Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Ecobonus 110% su casa unifamiliare


Massimogiannini
login
17 Maggio 2020 ore 15:34 37
Leggendo il Decreto Rilancio deduco che un intervento di rifacimento e isolamento termico delle superfici orizzontali come un tetto e dei balconi sono fattibili con detrazione Ecobonus 110% e sconto in fattura.
Nel caso di un casa unifamiliare, come si calcola il 25% della superficie disperdente?
Qual è poi il limite di spesa per l'eventuale sostituzione, sempre con Ecobonus 110%, di infissi, finestre/porte-finestre, persiane e portoncini d'ingresso?
Se poi aggiungo un impianto fotovoltaico, c'è un totale massimo degli interventi?
Possono gli interventi essere eseguiti separatamente ?
Modificato il 17 Maggio 2020 ore 15:36
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Maggio 2020, all or 19:57
    Buonasera Massimo, quesito interessante. Se non risponde nessuno dei Ns. esperti, in tempi brevi, provvederò io (non ho ancora esaminato il DPCM per intero).
    rispondi citando
  • ussy70
    Ussy70 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Maggio 2020, all or 22:56
    Buonasera interessa anche a me questo quesito...io ho inteso che il cambio degli infissi rientra nell ecobonus solo se fatto con una ristrutturazione che migliora la classe energetica .
    rispondi citando
  • massimogiannini
    Massimogiannini Ricerca discussioni per utente Ussy70
    Lunedì 18 Maggio 2020, all or 23:18
    buonasera interessa anche a me questo quesito...io ho inteso che il cambio degli infissi rientra nell ecobonus solo se fatto con una ristrutturazione che migliora la classe energetica .
    Si certo, solo se si fa uno dei 3 interventi principali (art. 128 comma 1). Ma poi concorre insieme a tutti gli altri interventi (ex art. 128 comma 3) all'incremento di due classi energetiche. Quello che per ora non è chiaro sono i massimali degli interventi tipo infissi. Forse sono quelli dell'altra legge di riferimento come in tabella ?

    rispondi citando
  • ussy70
    Ussy70 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Maggio 2020, all or 20:58
    Dovrebbe essere 60000 il tetto massimo... .per quanto riguarda la cessione del credito alle banche sarebbe attuabile anche per un proprietario di casa unifamiliare? e in che modo? (esiste una banca che si accolla un credito irpef ?
    rispondi citando
  • carminescognamiglio
    Carminescognamiglio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 21 Maggio 2020, all or 14:11 - ultima modifica: Giovedì 21 Maggio 2020, all or 14:14
    Salve io vivo in un appartamento di circa 70 m2 volevo sostituire climatizzatori e caldaia di vecchia generazione... posso usufruire del ecobonus 110% vedendo il credito d'imposta e quindi a costo  zero?
    rispondi citando
  • veronicapr
    Veronicapr Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Maggio 2020, all or 19:07
    Buonasera,
    noi abbiamo effettuato una ristrutturazione completa di casa nostra terminata in febbraio; causa covid abbiamo avuto ritardi con l'atto di mutuo e ora ci troviamo nella situazione di dover ancora pagare dei fornitori per questi lavori (tra cui cappotto e fotovoltaico); leggendo il decreto rilancio sembra esserci ancora il criterio di cassa.. secondo voi se paghiamo in luglio possiamo richiedere la detrazione al 110% in 5 anni per cappotto e fotovoltaico?
    grazie a chi saprà risponderci
    rispondi citando
  • veronicapr
    Veronicapr Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Maggio 2020, all or 19:36
    Per quanto riguarda il 25% della superficie della casa unifamiliare, ipotizzando un cubo, dovrebbe considerare di coprire con cappotto più o meno una facciata e mezza...
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente Veronicapr
    Giovedì 28 Maggio 2020, all or 18:38
    buonasera,
    noi abbiamo effettuato una ristrutturazione completa di casa nostra terminata in febbraio; causa covid abbiamo avuto ritardi con l'atto di mutuo e ora ci troviamo nella situazione di dover ancora pagare dei fornitori per questi lavori (tra cui cappotto e fotovoltaico); leggendo il decreto rilancio sembra esserci ancora il criterio di cassa.. secondo voi se paghiamo in luglio possiamo richiedere la detrazione al 110% in 5 anni per cappotto e fotovoltaico?
    grazie a chi saprà risponderci
    Buongiorno Veronica, il criterio di cassa potrebbe venire in aiuto, ma la fine dei lavori è d'evidenza pubblica, in qualche modo? è stata dichiarata, depositata o altro?
    rispondi citando
  • veronicapr
    Veronicapr Ricerca discussioni per utente Nabor
    Giovedì 28 Maggio 2020, all or 18:42
    Buongiorno Veronica, il criterio di cassa potrebbe venire in aiuto, ma la fine dei lavori è d'evidenza pubblica, in qualche modo? è stata dichiarata, depositata o altro?
    Si, la chiusura lavori è stata data con scia per agibilità; l'intervento fatto è stato davvero impegnativo e la casa non era abitabile durante il cantiere.
    rispondi citando
  • lellogi
    Lellogi Ricerca discussioni per utente
    Sabato 30 Maggio 2020, all or 10:52
    Un terratetto indipendente su tre lati, indipendente dal punto di vista funzionale, ma non strutturale (locale accessorio sul quarto lato legato ad altro edificio), in caso di riqualificazione che raggiunga complessivamente gli obiettivi posti dell’Articolo 1, comma A e dall’Articolo 3 del Decreto Rilancio (miglioramento di due classi energetiche e miglioramento dell’isolamento termico di oltre il 25% della superficie lorda disperdente), ha diritto al 110% di superecobonus?
    rispondi citando
  • massimogiannini
    Massimogiannini Ricerca discussioni per utente Veronicapr
    Sabato 30 Maggio 2020, all or 21:14
    per quanto riguarda il 25% della superficie della casa unifamiliare, ipotizzando un cubo, dovrebbe considerare di coprire con cappotto più o meno una facciata e mezza...
    E nel caso di un tetto di unifamiliare a falde ? Non sarebbe superficie né orizzontale né verticale ai sensi dell'articolo 119 comma 1 a e quindi no avevolabile... Sicuramente pero' è superficie disperdente dell'involucro dell'edificio.
    rispondi citando
  • veronicapr
    Veronicapr Ricerca discussioni per utente Massimogiannini
    Lunedì 1 Giugno 2020, all or 08:44
    E nel caso di un tetto di unifamiliare a falde ? Non sarebbe superficie né orizzontale né verticale ai sensi dell'articolo 119 comma 1 a e quindi no avevolabile... Sicuramente pero' è superficie disperdente dell'involucro dell'edificio.
    Da come ho inteso il decreto, il rifacimento del tetto non rientra nelle agevolazioni; resterebbe nel risparmio energetico al 65%
    rispondi citando
  • massimogiannini
    Massimogiannini Ricerca discussioni per utente Veronicapr
    Lunedì 1 Giugno 2020, all or 08:53
    da come ho inteso il decreto, il rifacimento del tetto non rientra nelle agevolazioni; resterebbe nel risparmio energetico al 65%
    Cioè se uno ha il tetto piano lo puo' isolare ma se uno ce l'ha inclinato no ? Non avrebbe molto senso...
    rispondi citando
  • veronicapr
    Veronicapr Ricerca discussioni per utente Massimogiannini
    Lunedì 1 Giugno 2020, all or 09:02
    Cioè se uno ha il tetto piano lo puo' isolare ma se uno ce l'ha inclinato no ? Non avrebbe molto senso...
    Non saprei di preciso.. temo dovrà chiedere direttamente all'AdE..
    Con il superbonus 110% il limite di spesa è di 60K; con la riqualifica dell'intero edificio è 100K al 65%; se deve affrontare una ristrutturazione completa, può suddividere le spese e scegliere al meglio sfruttanfo la capienza di entrambe le agevolazioni.
    rispondi citando
  • samuelferraro
    Samuelferraro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Giugno 2020, all or 19:24
    Salve, sono interessato all'ecobonus e vorrei effettuare i lavori su una porzione di rustico libero su due lati che non risulta come villetta a schiera ma come casa indipendente. Per beneficiare dell'ecobonus 110 posso procedere autonomamente o devono essere obbligatoriamente coinvolte le altre abitazioni? Ho ricevuto pareri contrastanti da alcuni professionisti. Allego una foto

    rispondi citando
  • lellogi
    Lellogi Ricerca discussioni per utente Samuelferraro
    Mercoledì 3 Giugno 2020, all or 20:07
    Salve, sono interessato all'ecobonus e vorrei effettuare i lavori su una porzione di rustico libero su due lati che non risulta come villetta a schiera ma come casa indipendente. Per beneficiare dell'ecobonus 110 posso procedere autonomamente o devono essere obbligatoriamente coinvolte le altre abitazioni? Ho ricevuto pareri contrastanti da alcuni professionisti. Allego una foto
    È un problema di moltissimi. Fra il classico condominio verticale e le villette unifamiliari c'è un universo di immobili indipendenti dal punto di vista funzionale ma non strutturale. Speriamo (an he x me) che venga chiarito, magari in positivo
    rispondi citando
  • samuelferraro
    Samuelferraro Ricerca discussioni per utente Lellogi
    Mercoledì 3 Giugno 2020, all or 20:30
    È un problema di moltissimi. Fra il classico condominio verticale e le villette unifamiliari c'è un universo di immobili indipendenti dal punto di vista funzionale ma non strutturale. Speriamo (an he x me) che venga chiarito, magari in positivo
    Faccio davvero fatica a comprenderlo. Le abitazioni sono state costruite in tempi diversi e in modi anche diversi. E' come considerare in una città due edifici/condomini uniti l'uno all'altro.
    rispondi citando
  • jwashere
    Jwashere Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Giugno 2020, all or 11:42
    Buongiorno,

    mio padre dovrebbe fare dei lavori di efficientamento energetico presso la sua casa unifamiliare. Vorrebbe cambiare la vecchia caldaia a Gasolio con caldaie più efficienti, magari a pompa di calore. Vorrebbe installare un impianto fotovoltaico sul tetto (qualora optasse per caldaie a pompa di calore), e sostituire gli infissi di vecchia concezione ed energicamente affatto efficienti. La casa, in cortina, è già stata costruita con un bell'intercapedine e non credo sia il caso di procedere anche con il cappotto.
    Il problema è che lui e mia madre vivono con la pensione minima (o poco più della minima) quindi non è che potrebbero detrarre un granchè. Come funziona la cessione del credito? Potrebbero cedere l'intera spesa sostenuta (se chiaramente inferiore al tetto) o potrebbero cedere solo quanto effettivamente sarebbero in grado di detrarre in 5 anni? E se a pagare fosse un figlio, con residenza diversa, ma chiaramente coerede? Potrebbe pagare e detrarre dalle proprie tasse?

    Grazie della risposta
    rispondi citando
  • massimogiannini
    Massimogiannini Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Giugno 2020, all or 13:44
    Dovrà semplicemente cercare un'impresa che le offra il famigerato "sconto in fattura" ovvero che sostituisca la caldaia con pompa di calore e installi il fotovoltaico (generalmente sono i più veloci e pratici di termotecnica) senza alcun esborso monetario da parte del committente lavori (l'impressa trattiene per se il credito d'imposta e/o lo cederà). Dopodichè aggiunge gli infiissi che è un intervento secondario ma che contribuisce molto al salto di classe energetica.
    rispondi citando
  • jwashere
    Jwashere Ricerca discussioni per utente Massimogiannini
    Giovedì 4 Giugno 2020, all or 14:08
    Dovrà semplicemente cercare un'impresa che le offra il famigerato "sconto in fattura" ovvero che sostituisca la caldaia con pompa di calore e installi il fotovoltaico (generalmente sono i più veloci e pratici di termotecnica) senza alcun esborso monetario da parte del committente lavori (l'impressa trattiene per se il credito d'imposta e/o lo cederà). Dopodichè aggiunge gli infiissi che è un intervento secondario ma che contribuisce molto al salto di classe energetica.
    Grazie mille della risposta, quindi ammesso e non concesso che trovi questa famigerata azienda, l'azienda potrebbe recuperare l'intero credito, anche se mio padre non ha capienza. E se non la trovasse potrebbe sostenere le spese un figlio e recuperare in 5 anni detraendoko dalle tasse?
    rispondi citando
  • massimogiannini
    Massimogiannini Ricerca discussioni per utente Jwashere
    Giovedì 4 Giugno 2020, all or 15:15
    Grazie mille della risposta, quindi ammesso e non concesso che trovi questa famigerata azienda, l'azienda potrebbe recuperare l'intero credito, anche se mio padre non ha capienza. E se non la trovasse potrebbe sostenere le spese un figlio e recuperare in 5 anni detraendoko dalle tasse?
    Lo sconto in fattura è la miglior soluzione sia per gli incapienti che per chi non vuole sborsare un euro. Riguardo alla detrazione in favore del figlio direi di si' stante che l'Agenzia delle Entrate rispondendo a un interpellohttps://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/1654699/Risposta+n.+298_2019.pdf/2279849e-ec49-5d52-0370-2bd69166f3c9 aveva gà ritenuto possibile la cessione del credito d'imposta dal figlio al genitore finaziatore. Suppongo che possa funzionare anche in senso inverso.
    rispondi citando
  • jwashere
    Jwashere Ricerca discussioni per utente Massimogiannini
    Giovedì 4 Giugno 2020, all or 15:27
    Lo sconto in fattura è la miglior soluzione sia per gli incapienti che per chi non vuole sborsare un euro. Riguardo alla detrazione in favore del figlio direi di si' stante che l'Agenzia delle Entrate rispondendo a un interpellohttps://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/1654699/Risposta+n.+298_2019.pdf/2279849e-ec49-5d52-0370-2bd69166f3c9 aveva gà ritenuto possibile la cessione del credito d'imposta dal figlio al genitore finaziatore. Suppongo che possa funzionare anche in senso inverso.
    Davvero molto ma molto gentile. Concordo sul fatto che lo sconto in fattura sia la cosa migliore, ma non so quanto sarà facile trovare imprese che lo concedano. Grazie mille, gentilissimo.
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Giugno 2020, all or 20:21
    Obiettivamente, trovo anch'io che lo sconto in fattura possa attrarre, per vari motivi, e che possa costituire un incentivo importante. Da quanto emerso finora, per come prospettatomi da tecnici o clienti, ho ricavato l'impressione che le imprese cerchino di risparmiare sulla qualità (in termini di garanzie contrattuali offerte).
    rispondi citando
  • scudieriaugusto
    Scudieriaugusto Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Giugno 2020, all or 10:55 - ultima modifica: Mercoledì 10 Giugno 2020, all or 11:33
    Salve, ho bisogno di aiuto, non riesco a identificare il tipo della mia abitazione.
    E' un edificio composto da tre appartamenti disposti in verticale, il piano terra è di mia zia e ha entrata indipendente, al primo piano abita mio padre e al secondo io.
    Il primo e Il secondo piano hanno le scale in comune.
    Il tetto è di proprietà del secondo piano.
    Tutti gli appartamenti hanno riscaldamento indipendente.
    Posso usufuire dell' ecobonus 110% per fare il cappotto termico solo al secondo piano, cambiare il riscaldamento con la vecchia caldaia a gas con una pompa di calore e installare in fotovoltaico con accumulo solo per il mio appartamento.

    Aggiungo, mio padre mi ha donato l' appartamento a dicembre 2019.
    da gennaio 2020 abito al secondo piano e non ho fatto nessun cambio di residenza visto che l' indirizzo è sempre lo stesso.
    Inoltre l' acqua e l' elettricità attualmente le prendo dal primo piano.
    Con i lavori che avremmo dovuto fare, bloccati per via del covid,  avremmo sistemato il tutto.
    Contarore acqua in attesa di montaggio.
    Contatore eletricita da richiedere.

    Vi ringrazio in anticipo
    rispondi citando
  • lounigi
    Lounigi Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Giugno 2020, all or 15:32
    Salve sono anche io nella identica situazione, di immobile temo che se non ci saranno cambiamenti non rientriamo nell'ecobonus 110.
    rispondi citando
  • scudieriaugusto
    Scudieriaugusto Ricerca discussioni per utente Lounigi
    Mercoledì 10 Giugno 2020, all or 16:23
    Salve sono anche io nella identica situazione, di immobile temo che se non ci saranno cambiamenti non rientriamo nell'ecobonus 110.
    Ciao, noi credo che stiamo in quei casi molto frequenti,
    i classici palazzi costruiti dai nonni, dove si davano gli appartamenti ai figli.
    ogni appartamento gestito come se fosse unifamiliare, quindi con i riscaldamenti autonomi, e il teto che appartiene a quello dell' ultimo piano.
    Il decreto non ne parla proprio.
    Le nostre case sono nel limbo.
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Giugno 2020, all or 17:19
    Buonasera Augusto. E' un caso diffuso, e, nell'attesa dei decreti attuativi, forse meriterebbe un interpello all'agenzia delle entrate: qualche Nostro Collega ne ha allo studio. In termini giuridici, la soluzione più lineare, trattandosi di complesso familiare abitato da consanguinei, sarebbe quello di trasferire la titolarità ad un solo soggetto, ma occorrerebbe anche la convivenza quale requisito/presupposto.
    rispondi citando
  • scudieriaugusto
    Scudieriaugusto Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 10 Giugno 2020, all or 17:55
    Il piano terra è di mia zia e ha entrata indipendente.
    Al primo piano abita mio padre e al secondo io, scala in comune
    Non siamo condominio, ne casa unifamiliare.
    Io non devo chiedere nessun permesso agli altri per fare qualsiasi lavoro all' appartamento.
    Ho riscaldamento indipendente e devo centralizzarlo?
    Ma...
    rispondi citando
  • vincenzo814
    Vincenzo814 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 24 Luglio 2020, all or 20:33
    Buonasera: CLASSE APEHo una villetta bifamiliare totalmente indipendente e volevo accedere all'ecobonus per fotovoltaico, climatizzatori, caldaia a condensazione in pompa di calore. La classe APE della mia casa è C, è possibile accedere ugualmente all'ecobonus? e in tal caso quali sono le strade da percorrere per fare l'upgrade richiesto di due classi energetiche?Grazie mille per il riscontro,cordialmente
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Luglio 2020, all or 13:11 - ultima modifica: Martedì 28 Luglio 2020, all or 13:13
    Ciao Vincenzo814, non mi sembra ci siano limiti in merito alla classe energetica. Per quanto riguarda il passaggio delle classi, sarà bene rivolgerti ad un tecnico; in proposito, ricorda che per l’asseverazione avrai bisogno di un tecnico abilitato. qui la guida dell'AdE
    https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Superbonus110.pdf/49b34dd3-429e-6891-4af4-c0f0b9f2be69
    rispondi citando
  • vincenzo814
    Vincenzo814 Ricerca discussioni per utente Svevavolo
    Martedì 28 Luglio 2020, all or 13:44
    Ciao Vincenzo814, non mi sembra ci siano limiti in merito alla classe energetica. Per quanto riguarda il passaggio delle classi, sarà bene rivolgerti ad un tecnico; in proposito, ricorda che per l’asseverazione avrai bisogno di un tecnico abilitato. qui la guida dell'AdE
    https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Superbonus110.pdf/49b34dd3-429e-6891-4af4-c0f0b9f2be69
    Grazie mille! Perchè un'azienda che è venuta a fare un sopralluogo mi ha detto che l'unico modo per fare un upgrade di due classi nella mia casa è sventrarla...e mi sembra improbabile. Grazie
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Luglio 2020, all or 13:26
    Personalmente non sono un tecnico e non saprei se sia necessario sventrare la tua casa solo perché in classe C, questo lo può dire un tecnico dopo una valutazione specifica, o una ditta … meglio, poi, ascoltare più di una risposta così puoi fare un confronto … ciao!
    rispondi citando
  • nhio
    Nhio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Agosto 2020, all or 09:06
    Cavolo ragazzi.....tante domande e poche risposte... e questo è uno dei forum su internet più popolato e aggiornato. Anche io ho posto un quesito sull'argomento senza aver ricevuto risposte (sotto metto il link). A questo punto vi chiedo: come posso trovare una ditta che possa venire a fare un sopralluogo e darmi una risposta alle mie domande? Ho il timore che chiamando 3 ditte mi diranno 3 cose completamente diverse per come stanno le cose. Io vorrei cambiare infissi e mettere fotovoltaico pompa per riscaldamento e acqua (vorrei eliminare completamente il gas) ma come faccio a sapere il costo e la certezza della detrazione? Basterebbe un semplice sopralluogo?Questo era il mio quesito:https://forum.lavorincasa.it/detrazioni-fiscali/pompa-di-calore-infissi-sono-detraibili-e-come-45943.html
    rispondi citando
  • elisaricci
    Elisaricci Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 23 Settembre 2020, all or 20:35
    Buonasera... una domanda..L impresa edile mi ha chiesto 3000€ per avviare le pratiche istruttorie dell ecobonus..da pagare entro cinque giorni dalla firma del mandato... raccomandandosi di effettuare bonifico parlate così da poter detrarre questi 3000€..ma è normale?
    rispondi citando
  • studiogv
    Studiogv Ricerca discussioni per utenteStudio di Ingegneria GV Lellogi
    Venerdì 25 Settembre 2020, all or 18:20
    Un terratetto indipendente su tre lati, indipendente dal punto di vista funzionale, ma non strutturale (locale accessorio sul quarto lato legato ad altro edificio), in caso di riqualificazione che raggiunga complessivamente gli obiettivi posti dell’Articolo 1, comma A e dall’Articolo 3 del Decreto Rilancio (miglioramento di due classi energetiche e miglioramento dell’isolamento termico di oltre il 25% della superficie lorda disperdente), ha diritto al 110% di superecobonus?
    Certo
    rispondi citando
  • gabs
    Gabs Ricerca discussioni per utente Elisaricci
    Martedì 29 Settembre 2020, all or 16:59
    Buonasera... una domanda..L impresa edile mi ha chiesto 3000€ per avviare le pratiche istruttorie dell ecobonus..da pagare entro cinque giorni dalla firma del mandato... raccomandandosi di effettuare bonifico parlate così da poter detrarre questi 3000€..ma è normale?
    Bhe, spero che l'impresa edile prima di fare ed avviare i lavori abbia fatto fare una valutazione energetica della casa ad un termotecnico. Senza la valutazione del termotecnico e l'attestazione energetica della casa prima e dopo i lavori, non serve a nulla. Bisognerebbe capire questo per dare una risposta. Comunque come costi ci sta, tra preventivazione termotecnica e prime pratiche il prezzo più o meno è quello. Si prepari a spenderne altrettanti per ogni successivo step.
    rispondi citando
  • gabs
    Gabs Ricerca discussioni per utente Jwashere
    Mercoledì 30 Settembre 2020, all or 12:35
    Buongiorno,

    mio padre dovrebbe fare dei lavori di efficientamento energetico presso la sua casa unifamiliare. Vorrebbe cambiare la vecchia caldaia a Gasolio con caldaie più efficienti, magari a pompa di calore. Vorrebbe installare un impianto fotovoltaico sul tetto (qualora optasse per caldaie a pompa di calore), e sostituire gli infissi di vecchia concezione ed energicamente affatto efficienti. La casa, in cortina, è già stata costruita con un bell'intercapedine e non credo sia il caso di procedere anche con il cappotto.
    Il problema è che lui e mia madre vivono con la pensione minima (o poco più della minima) quindi non è che potrebbero detrarre un granchè. Come funziona la cessione del credito? Potrebbero cedere l'intera spesa sostenuta (se chiaramente inferiore al tetto) o potrebbero cedere solo quanto effettivamente sarebbero in grado di detrarre in 5 anni? E se a pagare fosse un figlio, con residenza diversa, ma chiaramente coerede? Potrebbe pagare e detrarre dalle proprie tasse?

    Grazie della risposta
    Ci sono delle possibilità di apertura di c/c dedicato ai lavori (tipo unicredit/carige) dove utilizzando il sistema di uno scoperto di c/c si possono pagare i fornitori qualora non accettino il credito. Il credito pertanto è ceduto direttamente alla banca, la quale dopo il pagamento fattura in massimo una settimana (così dicono) riaccredita i soldi dopo aver presentato fattura, asseverazioni e visto di conformità. Il conto ha una durata di 18 mesi.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucaferro81
Salve a tutti, abito vicino Padova in un piccolo condominio di tre piani. Proprio ieri ho saputo che in assemblea hanno deciso di avviare la richiesta per l’ottenimento del...
lucaferro81 29 Ottobre 2020 ore 18:02 6
Img fabros64
Buongiorno, abito in un condominio con 6 appartamenti, singoli proprietari, senza amministratore. Un tecnico che abbiamo interpellato ci ha detto che è più saggio...
fabros64 29 Ottobre 2020 ore 17:53 1
Img jo74pa
Buongiorno, mi accingo a ristrutturare un appartamento, si tratterà di un rifacimento quasi totale, nel senso che rifaremo tutti gli impianti (elettrico, idrico,...
jo74pa 29 Ottobre 2020 ore 10:51 1
Img fabioanaclerio
Buonasera a tutti, ho provato a cercare nel forum e sono ancora un pò confuso quindi mi permetto di scrivere un nuovo post. Come molti nella vita mi occupo di cose che non...
fabioanaclerio 27 Ottobre 2020 ore 12:18 4
Img fabiosetale
Salve, sto studiando da settimane, ed anche con i nuovi "aggiornamenti" la risposta alla mia domanda ancora non la trovo scritta esplicitamente in nessuna legge o guida o decreto...
fabiosetale 26 Ottobre 2020 ore 23:01 16
Notizie che trattano Ecobonus 110% su casa unifamiliare che potrebbero interessarti


Bonus casa: proroga con la Manovra 2021

Fisco casa - In attesa del testo definitivo della Legge di Bilancio, arriva la notizia della conferma, nel Documento programmatico di bilancio, dei bonus casa per il 2021.

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.

Bonus casa: possibile la proroga con la Legge di Bilancio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus casa ci sarà: è quanto affermato dal Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Palombelli. Ecco le novità in merito agli incentivi per i lavori in casa

Bonus ristrutturazioni ed Ecobonus: non spetta a chi acquista casa da impresa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Che succede se l'impresa che esegue lavori di recupero del patrimonio edilizio e risparmio energetico vende l'immobile? I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Arriva il bonus verde, la detrazione fiscale per sistemare terrazze e giardini

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Tra le novità della Legge di Bilancio c'è il bonus verde, ovvero, la possibilità di detrarre una parte delle spese sostenute per riqualificare il verde privato.

Superbonus 110%: ci si avvia all'estensione alle seconde case e proroga al 2022

Fisco casa - Novità in tema di superbonus 110% a fronte di alcuni emendamenti al Decreto Rilancio: si preannuncia estensione al 31 dicembre 2022, alle seconde case e alle imprese

Tagli alle detrazioni fiscali

Normative - Approvata alla Camera la legge di conversione della Manovra Finanziaria che introduce una serie di tagli a tutte le agevolazioni fiscali, comprese quelle per la casa.

Bonus casa 2019: le novità in arrivo con la Legge di Bilancio

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la manovra fiscale del governo con proroga per tutto il 2019 delle detrazioni fiscali relative a spese sulla casa. Ecco quali sono gli sconti previsti

Bonus per rinnovare tetti e facciate

Fisco casa - L'Assemblea Capitolina ha approvato la delibera contenente il bonus fiscale per chi rinnova tetti e facciate delle case e dei palazzi romani. Si estenderà ad altre città?
REGISTRATI COME UTENTE
318.590 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//