Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Impianto radiante parere sui consumi


Salve a tutti!
Ho ristrutturato una casa e ho messo impianto radiante, la casa è in Toscana, campagna ed è di 92 mq circa.
Ho tre termostati, giorno, camera1 e camera2.
Ho impostato il reparto giorno a 19.5 e le camere a 18.5
Ho una caldaia a condensazione.
Dicembre Gennaio spesa di 330 Euro consumo 380 mc
Vi sembra troppo?
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Sabato 5 Aprile 2014, alle ore 20:42 - ultima modifica: Sabato 5 Aprile 2014, alle ore 20:50
    Salve.
    seppur in ritardo, cerco di darle qualche consiglio.
    Premetto che un impianto radiante ha una notevole inerzia termica, ovvero si adatta alle temperature con un certo ritardo, e riscalda in modo graduale l'ambiente.
    Sicuro è buona cosa aver differenziato le zone di casa, dotando ciascuna di un proprio termostato.
    In aggiunta, ritengo che riguardo la regolazione della temperatura, sarebbe opportuno, ai fini del risparmio energetico, non solo impostare temperature differenti per i reparti soggiorno e camere; ma anche impostare una T inferiore, sui 16-17 °C, durante le ore notturne, e ciò sia per le camere, che per il soggiorno.
    [Ovviamente se si desidera un > comfort termico, nelle camere, durante la notte, si potrà impostare una T leggermente superiore, tipo 17-17,5°C].
    Altrimenti, se rimangono a quelle T da lei impostate, per le 24 h, è ovvio che ci sia uno spreco generale, durante la notte.
    Saluti!
    rispondi citando
  • alessio23
    Alessio23 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 7 Aprile 2014, alle ore 15:20
    Grazie per la risposta.
    Io però ho dei dubbi:

    Reparto giorno 19.5 notte 18.5  il riscaldamento parte 3 volte al giorno circa.
    Se la notte imposto 17.5 mettiamo dalle 0 alle 7, tutte le mattine alle 7 deve lavorare per riportare la temperatura dal 17.5 a 19.5, siamo sicuri che facendo così si risparmia?


    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 8 Aprile 2014, alle ore 00:16 - ultima modifica: Martedì 8 Aprile 2014, alle ore 00:18
    Sì, in effetti affinché la T aumenti, poniamo, al mattino, dai 17° delle ore notturne, ai 19°, c'è sì un dispendio energetico; ma io personalmente ritengo che esso sia inferiore comunque, all'enorme risparmio di energia, durante le ore notturne. 
    Tra l'altro, mi sembra esagerata una T 19,5° durante la notte, per la zona living, che in quelle ore non è vissuta.
    Inoltre la caldaia a condensazione, se è in perfetto funzionamento, favorisce a sua volta un risparmio energetico, in quanto tipicamente utilizza anche il calore dei fumi prodotti dalla combustione, e del vapore acqueo che viene a formarsi per condensazione.
    Per cui, per analizzare adeguatamente i suoi consumi, sarebbe anche opportuno un sopralluogo tecnico, sia per un controllo della caldaia, che per verificare se la sua abitazione sia adeguatamente isolata. 
    Saluti!
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img incofro
Devo realizzare l'impianto di riscaldamento in un terratetto e precisamente per una stanza al primo piano ad uso ingresso soggiorno e un trilocale al secondo piano/mansarda per un...
incofro 01 Febbraio 2007 ore 19:57 74
Img 64brunica
Buona sera,ho assistito a un'assemblea con all'o.d.g. l'installazione di valvole termostatiche e la contabilizzazione dell'energia erogata.Tra i vari interventi non sono mancati i...
64brunica 06 Ottobre 2015 ore 21:16 1
Img patina
Buongiorno. Vorrei sapere se esistono indicazioni precise su come lasciare il termostato dei caloriferi quando il riscaldamento centralizzato è spento. In pratica la...
patina 19 Aprile 2019 ore 10:08 5
Img antonio77lavori
Con l installazione della caldaia a condensazione in casa (vista la distanza dagli scarichi del lavandino), la condensa, dopo essere stata neutralizzata, può scaricare in...
antonio77lavori 09 Aprile 2017 ore 10:00 4
Img luigibarruffo
Salve, volevo chiedere se qualcuno ha un metodo per far vedere meno i fumi della caldaia a condensazione! Abito al secondo piano di un condominio di 6 piani, circondato da palazzi...
luigibarruffo 22 Novembre 2019 ore 10:07 2
Notizie che trattano Impianto radiante parere sui consumi che potrebbero interessarti


Novità per impianti radianti

Impianti - Gli impianti di riscaldamento a pannelli radianti si stanno sempre più diffondendo nelle nostre abitazioni, anche grazie agli incentivi fiscali per l'istallazione

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.

Il sistema ibrido caldaia a condensazione con pompa di calore ad aria

Impianti di riscaldamento - Con il nuovo sistema ibrido caldaia a condensazione con pompa di calore ad aria, riscaldare la casa e produrre l'acqua calda sanitaria costa meno e conviene!

Rendimento Impianto Termico

Impianti di riscaldamento - Il rendimento di un impianto termico è espresso dal rendimento globale medio stagionale, costituito dal prodotto di quattro fattori.

Moderno Impianto Centralizzato

Impianti di riscaldamento - Caratteristiche, qualità e convenienza nella realizzazione di impianti centralizzati per il riscaldamento degli appartamenti di uno stesso edificio condominiale.

Dimensionamento radiatori e caldaia

Impianti di riscaldamento - Raccogliendo informazioni sugli ambienti e sul tipo di radiatori da utilizzare è possibile stimare il numero di elementi necessari e scegliere anche la caldaia.

Detrazione 65% per sistemi di riscaldamento integrati caldaia+pompa di calore

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata sul sito dell'Enea una faq che chiarisce la detraibilità al 65% di sistemi di riscaldamento integrati costituiti da caldaia a condensazione e pompa di calore.

Condensazione GPL

Impianti di riscaldamento - Le caldaie a GPL sono disponibili anche con tecnologia a condensazione in zone non metanizzate,con riduzioni delle spesa energetica e dell'inquinamento ambientale.

Nuovo sistema ibrido con pompa di calore e condensazione

Impianti di climatizzazione - La nuova pompa di calore combinata a un generatore a condensazione che raffresca e riscalda gli ambienti, produce acqua calda e aumenta l'efficienza energetica.
REGISTRATI COME UTENTE
312.506 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE