Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2008-01-02 15:53:05

Rubino, camino e.. saluti


Claudik
login
21 Ottobre 2007 ore 22:21 28
Ciao.
E? tornato il freddo.
Ed eccoci qua.
Sono 10 giorni che ho acceso il camino. Da oggi non solo nelle ore serali.
Quest?anno ho comperato legna di rubino. Sono stra SODDISFATTO. Vuoi anche perché dopo un inverno secco come quello scorso direci che si è seccato a dovere. Brucia molto bene, con una bella fiamma, quella che ci vuole per gli spessi muri di casa mia, più simili a quelli di un castello, che alle pareti di una casa! ( e che quindi di calore ne assorbono a iosa).

Un saluto a tutti ed in particolare a Zio Zec che dopo una chiacchierata che prima dell?estate è venuto a farsi a casa mia, oggi anche lui ha montato e provato il suo Klover con estrema soddisfazione?
  • paul59
    Paul59 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Ottobre 2007, alle ore 11:48
    Ciao io ho preso legna di montagna... in offerta lo scorso anno ma ho il camino acora fermo, anzi ho smontato il vecchio inserto ad aria perché a giorni mi arriva un mercury ed entro il 15 di novembre dovrebbe essere online sto aspettando..
    saluti a tutti paolo

  • graspa
    Graspa Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Ottobre 2007, alle ore 16:11
    Ciao,io sono ancora in fase di costruzione,quindi per me il collaudo sarà
    durante l'inverno 2008/2009...

    comunque la scelta del termocamino abbinato al sistema radiante
    a pavimento l'ho fatta dopo aver letto e riletto il tuo vecchio post a proposito del tuo klover...

    la mia scelta si è orientata,sul mercury e lo installerò appena mi avranno piastrellato il soggiorno....all'incirca 3 mesi....


    saluti
    Ferdinando

  • ghirottistufe
    Ghirottistufe Ricerca discussioni per utentePAOLO GHIROTTI
    Lunedì 22 Ottobre 2007, alle ore 17:24
    Cribbio ma tutti i camini montate?

  • abbygold
    Abbygold Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Ottobre 2007, alle ore 17:32
    Ciao a tutti
    io ho fatto ieri la prima accensione della termostufa appena installata
    e come prima volta non è andaa male anche se credo di dover prendere un pò di dimestichezza con i settaggi della pompa sia in termine di temperatura di partenza che di velocità di lavoro

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Martedì 23 Ottobre 2007, alle ore 15:14
    Ciao claudik...finalmente sei tornato

    a me hanno conegnato prima dell'estate il jolly, ora sarà da collegare al resto dell'impianto che è da terminare....non credo di portare testimonianza fino all'inverno prossimo (anche se spero primavera 2008...)...allora ben tornato e raccontaci tutto...
    ciao

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Martedì 23 Ottobre 2007, alle ore 17:30
    Mariro stai facendo pubblicità ad una marca di camini.....?
    Non è possibile che ancora non lo accendi......
    Questa pubblicità occulta proprio non la capisco......
    Seriamente, .... sai una cosa...? Ancora non riesco a veder funzionare il mio.....
    Oggi sono stato mezza giornata insieme al tecnico che stà ultimando l'impianto....... Gli ho detto che se non lo accende entro l'inizio della prossima settimana gli faccio smontare tutto e poi lo cito per danni.....
    Forse sul finire della prossima settimana posterò le mie prime impressioni su questo benedetto Vulcano....... Per la durata della carica e sull'efficienza energetica, non prima del trasferimento nella nuova abitazione prevista per fine novembre inizi dicembre.......

    Ciao

  • speleosax
    Speleosax Ricerca discussioni per utente
    Martedì 23 Ottobre 2007, alle ore 18:23
    Bentornato claudik, anche se il freddo poteva aspettare ancora un pò.....
    Ho il vago sospetto che, forse per aver fatto pratica un anno o per autosuggestione, il termocamino quest'anno lavori meglio.
    Mi spiego: va prima in temperatura pur non usando la caldaia a gas, lo faccio lavorare a 70° senza alcun problema e senza consumi esagerati di legna. Un inciso finale: l'altro inverno ho speso 560 euro di legna e 50 euro di bolletta gas , va bene che non è stato un inverno rigido, ma credo che sia un ottimo risultato.
    PS Ho anche una cucina a legna che aiuta il riscaldamento e cuoce in un modo pazzesco .
    ciao a tutti

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 24 Ottobre 2007, alle ore 11:15
    Pietris...pietris.....
    che ti devo dire....anch'io ancora (per fortuna) non ci abito nella casetta in questione...altrimenti sai le risate....sabato da me nvicava....
    ciao....
    ...sai che pubblicità...ho comprato il meglio...che ci posso fare....

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 24 Ottobre 2007, alle ore 16:15
    Mariro, ....... altra mezza giornata persa dietro al tecnico, che nel frattempo stà ultimando i lavori ma non si prende la responsabilità di darmi una data perché mancano i collegamenti elettrici (da un quadro distante un metro ). Comunque chiamati gli impiantisti ..... per il fine settimana hanno da fare.....
    Ormai lo sogno la notte acceso e funzionante .......

    Ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 25 Ottobre 2007, alle ore 16:03
    Eccoci...
    Non vedo l'ora di leggere le impressioni di utilizzo di

    1) MARIRO (una termocaminoFANS strappata al mondo delle caldaie)

    2) PIETRIS, per il camino Vulcano, per verificare la durata e la "modulabilità" della fiamma promessa dalla marca.... che per il mio camino è un miraggio.
    Devo dire comunque che dalla vulcano ho preso spunto per COME fare la prima carica di accensione del camino... (una sorta di pira). Ovviamente non fino al tetto come nel sito della vulcano... sennò si scalda troppo velocemente... (quando da camino freddo a camino in temperatura passa mezz'ora direi che va bene (il mio, che ha 100 litri di acqua dentro)

    aspetto..

    Per speleosax.. COMPLIMENTI per i bassi consumi. Io me li sogno. L'anno scorso ho bruciato 96 quintali di roba (70 di castagno e 26 di roverella e faggio) (però accendevo al mattino alle 7 e spegnevo alla sera a mezzanotte e casa mia non è isolata.)
    (quest'anno ho comperato 114 quintali di legna. e mi partiranno tutti, mi sa)

    Per GRASPA ed Abbygold.... sbottonatevi di più... raccontate....

    Graspa come ti trovi? da quanto hai preso il bollitore? con cosa integri, se integri, il camino?
    Abbygold, cosa vuol dire dimistichezza con isettaggi della pompa?

    Ciao.

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 25 Ottobre 2007, alle ore 17:13
    Claudik si sentiva la tua mancanza....... questi topic riconciliano con il forum.
    Non ci credo, ma oggi a distanza di tanto tempo.......... ho visto il mio termocamino acceso , breve prova comunque, lunedì gli impiantisti ultimeranno i collegamenti, altrimenti ..... .
    Non ho potuto testare quello che avrei voluto (durata e la "modulabilità" della fiamma promessa dalla marca appunto ) perché privi di collegamenti elettrici in centrale termica, ma acqua calda su due piani in dieci minuti partendo da acqua fredda......, con tre pezzi di legna.
    Sono molto curioso comunque anche io claudik di vedere se mantiene le promesse....
    Confermo il metodo di carica della legna ....... strano ma molto efficace .

    Ciao

  • ghirottistufe
    Ghirottistufe Ricerca discussioni per utentePAOLO GHIROTTI
    Venerdì 26 Ottobre 2007, alle ore 15:47
    100 QUINTALI DI LEGNA????????????????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.non vi converrebbe consumare al massimo per stagione 25 qli?

  • graspa
    Graspa Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 26 Ottobre 2007, alle ore 16:36
    Graspa come ti trovi? da quanto hai preso il bollitore? con cosa integri, se integri, il camino?
    Abbygold, cosa vuol dire dimistichezza con isettaggi della pompa?

    Ciao.
    Riciao a tutti....

    Dunque Claudik,sbottonarsi di piu...

    sto costruendo la mia nuova casa,(come da vecchi post di circa un
    annetto fa..)una villetta singola in periferia di un paesino in provincia di
    Pordenone...

    Casa singola su 3 piani,scantinato,piano terra e piano mansardato,ognuno
    dei quali di circa 105Mt Quadri (13.7x6.2Mt piu vano scala) così disposti...
    scantinato con sala termica,lavanderia,taverna e zona hobbistica...
    piano terra bagnetto di servizio(1,6x3,5Mt) e zona giorno open space
    con piccolo porticato e caminetto quasi centrale
    piano mansardato,zona notte con camera matrimoniale,cameretta e
    camera ospiti,ognuna con proprio bagno e guardaroba e 2 terrazze.
    muri in bimattoni da 25cm con 10cm di cappotto esterno e tetto in
    laterizio con 10cm di isolamento e ventilazione.

    come sistema di riscaldamento abbiamo optato per pavimento radiante
    in zona giorno e zona notte e ventilconvettori nello scantinato,abbinati
    a scaldasalviette nei bagni.

    come caminetto,metteremo il mercury bifacciale,visto che lo posizioneremo quasi al centro della stanza.
    bollitore a stratificazione da 500Lt e integrazione con caldaia a metano
    e pannelli solari(solo per uso acqua sanitaria... se poi mi saranno d'aiuto
    anche per il riscaldamento,meglio ancora.... )

    purtroppo siamo ancora in fase di intonacatura,quindi mancano ancora
    alcuni mesi per finire il tutto (previsione maggio giugno),quindi
    per le impressioni si finirà al prossimo inverno..

    Saluti
    Ferdinando

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Domenica 28 Ottobre 2007, alle ore 00:18
    ?. Bene, graspa.. complimenti per la casa?
    Concordo con la scelta dei ventil (che io ho ?) nello scantinato, zona dove verosimilmente ti recherai raramente. Qui il ventil è l?ideale per avere del calore mordi e fuggi. Tanto, maledetto e subito? (io invece li ho dappertutto i ventil? ma li ho messi per COLPA dei muri (e meno male che ho messo ventil? con temperatura molto sotto lo zero i 5.000 e finanche 6000 watts di potenza di molti dei ventil le pareti se li mangiano TUTTI? e pensa tu fare 6000 W con i radiatori? che ingombro))

    In bocca al lupo per i lavori? P.S. I pannelli aiuteranno il riscaldamento? ma dipende da dimensioni, sole, orientamento?
    FACCI sapere.

    Pietris invece è spacciato! Non finirà l?impianto la settimana prossima. I suoi idraulici ORMAI sanno che ha scritto su questo forum chiare minacce nei loro confronti? quindi ora se la prenderanno comoda e NON finiranno l?impianto? tanto se succede loro qualcosa?si sa.. è stato PIETRIS?

    A ghirottistufe?.. invece?.
    Lo so che una delle più belle sensazioni è entrare in una stanza e trovarvi, oltre alla Bellucci, il tepore inconfondibile del calore radiante di una stufa?.
    MA
    1) costano un po, (mi riferisco a quelle in pietra ollare, anche 30.000 euro. Quelle in maiolica non so)
    2) avendo la casa a chiocciola? Che dal livello della sala ci si alza al livello della cucina poi a quello della stanza computer e poi a quello delle camere? il tutto mentre la casa ruota e si avvita su stessa? che si fa? Come distribuisco il calore a questi livelli crescenti (e disassati??)
    3) Per le case tunnel con corridoio lungo lungo?. Anche qui. Come si puo? distribuire l?OTTIMO calore radiante della stufa dappertutto? Con ventole e tubi? (ma non è più calore radiante..)
    4)Avendo i muri di un castello, che il calore lo rubano? 100 quintali?. Eh? fa piacere saperli li....
    5)Se avessi i soldi avrei: caldaia a policombustibile, pannelli con bollitore a stratificazione, fotovoltaico, stufa ollare (in sala da almeno 80 metri quadri, però) qualche stufa più piccola in maiolica, se esiste? o sennò in altro materiale collocate in salottini a tema arredati per conversazione e sparsi per la casa?
    6)ALLORA: Ti ho convinto a parlare di rendimenti e prezzi delle tue stufe? Eh eh.

  • speleosax
    Speleosax Ricerca discussioni per utente
    Domenica 28 Ottobre 2007, alle ore 09:31
    Bello il tuo impianto dei sogni claudik , anch'io ne vorrei uno così, magari invece dell'ollare una bella stufa in muratura e maiolica stile austriaco (stube) come le vedi in certi rifugi o anche casette di montagna sono decorative e molto molto efficienti.
    ciao

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 11:42
    Claudik..
    Pietris invece è spacciato! Non finirà l?impianto la settimana prossima. I suoi idraulici ORMAI sanno che ha scritto su questo forum chiare minacce nei loro confronti? quindi ora se la prenderanno comoda e NON finiranno l?impianto? tanto se succede loro qualcosa?si sa.. è stato PIETRIS?

    ..... non ci crederai...... ma le minacce hanno funzionato....

    Ieri prima prova ....... e questa mattina seconda......
    Ti posso dare notizie frammentarie, perché non ho seguito la tua scentificità nelle misurazioni......
    Comunque......
    Ieri sera dalle 17.30 alle 19.30, caricato camino con 4 pezzi di legna, funzionante solamente la zona piano terra (200 mq), con cappotto termico 5 cm, massetto isolato da 5 cm di sughero sfuso, parquet, infissi a taglio termico con vetri adeguati (non mi ricordo la sigla)....
    L'impianto è partito da zero....... temperatura interna 13.4, quando sono andato via i termo zona notte (alluminio) erano molto caldi, meno caldi la zona giorno (termo arredo) anche per il periodo di accensione minore, la temperatura era quasi 17 gradi nella zona giorno e 16.5 nella zona notte.
    Questa mattina erano presenti ancora braci......, il fuoco è ripartito con legna appoggiata sulle braci della sera prima..... ore 8.00, temperatura interna 15 gradi, caricato il camino con 6 pezzi di legna ........ alle 11.30 temperatura interna zona giorno 19 gradi, zona notte 18.4.....
    L'impiantista mi ha detto che dovrà regolare bene il flusso d'aria e fare molte altre prove......
    Il consiglio dell'accumulatore stratificato è stato eccezionale......., da ieri sera a questa mattina senza fonte di calore alcuna acqua calda a volontà....., questa mattina appena acceso il termocamino in 2 minuti la casa ha iniziato a scaldarsi.
    Tenendo presente che sono prove del tutto provvisorie, e falsate dal fatto che al seminterrato i lavori sono ancora indietro e quindi con notevole spreco di calore....., e la mansarda non ha ancora i massetti......mi ritengo molto soddisfatto.
    .... ultima cosa..... il consiglio sulle prese d'aria è eccellente. Un salone dietro il termocamino viene riscaldato notevolmente grazie a questa massa d'aria calda che fuoriesce dalla grata......

    Ciao

    p.s.: claudik se mi fornisci delle richieste specifiche, e mi spieghi cosa fare....... sono curioso di capire le vere potenzialità....

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 17:08
    Claudik........

    mi sorge spontanea una domanda.....
    Leggendo altre discussioni .... mi sono accorto della differenza fondamentale che hanno gli altri termocamini rispetto al mio.....
    Voi potete modificare a vostro piacimento la temperatura in cui far partire la pompa del termocamino......
    Nel mio invece esiste una centralina elettronica fornita dalla ditta, e solamente installando questa si ha la certezza della validità delle garanzie proposta dalla casa madre...., che imposta a 55° gradi l'attivazione della pompa del termocamino, ed anzi mi hanno spiegato che hanno optato per questa politica perché hanno verificato che è con questi parametri che il termocamino ha la migliore resa....
    Ora la situazione che si verifica è questa a 55° la pompa si attiva (verificato) ma la temperatura all'interno del termocamino continua ad alzarsi ......, oggi con carica piena abbiamo raggiunto gli 89° gradi......
    Tutto viene accumulato in bollitore stratificato della Riello, questo ....
    http://www.riello.it/img/thumbnails/fbc8de41.91b-2.jpg
    e quindi non viene disperso calore.........
    Ho letto però dei problemi con il catrame nei vostri post........(temperature sotto i 60°) è possibile che si verifichi nel mio fermo restando le condizioni che vi ho detto?

    Ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Novembre 2007, alle ore 17:43
    Stando alle temperature potrebbe formarsi.... ma...
    magari nel tuo camino l'acqua passa lontana dalla camera di fuoco... (per cui l'acqua è a 55 ma magari il metallo della camera è a 300 gradi..)

    (intendo dire che se la centralina te la danno loro e non si può regolare dovrebbero essere pirla.... se si formasse il catrame).

    Comunque lo vedi subito. L'interno diventa NERO LUCIDO. e DURO.

    L'incrostazione bella invece NON E' liscia, è MARRONCINO scuro/ NERO a rigonfiamenti.. (vagamente assomiglianti al bordo di una pizza) ... che si staccano facilmente...

    Poi per il fatto che va ad 89 gradi significa che il camino sta producendo molto calore e che non viene smaltito velocemente... (nel caso aumenti la velocità della pompa tra camino e bollitore o riduci la legna... meglio la prima)

    MA SICCOME HAI POPO' di bollitore (bello) che di capacacità di ASSORBIRE ne ha moooolta.... agli 89 gradi arrivi (se la pompa era già al max) perché il CAMINO non contiene molta acqua..... (intendo come dato progettuale)... quindi quella poca si scalda subito tanto.. per poi raffredarsi nel bollitore...
    oppure hai esagerato con la legna (a me capita... e il mio contiene 100 litri di acqua)

    se così non fosse misura la vera temperatura di uscita e poi quella di ritorno.

    fammi sapere


    ps. bello riaccenderlo al mattino grazie alle braci... nel mio è IMPOSSIBILE

    poi cosa intendi con.. al mattino acqua calda a volontà? intendi x il sanitario?

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Novembre 2007, alle ore 18:35
    Caro claudik per acqua calda a volontà intendevo proprio quello che dici tu .
    Sul discorso braci è stato così ...... vedremo se in futuro la cosa si ripete (non ci abito ancora )
    Sul discorso degli 89 gradi invece.....
    Aggiungo queste notizie........ Stavamo provando l'impianto, avevamo caricato il camino come indicato......, l'impiantista è dovuto uscire per acquistare dei termometri......., ero solo e mi ammiravo il fuoco .....
    L'occhio mi è andato sulle temperature della centralina....... 85,86,87,88,89 tutto nel giro di pochi minuti......., al che mi sono preoccupato ed ho aperto diversi rubinetti di acqua calda sperando di abbassare le temperature......
    Dopo un 15 minuti tutto è rientrato nella norma.
    Sono sceso nella centrale termica ho dato un occhiata alle temperature dell'accumulatore........ e nella parte bassa dello stesso, quello destinata ai pannelli solari (ancora non installati) la temperatura era salita dai 20 ai 50 gradi, quindi probabilmente la parte alta dell'accumulatore era molto più calda......., non ti posso confermare quanto alte perché i termometri che l'idraulico era uscito a comprare erano proprio quelli dell'accumulatore ....
    Comunque la questione della velocità della pompa è da tenere d'occhio proverò poi ti faccio sapere .....

    Ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Novembre 2007, alle ore 23:22
    Per pietris
    allora promette e mantiene... sto camino.. guarda che se al mattino lo riavvii con le braci vuol dire che dura....

    nel mio puoi riaccendere dopo tre ore... ma forse 4...
    NON certo 8

    veniamo al camino a 89 gradi.

    se la temperatura del BOLLITORE fosse così salita... (50 alla base e magari 90 in alto...) è normale che il camino vada ad 89... non riesce più a cedere energia (il bollitore è saturo. se lui, il bollitore, è a 90 il camino per cedere qualcosa dovrebbe salire ancora più in alto... ma si sa... l'acqua a 90 gradi... (e a pressione atomosferica) bolle.

    il fatto dei rubinetti che aperti hanno normalizzato, abbassandola, a tempratura, mi fa pensare che invece sia il bollitore che non riesce a sfogare all'esterno la sua energia.

    in altre parole la velocità bassa della pompa (e che quindi scambia poco calore) potrebbe essere, con queste premesse, non quella della pompa tra camino e bollitore ma proprio INVECE, quella tra bollitore e impianto, cosa che spiegherebbe la sua alta temperatura all'interno.. (il bollitore non è messo in grado di cedere)

    Controlla quindi che i caloriferi siano spurgati bene... e che siano tutti caldi... Come primo avviamento bolle e sacche d'aria è normale vi siano..

    Per veiricare questo:
    se dopo un po, diciamo mezz'ora o una ora, hai il bolliotre a 90 gradi e qualche calorifero tiepido hai proprio un problema di bolle d'aria e/o pompa di circolazione troppo bassa... (o entrambi) in quanto se nel bollitore hai acqua a 90 gradi i caloriferi NON POSSONO essere tiepidi. (o meglio possono solo se NON vi arriva l''acqua a sufficienza per via di grosse bolle d'aria o per via di una pompa che gira ad 1 anzichè a 3).
    comunque sono problemi facilmente eliminabili. (spirgando e alzando la velocità dell pompa)

    Controlla anche che vi sia acqua a sufficienza nel circuito dei caloriferi (che se sono a circuito chiuso saranno ad almeno 1 bar)
    Se invece l'impianto è vaso aperto... la pressione sarà molto meno (è più lungo spurgare l'aria, per via della minore pressione)

    da ultimo, come extrema ratio (nel caso i caloriferi siano bollenti e il bollitore pure....) valuta che magari per l'assorbimento del tuo impianto potrebbe essere che....produci troppo calore... ovvero metti troppa legna!!!!

    ciao.

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Novembre 2007, alle ore 11:25
    Innanzitutto ti ringrazio claudik .
    Sul mio caso specifico (89°) riflettendoci bene, sulle ipotesi da te formulate....
    - Velocità pompa bassa dal bollitore all'impianto
    - Troppo calore prodotto .......................
    Nel mio caso specifico, a camino già caricato ed acceso e con temperature di centralina intorno ai 65/70 gradi, ho inserito altra legna .......
    Essendo la mia seconda accensione non ho riscontri da contrapporre quindi attendo ulteriori prove e farò attenzione alle tue indicazioni questa volta....

    Sul fatto che mantenga le promesse...... io sarei ancora molto cauto, vorrei testarlo a regime e darne un resoconto completo poi..... , proprio perché non amo la pubblicità occulta........

    Ciao

  • sisi
    Sisi Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 8 Novembre 2007, alle ore 17:43
    Ho un Vulcano da circa 2 anni.

    Per la temp max ( come già saprai ) puoi arrivare tranquillamente a 99°c, tanto c'è il vaso aperto.
    Dal punto di vista progettule stai su 93°c a pieno carico.

    Non bisogna fossilizzarsi sulle 6 ore..... che poi dovrebbe essere il tempo dall' accensione allo spegnimento della pompa. M acerca di rendere il più regolare possibile l' andamento della pompa, senza troppi on-off.

    Io ritrovo le braci tutte le mattine e normalmete accendo a quasi pieno carico alle ore 13:00.
    l' acqua calda la collegherò quest' anno, se ho tempo. Comunque la mattina è sui 45°, i quali dovrebbero essere sufficienti per lavarsi tutta la famiglia. Altrimenti bisogna prendere l' abitudine di buttare un paio di tronchi la sera prima di andare a nanna.


    Saluto

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 24 Dicembre 2007, alle ore 10:35
    Rispolvero questo topic per segnalare all'amico claudik, a cui vanno i miei migliori auguri di bune feste, le prime "reali" impressioni sull'uso del termo Vulcano.

    Sono due giorni che viene alimentato in modo continuativo, da circa cinque, la casa è stata riscaldata con caldaia a metano (casa nuova e prima accensione). Il camino viene caricato come da indicazioni della casa madre, quindi fino alla metà (circa) della bocca intorno alle 9.00, con temperatura dell'acqua del termo intorno ai 45/48°, nel giro di 30/45 minuti la temperatura arriva ai 70/75°, la pompa si attiva ai 55°, e inizia a riscaldare.
    Le temperature interne sono impostate 19/20°, stò cercando di regolare la zona giorno in maniera corretta (accensione spegnimento) in quanto il caldo che il camino produce (non verso i termo) mi aumenta di quasi 2° gradi le temperatura della zona notte.
    Comunque ...... sono soddisfatto! Non ho ancora capito se riesce a reggere la temperatura per l'intera giornata con due o tre cariche, comunque essendo una abitazione nuova, abbastanza grande, con ampie vetrate , mi è stato spiegato dall'impiantista che ci sono margini di miglioramento ulteriori non appena la casa si sarà "stabilizzata" su una temperatura ottimale.
    Per adesso con tre cariche giornaliere sono certo che in casa si possono avere i 19/20°, stò lavorando per le due .
    L'integrazione dell'impianto alla mattina è garantita dall'accumulatore e dalla caldaia a condensazione. Su quest'ultima l'impiantista dovrà lavorare (a sua detta) per diminuire le temperature di esercizio. Ora sono impostate a 60°, perché ha dovuto supportare l'accensione dell'impianto a temperature davvero basse (notte -5/6). L'idraulico a regime conta di farla lavorare a max 50 - 55°.
    I consumi di metano ancora non li ho verificati, ma essendo la prima accensione di impianto nuovo su una casa nuova mi hanno consigliato di non farci nessun affidamento. Quindi non ho proprio verificato. Però conto fra una 15^ di giorni iniziare a monitorare i consumi.
    Conto di pesare anche la legna consumata in un giorno così da avere dati "certi", poi vi farò sapere.
    Nell'attesa auguro a voi tutti buone feste.

    Ciao

  • paul59
    Paul59 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 29 Dicembre 2007, alle ore 01:43
    Come vi invidio.. io sono in lite con il mio installatore seguirà report dettagliato.. ho fatto gravissimo errore di ordinare il mercury a lui a ottobre, e aimè pagato, ed ad oggi non ho ancora nulla a casa. sono veramente demoralizzato e dopo capodanno mi sa dovro sentire il legale.. la prossima volta mi ordino tutto io , unica consolazione la ditta costruttrice da me interpellata per notizie è sempre stata molto disponibile.
    in ogni caso altermine della vicenda un report su internet dettagliato sull'accaduto sarà assicurato.
    saluti un po tristi ho demolito il vecchio camino ed al suo posto ancora non ho nulla..
    Paul

  • mordino
    Mordino Ricerca discussioni per utente
    Sabato 29 Dicembre 2007, alle ore 22:32
    Salve a tutti, sono nuovo del forum e mi interessano molto i commenti e le discussioni in materia di termocamini termostufe , caldaie alegna e biomassa in genere.Vi leggo volentieri quando posso e vorrei innanzitutto fare i complimenti per la competenza dimostrata da tanti frequentatori di questo forum in particolare apprezzo molto gli interventi di Claudik vero pozzo senza fine di informazioni .Ragazzi qui in pianura c'è stato molto freddo in questi giorni e anch'io mi sto guardando in giro per installare un termocamino per riscaldare 400 m3 circa. La mia esigenza principale è quella di poter fare poche cariche nell'arco di una giornata e da quanto ho potuto constatare i termocamini che si prestano di più sono quell detti a letto di cenere ( qualcuno mi corregga per favore se sbaglio ). Che ne pensate di questa scelta ?
    Mi sono fatto un'idea della macchina da installare ,mi scuso con i frequentatori ai quali da fatidio che si facciano nomi di marche : la mia scelta credo ormai cadrà su una di queste soluzioni: termocamino Mercury 35 SV a "vaso chiuso" che ho visto in funzione in una residenza privata ;termocamino Vulcano da 30 Kcalh; Cheminée Philippe da 23 KW termici (che ho visto in funzione ); termocamino Klover da 24 Kcalh ; termojolly 80. Eccoci alle domande che porgo al forum:
    Il termocamino Vulcano ha un sistema a vaso chiuso tipo Klover o Mercury ?Qualcuno mi sa dire se funziona veramente
    il controllo della combustione detto Caldocontrol della Jolly-mec ? Che
    autonomia mi da in più su una carica di legna ?
    Il catrame o creosoto che si forma a quanto pare in tutti i termocamini si stratifica oltre che sul metallo anche sulla pietra refrattaria della quale sono
    composte le camere di combustione di
    certi termocamini ?
    Desidero ringraziare innanzitutto questo
    forum per il servizio che rende ;
    ringrazio anticipatamente quanti avranno la bontà di rispondere; auguro a tutti un felice e prosperoso anno nuovo.

  • speleosax
    Speleosax Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 31 Dicembre 2007, alle ore 10:43

    il controllo della combustione detto Caldocontrol della Jolly-mec ? Che
    autonomia mi da in più su una carica di legna ?


    Ho il termojolly 80, come sicuramente avrai letto sul forum, ma non ho installato il sistema caldocontrol che si trova di serie solo sul modello 90 e che non mi è stato proposto come optional.
    ciao ed auguri

  • mordino
    Mordino Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Gennaio 2008, alle ore 21:18
    Grazie Speleosax, vista la tua disponibilità vorrei chiederti se per il tuo termojolly ti èstato proposto dal fornitore (o addirittura imposto) di stipulare abbonamenti o contratti per manutenzione ordinaria ,come pulizia da fare stagionalmente , o verifica della funzionalità dei sistemi di sicurezza etc.; e per manutenzione straordinaria come sostituzione di parti del termocamino che si usurano.
    Vorrei inoltre chiederti se la prima accensione l'hai fatta tu stesso , oppure hai dovuto farla fare all'installatore ( se si a che prezzo )? Io ho chiesto un preventivo per un TErmojolly 80 e il rivenditore mi ha detto che la prima accensione deve essere fatta da personale proposto da jolly-mec . Ti ringrazio ancora per la tua disponibilità.

  • speleosax
    Speleosax Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Gennaio 2008, alle ore 15:53
    Grazie Speleosax, vista la tua disponibilità vorrei chiederti se per il tuo termojolly ti èstato proposto dal fornitore (o addirittura imposto) di stipulare abbonamenti o contratti per manutenzione ordinaria ,come pulizia da fare stagionalmente , o verifica della funzionalità dei sistemi di sicurezza etc.; e per manutenzione straordinaria come sostituzione di parti del termocamino che si usurano.
    Vorrei inoltre chiederti se la prima accensione l'hai fatta tu stesso , oppure hai dovuto farla fare all'installatore ( se si a che prezzo )? Io ho chiesto un preventivo per un TErmojolly 80 e il rivenditore mi ha detto che la prima accensione deve essere fatta da personale proposto da jolly-mec . Ti ringrazio ancora per la tua disponibilità.

    Non mi è stato imposto nè proposto nessun contratto di manutenzione nè ordinaria nè straordinaria, la prima accensione l'ha fatta l'installatore alla fine del lavoro anche per controllare il tiraggio del camino, non ho pagato nulla di extra oltre il costo dell'installazione.
    Se ti può interessare ti dirò che sono contentissimo del termo, ed anche senza il caldocontrol è divertente smanettare con l'aria ed il tiraggio per regolarli.
    ciao e auguri

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img elym
Ciao a tutti,Ho un camino in muratura modificato ormai anni fa con l'aggiunta di un sistema di canalizzazione dell'aria calda. Il problema è che spesso, non sempre, dalle...
elym 13 Novembre 2020 ore 11:38 1
Img danieledilucca
Buonasera, il mio vicino ha installato da qualche anno una stufa a legna sostituendo la precedente a metano, ho il problema che continuamente il fumo viene verso casa mia e rende...
danieledilucca 29 Ottobre 2020 ore 17:37 2
Img giusiebastaa
Salve, sto acquistando un termocamino il venditore mi assicura che è detraibile nella dichiarazione dei redditi, quindi effettuerò un bonifico.Sapete dirmi cosa...
giusiebastaa 30 Settembre 2020 ore 11:01 1
Img gs66
Buongiorno, Abito in una villetta bifamiliare al piano superiore. Il mio vicino abita in una villetta di fronte alla mia, e ci divide solo la strada. Non riesco più a...
gs66 25 Agosto 2020 ore 12:29 4
Img micro78
Ciao, nella casa che ho acquistato c'è un termocamino a legna, praticamente viene sfruttato il camino per scaldare l'acqua dei termosifoni. Visto che non ho esperienza in...
micro78 03 Marzo 2020 ore 13:48 1
Notizie che trattano Rubino, camino e.. saluti che potrebbero interessarti


Camino polivalente

Impianti - Un termocamino con una tecnica di combustione innovativa a doppio circuito (vaso aperto circuito chiuso) alimentato a pellets e legna è l'unico del suo genere.

Camino combinato legna, gas, bioetanolo

Impianti di riscaldamento - La presenza di un camino in casa permette non solo di riscaldare le stanze ma anche di creare un'atmosfera accogliente e rilassata.

Camini, Combustione, Tiraggio

Impianti - Il buon funzionamento di un camino si verifica controllando la qualità dei fenomeni fisici di Combustione, aerazione ed evacuazione di fumi della combustione.

Parquet a prova di camino

Ristrutturazione - Come installare correttamente un camino sul parquet.

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.

Definizioni Sistemi Fumari

Impianti - Conoscere la corretta terminologia dei sistemi fumari per l'interpretazione di norme e progetti relativi agli impianti a combustione.

Camini tecnologici

Impianti - L'evoluzione dell'antico focolare.

Come evitare incidenti causati dal fuoco del camino

Impianti di riscaldamento - Non lasciare mai il fuoco acceso di notte e pulire ogni anno la canna fumaria: ecco alcuni consigli per utilizzare il camino in sicurezza e dormire sonni tranquilli.

Sistemi Fumari: Tiraggio

Progettazione - Un buon tiraggio e' la caratteristica chiave di un sistema fumario funzionante, molti sono i fattori geometrici e climatici che influenzano il tiraggio.
REGISTRATI COME UTENTE
330.227 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//