Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-03-16 12:09:44

Serbatoio gpl e consumi


Salve,
sono nuova del forum e ho visto che questo argomento era stato affrontato in passato ma vorrei capire che cosa è cambiato nel frattempo.
Ho preso in affitto una casa di circa 70 mq che ha un Serbatorio GPL per riscaldamento e acqua calda.
In meno di 20 giorni ho consumato 227,88 litri di gas che era stato scaricato in precedenza nel serbatorio.
Teniamo i riscaldamenti accesi per circa 2 ore la mattina e 5/6 ore la sera come facevamo nella precedente casa.
Lo abbiamo fatto anche qui ed abbiamo sempre trovato la casa calda e confortevole.
Vi domando... è normale in 20 giorni circa aver speso circa 200 euro?
Spero proprio di no... altrimenti o scappo da questa casa oppure mi devo comprare una tuta in pile pesante?!
Che tipo di controlli devo fare per assicurarmi che tutto sia ok?
Perdite? Caldaia?
Se avete suggerimenti su come cercare di mantenere i costi bassi fatemi sapere... sono disperata!
Nella vecchia casa spendevamo circa 1000/1200 euro di gas annuale e mi sembrava già tanto ma volevo stare calda :)
Qui si prospetta il raddoppio dei costi e diventerebbe veramente complicato gestirli!
Grazie mille in anticipo
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Sabato 14 Marzo 2015, alle ore 11:01
    Intanto le consiglio di chiamare un bravo idraulico che controlli la perfetta tenuta del serbatoio: è molto pericoloso se un serbatoio del genere perde.
    Poi le consiglio anche di chiamare un termotecnico - o un certificatore energetico abilitato - che provveda a eseguire un controllo delle dispersioni e degli eventuali ponti termici con una termocamera (il controllo deve essere fatto preferibilmente col buio e ovviamente con il riscaldamento acceso).
    Una volta escluse perdite di gas dell'impianto e/o del serbatoio il problema può derivare unicamente da una casa poco efficiente dal punto di vista energetico: il problema può essere utilmente risolto con alcuni interventi dal costo accessibile (infissi con vetro camera, eventuale cappotto esterno, coibentazione sul tetto o nel sottotetto, eccetera).

  • katiamarceau
    Katiamarceau Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Marzo 2015, alle ore 10:57
    Ok proverò a contattare un idraulico per far controllare serbatoio e anche la caldaia che credo non sia stata revisionata da molto tempo… magari cambiando qualche pezzo o ripulendolo si aumentano le prestazioni.
    Il termo tecnico non dovrebbe essere quello che ha rilasciato al certificazione APE? Oppure è un altro soggetto? Non ho controllato ma credo che a giudicare dagli spifferi presenti in casa potremmo essere in classe G.
    Tuttavia la casa quando si accendono i termosifoni è calda e accogliente e anche dopo diverso tempo che si sono spenti rimane il tepore… Credo ci siano dei doppi vetri perché quando abbiamo pulito le finestre ci siamo resi conto che non venivano limpidi soprattutto nel lato dove batte il sole si è creata una specie di condensa a quadretti (cioè che segue il motivo esterno delle inferriate come se avesse macchiato solo dove batte il sole).
    Per gli spifferi pensavo di risolvere semplicemente con qualche guarnizione e con del silicone nella cassetta degli avvolgibili delle tapparelle… soprattutto da una sento una grande aria passare e ho paura che si sia rovinata o rotta con il tempo quindi mi hanno consigliato di riempire la cassetta con il silicone (ovviamente senza bloccare la tapparella).
    Oggi dopo 5/6 giorni ho ricontrollato il contatore: 8 scatti x 4,22 x 0.90 = 5,50 euro al giorno circa. Cioè la metà della volta scorsa pur accendendo i termosifoni e utilizzando l’acqua calda per pulire e fare la doccia. Speriamo bene… se avete altri consigli vi prego di scriverli perché vorrei risolvere il problema prima che sia troppo tardi (siamo ancora in fase di registrazione di contratto e vorrei segnalare tutte le beghe ai proprietari per farli rendere conto).
    Graziemille!!!!!!!!!!!!
    Katia.

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Marzo 2015, alle ore 11:29
    Buongiorno,
    alcune considerazioni:

    1) Il termotecnico è una figura diversa dal certificatore energetico, in quanto il termo-tecnico (di solito un ingegnere impiantista) calcola e progetta gli impianti (solare termico, geotermico domestico, anche micro-eolico, riscaldamento, elettrico, gas eccetera), e inoltre calcolare la coibentazione termica.
    Il certificatore energetico invece redige le certificazioni energetiche, e può essere un geometra, un architetto o un ingegnere: molti termotecnici sono anche certificatori energetici, ma si tratta di due figure diverse.

    2) Se tra i due strati di un vetrocamera (cioè internamente al vetro stesso) si crea condensa, significa che il vetrocamerà è rotto oppure difettoso, e va sostituito.

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Marzo 2015, alle ore 11:33
    3) Per isolare i cassonetti delle tapparelle non basta inserire guarnizioni e sigillare gli spifferi col silicone: occorre predisporre una vera e propria coibentazione termica che può essere fatta artigianalmente in vari modi:
    a. recuperando del polistirolo da vecchi imballaggi;
    b. con della lana di roccia;
    c. con dei pannelli di sughero;
    d. con gli appositi pannelli isolanti e riflettenti venduti nei brico-center per inserirli sul retro dei termosifoni a muro.
    Ritengo che la soluzione più valida sia la d, e le consiglio di rivolgere lo strato riflettente verso l'interno.
    Inoltre, le consiglio anche di sistemare pannelli simili dietro a ogni termosifone (ovviamente con la parte riflettente rivolta verso la stanza).

  • katiamarceau
    Katiamarceau Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Lunedì 16 Marzo 2015, alle ore 11:46
    3) Per isolare i cassonetti delle tapparelle non basta inserire guarnizioni e sigillare gli spifferi col silicone: occorre predisporre una vera e propria coibentazione termica che può essere fatta artigianalmente in vari modi:
    a. recuperando del polistirolo da vecchi imballaggi;
    b. con della lana di roccia;
    c. con dei pannelli di sughero;
    d. con gli appositi pannelli isolanti e riflettenti venduti nei brico-center per inserirli sul retro dei termosifoni a muro.
    Ritengo che la soluzione più valida sia la d, e le consiglio di rivolgere lo strato riflettente verso l'interno.
    Inoltre, le consiglio anche di sistemare pannelli simili dietro a ogni termosifone (ovviamente con la parte riflettente rivolta verso la stanza).
    Salve,
    quindi lei dice che dovrei utilizzare questo materiale riflettente inserendolo all'interno della cassetta della tapparella?

    Non sapevo dell'esistenza di questo materiale che sicuramente utilizzerò anche per amplificare la potenza dei termosifoni... ma mi interessava capire meglio l'utilizzo che mi suggeriva per le tapparelle che nessuno mi aveva proposto finora.

    Inoltre per quanto riguarda i doppi vetri ci avevo pensato che potesse essere un segnale di rottura o difetto della vetrocamera ma volevo sperare non fosse così ma fosse semplicemente colpa del sole (sull'altro lato della casa dove il sole c'è solo poche ore al giorno) il problema non è presente.

    Provo ad informarmi per il termotecnico... ma ritengo che mi suggerirà delle soluzioni molto costose e impegnative e non so se vale la pena affrontare queste spese per una casa in affitto e dovrei valutare il tempo in cui riesco ad ammortizzare il costo...


    Speriamo bene e grazie mille per i consigli utilissimi,
    attendo delucidazioni per le cassette tapparelle.

    Grazie
    Katia.

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Marzo 2015, alle ore 12:06
    Si, in corrispondenza dei cassonetti delle tapparelle la muratura è estremamente sottile, e perciò si creano dei ponti termici - cioè punti in cui il calore si disperde - molto rilevanti: esaminando l'edificio con una termocamera i cassonetti delle tapparelle sono anzi uno dei punti più dispersivi in assoluto.

    I pannelli in questione sono fatti di uno strato di materiale isolante - ad esempio lana di roccia - ricoperta di un sottile strato metallico simile alla carta stagnola: oltre all'azione coibentante vera e propria, hanno anche il vantaggio di riflettere il calore come uno specchio.

    Per un risultato ottimale potrebbe "imbottire" i cassonetti di polistirolo e sistemare uno di questi pannelli tagliato a misura del cassonetto: lo strato riflettente va messo verso l'interno perché la stanza è riscaldata, e il lato del cassonetto verso la muratura perimetrale no.

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Marzo 2015, alle ore 12:09
    In questo articolo si consigliano alcuni prodotti per isolare i cassonetti (io invece le ho proprosto una soluzione "casalinga"):
    Isolare i cassonetti delle tapparelleQua invece si descrivono i pannelli riflettenti di cui le ho parlato:
    https://www.lavorincasa.it/pannelli-termoriflettenti-per-risparmiare-sul-riscaldamento/

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bissa40
Salve, dal 2009 ho un impianto di riscaldamento a pavimento e caldaia a condensazione. Dopo tanti anni l'acqua che passa nei tubi ( di plastica se ben ricordo ) va sostituita ?...
bissa40 28 Luglio 2022 ore 08:11 1
Img tedwallenberg
Salve,in un piccolo "condominio" (di 6 appartamenti), zona F, le spese dell'impianto di riscaldamento vengono suddivise in 70% consumo combustibile reale per unità...
tedwallenberg 25 Luglio 2022 ore 23:12 11
Img amam0619
Buongiorno,stiamo installando nella casa l'impianto a riscaldamento a pavimento, la casa unica è su 3 piani (soggiorno e cucina sotto e camere negli altri 2 piani) e per...
amam0619 30 Aprile 2022 ore 16:06 1
Img paolo iacono
Buongiorno a tutti,Ho acquistato una casa con già all'interno una caldaia a condensazione con pompa di calore della cosmogas modello HKS24 senza pannelli solari per...
paolo iacono 27 Aprile 2022 ore 11:27 1
Img simone detto giacco
Salve,sto per acquistare una casa di nuova costruzione, classe A4.Sono perplesso per alcune scelte del costruttore per la parte termoidraulica.Premetto che sono stati installati...
simone detto giacco 25 Aprile 2022 ore 14:44 2
Notizie che trattano Serbatoio gpl e consumi che potrebbero interessarti


Solare termico

Impianti rinnovabili - Notizie e informazioni sempre aggiornate su energie rinnovabili, risparmio energetico, tutela dell'ambiente, con approfondimenti sui sistemi solari termici.

Impianto di riscaldamento, uso e spese

Condominio - Con l?autunno, come d?abitudine, si ripropongono tutte le tematiche inerenti l?uso dell?impianto di riscaldamento ed i relativi costi.Vediamo le

Come controllare e risparmiare sui consumi energetici

Affittare casa - Con i tagli decisi dall'Europa si prevede l'abbassamento delle temperature in casa a 19 gradi per il riscaldamento e 27 gradi per il condizionamento estivo.

Niente Superbonus se manca il riscaldamento

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Non è possibile accedere al Superbonus 110% se manca l'impianto di riscaldamento nell'edificio. Ecco le interpretazioni dell'Agenzia delle Entrate in materia.

Differenze fra stufe, caldaie e termostufe a pellet

Impianti di riscaldamento - Gli impianti a pellet possono essere dotati di vari tipi di generatori, come le stufe, le caldaie e le termostufe, che hanno diverse modalità di funzionamento.

Superbonus ed edifici collabenti: autocertificazione per l'impianto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Per il Superbonus, gli edifici collabenti non devono presentare l'APE ma devono dimostrare la presenza di un impianto di riscaldamento, anche non funzionante

Progettazione sistema a collettori piani

Impianti - L'utilizzo della giusta terminologia per i pannelli solari termici facilita la comprensione dei fenomeni, dalla radiazione, alla superficie utile, alle perdite.

Manutenzione e accensione impianto riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Per un corretto funzionamento dell'impianto, un buon rendimento dello stesso, con il conseguente contenimento della spesa energetica è importante la manutenzione.

Dimensionamento Pompa di Calore Caldo Freddo

Impianti di riscaldamento - Le prime cose da valutare scegliendo una pompa di calore, per riscaldamento e condizionamento, sono le caratteristiche dell'edificio e le temperature esterne.
REGISTRATI COME UTENTE
339.528 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//