Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Consiglio caldaia e impianto


Buongiorno a tutti, sto realizzando il progetto per la costruzione di una casa (si tratta di una unità autonoma unifamigliare di due piani oltre a un seminterrato).
Volendo raggiungere una classe 'tendente' alla A stavo discutendo con l'architetto progettista la modalità di riscaldamento più idonea. L'ingegnere che sta predisponendo la relazione per la ex legge 10/91 spinge per la soluzione a pompa di calore (sanitaria/riscaldamento) abbinata a pannelli radianti e serbatoio di accumulo!
Sinceramente non sono molto convinto dell'effettiva efficacia energetica di questo sistema e per quello sto cercando qui qualche consiglio!

Indicativamente sarei stato meglio orientato su un sistema con pannelli solare termico, serbatoio accumulo, scambiatore di calore in abbinamento a una più tradizionale caldaia a condensazione per acs riscaldamento! Inche in virtù del dimensionamento della potenza termica dell'impianto che per una casa con involucro in classe A, l'ingegnere ipotizzava a suo avviso sproporzionato!

Sinceramente le poche persone che conosco che hanno seguito i consigli dei progettisti ed hanno installato impianti con pompa di calore si sono poi trovati male (nel senso che spendono un sacco per impianti non performanti)!

Grazie
Andrea
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 9 Ottobre 2013, alle ore 22:53
    Per una vera classe A devi montare una pompa di calore più solare termico più fotovoltaico,
    In che zona sei?
    Se sei disposto a spendere puo andare bene la pompa di calore,con la detta puoi anche raffreddare in estate.
    Volendo risparmiare e tralasciando la classe A puoi sempre costruire la casa con gli stessi criteri di isolamento e gli impianti a pavimento,fai un impianto dedicato ai radiatori per i bagni, monti una caldaia a condensazione e sei perfetto,ci va messo anche un bollitore con 2 pannelli solari,se fai cosi risparmi sull'esecuzione e sei sempre in tempo a prendere una pompa di calore e allacciarla,ti hanno detto che puoi richiedere un contatore dedicato alla pompa di calore con costo dell'energia inferiore?sicuro ti faranno montare anche un piano cottura ad induzzione,la tua bella batteria di pentole non funzionerà ci vogliono apposite pentole
    Non sono un amante degli impianti a pavimento ma vanno di moda
    rispondi citando
  • alfadelsud
    Alfadelsud Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 09:47
    Salve, ho una villetta di mq 75 in zona climatica b in costruzione con le pareti esterne in isopor 700 e cappotto da 10cm, vorrei installare un termocamino da 12kw a pallet sia per il riscaldamento con radiatori che per acqua sanitaria (n. componenti famiglia 3)ed in futuro integrarlo con un pannello solare. vorrei un parere da un tecnico, grazie alfonso
    rispondi citando
  • andymonza
    Andymonza Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 13:43
    Grazie Radiante per la risposta ma non capisco cosa intendi quando affermi:


    per una vera classe A devi montare una pompa di calore più solare termico più fotovoltaico,

    Perchè non potrei raggiungere il medesimo risultato (in termini di kW/m2) con una caldaia non a pompa di calore??



    Se sei disposto a spendere puo andare bene la pompa di calore,con la detta puoi anche raffreddare in estate.

    Sinceramente il dubbio inerente alla pompa di calore è più che altro legato al fatto che le uniche due persone che conosco che hanno installato caldaie a pompa di calore me ne sconsigliano fortemente l'impiego in quanto si trovano male e con costi di gestione elevatissimi!

    Inoltre con pompa di calore penso che entrambi intendiamo un impianto con caldaia a pdc per la produzione di acqua calda (anche sanitaria) abbinata a serbaiotio, solare termico, fotovoltaico e pannelli radianti a bassa temperatura? Giusto!!



    Se sei disposto a spendere puo andare bene la pompa di calore,con la detta puoi anche raffreddare in estate.

    In generale l'idea di fare il raffrescamento a pavimento non la reputo una gran furbata considerando l'obblico di installare comunque un impianto chiller per deumidificare che sostanzialmente è un piccolo condizionatore in costante funzionamento! Il risultato sarebbe avere un condizionatore che raffresca l'acqua x l'impianto e un altro che fa circolare l'aria su uno scambiatore per deumidificarla! Non mi sembra un gran risparmio! Anche considerando che il raffrescamento a pavimento è funzionale solo se è costantemente acceso per coprire l'inerzia termica data della struttura!



    ti hanno detto che puoi richiedere un contatore dedicato alla pompa di calore con costo dell'energia inferiore?sicuro ti faranno montare anche un piano cottura ad induzzione

    Sinceramente , il progettista, non mia ha evidenziato la possibilità di differenziare il costo energia per la pompa di calore!! Esiste realmente questa possibilità??
    Per il discorso piano costtura non è un problema ...anche perchè il progettista progetta la casa seguendo cmq anche i miei pareri e non decide il fatto che io voglia ugualmente, o meno, decidere di portarmi il metano a casa ...questo lo valuteremo successivamente!!


    Ciao
    Andrea
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 23:02
    La pompa di calore è l'unico sistema per consumare 1 kw di energia elettrica e riceverne circa 3 in energia termica, la caldaia per sua natura deve espellere i gas di combustione e la resa è inferiore ,per questo motivo la scelta va sulla pompa di calore, tale scelta viene limitata dall'elevato costo della detta e dal costo dell'energia elettrica, perche tale sistema possa funzionare bene non va trascurato niente e non deve essere cercato un risparmio nella realizzazione, la scelta della pompa di calore adatta è fondamentale,perfetta in geotermia,essa avra una resa massima sempre in tutte le stagioni, normalmente vengono montate quelle acqua/aria la quale resa è subordinata alla temperatura esterna, piu fa freddo meno rende nella funzione risaldamento e viceversa nella funzione raffreddamento, per fare il raffrescamento con l'impianto a pavimento si usa la stessa pompa di calore vanno montati dei fano-coil in numero sufficiente che fungono da deumidificatori, nel tuo caso uno piano per fare un esempio, non devi mettere ciller supplementari .
    Tale impianto è molto costoso ,la pompa di calore è molto costosa per avere un ritorno economico accettabile ci vogliono diversi anni,tale impianto puo obbligare a montare un puffer dove attingere energia quando serve per esempio per l'acqua calda sanitaria, la pompa di calore è molto lenta e non riesce a soddisfare il momento di punta delle docce ,per sopperire ci vuole un puffer.
    A questo punto vanno fatti i conti se investire in prodotti costosi o montare una semplice caldaia a condensazione e godersi il risparmiato a giro per il mondo.
    Una buona soluzione è, realizzare riscaldamento a pavimento, realizzare riscaldamento bagni a temperatura superiore, montare condizionatori nelle camere e nella zona giorno ,caldaia a condensazione di quelle vere bollitore e solare termico, realizzi gli isolamenti termici idonei alla classe A e un giorno monterai la pompa di calore per aumentare il valore della tua casa in caso di vendita, avrai un doppio impianto ,con caldaia o climatizzatori che in caso di guasto della caldaia possono farti aspettare il tecnico senza gelare. Avvolte puo capitare che la pompa di calore non funzioni e vada in protezione perché l'impianto enel non fornisce una tensione ottimale, controllare anche la rete di zona ,l'elettronica misura la tensione della rete se non idonea spegne la macchina per non farla consumare di più e non danneggiarla,
    rispondi citando
  • andymonza
    Andymonza Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 08:28
    La pompa di calore è l'unico sistema per consumare 1 kw di energia elettrica e riceverne circa 3 in energia termica tale scelta viene limitata dall'elevato costo della detta e dal costo dell'energia elettrica

    A questo punto vanno fatti i conti se investire in prodotti costosi o montare una semplice caldaia a condensazione

    Una buona soluzione è, realizzare riscaldamento a pavimento, realizzare riscaldamento bagni a temperatura superiore, montare condizionatori nelle camere e nella zona giorno ,caldaia a condensazione di quelle vere bollitore e solare termico, realizzi gli isolamenti termici idonei alla classe A

    Grazie mille!!! ...sei stato veramente esauriente! Avevo più o meno una visione come quella da te proposta e con questo post mi hai chiarito i dubbi e confermato le supposizioni! Buona giornata!
    CIao
    Andrea
    rispondi citando
  • archpozz
    Archpozz Ricerca discussioni per utente Andymonza
    Martedì 5 Novembre 2013, alle ore 15:04
    La pompa di calore è l'unico sistema per consumare 1 kw di energia elettrica e riceverne circa 3 in energia termica tale scelta viene limitata dall'elevato costo della detta e dal costo dell'energia elettrica

    A questo punto vanno fatti i conti se investire in prodotti costosi o montare una semplice caldaia a condensazione

    Una buona soluzione è, realizzare riscaldamento a pavimento, realizzare riscaldamento bagni a temperatura superiore, montare condizionatori nelle camere e nella zona giorno ,caldaia a condensazione di quelle vere bollitore e solare termico, realizzi gli isolamenti termici idonei alla classe A

    Grazie mille!!! ...sei stato veramente esauriente! Avevo più o meno una visione come quella da te proposta e con questo post mi hai chiarito i dubbi e confermato le supposizioni! Buona giornata!
    CIao
    Andrea
    Ma soluzione con preriscaldo aria con tubazione interrata-pompa di calore aria/aria-impianto ad aria?? 
    Se davvero i conteggi sono stati fatti per una classe A dovresti aver bisogno di pochissima energia!!
    Per esperienza le vere case in classe A (vere nel senso che avevano realmente i costi di gestione corrispondenti a quanto indicato nell'ACE/APE) con corretta esposizione avevano i riscaldamenti per lo più spenti anche nei mesi più freddi!!

    In più avresti un unico impianto per riscaldamento-ricircolo-clima estivo!!
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img vergine70
Salve a tutti,volevo porre una nuova discussione:Un appartamento di classe b con riscaldamento a pavimento in provincia di Treviso, volevo sapere quanto all'incirca corrispondono...
vergine70 16 Ottobre 2014 ore 09:24 6
Img faror
Buonasera,abito in un appartamento con riscaldamento a pavimento con impianto condominiale centralizzato.Il mio contabilizzatore della Siemens contabilizza il consumo in KWH.Quale...
faror 13 Aprile 2014 ore 20:38 1
Img paologiulio.dabbene@yahoo.it
Ho una casa in montagna in condominio e recentemente hanno sostituito le valvole dei termosifoni con regolazione e contabilizzazione.Adesso quando raggiungo la montagna al...
paologiulio.dabbene@yahoo.it 06 Gennaio 2014 ore 02:02 1
Img clemirek
Ciao a tutti,avrei bisogno di un parere su un problema di malfunzionamento di un termosifone (quello in bagno) dell'appartamento, un monolocale, in cui vivo in affitto a Milano. ...
clemirek 27 Novembre 2014 ore 23:42 3
Img robigra
Buon giorno,vorrei comprare un appartamento in condominio al secondo piano più una mansarda ristrutturata.Il problema è che al piano sotto c'è il...
robigra 03 Giugno 2014 ore 15:27 1
Notizie che trattano Consiglio caldaia e impianto che potrebbero interessarti
Pompa calore, caldaia, solare termico

Pompa calore, caldaia, solare termico

Impianti - Le pompe di calore aria/acqua possono essere utilizzate anche in combinazione con altri generatori o sistemi termici, producendo i cosiddetti sistemi integrati.
Sistemi integrati di climatizzazione

Sistemi integrati di climatizzazione

Impianti - Sistemi intelligenti che coordinano il funzionamento di pannelli solari termici, pompe di calore e caldaie a condensazione, al fine di ottenere alti livelli di efficienza complessiva dell'impianto.
Nuovo sistema ibrido con pompa di calore e condensazione

Nuovo sistema ibrido con pompa di calore e condensazione

Impianti di climatizzazione - La nuova pompa di calore combinata a un generatore a condensazione che raffresca e riscalda gli ambienti, produce acqua calda e aumenta l'efficienza energetica.

Solare termico

Impianti rinnovabili - Notizie e informazioni sempre aggiornate su energie rinnovabili, risparmio energetico, tutela dell'ambiente, con approfondimenti sui sistemi solari termici.

Dimensionamento Pompa di Calore Caldo Freddo

Impianti di riscaldamento - Le prime cose da valutare scegliendo una pompa di calore, per riscaldamento e condizionamento, sono le caratteristiche dell'edificio e le temperature esterne.

Il sistema ibrido caldaia a condensazione con pompa di calore ad aria

Impianti di riscaldamento - Con il nuovo sistema ibrido caldaia a condensazione con pompa di calore ad aria, riscaldare la casa e produrre l'acqua calda sanitaria costa meno e conviene!

Pompa ad alta efficienza per riscaldamento e condizionamento

Impianti - La pompa di calore è una macchina che, con un fluido frigorigeno, trasferisce calore da un ambiente a temperatura più bassa ad uno a temperatura più alta.

Caldaia a condensazione e pompa di calore: quale scegliere?

Impianti di climatizzazione - La caldaia a condensazione e la pompa di calore sono ideali per risparmiare energia e ridurre i costi in bolletta. Prima di scegliere scopriamo le differenze.

Solare termico e solare termodinamico

Impianti - I pannelli solari termodinamici superano i limiti dei pannelli solari termici, come l'esposizione diretta al sole, utilizzando fluidi frigorigeni ecologici.
REGISTRATI COME UTENTE
306.727 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie