Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2011-01-27 16:56:59

Regolamento deliberato


Morken
login
26 Gennaio 2011 ore 16:43 6
Se i condomini delibera l'approvazione di un regolamento di condominio dove si stabilisce che i magazzini non possono essere utilizzati per attività commerciali che recano rumore o altri disagi, il condomino titolare del magazzino che non ha partecipato all'assemblea che ha approvato il regolamento che contenga anche questa disposizione, e che non ha impugnato entro trenta giorni dalla comunicaizone lo stesso regolamento, ha l'obbligo di rispettarlo o può ignorarlo perché non lo vincola?

e se invece lo vincola e non lo rispetta?
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 26 Gennaio 2011, alle ore 17:33
    Buongiorno. La mancata ottemperanza al regolamento, nelle modalità prospettate, legittimerebbe i provvedimenti del caso da parte del Condominio, tra i quali un ricorso in via cautelare (ex art. 700 c.p.c.).

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 26 Gennaio 2011, alle ore 20:52
    Un regolamento di condominio o la modifica dello stesso deve essere approvato con la speciale maggioranza indicata dal Codice, leggi la tabella:

    http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

    Se le maggioranze non sono rispettate, il nuovo regolamento si intende "non approvato".

    Il condominio non può vietare la trasfornazione di un locale adibito a magazzino in locale commerciale ad esempio per esposizione al pubblico se il comune concede le regolari autorizzazioni, solo per il fatto che "si presume" che potrebbero essere generati rumori molesti ai sensi dell'art. 844 del Codice Civile (leggilo).

    Il fatto doloso (rumori) dovranno quindi essere accertati a seguito della trasformazione e non in via preliminare.

    Fatevi consigliare da un esperto (avvocato) del posto che possa valutare di persona la possibile dannosità delle prospettate trasformazioni.

    Poi ne riparliamo.

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 26 Gennaio 2011, alle ore 22:10
    Vi ringrazio per le risposte. Mi sfugge però una cosa.
    Le maggioranze per l'approvazione ci sono tutte: sostanzialmente all'approvazione viene a mancare unicamente la presenza e il voto dello stesso titolare del magazzino (titolare solo del magazzino).
    Detto questo, un regolamento così approvato può o no vincolare il titolare del magazzino a non realizzare - ove ne abbia intenzione - un pub, un disco pub, o una segheria, dal momento in cui il regolamento, approvato e non impugnato, preveda che non si possono utilizzare i locali dei magazzini che si trovano nel fabbricato per attività quali "pub, bar, discopub, e in generale attività comportanti alti livelli di rumorosità"?

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Gennaio 2011, alle ore 08:11
    Come esprimi tu il concetto potrebbe apparire legittima la deliberazione condominiale.

    Come invece ti ho ben spiegato sopra, detto regolamento potrebbe risultare illegittimo se in contrasto con la normativa comunale, della quale dovrai accertartene.

    In questo caso la deliberazione potrebbe risultare non meramente "annullabile" entro i fatidici 30 gg, bensi drasticamente "nulla" con possibilità di impugnazione da parte dell'interessato in qualsiasi tempo.

    Il fatto di aver indicato nel regolamento quali attività (oltremodo rumorose) non possano essere svolte nell'edificio, gioca sicuramente a favore della legittimità della deliberazione assembleare.

    Un semplice controllo presso l'ufficio attività economiche e l'ufficio edilizia del tuo comune risolverà qualsiasi tuo ulteriore dubbio.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Gennaio 2011, alle ore 11:36
    Direi che è proprio la rumorosità, attuale ma anche potenziale, l'elemento nevralgico rispetto all'iniziativa del condominio, che si potrebbe qualificare come autotutela 'in prevenzione'.

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 27 Gennaio 2011, alle ore 16:56
    Un semplice controllo presso l'ufficio attività economiche e l'ufficio edilizia del tuo comune risolverà qualsiasi tuo ulteriore dubbio.

    in concreto cosa dovrei chiedere presso l'ufficio comunale?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lorenzo fragale
Salve,siamo una giovane coppia che sta comprando un appartamento ancora in costruzione, esso si trova al primo piano su due, all'inizio pensavamo che fosse facile progettare e...
lorenzo fragale 24 Giugno 2021 ore 15:32 9
Img yelnipeto
Ciao,attualmente sto scrivendo la mia tesi sul design del mobile utilizzato come sperimentazione per l'architettura.Nel corso del XX secolo sono stati numerosi gli architetti che...
yelnipeto 23 Giugno 2021 ore 10:16 1
Img gioe
Buongiorno,con riferimento all'offerta Superbonus 110% , è possibile fare rientrare nella cessione i costi di uno studio associato che si occupa solo di consulenza in...
gioe 22 Giugno 2021 ore 20:51 1
Img andrea&noemi
Buongiorno a tutti,dobbiamo demolire una porzione di una cascina in campagna in provincia di Cuneo ma purtroppo hanno utilizzato delle coperture di Ethernit e sto cercando...
andrea&noemi 22 Giugno 2021 ore 12:40 1
Img d8s4nha
Ciao a tutti!Sono alle prime armi in materia di ristrutturazione di un bagno.L'idea da realizzare è abbastanza chiara, ma la confusione sui prodotti su cui puntare è...
d8s4nha 22 Giugno 2021 ore 10:25 5
REGISTRATI COME UTENTE
330.423 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//