Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2006-04-18 10:42:20

Ridurre termosifone da 6 elementi a 1


Ciao a tutti
come avete letto dal titolo, vorrei ridurre uno dei miei termosifoni che ho in casa da 6 elementi ad 1, qualcuno sa come si fa o se conosce qualche sito dove hanno una guida passo passo per farlo?
  • prinzart
    Prinzart Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Gennaio 2005, alle ore 15:39
    Up

  • giampy
    Giampy Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 31 Gennaio 2005, alle ore 09:16
    Forse potresti contattare la ditta produttrice. non credo sia oltremodo complesso ma devi avere una chiave piuttosto grande per svitare/avvitare gli elementi.

  • prinzart
    Prinzart Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 31 Gennaio 2005, alle ore 15:49
    Forse potresti contattare la ditta produttrice. non credo sia oltremodo complesso ma devi avere una chiave piuttosto grande per svitare/avvitare gli elementi.

    Fortunatamente ho chiavi di tutte le dimensioni, come devo fare?

  • ecocomp
    Ecocomp Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 31 Gennaio 2005, alle ore 17:11
    Scusa l'intrusione ma come fai a riscaldare l'ambiente con un solo elemento la cui resa termica è circa 100 W. ... a questo punto lo puoi togliere completamente ....saluti

  • prinzart
    Prinzart Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Febbraio 2005, alle ore 09:35
    Scusa l'intrusione ma come fai a riscaldare l'ambiente con un solo elemento la cui resa termica è circa 100 W. ... a questo punto lo puoi togliere completamente ....saluti

    E infatti l'ho tolto del tutto, solo che poi ho avuto un effetto collaterale, stranamente ora dal rubinetto della doccia in bagno non esce più l'acqua bollente ma solo tiepida, e con questo freddo invernale non puoi immaginare le bestemmie quando faccio la doccia! Allora voglio provare a rimettere il termosifone per ripristinare il ricircolo acqua calda/fredda dal circuito del riscaldamento ma solo con un elemento, per motivi di spazio, in quel punto voglio mettere il divano. Te capì ora?

  • ecocomp
    Ecocomp Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Febbraio 2005, alle ore 13:04
    Se è come dici hai un soluzione più praticabile collega i due tubi del radiatore (unendoli), in questo modo avrai ripristinato il collegamento idraulico che ti serve, te capì.....saluti

  • prinzart
    Prinzart Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Febbraio 2005, alle ore 13:17
    Se è come dici hai un soluzione più praticabile collega i due tubi del radiatore (unendoli), in questo modo avrai ripristinato il collegamento idraulico che ti serve, te capì.....saluti

    A parte la difficoltà di unire due tubi in rame che escono dal muro, ma poi sai che antiestetico che sarebbero... Già me l'immagino, gli ospiti che vengono a casa mia, si siedono sul divano e dicono: "Uhh che bello, cos'è quella una scultura post moderna?".

  • giampy
    Giampy Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Febbraio 2005, alle ore 07:23
    In effetti un elemento di termosifone e' moooolto piu' bello da contemplare...
    potresti anche pensare ad un profilato per coprire l'inestetismo di un tubo.

  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Febbraio 2005, alle ore 11:37
    Basterebbe fare una piccola traccia nel muro e collegare i tubi, poi richiudere e non si vedrebbe niente. tra l'altro i tubi sicuramente arrivano al termo vicini fino al punto in cui uno dei due prosegue quindi non si dovrebbe neanche rompere il muro + di tanto.

  • enry68
    Enry68 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 21 Febbraio 2005, alle ore 14:41
    Guarda che il problema dell' acqua sanitaria non e correlato al radiatore, e stata solo una coincidenza, prova a controllare la pressione dell' impianto termico sul manometro della caldaia, deve essere minimo a 1 bar.

  • prinzart
    Prinzart Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 21 Febbraio 2005, alle ore 15:33
    In effetti un paio di giorni fa ho avuto un'intuizione che il problema non derivava da quello, ma che è stata solo una coincidenza. Il problema dovrebbe essere la manopola del rubinetto della doccia.
    Questa ha una sola manopola per regolare l'acqua calda, quella fredda e la pressione di uscita del getto e all'interno di questa manopola dev'esserci un cilindro che segue la manopola e che attiva meccanicamente queste funzioni, ma probabilmente il contatto tra la manopola e il cilindro interno si è allentato, così il cilindro è rimasto orientato sull'acqua fredda e anche se oriento a destra o a sinistra la manopola esce sempre acqua tiepida o fredda, ma mai calda.
    In effetti ho provato ad alzare ed orientare la manopola verso destra (fredda) abbassarla E TENENDO PREMUTO CON UN PO DI FORZA in basso a orientarla verso sinistra E SORPRESA ORA L'ACQUA RISULTA ESSERE PIU' CALDA! Non bollente, ma più calda, beh almeno non dovrò più bestemmiare ogni volta che mi faccio la doccia....

  • mset
    Mset Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Aprile 2006, alle ore 20:43
    Ciao a tutti
    come avete letto dal titolo, vorrei ridurre uno dei miei termosifoni che ho in casa da 6 elementi ad 1, qualcuno sa come si fa o se conosce qualche sito dove hanno una guida passo passo per farlo?


    ciao
    per modificare un termosifone ad elementi componibili (ovviamente dopo aver chiuso i rubinetti di mandata dell'acqua e averlo smontato dalla parete!!!) devi utilizzare un semplice pappagallo per smontare i tappi posti dal lato opposto a quello degli attacchi al muro. utilizza lo stesso pappagallo dalla parte del manico e infilalo nel foro per svitare il blocco che unisce gli elementi. (serve molta forza).
    è più facile farlo che descriverlo!

    massimo

  • anto_pappa
    Anto_pappa Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Aprile 2006, alle ore 11:20
    Io so che per smontare gli elementi serve una chiave apposita(io ho provato a casa mia). E' in sostanza un tubo di ferro con in testa un rettangolo e una maniglia per fare forza. Ogni elemento è collegato da un cilindro filettato. Non è cosa difficile ma ci vuole un po' di forza sopratutto pse il calorifero non è nuovo(per via di ruggine e incrostazioni)

  • mset
    Mset Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Aprile 2006, alle ore 14:08
    Io so che per smontare gli elementi serve una chiave apposita(io ho provato a casa mia). E' in sostanza un tubo di ferro con in testa un rettangolo e una maniglia per fare forza. Ogni elemento è collegato da un cilindro filettato. Non è cosa difficile ma ci vuole un po' di forza sopratutto pse il calorifero non è nuovo(per via di ruggine e incrostazioni)

    ciao
    per ogni operazione c'è il mezzo giusto.
    per smontare/montare un termosifone c'è la chiava appropriata ma non difficilmente credo che qualcuno l'abbia in casa.
    è più probabile avere un comune pappagallo con cui eseguire l'operazione. certo è che resta un'operazione non semplice se non si ha una buona manualità... come in ogni cosa appartenente al "fai da te"!

    ciao
    massimo

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Aprile 2006, alle ore 16:52
    Ci vuole una chiave apposta e dipende anche se i rediatori sono di alluminio o di ghisa, dato che i primi montano tappi e riduzioni da 1" mentre quelli di ghisa da 1 1/4". Detto questo mi piacerebbe sapere come fa mset a scoppiare (gergo tecnico) gli elementi con un semplice pappagallo....
    Io sono installatore e ti posso garantire che anche con l'attrezzatura adatta, a volte capita di dover scaldare le parti interessate con il cannello!
    Se poi a casa tua hanno stretto tutto con le sole mani.....

    Per quanto riguarda la caldaia: l'acqua che circola nei radiatori non è la stessa che esce dai rubinetti. Sono due circuiti ben distinti (ed è bene che lo rimangano!!!) oltretutto l' acqua ai sanitari ha sempre la precedenza sul riscaldamento. Detto questo, anche se non hai nessun radiatore collegato l'acqua ai rubinetti non cambia di temperatura.
    Ciao.

  • mset
    Mset Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Aprile 2006, alle ore 08:19
    Ci vuole una chiave apposta e dipende anche se i rediatori sono di alluminio o di ghisa, dato che i primi montano tappi e riduzioni da 1" mentre quelli di ghisa da 1 1/4". Detto questo mi piacerebbe sapere come fa mset a scoppiare (gergo tecnico) gli elementi con un semplice pappagallo....
    Io sono installatore e ti posso garantire che anche con l'attrezzatura adatta, a volte capita di dover scaldare le parti interessate con il cannello!
    Se poi a casa tua hanno stretto tutto con le sole mani.....

    ciao luciano,
    è vero che per ogni lavoro ci sono i mezzi giusti... ma è anche vero che spesso bisogna adeguarsi e trovare soluzioni alternative quando ci si trova davanti alle diverse problematiche che si presentano in cantiere.
    se ti fermi davanti allo smontaggio di un termosifone solo perché non hai la chiave giusta...

    smontare un elemento di un termosifone con il pappagallo non è difficile (provaci e vedrai). se leggerai nei primi messaggi, vedrai che ho scritto che ci vuole "molta forza"... e le sole mani con l'attrezzo!
    a casa mia ho fatto così... e non sono nemmeno tanto muscoloso!
    fra l'altro i raccordi non devono essere stretti "a morte", ma "il necessario"!

    ciao
    massimo

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Aprile 2006, alle ore 09:56
    Senza che la discussione prenda una piega polemica, è vero che a volte l' arte di arrangiarsi è utile (e sacra!) come è vero che con un semplice pappagallo è facile che il risultato sia di scrostare la verniciatura dei tappi, riduzioni e magari dell' elemento stesso del radiatore. Se poi vedi come è fatto un nipples di giunzione degli elementi di un radiatore, non mancherai di ammettere quanto precaria sia la presa di un pappagallo sui due "pippolini" all' interno del nipples. Se tutti questi problemi in aggiunta al fatto che se ti scivola il pappagallo (sui famosi pippolini) c'è il rischio di farsi pure male alle mani... pagano... come si suol dire: fate vobis!

    I tappi e riduzioni vanno stretti in funzione di quali guarnizioni usi (gomma, verdi...) quelle per accoppiare gli elementi sono più sottili (e qui voglio proprio vedere come fai con il pappagallo)

    saluti a tutti e auguri (in ritardo)

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Aprile 2006, alle ore 10:09
    Ma dopo tutte queste nozioni tecnioche,sistemi di smontaggio montaggio è riuscito a mettere un elemento solo?Parlando del fai da te e dell'arrangiarsi per smontare e rimontare i vecchi radiatori in ghisa ho trovato una bella soluzione,semiasse preso da sfasciacarrozze ,passato alla forgia ed eseguito il famoso quadrello ,fatto raffreddare lentamente avvolgndolo in panno di lana,funziona perfettamente ci attacco una chiave massiccia ci montiamo su in due e il nipples si svita.

  • mset
    Mset Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Aprile 2006, alle ore 10:42
    Ma dopo tutte queste nozioni tecnioche,sistemi di smontaggio montaggio è riuscito a mettere un elemento solo?Parlando del fai da te e dell'arrangiarsi per smontare e rimontare i vecchi radiatori in ghisa ho trovato una bella soluzione,semiasse preso da sfasciacarrozze ,passato alla forgia ed eseguito il famoso quadrello ,fatto raffreddare lentamente avvolgndolo in panno di lana,funziona perfettamente ci attacco una chiave massiccia ci montiamo su in due e il nipples si svita.


    AH AH AH!!!!
    è vero... non avevo pensato a quante risorse si possono trovare da uno sfasciacarrozze!!!!
    mi raccomando il panno di lana... non deve superare 1 mq di superficie...

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img desmond
Buonasera a tutti,avrei bisogno di alcuni consigli.La casa in cui mi trasferirò è attualmente in fase di ristrutturazione e devo scegliere il tipo di impianto per il...
desmond 10 Marzo 2021 ore 10:06 1
Img mandrake
Buona sera,in primavera farò una ristrutturazione in Salento per una casa vacanza, o meglio da affittare nei periodi estivi e se non va fare il cambio di destinazione d'uso...
mandrake 14 Gennaio 2021 ore 11:11 3
Img giuliocaminito
Buonasera, sto per andare ad abitare in una casa fatta da mio nonno nel 1973. L'impianto dei termosifoni è funzionante ed è in ferro a circuito aperto con vaso di...
giuliocaminito 09 Gennaio 2021 ore 11:37 1
Img davidealfano
Ciao a tutti, Vi scrivo per il seguente problema. Sono giorni ormai che nonostante sfiato i termosifoni continua a formarsi aria continuamente. Ne sfiato uno e si forma aria negli...
davidealfano 24 Dicembre 2020 ore 18:59 1
Img gafforoberto
Salve, ho acquistato un appartamento in un condominio all’asta, l’appartamento era l’unico in cui non erano stati installati i ripartitori sui termosifoni...
gafforoberto 22 Dicembre 2020 ore 11:58 9
Notizie che trattano Ridurre termosifone da 6 elementi a 1 che potrebbero interessarti


Materiali per i caloriferi

Impianti di riscaldamento - L?ultimo elemento che compone l?impianto di riscaldamento, cioè il radiatore, viene scelto non solo in base alle sue caratteristiche tecniche e prestazioni,

Manutenzione e accensione impianto riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Per un corretto funzionamento dell'impianto, un buon rendimento dello stesso, con il conseguente contenimento della spesa energetica è importante la manutenzione.

Dimensionamento radiatori e caldaia

Impianti di riscaldamento - Raccogliendo informazioni sugli ambienti e sul tipo di radiatori da utilizzare è possibile stimare il numero di elementi necessari e scegliere anche la caldaia.

Riaccensione dei termosifoni

Impianti - Una piccola lista di consigli per mantenere sempre efficiente il proprio impianto di riscaldamento con la semplice manutenzione dei caloriferi.

Impianto Termico a Radiatori

Impianti - I radiatori, o termosifoni, sono la tipologia di terminale di riscaldamento più comune ed antica nei quali la trasmissione del calore avviene per convezione.

Scelte Impianti Riscaldamento

Impianti - Diversi fattori influenzano la scelta di un impianto di riscaldamento al servizio di un edifici, tra questi la localizzazione dei manufatti ed il loro isolamento termico.

Consigli per risparmiare energia termica

Impianti di riscaldamento - Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.

Dimensionamento termosifoni, tutto quello che c'è da sapere

Impianti di riscaldamento - In corso di ristrutturazione potrebbe essere necessario ridimensionare i termosifoni esistenti o sostituirli. Il calcolo può essere effettuato semplicemente online.

Contabilizzazione del riscaldamento domestico

Impianti - Ottenere una riduzione della spesa energetica, sulla base dell'effettivo consumo, grazie a sistemi di controllo integrabili, che favoriscono la gestione del riscaldamento domestico.
REGISTRATI COME UTENTE
328.953 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//