Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-01-17 06:40:33

Attenzione! sto usando la termocucina klover!!!


Ozzyno
login
29 Dicembre 2006 ore 17:11 33
Ciao a tutti,

oggi l'idraulico a terminato i lavori per installare la termocucina Klover, ebbene devo ancora perfezionare qualcosa....

le mie prime impressioni non sono eccellenti, vi spiego...

ho impostato la pompa che si accenda intorno ai 60/65 gradi, la stufa ha impiegato circa un ora e mezzo per raggiungere tale temperatura dell'acqua, il problema che ho riscontrato è questo dopo circa un minuto o massimo due la pompa si spenge e per farla ripartire occorrono anche 20 25 minuti, quindi immaginate voi una tragedia perché i temosifoni si scaldano solo nella parte alta e si raffreddano velocemente, quando la pompa riparte sta accesa sempre quel minuto o due e così via...

la mia impressione è che l'acqua contenuta nel corpo caldaia sia troppo poca per quella richiesta dall'impianto (es. acqua caldaia 25 litri - acqua impianto radiatori + tubazioni 60l)
e quindi quando entra dal ritorno dell'impianto acqua completamente fredda fa scendere repentinamente la temperatura e così non si riesce mai a tenere accesa la pompa per alcuni minuti
da cosa può essere dovuto???

secondo voi abbassando la velocità della pompa migliora la situazione???

P.S. una curiosità anche a voi alla prima accenzione si è fomata nella camera di combustione una valanga di condenza???

ciao ed auguri a tutti
  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 29 Dicembre 2006, alle ore 18:32
    Prova ad abbassare il termostato che fa partire la pompa (mettilo sui 50 gradi).
    ciao

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 29 Dicembre 2006, alle ore 20:16
    Intanto grazie ferdy, proverò anche se sul libretto si specifica di tenere il termostato sui 55-60 gradi per non rischiare il fenomeno della condenza...

    comunque provo....

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Sabato 30 Dicembre 2006, alle ore 18:55
    Salve, in effetti abbassando la pompa circola per più tempo è che i termosifoni sono solo tiepidi...

    oggi ho fatto un'ulteriore tentativo illuminato da un amico ho spento la pompa e ho portato il corpo caldaia ad 80°, accendento sono riuscito a scaldare un po meglio i termosifoni anche se dopo una mezzora mi aggiravo sempre attorno ai 55 60 gradi con conseguente stacco e attacco ogni dieci minuti della pompa...

    il mio dubbio è che la termostufa scaldi una quantità insufficente d'acqua per il mio impianto e che quindi il ritorno dell'impianto sia troppo freddo e così si impieghi troppo tempo per scaldare nuovamente l'acqua...

    secondo voi aggiungere un accumulo, non lo so forse dico una cavolata la butto li....

    P.S. Ho ancora dei tubi da un pollice scoperti in parte che passano in una stanza in cui ci saranno 12 10 gradi come minimo, influisce molto secondo voi?

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Domenica 31 Dicembre 2006, alle ore 16:15
    Ozzyno.
    ciao e benvenuto.

    io ho visto che i problemi di temperatura che si abbassa così tanto e poi ci mette 20 minuti per rialzrli... li ho visti in TRE casi. Eccoli

    1) stufa/caldaia con potenza insufficiente (il mio vicino di casa)
    2) il mio termocamino klover. (che fa così dopo che sono andato a letto... eh eh eh)
    3) dal punto due se ne ricava queasta risposta. Ovvero BASSA qualità del fuochista..
    In altre parole (visto che la tua stufa doverbbe avere 24000 kcal e che la tua casa non ricordo fosse un castello....

    Ozzyno,
    Ozzynooooo
    OZZYNO,
    HAI POCO FUOCO DENTRO LA STUFA

    Prova quindi a mettere pezzi più piccoli
    secchi (non sarà, vista la condensa, che quei pezzi fumano, sfigolano, fanno uscire acqua da quanto sono verdi?)

    e soprattutto TANTI.
    ma tanti
    ma tanti
    tanti tanti.

    FAI UNA BELLA FIAMMA..... MA GROSSA...
    scaldare una casa riciede calore...


    il mio camino, ozzyno, fa come la tua stufa dopo che vado a letto.
    quando il fuoco cioè diventa una fiammella. perché nessuno vi butta più legna dentro...

    Ma non te li ricordi i miei post con Aquilone?......

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Domenica 31 Dicembre 2006, alle ore 20:58
    Ciao Claudik, si che li ricordo i tuoi post li leggo sempre....

    Senti ho provato a buttare parecchia legna e secca e in effetti un pochino è migliorata ma non sono ancora soddisfatto perché la pompa non ce la fà a stare accesa più di 10 - 15 minuti, il ritorno e sempre troppo freddo e non si riesce a passare i sessanta gradi.

    Ho provato anche spengendo la pompa e sono arrivato ad 80° a quel punto ho acceso la pompa e così una ventina di minuti è rimasta accesa ma poi

    Ti faccio alcune domande...

    Claudik i tubi in rame scoperti in alcune parti che passano dentro la cantina dove ci sono sempre da 10 a 12 gradi influiscono solo marginalmente secondo te?

    E poi... dalla stufa al collettore dei termosifini che sono di ghisa ci sono non meno di 7 8 metri di tubo da un pollice, chiaramente motiplicato per due per mandata e ritorno impianto, secondo te visto che i tubi sono piuttosto grandini non è che c'ìè troppa acqua che circola nell'impianto e quindi non riesco a scardarla tutta?

    Te con il tuo termamino su che temperature di aggiri???, la pompa per qanto ti rimane accesa???

    Ho notato che nel termocamino nonostante si dichiari + o - la stessa potenza della termostufa le serpentine del colpo caldaia sono molto più lughe e quindi scaldano più acqua, nel depliant infatti si dichiareno i litri solo nel caso del camino e non nella termostufa.

    Ciao e scusa se ti stresso, magari sono domande a cui hai già risposto in altre occassioni.

    aaaa.... approposito buon 2007!!!

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Domenica 31 Dicembre 2006, alle ore 22:50
    Tu quindi ritieni che la stufa per difetto progettuale non riesca a scaldare tutta quell'acqua.....
    quanto tempo l'hai provata?

    ma anche tanta... se nessuno la raffredda... prima o poi si scalderebbe questa acqua...

    in una automobile... non è che hai 100 litri intorno al motore... ma se vai in salita.... oppure traini una roulotte... allora deve partire la elttroventola... sennò bolle......

    Ricapitoliamo. se la pompa ti si spegne c'è solo un motivo... I tuoi termo dissipano PIU' calore di quanto la tua fiamma ne produce.
    al punto che la pompa deve fermarsi per far recuperare....

    ovvio, no?

    l'assenza che citi di coibentazione dei tubi incide... ma il calore è calore..... non è che quei pochi metri possano raffredarti una stufa. anche perché sennò... avresti la cantina CALDA... Il calore non è che si mette su un conto in svizzera... rimarrebbe li, in cantina.

    io prima ho smesso di buttare perché avevo 22.5 gradi e muovendomi per inseguire mio figlio stavo sudando....

    MA AVEVO IL FUOCO dentro al temrocamino. UNA bella E VIVA fiamma.... Non aspirata, perché il tiraggio lo chiudo... ma tanta brace con sopra tanta legna...

    con sto freddo (-3)
    di legna ne parte...
    ma se voglio, aggiungendo sempre più legna, il camino bolle!!!!!

    con i pezzi grossi di legna invece no. tendono a fare una fiamma piccola e a consumarsi lentamente... e a non produrre affatto tutto il calore che serve a tutti i mie fan coils..... così li spacco... o almeno li alterno a pezzi più piccoli... e comunque per loro almeno l'aria la apro tutta....

    Ma ci ho messo un po per abituarmi all'idea di fare così tanta fiamma dentro al camino... Subito facevo delle fiammelle... e la pompa si spegneva come a te.... Quindi ho aumentato il fuoco.. e la pompa durava di più e così via ho aumentato fino a capire che per avere caldo occorre tanta fiamma...

    quanti metri casa hai.
    con che generatore scaldavi casa prima della stufa klover?
    ... aspetta mi chiamano per stappare.....
    ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Domenica 31 Dicembre 2006, alle ore 22:54
    E conta anche come butti la legna.

    per avere una bella fiamma l'aria deve girare bene intorno ai ciocchi...
    quindi devi metterli in modo che l'aria vi passi ATTRAVERSO agevolmente...

    se li metti tutti addossati uno su l'altro diventano un blocco unico e addio alla fiamma....

    poi se hai ancora problemi comincia a calcorare QUANTI KG di legna ci butti dentro e soprattutto in QUANTO tempo....

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Gennaio 2007, alle ore 17:53
    Grazie Claudik come sempre!

    In effetti sono pochi giorni di utilizzo esattamente 4 quindi probabilmente sono un fuochista ancora inesperto inesperto i tuoi suggerimenti sono sempre preziosi vedo di provare ad aumentare la fiamma ma per fare questo devo aprire il cassetto della cenere perché tenendo l'aria completamente aperta non ho una gran fiamma...

    Senti quando affermi: Fiamma Non aspirata, perché il tiraggio lo chiudo...
    cosa intendi spiegati meglio, perche io per esempio ho tre regolazioni anche sull' aspirazione dei fumi oltre chiaramente all'aria sotto la fiamma che tengo completamente aperta.

    la mia casa è di circa 95 metri su di un solo piano ho i radiatori in ghisa, prima scaldavo casa con caldaia a GPL e una stufa a legna classica installata centralmente nell'appartamento, la casa e di vecchio stile quindi con evidenti carenze di isolamento termico

    toglimi un'altra curiosità ma tu a quanti gradi riesci ad arrivare in caldaia?, perché io non supero mai i 60°, chiaramente spengendo la pompa riesco ad andare ad 80°?


  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Gennaio 2007, alle ore 18:46
    Andiamo con ordine.
    tu hai scritto

    vedo di provare ad aumentare la fiamma ma per fare questo devo aprire il cassetto della cenere perché tenendo l'aria completamente aperta non ho una gran fiamma...

    UHM.....
    se hai bisogno di aprire così tanto l'aria... mi sa che viaggi con i pezzi di legna un po troppo attaccati l'uno all'altro.... prova a fare in modo che tra uno e l'altro vi sia 3 4 millimetri almeno per far passare l'aria....

    Poi mi chiedi della fiamma aspirata.
    io ho una serranda che chiude i fumi. In pratica è un disco che ruota di quanto voglio io tra posizione verticale (tutto aperto) o posizione orizzontale (tutto chiuso) dentro la canna fumaria. se lo metto orrizzontale in pratica il fumo incontra un grosso ostacolo... e la stufa tira meno. se pari vedi proprio la fiamma che viene tirata su... se lo chiudo invece la fiamma riposa meglio... ma per aumentare la fiamma mi affido all'aria. se la apro aumenta..... il tiraggio cerco di lasciarlo sempre chiuso... così il calore fugge via in canna fumaria molto meno.... aumentando il rendimento.

    poi scrivi che hai 95 metri...
    senti... io ne ho 150 di metri... e a isolamento zero... e il camino il caldo lo fa...

    Infatti se butto legna arrivo a bollire... Inizialmente anche io impiegavo più di mezza ora per arrivare in temepratura.. Ora invece ho imparato a fare una bella pira e in 10 minuti sono in temperatura, e parte la pompa. Pompa che ho messo a 70 gradi per limitare il catrame... Ma i primi tempi, esagerando con la pira, sono arrivato a 100 gradi !!!!! (così almeno era la indicazione...) e mi ha suonato il cicalino di allarme della centralina.... (e avevo tutti i fan coil accesi!!!!) Certo. Pi che di fiamma si trattava di PIRA!!! Ma ora ho capito e mi so regolare tra la PIRA dai 100 gradi e la fiammella da 40 minuti....

    Per notizia sentivo anche il tipico bollire della pentola provenire da dentro il termocamino...
    Ovviamente non è successo niente.... salvo sciogliersi un po' di dannoso catrame... (SICURO TOP eh eh eh eh)
    quindi devi buttare su legna... Devi vincere le vecchie abitudini e fare una bella pira... prima con quella stufa bastava meno fiamma... ma lei riscaldava solo UN ambiente.. mica TUTTA la casa...

    quindi butta su.

    se vuoi una prova è questa.
    Pesa un carico di legna
    Poi prendi il tempo di QUANTO tempo impieghi a bruciarla...

    Così vediamo le calorie che hai dato da mangiare alla stufa.
    E poi ne riparliamo.

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Gennaio 2007, alle ore 06:21
    Ciao Claudik!

    Grazie ancora farò le prove da te descitte e ti farò sapere, anche se mi sembra quasi un miracolo arrivare a settanta gradi con tutti i termosifini accesi, comunque vediamo...


    P.S. Io sono pessimista ma secondo te avere la caldaia laterale come nella termocucina o averla sopra le fiamme c'è differenza, secondo me si. Il solito pessimista.

  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Gennaio 2007, alle ore 08:05
    X ozzyno
    mi è venuta un'idea: si potrebbe mettere sulla pompa un temporizzatore (che puoi regolare a piacimento) il cui funzionamento sarebbe quello di "ritardare" l'entrata in funzione della pompa; in pratica il termostato arrivato alla temperatura impostata attiva il temporizzatore il quale prima di dare tensione alla pompa "aspetta" alcuni minuti; in questo modo si da tempo all'acqua di salire di temperatura e quindi si prolunga il tempo tra attivazione e disattivazione della pompa.

    Volezo chiedere a ozzyno se nella caldaia esiste il galleggiante per l'eventuale reintegro di acqua persa per evaporazione.

    Ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Gennaio 2007, alle ore 14:09
    L'acqua di lato anzichè sopra qualcosina cambia. ma vedrai che il giro fumi non è come in un camino. magari lambisce diversamente la caldaia.................................

    Posso dirti che da quanto ho visto la termostufa (rispetto al termocamino) ha una maggiore dissipazione NELL'AMBIENTE dove è collocata per via della PIASTRA su cui potresti cucinare..... ma si tratta di alcuni (non ricordo quanti) KW di differenza.... e poi qeusta piastra scalda l'ambiente dov'è collocata la stufa. e più lo scalda e più devi chiudere il calorifero della stanza...

    INVECE tu ozzyno non accenni ad eccesso di calore nella stanza dove è collocata. Quindi... a meno che questa stanza non sia di 50 metri quadri ho l'impressione che DENTRO alla tua stufa, ozzyno, non ci sia CALORE....

    tutti gli accorgimenti quali temporizzare e simili.... sono paliativi....

    IL FUOCO (SE C'E' bene inteso) scalda. eccome.
    ma dal comportamento della stufa di ozzyno si deduce che i caloriferi raffreddano l'acqua PIU' di QUANTO LA STUFA POSSA SCALDARLA.... quindi il comportamento ad intermittenza della pompa e' solo la OVVIA conseguenza....

    Se anche la stufa ha poca acqua dentro, se il calore c'è, in mezz'ora massimo una ora TUTTA l'acqua dei caloriferi si scalderebbe... (ecco che ritorna l'esempio già fatto del motore che traina una roulotte)..
    Subito la pompa farebbe come dici. Accesa poi spenta poi accesa... via via con pause sempre più brevi... fino ad arrivare al sempre acceso...
    MA se il calore NON c'è le pause rimangono sempre quelle.....

    MA SCUSA:.. mettere un accumulatore di acqua... ma a che servirebbe? NON HAI GIA' abbastanza acqua nei tuoi caloriferi...? detti accumulo potrebbe solo ritardare, poi, lo spegnimento... dopo... quando non metti più legna... avendo accumulato calore PRIMA:...

    INSOMMA... QUANTI CAVOLO DI WATT potranno mai dissipare i tuoi caloriferi? Lo sai? ... BENE o hai 237 caloriferi o la tua stufa non produce calore abbastanza. Ma siccome la più piccola klover ha 20.000 kcal (e non 7000 come il termocamino pacco dei miei vicini) allora vuol dire che o i tuoi termo dissipano migliaia di watts perché sono decine e decine di elementi (e ha sbagliato chi ti ha fatto i conti) o i caloriferi spediscono all'estero il calore della stufa (ma come potrebbero fare?) oppure TU (più plausibile) non ci metti legna abbastanza. da cui poco calore. Da cui la pompa che si psegne per recuperare.
    Ecco perché ti dico di pesarla, la legna.. così sappiamo quante kcal hai bruciato (e in quanto tempo). così capiamo QUANTO calore dovevi avere e DOVE ì finito...


    P:S: quando sono arrivato all'ebollizione del termocamino col mio termometrino IKEA posto sulla vernice del terzo elemento del calorifero in bagno ho letto una temperatura di 82 gradi.... quindi...... se il fuoco c'è il calore accumulo o no gira....
    e non è la pompa che gira piano.
    sennò andrebbe in ebollizione la stufa. E' che manca calore...

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Gennaio 2007, alle ore 17:16
    Rieccomi!!!!

    allora in effetti come dici tu Claudik nella stanza dove ho la stufa tengo spento il calorifero sonnò ci arrostisco visto che ho 21 22 gradi nelle altre però 18, temperatura esterna 10° dalle mie parti, per il momento non è arrivato il vero freddo quindi e difficile dire cosa succederà...

    a sentire le tue temperature mi si accappona la pelle 82° mi sembra un miraggio, in 5 giorni di utilizzo è possibile che anche per sbaglio non abbia mai superato i 60°???

    faccio il conto anche dei termosifoni e ti dico, ok?

    potrebbe essere anche un problema di tiraggio?
    Ma dove le trovo apparte l'Ikea un termometro come il tuo? l'ikea più vicina a me è a 300 km.

    x ferdy68: Grazie mille per il suggerimento!!!

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Gennaio 2007, alle ore 23:55
    Termometro
    quello che ho preso io è un timer/termometro (digitale) con sonda di temperatura esterna per arrosti. Prova a chiedere in un negozio di articoli per la casa. Però sappi che all'ikea costa euro 6.99 .

    se in quella stanza hai caldo.... vuol dire che un poco di fiamma c'è.... E questo mette male...

    Se non ricordo male la piastra della Klover dovrebbe dissipare 7 kw di potenza (o erano 3?) non ricordo...

    Quindi riprendi il depliant e poi sottrai alla potrenza della stufa qeulla della piastra che ho appena detto. hai così la potenza inviata all'acqua....
    A quel punto vedi se i caloriferi si avvicinano alla potenza che ti rimane per l'acqua o se sono uguali... (di più lo escluderei.... sennò come facevi a scaldarti prima????)

    Comunque sappi che sei fregato solo se i termo dissipano più calore di quanto la stufa ne produca (potenza stufa meno potenza della piastra uguale potenza di riscaldamento per l'acqua. Ovvero potenza per i caloriferi delle altre stanze).

    ma è dura che in 90 metri quadri tu abbia caloriferi per più di 15 o 16 KW....

    QUINDI.... vai a fare il fuoco..

    ma lo sai che quando accendo le fiamme invadono TUTTO lo spazio a disposizione nella bocca del camino?......

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Gennaio 2007, alle ore 00:23
    Parlando di gpl nell'altro trhead ho avuto una illuminazione......

    MA NON ERI TU quello che lamentava 600 euro di spesa di gpl al mese?....

    e non ti avevo chiesto come fosse possibile visto che io con una casa di 150 (non isolata) contro i tuoi 90 ne spendevo 400??????

    comincia a fare un po un inventario del tuo impianto e parlacene....

    se è vero che spendevi 600 euro c'è qualcosa che non va..... nelle misure che ci hai detto.

    abbiamo letto bene?. 90 metri quadri? non 900, vero?

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Gennaio 2007, alle ore 06:48
    Rieccomi Claudik di GPL in effetti avevamo parlato, sinceramente non ricordo le cifre precise, comunque veniamo a noi:

    Ho studiato il mio impianto partiamo dalla stufa da li sono collegati due tubi mandata e ritorno di rame diametro esterno 28 mm. per un'estensione di 6m fino alla caldaia a gas questa è la parte di nuova installazione fatta per la termocucina, dalla caldaia a gas al collettore ci sono altri 8,5 metri di doppio tubo sempre di rame mandata e ritorno da 18 mm diametro esterno. I tubi di distribuzione non li ho misurati, comunque veniamo ai termosifoni di ghisa che sono sette così distribuiti per elementi (12/12/13/10/10/9/6) quindi totale elementi= 72 elementi, di cui 10 elementi rimangono spenti perché nella stanza della termocucina.

    Non è che ho troppi metri di tubo e quindi troppi litri di acqua in giro per i solai?


  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Gennaio 2007, alle ore 16:16
    X ozzyno
    prova a chiudere due o tre termosifoni in modo da ridurre la "massa" di acqua da scaldare e fai un bel carico di legna (ma proprio un bel fuoco).
    Se la pompa rimane accesa (invece di spegnersi dopo un po') significa
    che la termocucina è sottodimensionata rispetto all'impianto.
    ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Gennaio 2007, alle ore 22:40
    Quoto ferdy 68.

    se paradossalmente lasci aperto solo due caloriferi dovrebbero arroventarsi... insieme alla stufa. che a questo punto dovrebbe salire a 80 o 90...

    ma comunque vorrei due cose per scongiurare quello che temo fin dall'inizio del post (ovvero la fiammella)

    vorrei
    1)sapere
    2) vedere

    sapere quanti kg bruci ... che so....... in 5 ore (così calcoliamo il calore che la stufa brucia e teoricamente dovrebbe cedere (tolte le perdite e la piastra di cui abbiam parlato) all'acqua
    vedere il fuoco che fai dentro alla termostufa....

    perché non posti qualche foto?

    ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Gennaio 2007, alle ore 22:51
    Ozzyno.

    sei ancora li?.....

    una volta eri più REATTIVO....

    scattavi... ti adoperavi.... intervenivi...

    cos'è sei rallentato per il gelo????

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Gennaio 2007, alle ore 06:14
    Eccomi ragazzi scusate ma son pieno di impegni. .. dai... dai... dai... bando alle scuse!

    allora mi armo di macchina fotografica!!! di bilancia pesa legna!!! di cronometro!!! e vediamo che succede...

    cercherò di essere più reattivo

    Claudik sei un'allenatore stile Zeman!

    P.S. Non male anche il consiglio ferdy!!! da provare!

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Gennaio 2007, alle ore 16:19
    Per pesare la legna basta che ti pesi sulla tua pesapersone prima con il cesto di legna e poi senza.

    basta che tieni a mente quanto tempo impieghi per bruciarne un paio . o al massimo tre....

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Gennaio 2007, alle ore 16:58
    Http://www.comunecastellina.it/fuoco.jpg

    http://www.comunecastellina.it/fuoco2.jpg

    Guardate quì che fiamme eppure non si passa i 60°

    Queste foto le ho fatte in un momento di ottima fiamma dopo circa un'ora dall'accenzione ci sono dei momenti peggiori naturalmente soprattutto quando e un po di tempo che è accesa e sembra che gli arrivi meno aria per la brace che si forma.

    Senti ho fatto anche la prova del pesare la legna anche se non è semplice capire perché varia molto a seconda della pezzatura della legna comunque dovrei aver consumaro 18 kg in 3,5 ore, chiaramente quando è a regime consuma un po meno. maaa.... vediamo

  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Gennaio 2007, alle ore 08:26
    X ozzyno
    scusa ma hai provato a chiudere 2 o 3 termosifoni per vedere se la stufa "alleggerita" da meno acqua da scaldare riesce a scaldare bene gli altri termosifoni e a raggiungere temperature più elavate???

    Inoltre, nelle fote da te allegate, vedo che esistono 2 manipoline di regolazione, una è sicuramente quella del termostato e l'altra a cosa serve? Potresti anche allegare una o più foto della caldaia con la serpentina + collegamenti idraulici?

    ciao

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Gennaio 2007, alle ore 13:07
    Ciao ferdy68, scusami ma la prova da te suggerita ancora non la ho attuata ma oggi proverò avevo dato precedenza ai calcoli suggeriti da claudik!

    oggi provo, ti faccio anche le foto richieste poi vediamo

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Gennaio 2007, alle ore 20:11
    X ferdy68: mi dimenticavo di dirti che l'altra manopolina e per la produzione di acqua sanitaria!!!


    x Claudik: sei sparito? io ora sono reattivo ma tu non sei più l'allenatore di una volta più che Zeman ti stai trasformando in Zoff

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Sabato 6 Gennaio 2007, alle ore 11:15
    Zoff. O Zoffik?

    Comunque eccomi qui (k) ozzyno.

    Allora. le fiamme.... non sono poi così mostruose soprattutto se considero che tu avrai postato quelle più belle...

    Non capisco il problema della pesata... se la legna varia di densità che importa?. >tu vai alla bilancia con OGNI cesta di legna che porti alla stufa e annoti ogni cesta quanto pesa. una può pesare 10 l'altra 7... che importa.?

    Annoti le pesate di 4 o 5 ceste e il TEMPO che la klover ha impiegato a succhiarle.. fatto.

    COMUNQUE se i calcoli che hai fatto sono giusti hai consumato poco più della META' e sottolineo il concetto della legna che nei giorni della merla consumo io.....

    Comincio ad intravedere perché non superi i 60 gradi......

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Sabato 6 Gennaio 2007, alle ore 11:33
    Comunque ORA facciamo i seri.

    non ricordo la potenza della tua stufa ozzyno. non ricordo se era la 24 o la 34 kw.

    comunque prendiamo che sia la 34 kw.

    bene in tal caso la potenza è identica al mio termocamino.,

    la differenza SOSTANZIALE sta nel VOLUME della camera di fuoco.
    Il termocamino ha un volume doppio, se non triplo di camera di fuoco rispetto alla stufa.
    Ma la potenza è uguale. Ti chiedereai come è possibile?


    Vedi io nella piazza d'armi che è la camera di combustione in partenza faccio una pira quasi paurosa.... Una pira che se la mantenessi tale una volta che l'acqua si è scaldata basterebbe per mantenere accesei DUE camini. Non uno... quindi produco una potenza superiore ai 34 kw. Che mi serve solo per portare velocemente l'acqua in temperatura.
    Poi riduco i fuoco. (che però non è mai per volume inferiore alle tue foto, magari è più diffuso....meno concentrato per via degli spazi maggiori)

    Tu non puoi.. Devi partire con un fuoco che anche se ha una fiamma evidente ha una superficie ridotta...... rispetto al termocamino. Quindi con minori potenzialità calorifiche.

    Quindi impieghi più tempo a scaldare l'acqua. e quindi devi stare più attento a non far calare il fuoco a livello inferiore delle foto che hai postato sennò ci metterai ANCORA PIU' TEMPO per arrivare in temperatura.

    e' come avere due auto di uguale potenza. Una con un serbatoio grande ed una con un serbatoio piccolo.

    Tu devi badare la legna più spesso. devi smuovere le braci e aumentare le fiamme....
    magari facendo in modo che quelle postate siano il livello minimo...


    Se in 4 ore (soprattutto nelle PRIME 4 ore) riesci a far mangiare alla stufa 30 oppure 35 kg di legna... vedrai che temperature (di 70 e passa gradi) e il calore che ho io in casa lo avrai anche tu.... (visto che NON hai comeprato il termocamino dei miei vicini che scalda la canna fumaria, il camino, l'atmosfera e non l'acqua....)


    Non far vincere la stufa (LA stufa. E' femminile) che leziosa e capricciosa vuol mangiare solo la legna che dice lei....

    Quindi esercitati a far divorare alla stufa il legno che vuoi tu per scaldare QUANTO vuoi tu...

    CHI E? CHE PORTA I PANTALONI IN CASA TUA? Tu o LA STUFA?

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Sabato 6 Gennaio 2007, alle ore 14:09
    Claudik questa della stufa femmina è veramente bellina!

    Ragazzi incredibile 77° punta massima, mi sa che claudik aveva visto giusto anche questa volta, era la mia tirchieria che si imponeva

    Ho messo nella camera di fuoco a stufa calda 7 - 8 kg di legna in un colpo solo e ho aperto il cassetto della cenere, dopo un po c'era una gran fiamma e non si vedevano più le pareti della camera di combustione, sembrava che esplodesse!!! sentivo fischiare dal vaso aperto che contiene le serpentine, incredibile!!! il forno era a 150°, anche questo un record!!!

    avevo chiuso un paio di termosifoni come suggerito da ferdy, magari a contribuito anche questo....

    Claudik esattamente te quanta legna consumi all'ora???

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Sabato 6 Gennaio 2007, alle ore 21:11
    Oooooooh. mi fa piacere che pungendonti sull'orgoglio di maschi hai iniziato ad assaporare cosa vuol dire mettere i piedi in testa ad una.... femmina (anche se .... STUFA....) Eh eh eh eh....

    Ozzyno e Aquilone contro acqua fredda 2 a 1....

    per il consumo di legna esattamente non lo so....

    direi che se fa freddo 8 kg ora partono tranquillamente ...
    vedi purtroppo ste case in sasso al calare della temperatura dissipano in misura esponenziale....8 gradi in meno per un improvviso calo fanno una differenza enorme... Sembra quasi di sentire il rumore del calore che attraversa le pietre ed esce.... (EH EH EH)

    quindi potrei fare una media.... ma avrei dovuto misurare OGNI giorno quanto cosnsumato con le relative temperature... IMPROPONIBILE

    quinid vado a stima!!

    e tu ozzyno....

    butta su e fai fuoco....

    vai vai vai.

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Domenica 7 Gennaio 2007, alle ore 13:38
    Grazie ancora Claudik!

    mi dispiace un pochino terminare la discussione quasi quasi mi rimetto a fare il tirchio

    comunque sei stato un'ottimo allenatore!!!

    alla rpossima Claudik, sicuramente ci risentiamo sul forum!!!

    un grazie anche a Ferdy anche lui a dato susserimenti preziosi.

    ORA VADO A SCALDARMI

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 12 Gennaio 2007, alle ore 11:45
    Rieccomi......


    Ho notato che all'interno della vasca sulle serpentine di rame mi si forma una sottile patina rossiccia, che significa??? lo fa anche a voi?

    sarà ossido di rame? la butto li...

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 12 Gennaio 2007, alle ore 17:41
    Anch'io ho la patina.

    ma siccome non si presenta come un qualcosa di tenacemente fissato ai tubi non mi preoccupa....

    Che record hai avuto di temperature? Dimmelo sennò non ti assegno il diploma di fuochista di 2 livello..... eh eh eh eh eh

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Gennaio 2007, alle ore 06:40
    CIao Claudik scusami ma per problemi vari non ho più acceso il computer e ti rispondo in ritardo catastrofico.... comunque meglio tardi che mai

    Per la patina quindi non mi preoccupo!!!

    Per quanto riguarda temperature record, mi sa tanto che il diploma di fuochista di seconda livello va rimandato non sono ancora riuscito a passare 80°, sono arrivato a 79 ad un soffio poi la tirchieria ha preso il sopravvento

    Comunque mi stò allenando e stò pian piano migliorando

    Mi spiace però aver preso una stufa con caldaia laterale preferivo avere la caldaia sopra la fiamma, comunque...

    alla prossima

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luisatosin
Ciao a tutti,sto valutando una casa con tutto su un piano più un seminterrato con tavernetta e lavatoio.Mi sarebbe tanto piaciuto mettere una termocucina per poter...
luisatosin 31 Dicembre 2015 ore 12:41 1
Notizie che trattano Attenzione! sto usando la termocucina klover!!! che potrebbero interessarti


Termocucina a legna

Impianti - La termocucina a legna è un apparecchio che non solo permette di cucinare, ma anche di produrre acqua calda sanitaria e di riscaldare la casa con termosifoni.

Cucina a legna: cibo e calore

Forni e piani cottura - La cucina a legna è l'emblema della macchina domestica di sapore antico destinata alla cottura dei cibi e, contemporaneamente, al riscaldamento degli ambienti.

Soluzione d'arredo con cucina economica a legna

Cucine classiche - Cucina economica a legna: idea d'arredo per cucinare e riscaldare casa in modo naturale, creando uno strategico focolare, punto di attrazione tra gli ambienti.
REGISTRATI COME UTENTE
328.953 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//