Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2011-08-11 09:42:02

Perdita dopo ristrutturazione


Indiano81
login
09 Agosto 2011 ore 14:26 4
Ho finito da un paio di mese i lavori di ristrutturazione che hanno riguardato anche l'impianto idraulico. da qualche giorno purtroppo mi sono accorto che sul terrazzo c'e' una perdita sottopavimento dovuta molto probabilmente allo scarico del pilozzo. Come devo comportarmi ora, i costi di eventuali lavori devo pagarli io oppure sono a carico dell'idraulico che ha effettuato i lavori di ristrutturazione.
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Agosto 2011, alle ore 15:00
    Nel campo edile vige una regola "realizzare i lavori a perfetta regola d'arte", a cui devono attenersi tutti senza esclusione alcuno.
    Quindi è giusto che, una volta accertata la causa, il responsabile ripristini l'opera a sue spese.
    NB. Tuttavia per ogni lavoro è sempre consigliabile redigere un contratto e, nel caso di lavori più consistenti, trattenere una caparra (in percentuale sull'importo) da restituire solamente dopo aver accertato la bontà dell'esecuzione delle opere.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Agosto 2011, alle ore 17:57
    Chiama l'idraulico che ha eseguito i lavori questa è la prima cosa poi ci vorra un muratore c'è da capire perche perde e da dove dopodiche si puo sapere se è stato l'idraulico a commettere sbagli oppure no ,apro una parentesi per la caparra,non capisco perche ad un artigiano si devano trattenere soldi e quando si compra un automobile e la si paga tutta in anticipo poi ci sarà una garanzia che la potete estendere ripagando................tutto è valido se viene seguita dalla casa madre ai loro costi altrimenti la casa madre non puo garantire i lavori fatti da un meccanico generico............

  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Agosto 2011, alle ore 18:23
    Per precisare meglio il discorso della trattenuta in percentuale sui lavori (ad ogni SAL), la mia era una considerazione di ordine generale ed indirizzata per casi in cui l'importo dei lavori è abbastanza elevato e non di poche centinaia di euro.
    Dalla mia esperienza e lavorando nel settore delle imprese, posso dire che è una prassi ordinaria trattenere una piccola somma (5% circa), a titolo precauzionale per i lavori eseguiti, così come richiedere il DURC, la copia della Camera di Commercio, i documenti previsti dalla legge 81 (sicurezza sui luoghi di lavoro), oltre alla redazione di un regolare contratto di affidamento recante obblighi e doveri delle parti e le modalità di pagamento.
    L'importo trattenuto verrà restituito a distanza di pochissimo tempo, (di poche settimane o giorni), e soltanto solo dopo aver verificato (o collaudato) l'opera.
    E' chiaro che il tutto non deve essere visto come un modo per colpevolizzare la categoria degli artigiani, che talaltro stimo per l'apporto professionale che danno in questo settore, ma di dare un minimo di garanzia al committente.
    Quindi il mio consiglio, che ha trovato lo spunto nella disavventura del signore di cui trattasi, è da considerare puramente informativo nei confronti degli altri utenti che interagiscono con questo forum.
    Inoltre questo tipo di procedimento e applicabile caso per caso.

  • ilmedicodellacasa
    Ilmedicodellacasa Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 11 Agosto 2011, alle ore 09:42
    Consulente ha ragione, aspettare il collaudo prima di saldare l'importo dei lavori è perlomeno indice di prudenza. Purtroppo la categoria degli artigiani, nel tempo sta perdendo continuamente affidabilità e capacità tecnico-operativa a causa di numerosi soggetti qualificatisi tali, ma solo a parole. Il committente accorto dovrebbe perlomeno accertarsi della funzionalità, almeno iniziale delle opere appaltate. L'artigiano vero, quello umile, capace ed attento a fare bella figura con un buon lavoro, non sarà certo disturbato o infastidito da tale modalità contrattuale.
    Senza offesa per nessuno!
    Saluti

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 16 Aprile 2021 ore 07:10 7
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
Img marcoatzeni
Salve a tutti, ho un dilemma su gli sfiati colonna di un abitazione che stiamo ristrutturando, la casa in questione ha diversi bagni tutti con una colonna fognaria autonoma tranne...
marcoatzeni 12 Aprile 2021 ore 22:53 7
REGISTRATI COME UTENTE
328.177 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//