Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Realizzare bagno in muratura ;)


Tartarugae
login
09 Dicembre 2005 ore 16:29 28
Ciao ragazzi/ragazze!
Mi stò fossilizzando su questa cosa che desidero realizzare il piano dove verranno i lavelli (ne voglio 2) in muratura, dove poi incassare i lavelli di ceramica e rivestire il ripiano in gres. questo ripiano secondo la mia idea sotto dovrebbe rimanere aperto, magari ci metterò delle mensole e lo maschererò con una tendina scorrevole, in modo da poterlo utilizzare comodamente come fosse un mobiletto da bagno. Solo che... come si realizza questo ripiano??? Io ok sono anche imbranata, però vorrei saper spiegare con le misure giuste al muratore come lo deve fare (muratore=bravissima persona amica di famiglia MA anziana, un po' sorda e con vecchia mentalità edilizia). Mi chiedo con quale materiale è corretto eseguire il pianale che verrà piastrellato, considerando che lo spessore dovrà essere almeno 15cm per metterci le piastrelle intorno, ed inoltre i fori per incassarvi i lavelli...come e quando si eseguono? aiuto sono disperataaa!!! Non pensavo la casa avesse tante complicazioni...
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 10 Dicembre 2005, alle ore 17:23
    Il piano dei lavabi lo potresti realizzare in cemento leggermente armato.
    Per il fissaggio dei rubinetti Ti suggerisco consultare anche un idraulico.
    Buona Domenica
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, alle ore 12:41
    Parlando con chi mi venderà il bagno completo e col muratore siamo giunti a questa conclusione: si faranno 3muretti (2 ai lati e uno in mezzo essendo lungo 3metri il piano d'appoggio dei lavelli), sul bordo di questi muretti verrà appoggiato in modo da unirli un travetto (che verrà inserito nel muro ad entrambe le estremità) ed infine si procederà ad appoggiare sul travetto stesso una serie di tabelloni che andranno poi inseriti nel muro frontale, in modo da assicurare la solidità del piano lavelli ma anche spazio al di sotto degli stessi... non so se mi sono spiegata correttamente ma come soluzione mi sembra la migliore...
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, alle ore 16:23
    Cara tartarughina,

    ho realizzato a casa mia un ripiano lungo 3 m. con i fori per le due vasche, in questo modo:

    - muretti di mattoni ai lati estremi,
    - piano di cemento armato da 7 cm, con qualche spezzone di ferro innestato nel muro retrostante,
    - fori per le vasche ad incasso, leggermente più abbondanti del necessario,
    - piano e frontale di marmo, ecc.

    Ti assicuro sulla robustezza della mia esecuzione, senza alcun muretto intermedio.

    Nel tuo caso, se proprio ci tenessi all'altezza di 15 cm per la piastrella, potresti fare un lavoro simile al mio, con alleggerimento all'interno del piano, realizzato mediante polistirolo, argilla espansa, ecc.

    Non vorrei contestare la tua idea, ma mi sembra un po' macchinosa e con qualche inconveniente: il muretto deve essere rivestito, i tavelloni dovrebbero essere intonacati, i fori per le vaschette comporterebbero problemi, ecc.

    Ciao, a presto.

    Gigi
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, alle ore 20:20
    Gigi, sei sicuro che verso la mezzeria non ci sia una leggera flessione?
    Cordiali saluti
    rispondi citando
  • red_diamond
    Red_diamond Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, alle ore 21:44
    Posso dire la mia....

    se fanno travi e ponti con luci di 30-40m come se niente fosse non credo che 3m di piano bagno possano essere un problema. Io opterei per la soluzione di Gigi0.

    Non hai mai pensato ad un ripiano in marmo o granito che è fatto e finito?? Costa tanto di più? Perché se si considera il costo del muratore per il ripiano, un po di materiale e il rivestimento, che cmq si deve mettere... forse...

    ciao
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, alle ore 22:01
    Posso dire la mia....

    se fanno travi e ponti con luci di 30-40m come se niente fosse non credo che 3m di piano bagno possano essere un problema. Io opterei per la soluzione di Gigi0.

    Non hai mai pensato ad un ripiano in marmo o granito che è fatto e finito?? Costa tanto di più? Perché se si considera il costo del muratore per il ripiano, un po di materiale e il rivestimento, che cmq si deve mettere... forse...

    ciao
    (E' arrivato l'ING. ) Certamente! Però il piano in questione è spesso solo 7 cm con una luce circa 280 cm. Sinceramente non mi va di calcolarmi i momenti...
    Non avete scritto come fissate i rubinetti.
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 07:57
    Calcolali, Subbo, calcola i momenti.

    Il piano di marmo o granito andrebbe bene, purché supportato data la luce (lunghezza libera) di cui si tratta.

    La vaschetta monoforo sovrapposta non comporta alcun problema per la rubinetteria, per quella completamente incassata, basterebbe lasciare lo spazio necessario ed eventualmente una piastra annegata (fissata) nel getto di calcestruzzo.

    Ciao.

    Gigi

    PS: reminiscenze scolastiche mi inducono a pensare che solette di 3 m non particolarmente sovraccaricate, con spessori dell'ordine degli 8 cm funzionino benissimo.
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 08:07
    ...la soluzione trovata da me e dal muratore e dal venditore del bagno insieme sembrava la migliore, in quanto non ho intenzione di fare un ripiano unico in marmo (ho già preso in considerazione l'idea, ma non mi piace, preferisco piastrellare), inoltre il bordo dovrebbe essere un po' di più di 15cm. in quanto oltre alla piastrella c'è anche il torello superiore e inferiore... al di là dei costi mi interessa soprattutto il risultato finale... non vorrei che mi crollassero i 2 lavelli sulle zampe quando mi lavo la faccia!!!
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 08:10
    Gigi perché i fori per le vaschette comporterebbero problemi?? Di che tipo nello specifico?
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 08:16
    Ciao tartaruga,

    pewr fare i fori delle vaschette nel cemento armato, basta posare prima del getto una sagoma di polistirolo, con un bel peso sopra ed il gioco sarebbe fatto.

    Tagliare i tavelloni in linea diritta non è difficile, ma secondo una curva abbastanza precisa non è lavoro semplicissimo.

    Potresti sempre farlo però insieme al tuo moroso, usando una LAma diamantata.

    Ciao.

    Gigi
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 08:21
    Veramente farebbe tutto il muratore... dici che non è in grado?
    secondo te rischio di creare una struttura troppo debole?
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 08:26
    Siamo in diretta: botta e risposta! Che piacere!

    Secondo me complicherebbe l'esecuzione di un lavoro semplice: per il cemento armato basterebbero quattro assi di legno (da togliere dopo l'indirimento e la presa circa 3/4 settimane dopo il getto) per il fondo e per il fianco, più la sagoma di polistirolo per il foro ed il risultato sarebbe gia finito, con i tavelloni risulterebbe tutto più difficile e meno curato.

    ciaop.

    Gigi
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 08:40
    ...rishcia di crollare tutto col mio metodo??? No perché i miei hanno già acquistato il materiale... è proprio da bocciare come soluzione???
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 11:13
    Non è da bocciare assolutamente e, se non intravedessi altro impiego del mateiale acquistato (magari per fare delle mensole da lasciare a vista o oventualmente pitturate) potresti realizzare quanto previsto.

    Siamo in attesa di conoscere le tue impressioni a lavoro ultimato.

    Ciao.

    gigi
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 11:56
    Ma sai gigi a lavoro ultimato la differenza mi sa che non si vede (esteticamente), più che altro mi interessa la robustezza della struttura... poi sinceramente sui tempi e metodologie di realizzazione non è che mi soffermo molto, tanto+ che il muratore è una vera macchina da guerra!
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 13:44
    Calcolali, Subbo, calcola i momenti.
    era una battuta affettuosissima all'Ing. Red

    (...)
    PS: reminiscenze scolastiche mi inducono a pensare che solette di 3 m non particolarmente sovraccaricate, con spessori dell'ordine degli 8 cm funzionino benissimo.
    ...e già lo spessore della soletta è aumentato di 10 mm.( da 7 cm. ad 8 cm.)
    Cordiali saluti.
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 14:15
    Subbo scusami cos'è la soletta??
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 14:48
    Ing. Red, ma è l'aria della Puglia che vi rende così agitati da quelle parti, o è una caratteristica congenita?

    Ach'io amo fare battute e mi diverto a quelle altrui.

    Tartaruga, tranquillizzati, la "soletta" che stai realizzando funzionerà benissimo.

    Chiaro il concetto? E' quella struttura solitamente piatta (ma non sempre)ed in genere orizzontale (ma a volte inclinata) atta a sostenere, oltre che il peso proprio, in genere altri carichi permanenti (nel tuo caso il rivestimento, il lavabo, ecc.) ed accidentali (oltre agli orpelli che si vedono nei bagni, anche il peso del tuo corpo che si appoggia, ecc).

    Ciao.

    Gigi



    PS: Subbo, l'aumento della luce da 2,80 a 3 m e l'uso di ferro dolce con sigma 1600 Kg/cm2 e coefficiente n = 10, dei miei bei tempi, ti da la dimensione esatta delle mie affermazioni: spessore 7 cm attuali = verificato.

    Ciao, a presto.
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 14:50
    GRAZIE GIGI!

    p.s. confermo la "passionalità" dei pugliesi... mio moroso di S.Severo (FG) - quasi padanizzato
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 18:21
    Subbo scusami cos'è la soletta??
    In poche parole la soletta è quella "lastra" di cemento in cui andrai ad incassare i lavelli.
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 18:28
    Gigi, sputa il rospo: cosa sei? Anche tu ING. o, peggio, GEOM.?
    So benissimo che la soletta reggerà. Oltretutto i gravosi carichi che dovrà reggere sono: stucchi & pitture femminili!!!!!!!!!!!!
    (Adesso la nostra cara Amica mi uccide)
    Non è l'aria pugliese.... è (affettuoso e razionale) "antagonismo professionale"!
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 08:13
    Tranquillo subbo... tutte le donne (e i bagni delle donne) sono + o meno uguali!!!
    rispondi citando
  • tilerart
    Tilerart Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 16:45
    E se vai dal marmista e ti fai fare un ripiano in travertino grezzo con i fori già fatti, magari rinforzando il ripiano, e poi lorivesti con le piastrelle? Io faccio sempre così e non ho avuto mai problemi. ....Per ora almeno ! Ciao
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 19:08
    Sono al mio secondo messaggio salve a tutti al primo non ho salutato,un doppio lavabo ad incasso da piastrellare,sembra interessante fra le tante soluzioni si potrebbero fare due muretti in ytong da 8cm di spessore perfetti per essere rivestiti con mattonelle 10x10,due traversi in acciaio inox un 50x30 aisi204 puo bastare,pannello in multistrato marino 18mm i due fori per i lavabi e poi incolli le mattonelle,naturalmente la profondita del piano calcolata sulle mattonelle piu il torello evitando mattonelle taglate sul piano stesso non incassare la attonella tagliata che si porta dietro l'aqua e ti fiorisce l'umido in camera.
    Interessante questo forum è divertente
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Dicembre 2005, alle ore 08:01
    E se vai dal marmista e ti fai fare un ripiano in travertino grezzo con i fori già fatti, magari rinforzando il ripiano, e poi lorivesti con le piastrelle? Io faccio sempre così e non ho avuto mai problemi. ....Per ora almeno ! Ciao

    scusa ma mi sembra una doppia spesa, mettere il marmo sotto alle piastrelle... se uno non ha problemi di soldi ok però io stò facendo le cose in super-economia e anche grazie al vostro aiuto devo trovare le soluzioni migliori in rapporto qualità-prezzo!
    rispondi citando
  • tilerart
    Tilerart Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Dicembre 2005, alle ore 16:55
    Prova a chiedere un preventivo al tuo marmista e poi fatti i conti del tempo che deve impiegare il tuo muratore per realizzare il piano in cemento. A conti fatti non credo che ti costerà molto di più .
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Dicembre 2005, alle ore 16:59
    Già però come ho detto già a gigi ho già comprato il materiale!
    Il problema è che ora non mi vuole fare il piano del bagno prima dell'idraulico... ma perché i muratori vogliono fare le cose sempre a modo loro!!!
    rispondi citando
  • alessio.tab
    Alessio.tab Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Agosto 2010, alle ore 14:48
    Scusate se mi intrometto nell'argomento credo ormai esaurito nei suoi contenuti, io avrei una domanda per gli esperti...
    sto realizzando il mio bagnetto... devo ancora fare massetto e piastrellare i 4 muri gia intonacati.
    come si realizza il piano del lavello?
    bisogna prima piastrellare totalmente il bagno e poi farci i muretti sopra le piastrelle esistenti e piastrellare anche quelli o i muretti vanno precedentemente posati e cementati al paviemnto e al muro grezzo e poi rivestire tutto come fosse un unico pezzo?
    mi sono posto questa domanda perché nell'idea un giorno di voler "smontare" il bagno in muratura, piastrellando regolarmente prima tutto il bagno dal pavimento ai muri, potrei togliere la muratura del solo lavello, mentre se prima faccio la muratura attaccata all'intonaco del muro e del pavimento e poi piastrello, non potrò piu sostiuirlo in quanto rimane un'unica e continua piastrellatura.
    grazie per l'aiuto!
    rispondi citando
Notizie che trattano Realizzare bagno in muratura ;) che potrebbero interessarti


Bagno in muratura: soluzione progettuale e realizzazione fai da te

Zona bagno - Progettare un bagno in muratura e realizzarlo in fai da te con posa di muretti e piastrelle per creare un box doccia e zona doppio lavabo con cassettoni in legno

Analisi strutturale degli edifici in muratura

Ristrutturazione - Vi sono dei criteri ed indagini strutturali che permettono di stabilire le condizioni statiche di un edificio esistente realizzato in muratura.

Sostituzione cassetta wc bagno

Idee fai da te - Le cassette da scarico ad incasso, oggi molto utilizzate per la realizzazione dei bagni, si basano sullo stesso principio di funzionamento del catis sospeso.

Nicchie in un bagno

Bagno - Una parete con lavabo centrale è affiancata da due rientranze attrezzate con vasca e lavatrice, ideali per sfruttare lo spazio in modo intelligente e funzionale.

Accessori per il bagno in stile

Bagno - Comodi, utili e anche belli da vedere: gli accessori per il bagno devono essere funzionali ma anche seguire lo stile dei rivestimenti.

Tecnologie costruttive per l'impianto bagno

Impianti idraulici - Per il locale bagno si possono applicare delle tecnologie che ne permettono una migliore funzionalità, senza tralasciare l'aspetto estetico.

Carenze strutturali degli edifici in muratura

Restauro edile - Elementi importanti per la sicurezza dell'edificio evidenziate le carenze strutturali degli edifici in muratura.

Progettare un piccolo bagno

Zona bagno - Bellezza e comfort dell'ambiente bagno partono dalla progettazione: con Cadcasa, il servizio di progettazione interattiva, si può fare restando comodamente a casa!

Mobili per piccoli bagni: rendere funzionale ogni volume interno

Mobili bagno - Mobili per piccoli bagni: zona lavabo con mobile contenitore sospeso e armadio attrezzato a misura, creando delle compatte ma capienti geometrie d'arredo bagno.
REGISTRATI COME UTENTE
313.953 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE