Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2020-12-26 21:19:02

Salubrità ambiente: malessere misure aldeidi


Salve,
qualcuno ricorderà il mio caso.
Malessere immediato solo a casa.
Ho fatto fare misure da ARPAV, che riporto, qualcuno di voi potrebbe dirmi se i valori sono tali da giustificare i sintomi?
Grazie

ALDEIDI : microgrammi per metro cubo - valori medi in una settimana

Formaldeide 39.1 µg/m³
Acetaldeide 12.2 ."
Acroleina 2.1
Propionaldeide 3.9
Butiraldeide 18.6
Benzaldeide 1.7
Isovaleraldeide 1.7
Valeraldeide 7.4
Esanaldeide 36.0
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Luglio 2020, alle ore 12:21
    Ciao non sono un chimico ma da quanto dice questa tabella: in merito alle Aldeidi e Formaldeide per tale inquinante"l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha fissato un valore guida per gli ambienti di vita pari a 0,1 mg/mc (milligrammi per metro cubo di aria) come valore medio su 30 minuti. Dovrebbe risultarti 33,6 x m3 settimana.(19 giu 2017)si deduce automaticamente che qualcosa non va

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Luglio 2020, alle ore 19:03
    In chimica ero bravo, ma poi ho studiato giurisprudenza...faccio mie le perplessitù di Jovis.

  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Nabor
    Giovedì 9 Luglio 2020, alle ore 13:32 - ultima modifica: Giovedì 9 Luglio 2020, all or 14:01
    In chimica ero bravo, ma poi ho studiato giurisprudenza...faccio mie le perplessitù di Jovis.
    Salve Nicolatenente 2,
    mi introduco con un mio modesto pensiero, a prescindere quanto dice l'OMS, e la Sanità Nazionale ( personalmente nutro dubbi sui loro operati), ma questa non è di certo la sede più giusta per discutere in merito.
    Certo è un problema comune il ritrovarsi in casa arredi rifiniti con vernici o laminati o essenze, quindi respirare ogni giorno particolari tipi di Aldeidi o altri derivati.A tal proposito l'interesse mondiale sanitario x i produttori di mobili ad esempio ed altre tipologie di arredi vedi anche gli imbottiti, sono stati controllati a livello internazionale e nazionale a osservare determinati parametri per rientrare nei minimi di legge di emissioni tossiche come ad esempio la formaldeide, nella produzione di pannelli ecologici o a basso impatto ambientale, come i top delle cucine che ora vengono sottoposti a specifici trattamenti sanificazione ( cito come esempio il Corian materiale di sintesi brevettato, ed in uso oltre che a livello residenziale, anche nei laboratori medici sale chirurgiche )
    Poi aggiungiamo chi invece è già "allergico" a determinate tossine come Lei (credo) e altre persone. Succede allora che si deve correre ai ripari non semplicemente con un trattamento specifico di ventilazione ma addirittura di massima "salubrità".
    Vedi ad esempio i tessuti le pitture gli infissi i rivestimenti ceramici proprio questi ora vengono lavorati con finiture antitossiche, antiacaro...
    Penso con molta semplicità che nel suo caso dovrebbe cercare quindi di ridipingere casa con pitture atossiche, usare tessuti specifici x il tendaggio...e magari sostituire gli arredi con mobili prodotti con legno trattato naturalmente, uniti con colle naturali, o meglio ancora con giunture ad incastro..e controllare eventuali condizionatori nel rispetto delle attuali normative.Saluti

  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Luglio 2020, alle ore 15:34
    Praticamente cambiare tutto... Io invece volevo capire due cose.1. Se i livelli giustificano i sintomi2. Quale è la sorgente che rilascia inquinantiNon è detto siano le pitturePotrebbe essere il parquet prefinito messo da non molto

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 10 Luglio 2020, alle ore 09:17
    Ciao,io credo che dipenda anche dal tipo di vernice che è stata data alla pavimentazione del parquet.So cmq di vernici all'acqua quindi non tossiche, almeno così ho sentito dire in giro. Però chissà di che tipologia di vernice è stato ricoperto il tuo pavimento.:-((

  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 25 Dicembre 2020, alle ore 12:35
    Salve. riprendo il tema TOSSICITA' a casa. Ho visto che mascherando il pavimento parquet prefinito mi passavano lo stordimento ed il sono. Togliendo i teli mi sono tornati i sintomi.vorrei chiedere prima di rimuovere il parquet se esistono prove migliori per determinare con esattezza se è questa la causa. Ho conservato un listone per eventuali analisi.grazie

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 25 Dicembre 2020, alle ore 13:05
    Ciao, allora non ti pare il caso di portare il campione a un laboratorio di analisi, vedi l'Usl di zona? per avere una risposta certificata.

  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente Jovis
    Sabato 26 Dicembre 2020, alle ore 21:19
    Ciao, allora non ti pare il caso di portare il campione a un laboratorio di analisi, vedi l'Usl di zona? per avere una risposta certificata.
    Era appunto quello che chiedevo, per non fare altri giri inutili

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nicolatenente2
Ho l'appartamento pieno di VOC e formaldeide, misurato con due strumenti diversi. Sono in attesa di ARPAV per misure di fino, ma sono certo che si troverà qualcosa...
nicolatenente2 31 Luglio 2020 ore 12:25 3
Notizie che trattano Salubrità ambiente: malessere misure aldeidi che potrebbero interessarti


Ambienti ideali per mobili restaurati

Arredamento - Condizioni ambientali che prolungano la vita di un manufatto antico e ne tutelano valore ed autenticita'.

Efficienza energetica e qualità? dell'aria nelle abitazioni

Ristrutturazione - La diffusione delle tematiche relative alla progettazione di edifici energeticamente efficienti e salubri impone ai tecnici ed operatori del settore sempre

Qualità dell'aria e ventilazione

Impianti di climatizzazione - Come avviene e come procedere per il ricambio d'aria e la ventilazione all'interno di un ambiente confinato e in particolare all'interno dell'ambiente domestico.

Cause e rimedi efficaci contro l'inquinamento domestico dell'aria

Soluzioni progettuali - L'inquinamento domestico dell'aria può dipendere da diversi fattori interni o esterni che vanno affrontati allo scopo di garantire un adeguato comfort ambientale.

Ridurre i rischi negli edifici insalubri

Progettazione - Il problema degli ambienti insalubri è sempre esistito, ma ci sono dei piccoli accorgimenti a livello impiantistico e non che possono ridurre tutti i rischi.

Lame d'aria per le porte d'ingresso

Infissi - Soluzioni per contrastare le masse d'aria entranti in porte d'ingresso di grandi dimensioni, per evitare scompensi igrotermici e diffusione di polveri sottili

Recuperatori di Energia Fredda

Impianti - Ventilatori in grado di recuperare energia termica, in freddo ed in caldo, dall'aria estratta dagli ambienti concorrono alla riduzione della spesa energetica.

Canapa e calce naturale, la bioedilizia rilancia l'edilizia

Bioedilizia - I materiali biocompositi, come calce e canapa, sono i più adoperati nella bioedilizia perché rispettosi dell'ambiente ma anche per le loro capacità igienizzanti

Caratteristiche e impiego del termointonaco

Risanamento umidità - Intonaci naturali e termoisolanti rifiniscono al meglio le pareti indoor e outdoor di un edificio, permettendo la regolazione interna di temperatura e umidità.
REGISTRATI COME UTENTE
325.686 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//