Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-02-15 20:43:14

Quesito su ristrutturazione


Malakiah
login
13 Febbraio 2007 ore 21:24 9
Buonasera a tutti, questo è il mio primo post su questo forum, quindi scusatemi se posto anche qui, ma ho urgente bisogno di una risposta.
Allora, la mia situazione è questa. Ho acquistato con la mia ragazza un appartamento che richiede dei lavori al suo interno... oltre alla manutenzione ordinaria, è necessario rifare gli impianti acqua/elettrico/gas. Inoltre vorremmo abbattere un muro ed aprire un passaggio nella parete che si trova tra la cucina ed il salotto. Verranno inoltre sostituiti i sanitari, nonchè posato il laminato sul pavimento esistente. A parte la difficoltà nel trovare muratore, idraulico ed elettricista che non ci svenino, desidereremmo sapere se per tali lavori è necessaria la presentazione dei vari moduli DIA, la variazione della pianta al catasto e quindi l'intervento di un perito o geometra ed eventualmente i costi di tali pratiche, tenendo presente che, orientativamente il costo della manodopera dovrebbe aggirarsi sui 10mila euro.
Grazie a tutti coloro che ci aiuteranno a far ordine nelle nostre (già ingarbugliate!!) idee.

Malakiah
  • tekneri
    Tekneri Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Febbraio 2007, alle ore 21:50
    Vai sul sito internet del tuo comune, scarica dalla muodulistica la DIA specifincando che i lavori rientrano fra opere di edilizia libera (legge regionale non mi ricordo più), quando l'hai protocollata ne affiggi una copia al tuo uscio di casa, se sei in condominio comunica l'inizio lavori preventivamente all'amministratore e a quelli della tua scala.
    Non c'è bisogno di accatastamenti.
    Se non siete del settore, vi consiglio cmq di incaricare un tecnico per la direzione e conduzione lavori: risparmierete, fidatevi.
    I lavori edili ben fatti hanno il loro costo, come tutte gli oggetti in genere.
    Non capisco perché in edilizia si abbia comunemente la pretesa di avere sempre i lavori ad un costo forzatamente più basso del minimo plausibile.
    Per quello che volete fare, 10.000 ? sono pochini.
    Contrattate tutto preventivamente e per iscritto, spece con vostri amici o parenti se ci saranno.
    Non abbiate la pretesa che 5 o 6 professionisti (muratore, idraulico, elettricista, posatore, ecc..) vi ubbidiscano a comando: o chiamate un impresa per avere il lavoro chiavi in mano, o vi accollate l'onere/onore di dirigere l'orchestra.
    Il chè sfinisce molta gente.
    Buona fortuna!

    ciao

  • malakiah
    Malakiah Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Febbraio 2007, alle ore 21:56
    Grazie per la risposta rapidissima. Mi dici quindi che nell'"edilizia libera" rientra il rifacimento degli impianti, ma anche l'abbattimento di un muro??
    Se è così vuol dire che la situazione è più snella di quello che pensavamo??
    Ho inoltre scaricato il modulo DIA dal sito del mio comune. In questo modulo viene chiesta la relazione del progettista, nonché il direttore dei lavori. Ma nel caso in cui non esista un progettista o un direttore dei lavori, cosa bisogna indicare??
    In pratica se mi voglio accollare l'onere di star dietro agli operai cosa bisogna fare?
    Grazie ancora,

    Malakiah

  • tekneri
    Tekneri Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Febbraio 2007, alle ore 06:18
    Sì, è edilizia libera (se hai pazienza poi ti trovo il testo, cmq è legge regionale ER).
    Dmenticavo: muro non portante, mi raccomando.
    Forse hai sbagliato modulo...
    Per tener dietro agli operai, minimo devi prenderti tre mesi di ferie, previo acqisto da Buffetti di un libro giornale ed una serie di rapportini giornalieri.
    Tutte le sere, a cantiere chiuso, analizzare cosa e come e a che costo è stato fatto.
    Non da meno, per dargli ordini e consegne, devi prima essere in grado di svolgerli tu, a titolo dimostrativo.
    Ragion per cui devi nominare qualcuno in grado di farlo.
    Come minimo ti potrà fare un elenco dei lavori da fare dettagliato (capitolato), da chiarire già qualcosina dal punto di vista delle spese da farsi.
    Credimi che quel che ti sto scrivendo, te lo sto scrivendo col cuore
    L'edilizia è un campo di lavoro come tutti gli altri: dove però tutti hanno la presunzione di sapere e saper fare (non ho ancora capito il perché).

    Ciao
    buon lavoro!

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Febbraio 2007, alle ore 08:33
    ...come no, perché costruirsi il nido, la tana, la casa è nel DNA dell'UOMO....non ci vuole molto, in effetti con un po' di buona volontà (quasi) ciascuno sarebbe in grado di farsi gran parte dei lavori edili (di casa) (ovvio non le gallerie...), diciamo che poi subentra il tempo a disposizione, la predisposizione personale, la legge che, spesso, ingarbuglia e fa sì che molti si spaventano prima ancora di mettersi lì un pochino e cercare di capire il da farsi, "quelli del settore" che, spesso, la fanno più difficile di quanto non sia.... giustamente eh?....
    ciao

  • fede geo
    Fede geo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Febbraio 2007, alle ore 08:52
    Ciao malakiah

    il tuo intervento è una manutenzione straordinaria, infatti il DPR 380/2001 dice:

    Art. 3 (L) - Definizioni degli interventi edilizi
    a) "interventi di manutenzione ordinaria", gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti;
    b) "interventi di manutenzione straordinaria", le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso;

    La manutenzione straordinaria non rientra tra le opere considerate di edilizia libera.

    Art. 6 (L) - Attività edilizia libera

    1. Salvo più restrittive disposizioni previste dalla disciplina regionale e dagli strumenti urbanistici, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia e, in particolare, delle disposizioni contenute nel decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 490, i seguenti interventi possono essere eseguiti senza titolo abilitativo:
    a) interventi di manutenzione ordinaria;
    b) interventi volti all'eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell'edificio;
    c) opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico o siano eseguite in aree esterne al centro edificato.

    Quindi ti consiglio di presentare una DIA o un permesso di costruire con la descrizione dell'intervento e al termine dei lavori dovrà essere presentata la dichiarazione di collaudo con tutte le certificazione degli impiantisti.

    Cordiali saluti

    Federico

  • malakiah
    Malakiah Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Febbraio 2007, alle ore 11:26
    Ciao a tutti,
    mi sono informato all'ufficio edilizia pubblica del mio comune ed effettivamente l'abbattimento totale o parziale di un muro, anche se non portante, viene considerato come manutenzione straordinaria, pertanto soggetta alla presentazione del DIA da parte di un tecnico iscritto all'albo. Ho già contattato un geometra che dovrebbe sbrigare la pratica personalmente. Sul discorso del seguire i lavori, purtroppo, per ragioni economiche non ce la sentiamo di prenderci in carico il lavoro di un'altra persona... vedremo di seguire noi personalmente il più possibile i tecnici, sperando che tutto vada come deve andare. Ma a questo punto, nel modulo, come responsabile dei lavori chi va segnalato? Alla fine tutti questi problemi per una semplice parete divisoria da abbattere mi sembra assurdo!!!!
    Inoltre qualcuno di voi ha idea dell'onorario di un geometra per la presentazione della domanda DIA?
    Grazie ancora, Malakiah

  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Febbraio 2007, alle ore 12:27
    Io proporrei di fare un pò di ordine nonché di sdrammatizzare un pò.
    più che altro dare al nostro amico di forlì un paio di strade da seguire in base alla sua voglia, predisposizione personale, tempo a disposizione eccetera...

    abbattere un muro o aprire una porta è cambiamento di struttura, cioè si ristruttura, cioè si cambia la disposizione interna degli ambienti.

    per cambiare la disposizione interna è necessaria una dia

    per la dia ci vuole necessariamente un tecnico geom o arch o ing.

    fatti fare dal tecnico un progettino, un capitolato lavori e senti due o tre ditte del settore alle quali darai lo stesso capitolato lavori per poterle confrontare.
    dividi l'opera se vuoi e puoi per professionisti e cerca di capire se rivolgendoti ai singoli rispramieresti e quanto.
    se ne vale la pena e ne haivoglia e tempo potresti risparmiare qualcosina.

    il responsabile lavori è sempre il proprietario, tranne rari casi se diversamente stabilito.
    seguire il lavoro credo sia assolutamente alla tua portata e poi ricorda che se hai bisogno noi siamo sempre qua.

  • malakiah
    Malakiah Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Febbraio 2007, alle ore 14:10
    Grazie mille per i chiarimenti. Ho già contattato un geometra che a breve mi dovrebbe far sapere quant'è il suo onorario per la gestione del DIA. Per il discorso dei professionisti è la prima cosa che ho fatto per rendermi conto dei costi ed, almeno qui, è più conveniente affidare i singoli lavori a professionisti, piuttosto che tutto ad una singola impresa. Certo con l'impresa sarebbe richiesta da parte mia meno fatica nel seguire l'andamento dei lavori, ma la differenza economica è decisamente notevole ed, in tutta onestà, con un mutuo sulle spalle ed i lavori da dover fare preferisco impegnarmi in maniera diretta nello star dietro all'avanzamento lavori.
    Grazie ancora, Malakiah

  • tekneri
    Tekneri Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Febbraio 2007, alle ore 20:43
    Ai fini della presente legge si intendono per:

    "a) '' interventi di manutenzione ordinaria '' , gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti;

    b) '' interventi di manutenzione straordinaria '' , le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonche' per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unita' immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni d'uso; ..... "

    tratto dal testo legge regionale 31 art.4 25.11 .2002 emilia romagna

    Riconosco di avere torto, e come tale chiedo scusa agli utenti del forum qualora fossero stati traviati.
    Io, nei frequenti interventi di spostamento tramezzature del bagno (causa nuovo piatto doccia o vasca), non ho mai presentato nessun documento.
    Ci vuol proprio un pignolo per subire una contestazione in merito, ma ri-riconosco di aver sbagliato (in buona fede però... ).

    Sostengo la tua scelta di nominare un tecnico, indipendentemente dall'iter burocratico necessario.

    Cordialità

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img roberto 58
Salve,ho bisogno di un aiuto:vorrei mettere un nuovo interruttore per far luce in uno sgabuzzino.La scatola di derivazione é troppo lontana e dovrei spaccare tutta una...
roberto 58 14 Maggio 2021 ore 01:15 1
Img tania n. ledvanova
Buongiorno!Aiutatemi, per favore, a capire qual è il primo passo che dovrei fare per primo?Sul mio cortile c'è un passaggio pedonale (i miei documenti non dicono che...
tania n. ledvanova 13 Maggio 2021 ore 19:49 3
Img misssmara
Buongiorno,mi chiamo Mara, sto valutando l'acquisto di una casa in un contesto di corte.La mappa catastale indica la parte di cortile antistante la casa in questione come AREA DI...
misssmara 13 Maggio 2021 ore 18:20 3
Img grazianomercante
Buongiorno, vorrei sostituire la mia caldaia con una pompa di calore, probabilmente ibrida, utilizzando le agevolazioni proposte dal decreto "Superbonus 110%". Vorrei sapere se il...
grazianomercante 13 Maggio 2021 ore 17:07 9
Img robi77
Nel mio terreno di proprietà (guaio) si è verificata una frana, a 5-40 mt dalla casa di residenza. - Sapete se posso fruire di detrazioni o sconto in fattura per...
robi77 13 Maggio 2021 ore 02:22 2
REGISTRATI COME UTENTE
329.155 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//