nel dover passare in cucina (nel disegno dove c'è la porta inclinata!!!)... lì mi sà che sono fregato!!! ... Mi sta venendo una malsana idea: e se faccio passare il tubo dal lato opposto? facendo quindi un percorso ad "L"???? dato che cmq non dovrebbe essere di diametro troppo grande...
    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Ottobre 2005, alle ore 11:36
    ..daccordo, dici per passare nella zona notte, ma il problema secodno me persiste nel dover passare in cucina (nel disegno dove c'è la porta inclinata!!!)... lì mi sà che sono fregato!!! ... Mi sta venendo una malsana idea: e se faccio passare il tubo dal lato opposto? facendo quindi un percorso ad "L"???? dato che cmq non dovrebbe essere di diametro troppo grande...

    Per raggiungere la cucina passando in quella porta inclinata puoi passare sotto al termocamino ad angolo. Anch'io ho un termocamino e di spazio sotto c'è ne in abbondanza.
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Ottobre 2005, alle ore 07:59
    ...e una cosa del genere????
    http://img490.imageshack.us/img490/2026/116hh.th.jpg

    o se non funziona...
    http://img490.imageshack.us/img490/2026/116hh.jpg
    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Ottobre 2005, alle ore 10:46
    Dicevo così:

    http://img483.imageshack.us/img483/633/prova7qu.th.jpg
    rispondi citando
  • pavan
    Pavan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Ottobre 2005, alle ore 11:32
    !!!!.... ... in effetti così proprio nn avevo pensato.. e sembra una buona idea....
    rispondi citando
  • fedba
    Fedba Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 4 Novembre 2005, alle ore 18:57
    La divisione fra le zone io che ho una casa a schiera (zona giorno primo piano , notte al secondo e seminterrrato con taverna e studio, il garahe è fuori) verrà fatta anche fra le varie camere nel senso che secondo l'idraulico ogni stanza della zona notte deve avere l'indipendenza dalle altre per quanto riguarda la temperatura.
    Io ho optato per:
    Seminterrato a caloriferi con un termostato
    piano terra a pavimento un termostato
    piano rialzato 4 zone per le camere (tre) ed il bagno.

    é corretto?
    Grazie
    rispondi citando
  • pantera
    Pantera Ricerca discussioni per utente
    Martedì 8 Novembre 2005, alle ore 09:55
    Io penso che avere la possibilità di regolare la temperatura in ogni singola camera da letto sia sicuramente una funzione utile ma non necessaria. Ma nella zona giorno al primo piano hai un bagno?
    rispondi citando
  • fedba
    Fedba Ricerca discussioni per utente
    Martedì 8 Novembre 2005, alle ore 17:06
    Zona giorno bagno senza doccia.
    Per la temperatuta in ogni camera l'idraulico mi ha detto che è la preaasi farla ache perché per esempio ho un bambino che passa molto tempo in camera mentre io e mia moglie solo a dormire.
    Ciao
    rispondi citando
  • rode
    Rode Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 15 Febbraio 2006, alle ore 18:33
    Ho un piccolo problema lavoro in una azienda che ha il riscaldamento a pavimento,la temperatura a circa 1 metro e mezzo da terra e' di circa 28°.
    l'idraulico mi ha detto di avere impostato la temperatura dell'acqua a 36° vorrei sapere se qualcuno conosce la normativa che regola le varie temperature di un impianto di riscaldamento a pavimento.
    grazie
    rispondi citando
  • pamela
    Pamela Ricerca discussioni per utente
    Sabato 4 Novembre 2006, alle ore 00:10
    Salve, sto progettando la ristrutturazione di una vecchia casa.
    Mi è stato consigliato il riscaldamento a pavimento e mi sembra una buona soluzione.
    Avrei intenzione di realizzare un pavimento in legno a tavoloni di tipo anticato ma non so quale sia il tipo migliore per questo riscaldamento.
    Qualcuno consiglia quello in massello più spesso, qualcun altro invece dice che il legno non è una buona soluzione per trasmettere calore e mi spinge verso un listello non completamente in massello e più sottile.

    Sono nella confusione più totale e cerco consigli.

    Grazie per ora.
    Pamela
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img ilha
Buongiorno, sono nuova del forum ed avrei bisogno di un consiglio. Io e mio marito stiamo iniziando la nostra casa e di capitolato il riscaldamento è quello normale a...
ilha 19 Settembre 2007 ore 09:36 113
Img faror
Buonasera,abito in un appartamento con riscaldamento a pavimento con impianto condominiale centralizzato.Il mio contabilizzatore della Siemens contabilizza il consumo in KWH.Quale...
faror 13 Aprile 2014 ore 20:38 1
Img vergine70
Salve a tutti,volevo porre una nuova discussione:Un appartamento di classe b con riscaldamento a pavimento in provincia di Treviso, volevo sapere quanto all'incirca corrispondono...
vergine70 16 Ottobre 2014 ore 09:24 6
Img leoandrea
Buongiorno, abito in un appartamento al primo piano dove ho riscaldamento a pavimento, poi ho una scala a chiocciola che porta alla mansarda, dove ho due termoconvettori. Diciamo...
leoandrea 06 Novembre 2019 ore 14:57 3
Img mikinico
Cao a tutti,chiedo un parere sul seguente quesito:abito in una casa con riscaldamento a pannelli radianti, la superficie è di mq. 95.La pompa che fa girare l'acqua...
mikinico 24 Novembre 2013 ore 20:48 1
Notizie che trattano Ancora info sull'impianto a pavimento che potrebbero interessarti


La posa dei parquet sui massetti radianti

Pavimenti e rivestimenti - In presenza di riscaldamento a pavimento cosa cambia quando il pavimento è costituito non da materiali convenzionali come ceramiche o marmo ma da parquet in legno?

Regolazione Impianto a Pavimento

Impianti - Gli impianti a pavimento risultano particolarmente vantaggiosi, rispetto agli altri tipi di impianti, ma richiedono maggiori attenzioni per la regolazione.

Novità per impianti radianti

Impianti - Gli impianti di riscaldamento a pannelli radianti si stanno sempre più diffondendo nelle nostre abitazioni, anche grazie agli incentivi fiscali per l'istallazione

Pannelli Radianti Freddi e Caldi

Impianti - I pannelli radianti possono essere installati sia a pavimento che a soffitto ed in entrambi i casi sono in grado di fornire energia termica calda o fredda.

Consigli per risparmiare energia termica

Impianti di riscaldamento - Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.

Riscaldamento a pavimento in condominio

Impianti di riscaldamento - Che cosa c'è da sapere se si prende la decisione d'installare un impianto di riscaldamento a pavimento in un'unità immobiliare ubicata in un edificio in condominio?

I vantaggi di un riscaldamento a pavimento privo di massetto

Impianti di riscaldamento - La posa a secco è una soluzione rapida ed economica per chi deve installare un riscaldamento a pavimento e non ha la possibilità di realizzare un massetto.

Tecnologia del riscaldamento a pavimento e suoi vantaggi

Impianti - La scelta di utilizzare il pavimento radiante in sostituzione dei classici termosifoni può aiutare a distribuire meglio i vari ambienti in un appartamento.

Riscaldamento efficiente, pavimento radiante

Impianti di riscaldamento - Sistema ideale per riscaldare nelle stagioni fredde e raffrescare in quelle calde, garantendo il comfort termico in ogni periodo dell'anno a costi contenuti.
REGISTRATI COME UTENTE
310.974 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE