menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2023-12-11 12:48:01

Biocamini senza canna fumaria


Elnigno82
login
09 Ottobre 2007 ore 22:23 26
Ho sentito parlare di biocamini, camini senza canna fumaria funzionanti a bioetanolo.
Alcuni hanno un design molto accattivante, possono essere montati ovunque e da quel che dicono non hanno costi proibitivi.
Cosa ne pensate?
  • the manager
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 11 Ottobre 2007, alle ore 13:32
    Io ne ho visto uno a casa di un amico.
    Bello: certo e' che la fiamma e' un po' artefatta ma ti assicuro che mettendo sul bruciatore i tronchetti di legno ceramico l'effettto e' notevole!
    L'odore non c'e' minimamente, scalda abbastanza, ed e' un oggetto d'arredo magnifico.
    Solo che costano parecchio..............
    Io se potessi lo metterei nel salone di casa.
    Infatti a me piacciono i camino design.
    Ci sono anche a metano/gpl e li ho visti in una casa sono forse ancora piu' belli se possibile ma hanno bisogno di canna fumaria o scarico adatto e anc'essi costano parecchio.

  • elnigno82
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 11 Ottobre 2007, alle ore 18:11
    Volevo metterne uno in casa visto che non posso installare canna fumaria, ma mi piacerebbero quelli ad incasso a muro rettangolari
    Devo quindi prevedere l'incasso nel muro, quindi di conseguenza la spesa.
    E prima di decidere di fare una cosa del genere almeno ne deve valere la pena...

  • mary1978
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 11:08
    Ciao, ti consiglio di provare i camini di inCamino.
    (LINK EDITATO)

    Non necessitano di canna fumaria, sono ecologici (alimentati con un alcool fatto con prodotti naturali), personalizzabili e la cosa più importante scaldano molto!
    Li ho visti dal "vivo" e ti assicuro che oltre a essere dei bei oggetti di design scaldano molto e la fiamma è molto bella...

  • tennison
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 12:28
    E la cosa più importante scaldano molto...

    cosa significa esattamente "molto" ?

  • mary1978
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 12:46
    ....un solo caminetto arriva a scaldare fino a 70 mq, non avendo canna fumaria il calore non si disperde ma rimane tutto nell'ambiente riscaldato

  • tennison
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 14:44
    Sulla brochure cè scritto 65 mq, tu già dici 70... però la potenza termica totale è di 2800 watt. difficilmente farai 65 mq, poi dipende, se hai una casa con i soffitti bassi da un metro e ottanta, se abiti in sicilia a livello del mare, se ti accontenti di scaldare un poco, allora si che fai 65 mq.

    perché dobbiamo metterci a pensare che tutti quei poveracci che hanno la canna fumaria oltre ad essere scemi sono pure scialatori di calorie?

    sarei curioso di sapere se tu riscaldi la tua casa con una cosa del genere.

    mi sa che tu li vendi...

  • mary1978
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 15:15
    .. anche a me piace il camino vero, quello con la legna ma come ben sai a Milano non si possono più tenere accesi e inoltre non sempre c'e' la possibilità o i vicini/condominio non sempre concedono il permesso di fare i lavori per la canna fumaria...anzi molto spesso non viene concesso di farla.....
    questa è un'ottima soluzione per chi vuole il camino ma non può fare opere murarie e inoltre senza l'ingombro della legna, problema di ceneri o fumo...

    Se li vendessi mi avrebbero già licenziato perché passo il tempo a scrivere sui forum ) ... io ho un bel modello di camino "inviaggio" che domani mi porterò nella mia casetta al lago che è tanto tanto fredda e ora che accendo il riscaldamento mi ci vuole una giornata intera per arrivare ad una temperatura decente in casa....

  • tennison
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 16:16
    Su questo posso essere daccordo. vedere un po di fiamma e scaldare d'emergenza. o scaldare un piccolo ambiente anche tutto l'inverno.

    ma tra questo e usarlo come riscaldamento primario in una casa di 65 mq cè una bella differenza.

    meglio spiegarsi bene, ci sono tanti lettori in questo forum, potrebbero illudersi.

  • elnigno82
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Dicembre 2007, alle ore 20:07
    Ma fatemi capire una cosa: gli scarichi della combustione dove vanno ? Un minimo di scarico ci sarà no? Non è mica pericoloso una cosa del genere?

  • angelo1964
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 26 Gennaio 2008, alle ore 20:16
    Non spaventarti, non fai la sauna
    creano un piacevolissimo tepore e nel contempo (se hai il riscaldamento autonomo) lo puoi sicuramente abbassare un pochino
    Quelli de Incamino sono sicuramente i migliori, io li ho visti tutti prima di comprarlo e alla fine il rapporto qualità prezzo è stato decisamente favorevole per questa marca.
    Posso solo dirti che è di una praticità estrema. non sporca, non fa fumo, non ti smazzi quintalate di legna e lo puoi mettere dove più ti piace.

    A me avevano fatto un preventivo di più di dodicimila euri x camino a legna e canna fumaria e ti assicuro che (oltre ad avere risparmiato un sacco di soldi) l'effetto del camino ad alcool (BIO) è (con l'aggiunta di un paio di tronchetti ceramici) pressochè identico al camino classico!!!

    Se per caso vuoi saperne di più ti presento il ragazzo che me lo ha venduto (siamo diventati amici) penso che ti faccia anche lo sconto :D
    Ciao ciao

  • angelo1964
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 26 Gennaio 2008, alle ore 20:31
    Per Elnigno82
    Sicuramente (come tutte le fiamme che bruciano) anche questo sottrae ossigeno alla stanza. Io personalmente ho constatato che la presa d'aria della cucina (che tutti dovrebbero avere x legge) basta a risolvere il problema.
    Almeno... Visto che sto scrivendo
    Aggiungo che il liquido essendo un distillato totalmente biologico è privo di sostanze nocive e wow!! Lascia un profumo (lievissimo) di vaniglia.N.B. Il combustibile da usare è quello liquido!!! NON il gel. X ottenere il gel viene usata una aggiuntina non proprio biologica...

    Io ho due figli piccoli e prima di fare scemate ho testato bene il tutto.
    Ma certo, nessuno, ti dice di comprarlo.
    Penso che il bello del forum sia esprimere il proprio parere e poi ognuno fa ciò che più ritiene opportuno.
    Io sono contento del prodotto. Questo è quanto...
    Riciao a tutti
    P.S. Dimenticavo... Mio fratello, dopo averlo visto in casa mia, ne ha comprato uno e, udite udite, lo ha installato nel suo camino, canna fumaria chiusa e viaaaaa.
    Credimi è una figata

  • elnigno82
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 26 Gennaio 2008, alle ore 20:49
    Ci credo che sia una figata, lo metti dove vuoi ed è bello come un camino vero...in più ultimamente li fanno anche di forme e modelli bellissimi...d'altro canto è bellissimo anche il prezzo !

  • luciano73
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 21 Novembre 2008, alle ore 18:39
    Rispolvero questo post...

    ma il "carburante" si reperisce bene? quanto costa? è una valida alternativa alle stufe a pellet (ovviamente considerando la potenza) o è da considerare un caminetto da guardare un paio d'ore la sera seduti sul divano davanti alla tv?

    ho visto che su ebay si trova roba dalla germani o francia a prezzi molto bassi... qualcuno ha esperienze?

    ciao.

  • giacuratolo
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 21 Novembre 2008, alle ore 22:13
    IO vorrei porre ancora una volta l'attenzione sui prodotti della combustione. la persona che sostiene questi oggetti finti che cercano di imitare un camino producono dei prodotti, bruciano ossigeno e producono sicuramente sostanze dannose.
    il punto direi che è questo: se respirate in basse quantità ok ma tendendo acceso per un bel pò non saprei...
    anche le stufe di quelle monoblocco a gas producono gas discarico nell'ambiente.. ma non possono essere tenute accese per molto e dopo l'uso il locale andrebbe arieggiato a dovere. altrimenti tutti quelli che hanno una caldaia a gas con relativa canna fumaria potrebbero scaricare tranquillamente in casa.

  • luciano73
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 22 Novembre 2008, alle ore 18:48
    Non esageriamo con i paragoni...

    il monossido di carbonio è una cosa... quello che "dicono" sia il risultato della combustione di bioetanolo è un altra...

    tutto stà è verificare la veridicità di queste informazioni.

    di sicuro sono oggetti da intendere prettamente di estetica... li usi quando inviti gli amici a cena o quando vuoi fare due coccole alla moglie....

    non credo sia conveniente usarlo come fonte primaria di riscaldamento...

    a proposito: si sa quanto costa sto' bioetanolo? e quante ore dura un litro?

    ciao

  • the manager
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 24 Novembre 2008, alle ore 10:29
    Il prodotto della combustione sia del cosiddetto bioetanolo (che altro non e' che alcool etilico) e del compustibile liquido delle stufe elettroniche tipo le Zibro, che e' isoparaffina, non e' altro che anidride carbonica e vapor d'acqua.
    Dico cio' perche' ho acquistato due anni fa una stufa elettronica a combustibile liquido, solo dopo aver avuto la possibilita' di parlare con un tecnico della SAVICHEM -LINK EDITATO dalla redazione-, ditta Italiana che produce tra l'altro l'Ecocalor che sono combustibili liquidi per queste stufe.
    E' chiaro che il ricambio d'aria ci deve essere ma e' altrettanto chiaro che con queste stufe, non si muore a differenza per esempio delle stufe a gas catalitiche o ad infrarossi e dei camini che producono il terribile monossido di carbonio.
    Queste stufe per farvi un esempio, sono cosi' sofisticate che addirittura hanno il correttore barometrico della combustione. cioe' ottimizza la combustione anche in base all'altitudine a cui si trova la stufa.
    Per i bio caminetti la cosa e' simile.
    Infine, giusto per capire meglio la cosa, l'esempio che mi hanno fatto e' il seguente: una stufa elettronica accesa, inquina come puo' inquinare la presenza di tre o quattro persone in piu' in casa.

  • luciano73
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 24 Novembre 2008, alle ore 13:10
    Bisogna vedere se queste persone hanno mangiato i fagioli!!!!



    a parte gli scherzi, ho contattato alcune ditte e sparano dei prezzi allucinanti... e qualcuno dice che siccome in italia è vietata la produzione di bioetanolo, questo va importato e costa dai 3 agli 8 euro a litro... e che con un litro ci fai 2-3 ore..

    se fosse cosi... prendo una foto di un caminetto acceso e la attacco al muro!

  • luciano73
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Gennaio 2009, alle ore 16:34
    Ritiro in auge questo post con la speranza che qualcun altro abbia comprato questi biocaminetti...

    dove si compra il bio etanolo? quanto costa? quanto dura un litro? l' alcol denaturato che si usa per fare le pulizie (quello che usavamo da piccoli per disinfettare le ferite e che bruciava da morire!!) va bene ugualmente?

    grazie e buon 2009 a tutti

  • miki1972
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 17 Gennaio 2009, alle ore 12:55
    Ciao a tutti, sono nuova del forum. Ho letto che alcuni hanno acquistato biocaminetti senza canna fumaria a milano. Sapete darmi gli indirizzi dove poterli vedere e acquistare? Grazie!

  • stiezza
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 17 Gennaio 2009, alle ore 19:38
    Hei ragazzi avrei bisogno di capire come funziano...
    nooo asp. capisco come funziano ma la cosa che mi lascia interdetto e' questa ..
    il co2 che si forma SEMPRE in ogni combustione e questa e' una combustione chi se lo mangia???? visto che non necessita di canna fumaria? anche se vero che si riduce notevolmente il co2 con questo tipo di ''carburante'' vedete vendono anche piccole stufe catalittiche senza canna fumaria
    MA ALCUNI MIEI AMICI STAVANO MORENDO ..
    la mia domanda quindi diventa ancora più inquitante ribadisco da ignorante e volenteroso di apprendere per tutto quello che non conosco
    .... ma dopo un'ora/2/3 di funzionamento, questo splendido Bio/carbuarante ha sviluppato non so quanti litri di h2o e co2, l'aria della zona e' ancora salubre per dei bambini di 2/3/4/5 anni che si trovano li???
    grazie

  • newbiocaminetti
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Dicembre 2011, alle ore 01:57
    Salve vorrei risp. ovviamente la combustione genera biossido di carbonio e acqua, nel caso in cui si è in difetto di ossigeno allora si può avere un ossidazione parziale, con produzione di monossido di cardonio e idrogeno. Quando si usa tali biocamini sicuramente non è consigliabile chiudere la stanza dove c'è il biocamino, poiché sfrutta lo stesso principio delle vecchie stufe a gas. La differenza sta che nelle stufe a gas hai la bombola che è pericolosa perché si può spegnere o si possono venire a creare delle perdite, invece con il biocamino (usato con giudizio) non si hanno questi problemi, quindi si è più tranquilli e sicuri. Poi esistono dei bruciatori che sono ottimi e possono essere regolati in maniera tale da non fare bruciare troppo ossigeno, io li ho comprati qui:
    http://newbiocaminetti.blogspot.com/ che oltre ai bruciatori fanno dei biocamini stupendi a un prezzo basso stracciato e con vernici e materiali di ottima qualità, sicuramente sono i migliori biocaminetti che ho visto.

  • marcoros07
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 23 Ottobre 2012, alle ore 10:32
    Ciao
    I Bio caminetti consumano circa 1/2 litro di Bio etanolo ogni 2 ore circa poi varia in base al modello e all'intensità fiamma.....
    riescono a scaldare circa 25 / 30 mq pur non essendo dei veri propri camini, non necessitano di canna fumaria usano bio etanolo ( liquido derivato da mais ecc....) il costo di impiego è bassissimo.

    Io ne ho preso uno dopo aver trovato un sito in un forum e mi trovo bene...hanno dei prezzi bassi rispetto ai negozi e ad alcuni siti....

    prova a dare un'occhiata trovi anche qualche info in piu'



    Spero di essere stato utile

    ciao

  • shopply.eu
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 25 Novembre 2012, alle ore 23:59
    Salve vorrei risp. ovviamente la combustione genera biossido di carbonio e acqua, nel caso in cui si è in difetto di ossigeno allora si può avere un ossidazione parziale, con produzione di monossido di cardonio e idrogeno. Quando si usa tali biocamini sicuramente non è consigliabile chiudere la stanza dove c'è il biocamino, poiché sfrutta lo stesso principio delle vecchie stufe a gas. La differenza sta che nelle stufe a gas hai la bombola che è pericolosa perché si può spegnere o si possono venire a creare delle perdite, invece con il biocamino non si hanno questi problemi, quindi si è più tranquilli e sicuri. Poi esistono dei bruciatori che sono ottimi e possono essere regolati in maniera tale da non fare bruciare troppo ossigeno....

  • claudiotermografia
    0
    Ricerca discussioni per utenteNessuna
    Lunedì 26 Novembre 2012, alle ore 09:31
    Sinceramente trovo questo ammasso di pubblicità decisamente fuori luogo e ben oltre lo spam

  • consulente
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 26 Novembre 2012, alle ore 11:28
    Sono sempre ben accetti i suggerimenti, ma non mi sembra corretto fare dello spazio del Forum una vetrina pubblicitaria dove inserire: foto del prodotto, caratteristiche tecniche e prezzo di acquisto.

  • stefano moriello
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2023, alle ore 12:48
    Salve, sono in questo forum perché vi chiedo se qualcuno ha un camino a bioetanolo della Planika. Purtroppo come assistenza trovo molta difficoltà essendo un marcio polacco. Sono qui infatti per chiedere se a voi è andato mai in blocco dopo l'accensione e contemporaneamente si accendo tutti i 3 led, mentre quella centrale (blu) lampeggia. Sul libretto mi dice che è un errore del dispositivo e chiede di premere il pulsante "eco" per 10 secondi sul telecomando, ma non succede nulla. Le ho provate tutte, escludendo la corrente, pulizia bruciatore, nulla succede. chiedo se vi è capitata questa problematica e se eventualmente avete risolte e come. Grazie.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img torino 1900
BuongiornoAlcune settimane fa, nell'appartamento sotto il mio, si è scatenato un principio di incendio, dovuto al camino.Camino a cui non era stata eseguita la regolare...
torino 1900 05 Maggio 2024 ore 15:02 8
Img andreix
Salve a tutti,Ho una camera da letto che emana un odore sgradevole tipo di chimico che proviene dal muro che al di dilà ci passa la canna.fumaria di un vecchio camino a...
andreix 22 Aprile 2024 ore 13:23 2
Img elettram
Buonasera a tutti,abbiamo da pochissimo ritinteggiato casa (la scorsa primavera) e con sommo raccapriccio abbiamo appena notato che si sta riformando una bolla su una parete dove...
elettram 29 Gennaio 2024 ore 14:28 12
Img fabiuzzo76
Salve a tutti, riassumo quello che mi è successo:Nel giugno 2021 ho rifatto il bagno e cambiato caldaia, adesso ho macchie di umidità in camera e anche le persone...
fabiuzzo76 15 Gennaio 2024 ore 13:25 2
Img brigante1976
Buongiorno,sono proprietario di abitazione unifamiliare e vorrei installare una stufa a pellet (5 stelle).Per fare questo però, necessito di fare anche l'impianto della...
brigante1976 11 Gennaio 2024 ore 15:21 2
Notizie che trattano Biocamini senza canna fumaria che potrebbero interessarti


L'istallazione di una canna fumaria è un abuso edilizio oppure no?

Leggi e Normative Tecniche - Secondo il parere del giudice amministrativo l'installazione di una canna fumaria può essere ricompresa nell'ambito dell'attività di edilizia libera oppure no?

Manutenzione canne fumarie in eternit

Impianti di riscaldamento - Il problema dello smaltimento dell'amianto rappresenta un onere economico notevole per chiunque voglia ottemperare alle vigenti disposizioni di legge in materia.

Biocamino

Impianti di riscaldamento - Il biocamino, l'innovazione dell'arredamento per poter godere dell'atmosfera rilassante del camino tradizionale in qualsiasi luogo della casa senza inquinare.

Caminetti a gas

Impianti di riscaldamento - Il caminetto a gas, oltre a riscaldare, arreda l'ambiente in cui è inserito e in più richiede manutenzione quasi nulla con costi di gestione super economici.

Manutenzione dei camini e canne fumarie

Impianti di riscaldamento - Come effettuare una corretta manutenzione dei camini e delle relative canne fumarie.

Manutenzione della canna fumaria condominiale per cattivo funzionamento

Manutenzione condominiale - La manutenzione della canna fumaria condominiale, il ruolo dell'assemblea e quello del singolo condomino che ha notizia certa di un cattivo funzionamento

Intubamento canna fumaria: normative e informazioni utili

Restauro edile - Ecco cosa sapere sull'intubamento della canna fumaria: requisiti di sicurezza e norme tecniche ma soprattutto quando effettuare quest'intervento e a chi rivolgersi

Biocamini per arredare casa nel rispetto dell'ambiente

Impianti di riscaldamento - Il biocamino è la risposta ecologica alle esigenze del vivere contemporaneo. Funziona a bioetanolo, non necessita di canna fumaria e non è soggetto a manutenzione.

Come si suddividono i costi di una canna fumaria tra i condòmini?

Affittare casa - La canna fumaria per lo scarico dei prodotti della combustione può essere un manufatto in proprietà condominiale. In questo caso, come si ripartiscono le spese?
347.058 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI