Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2011-03-11 18:24:54

Balcone al posto del tetto: 55%?


Sempliciot
login
11 Marzo 2011 ore 09:15 7
Ciao, ho letto un po' in giro anche nei soliti link e vorrei conferma di aver capito bene.
Ho un sottotetto che ha una parte riscaldata alta max. 2.30 e una parte, separata da una parete, che scende fino quasi a 0.
Nella parte di sottotetto non agibile e non riscaldata vorrei realizzare, eliminando la copertura del tetto, un balcone scoperto.
Ora: visto che questo balcone costituisce la copertura del piano riscaldato sottostante, risulta essere involucro esterno e quindi credo che, realizzando un'opportuna coibentazione in accordo con la normativa, posso usufruire per la realizzazione del balcone degli incentivi 55% e non solo 36% (del resto già attualmente, non essendo agibile, l'involucro esterno di quella parte non è il tetto ma il pavimento del sottotetto).
Eventualmente poi il 55% si dovrebbe poter applicare non solo alla coibentazione ma anche al resto dei lavori collegati (demolizione della porzione di tetto, pavimentazione del balcone ecc.).

Ho capito bene?

grassie!
  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 09:34
    Troppo semplicistica la tua aspirazione al godimento del 55%

    Coibentare solo una piccola e determinata parte del tetto (trasformazione) non fa raggiungere sicuramente i parametri necessari e obbligatori relativi al risparmio energetico dell'immobile (involucro).

    Insomma, non si può coibentare solo un pezzo dell'edificio, il raggiungimento dei valori di risparmio energetico devono coinvoìlgere l'edificio, a parte particolari situazioni come gli infissi, le caldaie, ecc.

    Al "solito" link trovi tutto ciò che ti serve:

    http://www.condomini.altervista.org/DetrazioneEnergetica.htm

    Potrai sicuramente godere delle detrazioni del 36% per ristrutturazione:

    http://www.condomini.altervista.org/DetrazioneRistrutturazione.htm

  • sempliciot
    Sempliciot Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 09:56
    Ahimè, capisco: è che la guida dell'Agenzia delle Entrate nella sezione sugli "Interventi su involucri di edifici esistenti" e nel relativo allegato D parla di limiti di trasmittanza delle strutture opache e non dell'intero edificio.
    Questo mi faceva pensare che bastasse realizzare pareti o coperture che rispettassero la trasmittanza richiesta senza coinvolgere un bilancio energetico dell'edificio nel suo complesso.

    Per questi interventi
    "COSA DEVE CERTIFICARE L?ASSEVERAZIONE
    Deve specificare: 1. il valore della trasmittanza originaria del componente su cui si interviene; 2. che, successivamente all?intervento, le trasmittanze dei medesimi componenti sono inferiori o uguali ai valori riportati nella tabella riportata nell?allegato D del decreto attuativo (vedi in appendice). "

    Parla di Componenti: quindi davvero "non si può coibentare solo un pezzo dell'edificio"? Pensavo che questo valesse solo per gli interventi di "riqualificazione energetica degli edifici esistenti"

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 10:57
    Il tuo è un "edificio esistente" che stai "ristrutturando" (36%).

    La coibentazione di solo una minima parte dello stesso non raggiungerà i parametri di risparmio energetico previsti dalla normativa.

    Se vuoi comunque "tentare" interpella un termotecnico che redigerà poi l'asservazione e chiedi a lui la valutazione della fattibilità.

  • sempliciot
    Sempliciot Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 11:25
    Il tuo è un "edificio esistente" che stai "ristrutturando" (36%).
    La coibentazione di solo una minima parte dello stesso non raggiungerà i parametri di risparmio energetico previsti dalla normativa.

    perdonami se insisto ma qui il punto è che allora non ho capito come funziona la normativa, e credo sia utile fare chiarezza a prescindere dal mio caso specifico.
    Per quello che ho capito io se si parla di "interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti" (tetto = 100.000 euro) allora bisogna dimostrare che l'edificio *nel suo complesso* raggiunge un certo livello di prestazione energetica.
    Al contrario, per gli interventi:
    - Installazione di pannelli solari
    - Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
    - Interventi sugli involucri degli edifici

    *non* entra in gioco l'intero edificio, ma basta che i singoli componenti installati raggiungano una certa prestazione (nel nostro caso trasmittanza).

    ho trovato questa discussione
    https://www.lavorincasa.it/helpcasa/terrazzi-di-copertura-coibentazione-t23437.html

    e pure questo
    http://www.condomini.altervista.org/CerificazioneEnergetica/RisposteEneaSuDetrazione.htm

    "49. se il sottotetto è praticabile ma non abitabile e non riscaldato, è agevolabile la coibentazione tra solaio e ambienti sottostanti riscaldati ma non tra falde della copertura e sottotetto non riscaldato: la normativa, infatti, si limita ad agevolare la protezione di ambienti riscaldati verso l'esterno o verso vani non riscaldati"

  • lollolalla
    Lollolalla Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 13:19
    La detrazione puoi averla anche su una piccola parte di involucro, purchè rispetti le trasmittanze sulle parti su cui fai i lavori.
    Il problema è che io da tecnico ti farei accedere alla detrazione esclusivamente per i lavori di coibentazione: la costruzione del terrazzo non mi pare proprio un lavoro collegato alla coibentazione! Diciamo che nel sottotetto inagibile potresti stendere un bel rotolo o dei pannelli di isolante (da definire in materiale e spessore). Costo dell'operazione? Molto poco rispetto alla demolizione del tetto e costruzione del terrazzo, lavori che non centrano proprio un bel nulla con la coibentazione.

  • sempliciot
    Sempliciot Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 13:35
    Ok, questo già mi torna direi, sostanzialmente mi confermi l'interpretazione della norma.

    Ammetto però che l'ho un po' tirata per i capelli...

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2011, alle ore 18:24
    ... Nella parte di sottotetto non agibile e non riscaldata vorrei realizzare, eliminando la copertura del tetto, un balcone scoperto....Tu hai parlato addirittura di "porzione" e vorresti ricevere la detrazione per un presunto risparmio energetico sul lavoro in oggetto.
    A mio avviso (e potrebbe pensarla allo stesso modo l'Agenzia in sede di accertamento) la modifica in oggetto, eliminando il tetto e sottotetto in questione, peggiora la situazione rispetto all'attuale ... altro che risparmio energetico!

    Ti confermo, come ha fatto Lollolalla, che potrai godere del 36%.

    Io non mi arrischierei ad espletare la procedura del 55% gli accertamenti arrivano, dopo circa 3 anni.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img ester fasciana
Buonasera,premesso che sto effettuando lavori di ristrutturazione in villetta unifamiliare con Ecobonus 110 e parte con detrazione al 50 con cessione del credito ad un General...
ester fasciana 21 Gennaio 2022 ore 12:42 3
Img mirtillamalcontenta
Gentili utenti,vi scrivo per chiedervi consiglio su un'annosa questione. Finalmente ho comprato casa, ho rifatto tutti gli impianti e tutta contenta sono andata a viverci..
mirtillamalcontenta 21 Gennaio 2022 ore 12:41 9
Img giuliasi
Buona sera,sono proprietaria di una unità residenziale con ingresso e utenze indipendenti facente parte di un complesso di tre unità residenziali che hanno in comune...
giuliasi 20 Gennaio 2022 ore 21:53 2
Img lucarelli1980
Salve, nel 2011 ho acquistato due appartamenti da mio zio, nel 2015 uno dei due l'ho rivenduto. Oggi ho scoperto che in quello ancora in mio possesso il terrazzo di 16mq è...
lucarelli1980 20 Gennaio 2022 ore 21:30 2
Img studioidea
Salve. Abito in una casa indipendente e i condomini della palazzina che stà di fronte al mio immobile piazzano il loro bidone condominiale dell'organico davanti alla mia...
studioidea 20 Gennaio 2022 ore 19:59 1
REGISTRATI COME UTENTE
335.224 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//