Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-03-21 00:22:00

Posatura marmo


Chiaracabo
login
11 Luglio 2006 ore 09:38 20
Ciao a tutti,

una semplice domanda: quanto costa posare 6 mq di lastre di marmo così composti:

-30x30 n. 40 pz sp circa 1,5
-10x10 n. 40 pz
-10x30 70 pz

Escluso materiali stucchi e colle varie?

Grazie mille a tutti!!
Chiara
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 10:54
    Su per giu' 280,00 Euro

  • chiaracabo
    Chiaracabo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 10:56
    Sicuro?

    Me ne hanno chiesti 780!!! Per di + non sono nemmeno posatori professionisti....

    Sicuro!!!????

    Non ci posso credere.....

    Chiara

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 11:11
    Come ti giustificano un prezzo del genere?

  • chiaracabo
    Chiaracabo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 11:14
    Nessuna giustifica, volevo avere io dei termini di paragone prima x poterci discutere....perché mi sembrava folle il prezzo!

  • anto_pappa
    Anto_pappa Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 15:19
    Solo posarlo 780?? e che è oro colato. va bene che è marmo ma 6 mq in una giornata li posi forse anche meno

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 22:15
    Per fare un prezzo giusto andrebbe visto ,cmq una giornata di lavoro per due persone con uso fresa ad acqua per tagliare i pezzi direi che 700 ? è il minimo,la cifra è alta ,altissima ,se sono lavoratori regolarmente inscritti è il minimo che possono chiederti.

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Luglio 2006, alle ore 22:48
    Da listino camera di commercio che ora non ho sottomano perche' non sono in ufficio... comunque un manovale costa circa 23 euro ora, e un muratore specializzato dovrebbe aggirarsi sulle 26 circa, quindi:


    Volendo stare dalla parte della ragione...
    8 x 23 = euro 184
    8 x 26 = euro 208

    Clipper ad acqua 7 euro ora x 8 = 56
    Camion portata fino a 1,5 T 2 ore x 38 =76 (per andare da Como a Milano con l'attrezzatura e tornare, ovviamente se l'impresa e' di milano dovrebbe scontare ancora 38 euro.

    Tot 524 Euro sconto 10% 471,6 Euro + i.v.a.

    (IN UNA GIORNATA DI LAVORO UN MURATORE PROFFESSIONISTA POSA TRANQUILLAMENTE DAI 20 ai 30 mq di marmo, a colla o malta che sia)

    Questi sono prezzi da regolare impresa edile, poi per esperienza vi posso assicurare che c'è gente che fsarebbe il suddetto lavoro anche per 200,00 euro, comunque le 700 e passa euro che gli anno chiesto sono decisamente esagerate, qui dalle mie parti se esci con quei prezzi ne freghi 2 o tre poi la voce si sparge e non ti chiama piu' nessuno, discorso diverso a Milano....

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 12:24
    Le cifre che sono alla camera di commecio non tengono conto del guadagno ma solo delle spese,le cifre riportate sono solo spese per una ditta,oltre a quella cifra va aggiunto il guadagno il quale viene depennato dal fisco nell'ordine del 56 % circa ,con gli studi di settore non c'è scampo.

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 17:10
    Le cifre che sono alla camera di commecio non tengono conto del guadagno ma solo delle spese,le cifre riportate sono solo spese per una ditta,oltre a quella cifra va aggiunto il guadagno il quale viene depennato dal fisco nell'ordine del 56 % circa ,con gli studi di settore non c'è scampo.

    56% in piu'
    Non capisco... vorresti dire che mio padre ed io dopo 40 anni di attivita' abbiamo sempre lavorato con prezzi di spesa, senza guadagno ???
    Come fai ad aggiungere il 56% in piu' ??? E su quale base poi?
    Devi sapere che quando partecipi ad appalti pubblici di solito si apllica anche il 20 % di sconto sul listino camera di commercio, non una maggiorazione del 56%.
    Sinceramente, applicare una maggiorazione tale significa derubare, e uscire da tutti gli schemi della logica attuale, il listino camera di commercio della provincia di milano e' attendibile al 100% anzi per i lavori di piccola entita si puo' anche applicare uno sconto 5% e su un lavoro di media entita del 10%, intendo sempre al netto dell'iva da applicarsi in base alle direttive.
    La cosa che mi ha sempre fatto incazzare dell'edilizia e' che tutti si improvvisano imprenditori e si inventano i prezzi come pare e piace a loro, avete capito bene si inventano i prezzi a caso, ma come cazz si fa dico io...
    Invito tutti i privati, prima di fare lavori di una certa entita' ad andare a comprarsi il listino camera di commercio della propria regione per tutelare i propri interessi e non incappare in fregature.
    Il listino e' reperibile in tutte le migliori librerie e costa 40 Euro, 50 Euro quello con il cd.
    I prezzi al mq dovete intenderli minimo per 100 mq di lavoro, sotto i 100mq i prezzi al mq non possono piu' essere presi in considerazione, ma bisognera' fare il lavoro in economia se vi fidate cecamente di chi avete davanti , oppure meglio ancora stabilire un prezzo a corpo per il lavoro da eseguire, tipo l'esempio del mio post sopra, spero di aver fatto un po di chiarezza in mezzo a tutta questa confusione.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 17:57
    Atzara,se non hai dipendenti puoi anche rosicare qualcosa sulla mano d'opera ,diversamente 25 ? sono veramente ma veramente poche,il minmo per sopravvivere

  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 18:57
    Caro atzara i prezzi da te presi in considerazione (prezzario camera di commercio) sono da maggiorare del 28% per spese generali ed utile dell'impresa. almeno qui a bologna, il prezzario cita questo

    Bisogna considerare che:

    - lo sconto del 10% da te applicato è una valutazione tua personale, potrebbe anche non essere condivisibile

    - i prezzi del prezzario, per quanto attendibili, in realtà sono prezzi di solo riferimento;

    - sono, inoltre, prezzi medi; alcune ditte fanno un prezzo + basso, altre + alto;

    quindi io farei: 23x8 = 184 + (26x8) = 208 = 392+ clipper acqua 56 + camion 76 = 524 +28% = 670,00.

    volevo, infine, aggiungere che, i prezzi di mercato, sono formulati sulla base di valutazioni personali soggettive, che tengono in considerazione vari parametri altrettanto personali, quali attitudini e facilità di svolgere un lavoro piuttosto che un'altro (pur nell'ambito dello stesso settore), piacere allo svolgimento dello stesso, esperienza, dedizione al lavoro per la ricerca del massimo risultato possibile, e molto altro.

    i prezzi praticati dalle singole ditte, quindi, possono anche essere molto diversi per via di considerazioni personali di chi svolge il lavoro.

    è ovvio che, in una situazione di questo genere, è molto utile chiedere + preventivi a diversi.

    ultima considerazione: capita di trovarsi di fronte a operatori che, nel momento in cui sono molto pieni di lavoro fanno una selezione sulla base dei prezzi: li alzano un pò, facendo cernita; se i clienti accettano tutti lui andrà da quello che gli offre un guadagno maggiore.
    sempre legato a quest'ultimo concetto: considera che oggi pochissima gente accetta di buon grado di eseguire lavori edili, e quindi, ovviamente, il personale scarseggia, al contrario la richiesta di lavoro diventa maggiore e quindi i prezzi si alzano.

    non mi sento di criticare negativamente una legge ovvia di mercato, che gli operatori applicano quasi in automatico.

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 18:58
    Radiante, fino a qualche mese fa eravamo in 7 poi un operaio lo ho licenziato perche' era un assenteista ed un geometra di cantiere mi e' andato a lavorare in svizzera perché guadagna il doppio che in italia.
    Abbiamo fatto cantieri da 30 uomini giorno , noi piu' le squadre di cottimisti che lavoravano per noi, abbiamo costruito palazzi per immobiliari, fatto lavori pubblici ed ai privati, e stiamo lavorando tuttora, pensa che abbiamo vinto l'appalto per le manutenzioni del comune di Turate con sconto 18% sul listino camera di commercio......23 euro e 26 euro ora per gli operai sono ottimi prezzi e se io riuscissi a prendere sempre lavoro ad ore con quei prezzi sarei milionario a ques'tora.
    Le coperative che mi fornivano muratori specializzati ad ore mi chiedevano 15 euro ora per un muratore e 10 per un manovale....
    Fai tu i conti se ci stavano dentro loro con quei soldi.....
    A volte mi spavento quando vedo preventivi di altre imprese che chiedono molto meno di me, ma se devo essere sincero mi spavento di piu' quando vedo che c'è chi chiede il doppio.
    Nei prezzi del prezziario di Milano e' gia' incluso un guadagno di circa il 30% per l'impresa... io sono oltre che titolare, geometra di cantiere e mi sono sempre preoccupatico di preventivi costi e ricavi e vi assicuro che siete fuori strada come dei 4x4 compreso il consulente.
    Comunque chiudo qui il discorso, e' inutile discutere se interpretate il mondo del lavoro con fantasia e non con obiettivita' e serieta'
    Preso pari pari dal volume dei prezzi informativi delle opere edili in Milano:
    N.1- PREMESSE
    I prezzi medesimi comprendono:
    -Spese generali ed utili d'impresa;
    -Oneri per le verifiche previste dalla vigente normativa, compresa la relativa documentazione di attestazione di conformita'.
    NON COMPRENDONO:
    -IVA, imposte e tasse d'uso;
    -oneri professionali di progettazione, direzione lavori, coordinamento attuazione e disciplina della sicurezza, prove e collaudi.

  • anto_pappa
    Anto_pappa Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 19:50
    Ecco perché spopola il fai da te. per tagliare il marmo basta anche una normalissima smerigliatrice angolare. figuriamoci noleggiare una clipper per 6mq di di pavimento. comunque ognuno fa come meglio crede. io posso consigliarti di cercare qualcuno che ti faccia il lavoro in economia e ne trovi altrimenti trovati una ditta che ti porta pure la talpa per mettere un tassello nel muro!!!

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Luglio 2006, alle ore 20:51
    Ecco perché spopola il fai da te. per tagliare il marmo basta anche una normalissima smerigliatrice angolare. figuriamoci noleggiare una clipper per 6mq di di pavimento. comunque ognuno fa come meglio crede. io posso consigliarti di cercare qualcuno che ti faccia il lavoro in economia e ne trovi altrimenti trovati una ditta che ti porta pure la talpa per mettere un tassello nel muro

    Io la clipper la faccio pagare 56 euro al giorno e anche meno se e' per piu' giorni faccio lo sconto.
    La clipper e' di mia proprieta'.
    Si puo' tagliare il marmo con il flessibile o smerigliatrice, ma con la clipper ad acqua non smerdi tutto l'appartamento di polvere e i tagli sono piu' precisi e meno sgranati.
    Un disco per la clipper costa 30 euro e una clipper professionale costa circa 600 euro ma se ne trovano anche per molto meno, nei centri fai da te le trovi anche a meta' prezzo.

  • anto_pappa
    Anto_pappa Ricerca discussioni per utente
    Sabato 15 Luglio 2006, alle ore 13:46
    Non ho dubbi per questo ed è proprio questa la ragione dei costi elevati richiesti. però tantissime volte non si riesce a fare a meno di certi macchinari per guadagnare di più. perché te fai pagare 56 euro un altro ti fa pagare 100 euro per fare tre tagli. e allora ammortizziamo un macchinario in tre giorni. poi ognuno è libero ma io preferisco fare da me così anche se non viene bellissimo(e non credo proprio di smerdare niente basta stare attenti) so che l'ho fatto io e non ho nessun problema

  • anto_pappa
    Anto_pappa Ricerca discussioni per utente
    Sabato 15 Luglio 2006, alle ore 13:48
    Ah comunque il prezzo da te enunciato mi è sembrato giusto (280?) ma non 780?; per di più due persone per 6 mq mi sembra esagerato, ma è il solito discorso così facendo si possono chiedere più soldi. allora poi non lamentiamoci se la gente fa da se.

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 15 Luglio 2006, alle ore 13:49
    Chi fa da se fa per 3!

  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Luglio 2006, alle ore 09:59
    Caro atzara non voglio fare polemica ma credo che tu non sia nella posizione di assicurare niente che non riguardi la tua esperienza personale.
    non puoi assicurare, cioè, che altri siano fuori strada rispetto a qualunque cosa, perché non ci conosci, perché anche io potrei farti un lungo elenco delle mie esperienze personali (ma non è questo che mi interessa proporre nelle discussioni del forum), e soprattutto dovresti tentare di considerare le risposte e le considerazioni degli altri utenti in maniera obiettiva. in particolare quando altri propongono discussioni sulla base di affermazioni che, possono essere non condivisibili (come del resto le tue) ma certamente vere e riscontrabili.

    per quello che ne so io un operaio costa 12 euro l'ora (quello che costa meno), devi aggiungere dotazione di attrezzatura personale e non, trasporti da e per cantieri del personale con relativo/i automezzo/i, mensa, festività, ferie, assicurazioni RCT e RCO (che non sono quelle obbligatorie per legge inail, ma che ormai sono indispensabili), e infine l'utile dell'impresa.

    da qui dovrrebbero uscire anche altre tipologie di costi che non sono prettamente imputabili agli operai, e per di più, credo di essermene dimenticato qualcuno.
    come fai a starci dentro con 23-26 euro l'ora solo tu lo sai.
    le economie, per quanto mi riguarda si possono fare per completare un lavoro, per integrare a lavoro avviato ma non come unico strumento per farsi pagare un lavoro dall'inizio alla fine.

    evviva i far da se, sono d'accordo, anche io faccio spesso da me, soprattutto per questi lavori piccoli credo che sia quanto di meglio possa esserci.

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Luglio 2006, alle ore 13:22
    Caro atzara non voglio fare polemica ma credo che tu non sia nella posizione di assicurare niente che non riguardi la tua esperienza personale.
    non puoi assicurare, cioè, che altri siano fuori strada rispetto a qualunque cosa, perché non ci conosci, perché anche io potrei farti un lungo elenco delle mie esperienze personali (ma non è questo che mi interessa proporre nelle discussioni del forum), e soprattutto dovresti tentare di considerare le risposte e le considerazioni degli altri utenti in maniera obiettiva. in particolare quando altri propongono discussioni sulla base di affermazioni che, possono essere non condivisibili (come del resto le tue) ma certamente vere e riscontrabili.

    per quello che ne so io un operaio costa 12 euro l'ora (quello che costa meno), devi aggiungere dotazione di attrezzatura personale e non, trasporti da e per cantieri del personale con relativo/i automezzo/i, mensa, festività, ferie, assicurazioni RCT e RCO (che non sono quelle obbligatorie per legge inail, ma che ormai sono indispensabili), e infine l'utile dell'impresa.

    da qui dovrrebbero uscire anche altre tipologie di costi che non sono prettamente imputabili agli operai, e per di più, credo di essermene dimenticato qualcuno.
    come fai a starci dentro con 23-26 euro l'ora solo tu lo sai.
    le economie, per quanto mi riguarda si possono fare per completare un lavoro, per integrare a lavoro avviato ma non come unico strumento per farsi pagare un lavoro dall'inizio alla fine.

    evviva i far da se, sono d'accordo, anche io faccio spesso da me, soprattutto per questi lavori piccoli credo che sia quanto di meglio possa esserci.


    Va bene, pensala un po come vuoi tu.

  • alessandroxyz
    Alessandroxyz Ricerca discussioni per utente
    Sabato 21 Marzo 2015, alle ore 00:22
    Io per una cosa simile ho speso qualcosa come 500€ il marmista mi era stato consigliato dal responsabile di questa ditta www.comeunospecchio.com loro si sono occupati dell'arrotatura in ogni caso 780€ mi sembra una follia.

Notizie che trattano Posatura marmo che potrebbero interessarti


Corretta posa delle piastrelle

Pavimenti e rivestimenti - Posare in opera un pavimento in piastrelle, prevede cura e attenzione. Ecco alcune cose da osservare durante questa fase per evitare spiacevoli inconvenienti.

Tavoli di design in marmo

Tavoli e sedie - Scultorei ma allo stesso tempo dinamici. Importanti ma allo stesso tempo leggeri. I tavoli di design che si avvalgono di un materiale pregiato come il marmo.

Tipologie e posa dei pavimenti in marmo

Pavimenti e rivestimenti - I pavimenti e rivestimenti in marmo sono adatti all'utilizzo nei bagni, cucine, camere da letto o per esterni, creando ambienti unici, eleganti e funzionali.

Complementi in marmo di Carrara al Fuorisalone

Complementi d'arredo - Non passa mai di moda la classica venatura, che, nella manifestazione milanese, sembra invadere il design, portando aria di novità.

Carrara Marble Week

Arredamento - Carrara per una settimana si trasformerà nella capitale mondiale del marmo. Perchè proprio qui? Semplice. Perchè il marmo è Carrara e Carrara è il

Cucina da esterno: l'importanza di un piano lavoro

Cappe e piani cucina - Un piano lavoro, un elemento essenziale per la nostra cucina esterna. Come possiamo pensarlo e realizzarlo? Quali funzioni può avere e quanta manutenzione richiede?

Arredi di design in marmo

Arredamento - Un materiale classico che si veste di nuovo. Il marmo, apprezzato fin dai tempi dei greci e romani per la sua esclusività e piacevolezza al tatto, per

Collezioni ceramiche

Ristrutturazione - Nonostante la crisi economica internazionale che ha colpito anche questo settore, il comparto ceramico continua ad essere uno dei fiori all?occhiello

Marmomac: torna a Verona la Fiera dedicata alle pietre naturali

Materiali edili - Oltre a stand ed esposizioni anche workshop con esperti del settore lapideo. Tra le novità 2021, Marmomac Plus, un portale dedicato ai professionisti del comparto
REGISTRATI COME UTENTE
338.917 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//