Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2008-03-12 11:28:37

Fotovoltaico e riscaldamento/condizionamento


Casadafare
login
11 Marzo 2008 ore 14:17 8
Cari utenti, faccio un nuovo 3d per informarvi delle novità..
Il preventivo per l'impiantino è fatto...
3.96 kwp pari a 20.000 eurini, centesimo piu' centesimo meno...cessione del credito...io non ci metto una lira e fra una decina di anni inizio a vedere soldi nelle mie tasche.
Il punto è questo, qualora installasi il fotovoltaico, la fonte di energia piu' conveniente diverrebbe l'elettricità, gratis, allora, quale è l'impianto migliore da potere realizzare per il riscaldamento/condizionamento?
  • tennison
    Tennison Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 16:39
    Il più conveniente sarebbe il refrigeratore d'acqua a pompa di calore, però pur avendo un buon eer/cop la potenza impegnata potrebbe essere maggiore di quanto produci; per un appartamento medio d'inverno i 4 kw di impegno per la pompa di calore sarebbero molto vicini alla realtà.

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 16:54
    Casadafare permettimi di fare l'avvocato del diavolo...
    Hai chiesto quanto costa la manutenzione annua e quanto la polizza assicurativa?
    Un altro costo che nessuno accenna minimamente è questo......:
    - smaltimento dei pannelli esausti....
    Sai quanto costerà smaltire questi pannelli una volta esauriti.....? Penso che lo smaltimento sia a carico del proprietario......o nò?
    Poi un'altra cosa.....
    Come ti hanno calcolato la potenza da installare...?
    A quanto mi risulti la cosa più conveniente (scambio sul posto), nel tuo caso non sò se fattibile a consuntivo, sicuramente lo è a preventivo.... , è quello di valutare i kw consumati in un anno..... ed in base a questo consumo stimare il pannello fotovoltaico.....in base ad un calcolo matematico che ora non ricordo.....
    Quindi per una casa con il classico contatore da tre kw non è assolutamente detto che occorrano 3 kw di pannelli......

    Comunque, scusa per l'off topic......

    Bella domanda la tua.....
    Tennisson, per i comuni mortali , refrigeratore a pompa di calore..., intendi il classico condizionatore a pompa di calore o cosa....? Scusa ma l'ignoranza è una brutta bestia.....

    Ciao

  • casadafare
    Casadafare Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 18:00
    Rispondo brevemente,
    Tennisson, avevo pensato al refrigeratore d'acqua a pompa di calore...ma i difetti sono due, il primo l'assorbimento spropositato (il dato dei 4 kw è assolutamente reale...purtroppo), poi altro problema che si pone, è che se, ad esempio, d'estate voglio raffreddare solo una stanza devo fare andare il mostro che assorbe probabilmente piu' di quanto produco...
    Pietris, assicurazione compresa nel prezzo, (cedo il credito, e quindi l'ente creditore a tutto l'interesse a garantirsi il ritorno del suo investimento), la pulizia è un problemino, ma vedrò come fare a ricolverlo, invece grazie per la dritta sullo smaltimento, vedrò di mettere i puntini sulle i, anche se fra 25-30 anni (questa è la vita utile di un'impianto fotovoltaico), chissà come saranno le regole...
    Per quanto riguarda il dimensionamento dell'impianto parliamo di una villa unifamiliare su 1500mq di terreno (da illuminare) e di 300mq di casa su 3 livelli (da illuminare + servizi), quindi credo che i 4 kw li copro...
    Io avevo pensato a dei comodi climatizzatori a pompa di calore, anche se non amo la vista dello split in goni stanza, il centralizzato propone lo stesso problema del refrigeratore d'acqua a pompa di calore (dei accendere il mostro)
    Consigliatemi esperti...consigliatemi

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 18:29
    Bene sull'assicurazione.... assicurati però che ci sia copertura da furti ed eventi atmosferici.... .... già che ci sei guarda le franchigie....
    Il problema della pulizia dei pannelli diventerà un mercato per le imprese....
    Chi rischierà di salire sul tetto a pulire senza nessuna protezione non ha ben chiaro la parola "infortunio"...
    Questione dimensionamento impianto...... Non sono proprio un esperto del settore quindi prendi con le molle quello che dico.......
    Il fatto che tu possa di picco consumare 4 kw non vuol dire che l'impianto che devi prevedere è un 4kw....
    Con la questione dello scambio sul posto ..... il miglior rendimento dell'investimento lo si ottiene calcolando i consumi annui rapportandoli al dimensionamento del fotovoltaico....
    Mi sembra di ricordare kw annui consumati diviso...... qualcosa (divisore fisso) = potenza fotovoltaico da installare....
    Dimensionare in eccesso l'impianto fà sì che l'unica a guadagnarci veramente è colei che acquista l'energia prodotta in surplus ad un prezzo davvero irrisorio.....
    Kw prodotti annualmente = kw consumati annualmente +o- = impianto correttamente dimensionato.
    Io ho un contratto 6kw ma non penso che il mio impianto fotovoltaico avrà quella potenza:wink:

    Ciao

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 22:35
    Credo che il mostro sia la casa di 300mq da gestire,la pompa di calore necessaria non scendera sotto i 6kw assorbiti il che vuol dire un contatore trifase da non meno di 15kw ,se hai voglia di spendere potrebbe essere interessante un impianto vfr ,pompa dicalore inverter consuma quanto richiesto dalle unita interne,rimango dell'idea che un impianto a fan-coil ad acqua sia la cosa migliore ,in inverno vai con la caldaia in estate con un refrigeratore d'acqua il quale potrebbe essere piu piccolo del fabbisogno totale,poi alterni le zone

  • casadafare
    Casadafare Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 07:28
    Si, radiante, credo anche io che il mostro sia la casa...ma poi la progetti, pensi che sarà la tua sola ed UNICA casa, e magari abbondi...
    Credo anch'io io che la soluzione sia quella che prospetti tu, anche se mi chiedo un vrf che assorbimento possa avere?
    Guarda...avevo pensato all'installazione di singoli climatizzatori...
    la casa sarà isolata, in quanto sono soggetto al rispetto delle normative del risparmio energetico..
    Che ne pensi dei climatizzatori singoli?

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 10:47
    Potrebbero anche funzionare ma quelli piccoli vanno solo a 220volts i quali possono complicare la vita all'impianto elettrico trifase,in piu dobbiamo scaldare l'acqua e i bagni ,aggiungiamo il piano cottura,calcolando l'assorbimento massimo dovresti montare un contatore da 20kw pagando dei fissi molto alti ,per questi motivi la soluzione piu idonea è un impianto a fan-coil calcolato per raffreddare che si sposa benissimo con una caldaia a condensazione la quale fa anche l'aqua calda,integriamo con qualche panello solare e siamo vicini alla perfezione ,con un ottimo isolamento della casa avrai risultati molto soddisfacenti,un impianto vfr è un unico compressore che pilota tutte le unita interne le quali dicono al compressore quanta energia consumare ,cmq il macchinario va calcolato per il massimo direi un compressore da non meno di 6kw assorbiti meglio un 8 KW ,poi in base alle richieste puo scendere fino ad un assorbimento di 1,5kw è molto costoso montarlo

  • casadafare
    Casadafare Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 11:28
    Però così facendo, a mio avviso, mi ritrovo ad avere un'impianto troppo "complicato", e si sa che le cose complicate, si rompono piu' facilmente...
    Allora a mio avviso faccio meglio a predisporre i fancoil solo per il riscladamento, e a montare dei semplice climatizzatori nelle stanza da letto, e nelle stanze piu' calde...
    In effetti bisogna dire che il valore limite per la trasmittanza che entrerà in vigore nel 2010 nella mia zona, è di 0.48, il mattone che sto pensando di installare, cemento cellulare ytong, ha un valore di trasmittanza pari a 0.28...quindi, fra questo, e la presenza dello scantinato, la casa non dovrebbe soffrire credo, eccessivamente il caldo ed il freddo.
    Ultima cosa, qualcuno di voi ha mai posato e conosce il blocco di cemento cellulare ytong??????????

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 20 Aprile 2021 ore 07:12 9
Img fabioanaclerio
Buonasera mi sono ritrovato ahimè in una situazione un po' ingarbugliata: In data 12/11/2020 l'ingegnere mi comunica che ha presentato la CILA al Comune e mi da il via...
fabioanaclerio 19 Aprile 2021 ore 22:39 17
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
REGISTRATI COME UTENTE
328.289 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//