Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Taverna-camere in regola o no?


Angynail
login
13 Settembre 2016 ore 09:24 4
Buongiorno a tutti,
spero che qualcuno possa essermi utile, ho visto una casa molto bella sulle solite piattaforme immobiliari, la vendita è da privato a privato, il prezzo è allettante ed ha tutte le caratteristiche che ho sempre sognato.
Si tratta di un trilocale in una piccola palazzina di 6 famiglie costruita nel 2010, al piano terra, ha una bella balconata ed un bel giardino, soggiorno con cucina a vista e bagno, mentre nel piano semi-interrato una cala a chiocciola porta alle due camere ed il secondo bagno (dalle foto le camere hanno delle finestre un pò piccole ma ben rifinite e termosifoni).
Ho preso un appuntamento per sabato ma nel frattempo mi è sorto un dubbio terribile:
su tutti i siti è presente una sorta di planimetria dove le camere divise sono indicate come "TAVERNA/CAMERA" su un altro sito ho addirittura trovato una fotografia sfocata e poco chiara di una "vera" planimetria dove nel seminterrato c'e' un unico locale indicato come taverna, quindi significa che successivamente è stata fatta una divisione per ricavare le camere, ed ho paura che in realtà quelle camere non siano regolari ma che siano il frutto di un "abuso" edilizio.
È possibile che tutti i siti lo sponsorizzano come trilocale ma magari non lo è?
Per rassicurarmi ho fatto una consultazione a catasto e la casa è dichiarata come un 3 VANI, da qualche parte ho letto che le taverne non contano come "vani" e per essere dichiarate tali devono essere rese abitabili e quindi ne ho dedotto che se i vani dichiarati sono 3 come effettivamente sono (soggiorno, camera e cameretta) dovrebbe essere tutto ok, qualcuno me lo può confermare?
So che Sabato posso chiedere tutte le delucidazioni del caso e lo farò ma nel frattempo il dubbio mi logora perché mi piace sul serio.
Grazie a tutti.
Modificato il 13 Settembre 2016 ore 10:29
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Settembre 2016, all or 13:07
    Le consiglio di chiedere al venditore, o all'agente immobiliare, una documentazione comprovante la conformità edilizia-urbanistica dell'abitazione: ora per legge un'abitazione con opere abusive non è vendibile, a meno che il compratore non sia a conoscenza della cosa o il venditore non si impegni a sanare la situazuine a propria cura e spese. Questa documentazione consiste o in una dichiarazione messa a rogito, o in una dichiarazione allegata con timbro e firma di un tecnico abilitato. In questa dichiarazione devono ovviamente comparire gli estremi dello stato legittimo, cioè dell'ultima pratica edilizia depositata in comune, i cui disegni "di progetto" devono essere UGUALI allo stato di fatto al momento del rogito. Se non si dovesse fidare, le consiglio di incaricare delle verifiche un suo tecnico di fiducia: il costo della consulenza è modesto (2-300 euro).
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Settembre 2016, all or 13:08
    Le consiglio la lettura di questo mio articolo sull'argomento:
    https://www.lavorincasa.it/conformita-edilizia-controllare-in-caso-di-compravendita/
    rispondi citando
  • angynail
    Angynail Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Martedì 13 Settembre 2016, all or 14:03
    Le consiglio di chiedere al venditore, o all'agente immobiliare, una documentazione comprovante la conformità edilizia-urbanistica dell'abitazione: ora per legge un'abitazione con opere abusive non è vendibile, a meno che il compratore non sia a conoscenza della cosa o il venditore non si impegni a sanare la situazuine a propria cura e spese. Questa documentazione consiste o in una dichiarazione messa a rogito, o in una dichiarazione allegata con timbro e firma di un tecnico abilitato. In questa dichiarazione devono ovviamente comparire gli estremi dello stato legittimo, cioè dell'ultima pratica edilizia depositata in comune, i cui disegni "di progetto" devono essere UGUALI allo stato di fatto al momento del rogito. Se non si dovesse fidare, le consiglio di incaricare delle verifiche un suo tecnico di fiducia: il costo della consulenza è modesto (2-300 euro).
    Grazie mille per la competente risposta, ho telefonato al venditore chiedendo dei chiarimenti, il quale mi ha detto che effettivamente l'immobile è dichiarato quale monolocale ma è tutto in regola: ci sono tutti i permessi e che la taverna ed i suoi lavori sono tutti documentati così come l'agibilità e l'abitabilità (documentazione che mi fornirà appena ci incontreremo) mi ha dato il nome del costruttore e del geometra che ha seguito i lavori di modifica della taverna e sin qui credo che sia stato sufficientemente corretto, infatti appena possibile chiamerò il geometra per avere un più completo quadro della situazione.

    Non mi quadra tuttavia una questione: come può essere che lui mi dica che l'immobile è dichiarato come MONOLOCALE se a catasto vengono indicati 3 VANI?

    Grazie per il tempo speso,
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Settembre 2016, all or 08:57
    Perché i vani catastali spesso non coincidono con le stanze reali, i criteri di calcolo sono un po' curiosi.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img chris2464
Buonasera Spero che qualcuno mi possa aiutare.Ho firmato un contratto per vendere un immobile con un agenzie immobiliare.Si tratta di una mansarda ed è quindi accatastata...
chris2464 10 Gennaio 2015 ore 18:47 1
Img mirus!
Salve, ho comprato da costruttore un appartamento posto al terzo ed ultimo piano di un condominio. Ciascuno dei sei appartamenti sottostanti (2 per piano) dispone di singole canne...
mirus! 02 Dicembre 2019 ore 23:35 1
Img francescoscarpati
A seguito della nuova legge e della riforma dell'artiolo 1117 cc, quali sono le procedure da eseguire per la compravendita delle parti comuni di un condominio? Qual è la...
francescoscarpati 07 Agosto 2017 ore 10:58 9
Img paolisso
Ciao, tra poco comprerò un appartamento al primo piano in una palazzina di sole due unità. Al piano terra vi è l'autorimessa + cantina (frazionate) e due...
paolisso 31 Marzo 2018 ore 16:05 2
Img dantino
Ho la piena proprietà di una palazzina costituita da 5 piccoli appartamenti di cui uno da me abitato; circonda lo stabile una piccola striscia di terreno adibita a giardino...
dantino 07 Febbraio 2015 ore 17:38 1
Notizie che trattano Taverna-camere in regola o no? che potrebbero interessarti


Libero al Rogito

Comprare casa - Definizione e significato della locuzione Libero al Rogito, in fase di compravendita immobiliare viene utilizzata per indicare lo stato dello stesso immobile.

Agevolazioni prima casa possibili anche nella compravendita a favore di terzo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Commissione tributaria provinciale di Rimini riconosce in caso di stipula di un contratto di compravendita a favore di terzi i benefici fiscali prima casa.

Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Comprare casa - Il compromesso: Obblighi del promissario acquirente in presenza di un abuso di modesta entità, è tenuto ad onorare la promessa di acquisto?

Non c'è usucapione in caso di comodato dell'immobile

Proprietà - Il comodato ultra ventennale di un immobile comprato con contratto nullo non vale ai fini dell'usucapione. I chiarimenti della sentenza della Corte di Cassazione

Quali tasse si devono pagare per l'acquisto della casa?

Comprare casa - Le tasse da versare nel caso di compravendita sono diverse a seconda che l'acquisto di casa avvenga da un'impresa o da un soggetto privato e nell'ipotesi di prima casa.

Ampliare il vano d'accesso nelle murature

Facciate e pareti - Consigli sui lavori di modifica delle dimensioni di un vano d'accesso esistente a causa del cambiamento di destinazione del locale annesso.

Atto di compravendita, cosa comunicare all'amministratore condominiale?

Amministratore di condominio - L'acquisto di una casa in condominio porta una serie di obblighi: quando è necessario comunicare all'amministratore l'atto di compravendita dell'appartamento?

Compravendita con più garanzie

Comprare casa - Maggiori garanzie per chi acquista casa, grazie all'intermediazione del notaio, che verserà il corrispettivo al venditore solo quando l'atto sarà registrato.

Come si calcola la consistenza catastale

Catasto - La consistenza catastale di un immobile indica la sua grandezza dal punto di vista catastale, misurandola in base a un parametro assunto come unità di misura.
REGISTRATI COME UTENTE
318.662 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//