Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2020-07-01 00:01:08

Ecosisma bonus: massimale parti comuni condominiali


Simoneagostini
login
26 Giugno 2020 ore 10:03 6
Buongiorno,
vorrei gentilmente un parere relativo ad un intervento di demolizione e successiva ricostruzione (senza modifiche della volumetria) di un condominio sito in zona sismica 3, a Racconigi, CN, composto da 3 unità abitative + 3 pertinenze accatastate autonomamente(magazzino C/2,locale deposito C/2, tettoia C/7).
A seguito dell'intervento per una delle pertinenze, ovvero il magazzino C/2, si procederà al cambio di destinazione d'uso.
A seguito dell'intervento si otterrà un miglioramento sismico superiori alle 2 classi di rischio ed una drastica riduzione dei consumi energetici dell'edificio.
I 3 impianti di riscaldamento autonomi verranno sostituiti da uno centralizzato con pompa di calore.
È possibile distribuire nel seguente modo gli interventi per accedere alle relative agevolazioni fiscali?
1) sismabonus 85% relativo alle parti comuni condominiali: massimale 96.000 x 6 (3 unità abitative + 3 pertinenze) da recuperare in 5 anni. Interventi: demolizione, ricostruzione di fondamenta, struttura portante, mura perimetrali, tetto, solette, scale, balconi, impiantistica nelle parti comuni.
2) ecobonus 75% relativo alle parti comuni condominiali: massimale 40.000 x 6 (ovvero le 3 unità abitative dotate di impianti di riscaldamento prima dell'intervento e le 3 pertinenze autonomamente accatastate non dotate di impianto di riscaldamento) da recuperare in 10 anni. Interventi: isolamento del tetto, isolamento delle mura perimetrali, infissi, impianto di riscaldamento centralizzato con pompa di calore, impianti di riscaldamento a pavimento nelle singole abitazioni, impianto fotovoltaico.
3) bonus ristrutturazioni 50% per le singole unità, massimale 96.000 euro per ognuna delle 4 unità abitative ottenute al termine dell'intervento. Interventi: rifacimento delle parti private tra cui muri interni, impianti elettrici ed idraulici, porte interne, bagni.
Questioni aperte:
- per quanto riguarda il massimale dell'ecobonus relativo alle parti comuni condominiali (a differenza dei lavori su singole unità), potete confermarmi che si calcola considerando anche le pertinenze autonomamente accatastate benché non dotate di impianto di riscaldamento?
- in alternativa a sismabonus ed ecobonus per le parti comuni condominiali si può optare per l'ecosismabonus di 136.000 euro x 6 (3 unità abitative e 3 pertinenze) da recuperare in 10 anni?
Grazie
Simone Agostini
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 26 Giugno 2020, alle ore 19:13
    Quesito interessante, caro Simone. Se non rispondesse nessuno a breve, rispolvererò il mio passato da tributarista, ora per la verità mi occupo più di appalti.

  • simoneagostini
    Simoneagostini Ricerca discussioni per utente
    Sabato 27 Giugno 2020, alle ore 07:05
    Grazie mille Nabor! Gentilissimo!

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 29 Giugno 2020, alle ore 22:00
    Non ha ancora risposto nessuno?

  • simoneagostini
    Simoneagostini Ricerca discussioni per utente
    Martedì 30 Giugno 2020, alle ore 19:43
    Aimè ancora nessuno. Nel proseguire con la ricerca documentale mi pare che l'interpretazione delle norme nell'intervento descritto sia corretta. Mi solleverebbe una conferma. Grazie!

  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 30 Giugno 2020, alle ore 21:43
    Arrivo arrivo! :) Ti dico quello che so io anche se non mi ritengo espertissima. Hai fatto un bel po’ di domande eh! :)La questione che presenti secondo me richiederebbe un bell’approfondimento. Per es. demolizione e ricostruzione ai fini sisma bonus va bene se non risulta una nuova costruzione (v. Ris. Ade n. 34E/2018); o ancora il cambio di destinazione d’uso va affrontato con prudenza etc.Sarebbe tutto troppo lungo qui, ora mi limito a rispondere alle tue domande:1)il massimale va moltiplicato per unità immobiliare; quanto alle pertinenze la Guida dell’Ade dice che “Questo limite è annuale e riguarda il singolo immobile e le sue pertinenze unitariamente considerate, anche se accatastate separatamente. Gli interventi edilizi effettuati sulla pertinenza non hanno, infatti, un autonomo limite di spesa, ma rientrano nel limite previsto per l’unità abitativa di cui la pertinenza è al servizio”2) sì, in alternativa a eco bonus al 75% e a sisma bonus si può optare per la detrazione con il tetto di 136.000 euro a unità; bisogna vedere se sussistono ad es. le condizioni per l’eco bonus al 75%. Ti ricordo che con il decreto rilancio, che deve essere ancora convertito in legge ed eventualmente modificato, l’aliquota del sisma bonus è elevata al 110% per le spese effettuate 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021;Io ti consiglio di rivolgerti ad un esperto.Se sei interessato prova il servizio di consulenza a pagamento di lavorincasa su aspetti, legali, fiscali, condominiali di lavorincasa.it riguardanti la casa Consulenza Legale, Fiscale e Condominiale.

  • simoneagostini
    Simoneagostini Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 1 Luglio 2020, alle ore 00:01
    Innanzitutto grazie mille. L'intervento in questione consiste in un recupero del patrimonio edilizio esistente, non in una nuova costruzione.
    La norma da te citata riguarda i massimali in caso di interventi su singole unità. In caso di interventi sulle parti comuni condominiali, come chiarito dall'Agenzia delle Entrate nellaCM n.7/E del 27 aprile 2018, i limiti di spesa massimi previsti per ilSismabonus(96.000 euro) e per l’Ecobonus(40.000 euro) operano per ciascuna unità immobiliare di cui si compone l’edificio e, autonomamente, per ognuna delle relative pertinenze. C'è in questo però una contraddizione intrinseca: come può una pertinenza essere dotata di impianto di riscaldamento e soddisfare il prerequisito fondamentale per accedere alle detrazioni per riqualificazione energetica.Sul cambio di destinazione d'uso ENEA ha perlatro chiarito che non si possa accedere ai bonus riqualificazione ma solo ristrutturazione. Aspetti decisamente contraddittori.Se qualcuno ha elementi ulteriori per dipanare la matassa è il benvenuto. Grazie!

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fabiosetale
Salve, sto studiando da settimane, ed anche con i nuovi "aggiornamenti" la risposta alla mia domanda ancora non la trovo scritta esplicitamente in nessuna legge o guida o decreto...
fabiosetale 13 Gennaio 2021 ore 13:08 21
Img massimiliano.russo.81
Buongiorno, ho ereditato un edificio residenziale, privo di fondamenta e totalmente fuori da qualunque normativa antisismica. L'edificio andrebbe certamente demolito e ritirato su...
massimiliano.russo.81 30 Dicembre 2020 ore 19:38 2
Img clarissa84
Salve, mi hanno detto che il superbonus 110 (sia ecobonus sia sismabonus) cancellano le detrazioni fiscali precedenti legate ad esempio alla ristrutturazione di un appartamento al...
clarissa84 29 Dicembre 2020 ore 18:48 1
Img voltron
Buonasera a tutti, non riesco a capire se rientro o meno nella detrazione in oggetto e spero possiate darmi una mano.Sono il nudo proprietario di un intera bifamiliare a schiera...
voltron 29 Dicembre 2020 ore 17:29 1
Img inesferello
Buonasera. Possiedo una casa ormai fatiscente e non abitabile che andrebbe demolita e ricostruita.Esisteva impianto elettrico e il riscaldamento era fatto da stufe tipo putage. Ci...
inesferello 14 Dicembre 2020 ore 09:54 1
Notizie che trattano Ecosisma bonus: massimale parti comuni condominiali che potrebbero interessarti


Ecobonus e Sismabonus al 110%: le novità del decreto di maggio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con il decreto maggio 2020 sale al 110% l'incentivo fiscale legato agli interventi di risparmio energetico e alle misure antisismiche. Ecco quali sono le novità

Ecobonus per condomini: il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - A quattro mesi dalle novità sull'ecobonus condomini ancora si attende il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate per le modalità di cessione delle detrazioni fiscali

Bonus mobili anche in caso di Sismabonus 110

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus mobili, la detrazione per mobili ed elettrodomestici, è ammessa anche in caso di Sismabonus 110%, a seguito di interventi di miglioramento antisismico

Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sismabonus: previsto anche a favore delle società che danno in affitto immobili sui quali sono stati effettuati interventi antisismici. Ecco cosa dice il Fisco.

Il Sismabonus spetta anche a chi demolisce e ricostruisce casa

Affittare casa - Potranno fruire del Sismabonus anche i contribuenti che demoliscono e ricostruiscono l'abitazione. Ecco i chiarimenti forniti in merito dall'Agenzia delle Entrate

Sismabonus: detrazione non ammessa se l'asseverazione del tecnico è tardiva

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecco i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate forniti ad un contribuente che si interroga circa l'ammissibilità di una asseverazione tardiva per il sismabonus.

Superbonus 110%: ci si avvia all'estensione alle seconde case e proroga al 2022

Fisco casa - Novità in tema di superbonus 110% a fronte di alcuni emendamenti al Decreto Rilancio: si preannuncia estensione al 31 dicembre 2022, alle seconde case e alle imprese

Come funziona il super bonus 2018 per i condomini

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 2018 per i condomini è previsto un super bonus che unisce insieme il Sismabonus ed Ecobonus, ovvero riduzione del rischio sismico e miglioramento energetico

Condominio 4.0: un convegno sulle nuove opportunità relative al mondo condominiale

Leggi e Normative Tecniche - Condominio 4.0: un convegno organizzato da Harley&Dikkinson a Roma per fare una analisi su tutte le opportunità lavorative relative alla gestione condominiale.
REGISTRATI COME UTENTE
323.032 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//