Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-02-24 09:18:23

Apparecchi di illuminazione


1 - La fornitura di apparecchi di illuminazione (che la normativa non individua come beni significativi), acquistati dall'impresa che esegue i lavori di rifacimento dell'impianto elettrico, il cui costo sia inferiore al costo della mano d’opera, deve essere fatturata con IVA 10% poiché posta in essere nell’ambito del contratto d’appalto.
2 - Diversamente, proprio perché non considerati beni significativi, se il costo della fornitura sia superiore al costo della mano d'opera deve essere applicata, all’intero costo della fornitura degli apparecchi di illuminazione, l’IVA 22%.
3 - In quest'ultimo caso, la spesa sarà riferita al plafond del bonus ristrutturazioni e non diminuirà il plafond disponibile per il bonus arredi.
E' corretto quanto riportato ai precedenti punti 1, 2 e 3?
Grazie.
  • minerva.
    Minerva. Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 23 Febbraio 2015, alle ore 18:57 - ultima modifica: Lunedì 23 Febbraio 2015, all or 18:58
    I beni di vaore significativo sono individuati dal Decreto del Ministero delle Finanze 29 dicembre 1999:
    - ascensori e montacarichi;
    - infissi interni ed esterni;
    - caldaie;
    - videocitofoni;
    - apparecchiature di condizionamento;
    - sanitari e rubinetteria da bagno;
    - impianti di sicurezza.
    Come vedi, gli apparecchi di illuminazione non compaiono. Dove hai letto questa informazione?
    Gli apparecchi di illuminazione sono da considerarsi arredi. Quindi non possono rientrare nella detrazione sulle ristrutturazioni, bensì nel bonus mobili. Dovrai farti fare due fatture separate e pagare con 2 bonifici distinti.
    L'iva cmq è al 22% per gli apparecchi di illuminazione.

  • humble
    Humble Ricerca discussioni per utente
    Martedì 24 Febbraio 2015, alle ore 09:18
    Ho specificato, nel mio post, che gli apparecchi di illuminazione NON sono considerati beni significativi.
    E' proprio per questo motivo che, richiamandomi al seguente paragrafo della guida AdE/gennaio 2015 pag. 20 "Le cessioni di beni restano assoggettate all'aliquota IVA ridotta, invece, solo se la relativa fornitura è posta in essere nell'ambito del contratto d'appalto" ho ritenuto possibile l'applicazione dell'aliquota ridotta ed il conseguente riferimento al bonus manutenzione straordinaria e non al bonus mobili.
    Grazie ancora.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img birbone
Salve vorrei installare un climatizzatore con pompa di calore per risparmio energetico. Allo stesso tempo ho necessità di cambiare la cameretta a mia figlia. Ho letto che...
birbone 07 Agosto 2022 ore 19:21 4
Img elisabetta bois
Salve buongiorno, devo installare un impianto fotovoltaico nella mia abitazione, volevo sapere se ad esso posso associare il bonus mobili e le tempistiche per usufruirne. Grazie...
elisabetta bois 07 Agosto 2022 ore 12:41 2
Img albertovic
Buongiorno,vorrei sapere se sia possibile friure più volte del Bonus Mobili a fronte di più ristrutturazioni/manutenzioni straordinarie.Nel 2021 ho effettuato una...
albertovic 07 Agosto 2022 ore 09:23 7
Img giosue78
Buongiorno, ho appena acquistato online due condizionatori con pompa di calore usufruendo del bonus mobili, pagandoli tramite bonifico per detrazione mobili.Visto che...
giosue78 01 Luglio 2022 ore 07:44 2
Img giosue78
Buonasera, sto usufruendo del Bonus mobili ed in particolare per l'acquisto di grandi elettrodomestici ossia dei Condizionatori climatici per un immobile oggetto di...
giosue78 30 Giugno 2022 ore 15:23 5
Notizie che trattano Apparecchi di illuminazione che potrebbero interessarti


Bonus mobili ed elettrodomestici: ecco tutte le novità

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato il bonus mobili ed elettrodomestici fino al 31 dicembre 2024 cambiando però il tetto massimo del limite di spesa agevolabile

Il bonus mobili nel 730/2018

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l'arredo di casa, è fruibile se indicato nel modello 730/2018.

Come funziona il trasferimento del bonus mobili?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus mobili e detrazione per lavori di ristrutturazione edilizia sono connessi tra loro ma c'è un'importante differenza tra le due riguardante il trasferimento

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.

Bonus mobili per ristrutturazione del box: quando è possibile

Detrazioni e agevolazioni fiscali - I casi in cui spetta il Bonus mobili per lavori di adeguamento antincendio del garage pertinenziale, qualificati come interventi di manutenzione straordinaria.

Bonus facciate 90%: nessuna proroga il 2022

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus facciate: nessuna proroga in vista per il 2022. Secondo quanto appreso dal Documento Programmatico Bilancio il bonus facciate sembra essere il grande assente

Bonus mobili: spetta anche per acquisti fatti in più anni?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus mobili permette di acquistare mobili ed elettrodomestici recuperando una detrazione pari al 50%. Ma cosa accade se gli acquisti vengono fatti in più anni?

Proroga Bonus mobili: tutte le novità per il 2022

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato il Bonus mobili fino al 31 dicembre 2024 con delle novità tra le quali emerge la riduzione del limite di spesa massimo

Bonus idrico: in arrivo 1000 euro per sostituire rubinetti e sanitari

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In arrivo, con l'ultimo emendamento alla Legge di Bilancio, il bonus idrico: 1000 euro per la sostituzione di sanitari, docce e rubinetteria a risparmio idrico
REGISTRATI COME UTENTE
339.430 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//