Amministratore in prorogatio


Buongiorno.
Qualche domanda sull'amministratore in prorogatio a seguito del mancato raggiungimento della maggioranza qualificata per la sua riconferma.
- cosa deve prevedere l'odg dell'assemblea che verrà convocata anticipatamente rispetto alla naturale scadenza?
- é opportuno che, nella richiesta all'amministratore di convocare la suddetta assemblea, si elenchino le motivazioni che hanno indotto e tuttora inducono al voto contrario, e che ció sia corredato dai nominativi dei condomini  che la redigono e sottoscrivono?
- è opportuno chiedere all'amministratore di confermare il preventivo presentato nell'assemblea che non l'ha rieletto?
Grazie
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 14 Settembre 2015, alle ore 18:39
    - cosa deve prevedere l'odg dell'assemblea che verrà convocata anticipatamente rispetto alla naturale scadenza?

    Se l'amministratore è in proorgatio non c'è naturale scadenza, per cui egli deve sempre inserire nello'dg dell'assemblea il punto relativo alla nomina. Se, invece, è nel pieno dei suoi poteri, allora quel punto all'ordine del giorno deve essere inserito solamente quando è scaduto il mandato

    - é opportuno che, nella richiesta all'amministratore di convocare la suddetta assemblea, si elenchino le motivazioni che hanno indotto e tuttora inducono al voto contrario, e che ció sia corredato dai nominativi dei condomini  che la redigono e sottoscrivono?

    No, la richiesta di convocazione non dev'essere motivata ma solamente indicare gli argomenti che s'intendono trattare.

    - è opportuno chiedere all'amministratore di confermare il preventivo presentato nell'assemblea che non l'ha rieletto?

    l'art. 1129, quattordicesimo comma, c.c. recita: L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per l'attività svolta.
    rispondi citando
  • maryquant
    Maryquant Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 23 Settembre 2015, alle ore 22:18
    Ho ricostruito piú precisamente la situazione come si è verificata: ad aprile 2013 nell'odg viene inserita la nomina dell'amministratore. Questi non raggiunge il quorum, quindi rimane in carica in prorogatio sino alla successiva assemblea di approvazione del rendiconto,al cui odg era stata inserita la nomina, raggiungendo il quorum. L'anno successivo, cioè il 2015, nell'odg dell'assemblea per il rendiconto viene nuovamente inserita la nomina. Anche questa volta non si raggiunge il quorum, e a tutt'oggi l'amministratore è in prorogatio. Domanda: questa sequenza continua di nomine quando avrebbe fatto iniziare il biennio per la riconferma automatica? Oppure non l'ha mai fatto scattare?
    rispondi citando
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente Maryquant
    Giovedì 24 Settembre 2015, alle ore 17:28
    Ho ricostruito piú precisamente la situazione come si è verificata: ad aprile 2013 nell'odg viene inserita la nomina dell'amministratore. Questi non raggiunge il quorum, quindi rimane in carica in prorogatio sino alla successiva assemblea di approvazione del rendiconto,al cui odg era stata inserita la nomina, raggiungendo il quorum. L'anno successivo, cioè il 2015, nell'odg dell'assemblea per il rendiconto viene nuovamente inserita la nomina. Anche questa volta non si raggiunge il quorum, e a tutt'oggi l'amministratore è in prorogatio. Domanda: questa sequenza continua di nomine quando avrebbe fatto iniziare il biennio per la riconferma automatica? Oppure non l'ha mai fatto scattare?
    In liena teorica il 2015 dovrebbe essere l'anno della proroga e non della prorogatio...certo è che se nel verbale s'è scritto che prosegue in prorogatio la situazione diviene più ingarbugliata. Ai fini pratici, però, a mio avviso l'unica differenza è che se si considera l'amministratore in prorogatio chiunque può rivolgersi all'Autorità Giudiziaria per chiedere la nomina di un nuovo amministratore (che poi può essere sempre lo stesso).
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nounou
Salve,Ho una domanda da porvi:Può un amministratore di condominio richiedere in assemblea un badget straordinario (di parecchi euro) ai condomini per coprire le spese...
nounou 18 Settembre 2007 ore 15:47 2
Img robbie1956
A corredo del mio appartamento vi è già un garage detenuto in proprietà indivisa con altro condomino.L'accesso al box con una autovettura, anche piccola,...
robbie1956 25 Luglio 2007 ore 07:03 5
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img anonimo
Buongiorno,e grazie in anticipo a chi saprà dipanare alcuni dei miei dubbi.Vi spiego le mie perplessità:sono proprietario di una maisonette in una palazzina da 4...
anonimo 06 Novembre 2008 ore 08:21 2
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Notizie che trattano Amministratore in prorogatio che potrebbero interessarti
Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri
L'amministratore del piccolo condominio

L'amministratore del piccolo condominio

Condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.
Revoca dell'amministratore giudiziario

Revoca dell'amministratore giudiziario

Condominio - L'assemblea condominiale è l'organo competente a nominare e revocare l'amministratore. Per l'amministratore giudiziario i condomini potranno agire in giudizio per chiedere la revoca del mandatario.

Riforma del condominio, molti amministratori rischiano il posto

Condominio - La così detta riforma del condominio, dal 18 giugno 2013 i condomini con meno di dieci partecipanti potranno decidere di revocare l'amministratore, così molti amministratori rischiano di restare disoccupati.

Amministratore e passaggio di consegne

Condominio - Una recente sentenza del Tribunale di Bari, la n. 967 del 17 marzo 2010, ci permette di chiarire, allo stato attuale, quali siano gli strumenti a disposizione

Ripartizione compenso dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - Una volta incaricato l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto ad una retribuzione, la quale nell'art. 1135 c.c. ha sollevato qualche interrogativo.

Condominio e notifiche

Condominio - Chi può ricevere gli atti giudiziari che un condomino o un terzo notifica alla compagine condominiale?Si pensi all?impugnazione della deliberazione

Per individuare l'amministratore basta la deliberazione dell'assemblea

Condominio - S'ipotizzi che una persona debba far causa ad un condominio: a chi dev'essere notificato l'atto introduttivo del giudizio?

I provvedimenti dell'amministratore

Condominio - L'amministratore è il mandatario dei condomini. Egli agisce per loro nome e conto ai fini della gestione delle parti comuni dello stabile.
REGISTRATI COME UTENTE
303.559 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Kone
  • Rockwool
  • Weber
  • Vimec
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.