Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Obbligo assemblee condominiali


Silviamir
login
18 Ottobre 2006 ore 12:16 11
Ciao a tutti,
vi scrivo perchè sono in affitto da 4 anni in un appartamento e proprio in questi giorni ho ricevuto dall'amministratore il conguaglio delle spese condominiali con cifre per me assurde.
Vi faccio l'esempio: potatura ginepro strisciante 547,00 euro!!!!
in questi 4 anni non ci sono mai state assemblee condominiali per l'approvazione di tali spese, è giusto? Gli appartamenti sono stati di proprietà per due anni di una persona fisica e per gli altri du edi una società.
L'assemblea sarebbe l'unico momento in cui potrei contestare le spese.
Vi ringrazio per l'aiuto.
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 12:29
    Essendo la proprietà "unica", non esiste il condominio. (il condominio esiste quando i "proprietari" sono almeno due).

    La regolamentazione delle spese all'interno della proprietà (non condominio) viene regolata esclusivamente a mezzo della contrattazione tra il locatario ed il locatore.

    Chiedi alla proprietà di "documentare" le spese e leggi sul tuo contratto d'affitto quali siano le spese a te spettanti e quelle imputabili al proprietario.

    Il Codice prevede che gli inquilini (affittuari) possano richiedere un'assemblea solo per la definizione delle spese relative al riscaldamento o condizionamento "comune".

    Per la ripartizione delle spese tra proprietario e affittuario collegati qui:

    Ripartizione spese tra proprietario e inquilino

    Per altre informazioni sul condominio leggi qui:

    Norme e Sentenze sul condominio
    rispondi citando
  • silviamir
    Silviamir Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 12:43
    Grazie, molto preciso.
    In effetti sul contratto d'affitto si parla di spese di ordinaria manutenzione, oltre a riscaldamento, etc, mentre sulle straordinarie la proprietà potrà chiedere solo una percentuale delle stesse.

    Forse però ho scritto male, in effetti gli appartamenti dati in affitto sono della proprietà che scrivevo, però all'interno delle due palazzine ci sono, credo 2 appartamenti di proprietà delle famiglie che ci vivono.
    Da quanto ho capito la proprietaria li aveva venduti per non figurare in un certo modo, forse + oneroso dal punto di vista fiscale.

    cosa dici?
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 13:41
    Per coloro che sono in affitto non cambia niente.

    Se hai letto il link che ti ho proposto sopra avrai intuito che le spese tra proprietario e inquilino "dovrebbero" essere ripartite in determinati modi, salvo diversa contrattazione tra le parti.
    rispondi citando
  • silviamir
    Silviamir Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 16:45
    Si ho letto, il problema è che devo pagarmi, come ti ho fatto l'esempio, la potatura di una pianta 547,00 euro, credimi hanno segato due rami soltanto essendo alta 1m.... senza poter replicare, oppure senza poter dire, questo giardiniere è un ladro ne cerco io uno onesto!

    speravo che ci fosse l'obbligo di convocare gli inquilini in affitto per l'assemblea condomianile proprio per non dover subire passivamente spese che a me sembrano fatte o da una amministrazione che le gonfia o da commercianti che praticano l'usura!

    scusa, ma ho il dente avvelenato, questo trimestre anzichè i consueti 2.500 euro dovrò darne 2.900, proprio per il conguaglio di dette spese.......
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 17:16
    Come ti ho detto sopra, hai il diritto di visionare i documenti delle spese a te spettanti presso l'amministratore (se esiste) oppure presso il proprietario stesso.
    Diritto di visione dei documenti


    Potrebbe anche non esistere una "fattura" comprovante il lavoro da te citato; in questo caso potresti addirittura rivolgerti al Giudice di pace.

    Se vuoi conoscere i tuoi precisi diritti:
    Norme e Sentenze sul condominio
    rispondi citando
  • silviamir
    Silviamir Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 18:43
    Grazie, farò così, almeno mi tolgo il dubbio di essere truffata....
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Ottobre 2006, alle ore 21:28
    Cerca di farti valere con l'amministratore o con il proprietario.... ora i riferimenti certi li hai.
    rispondi citando
  • dalo
    Dalo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 19 Ottobre 2006, alle ore 11:38
    Ogni 3 mesi scuci 2500?
    mi sembra tanto, io in un condominio, in un appartamento di proprietà di 110 mq, pago 1200 annui, compresa portineria, pulizia scale, acqua, riscaldamento, amministratore,giardiniere, manutenzione ascensore ecc.
    visto che ti fanno pagare cosi' tanto solo per il giardiniere o l'amministratore non è molto onesto o il giardiniere non è onesto, cmq ho sentito che a volte (anzi spesso) il giardiniere prende circa la metà dell'intera cifra richiesta, e il resto finisce nelle tasche dell'amministratore che a volte si giustifica dicendo che gli spettano delle percentuali altissime dei lavori fatti.cio' non è affatto vero.
    in certi casi è difficile far valere le proprie ragioni, l'unica credo che sia farti dare la fattura del giardiniere e tirare le somme...
    pero' credo che sia difficile, di solito chi non è proprietario non ha molta voce per l'amministratore
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 19 Ottobre 2006, alle ore 19:38
    Guarda Dalo che la nostra amica intendeva 2.500 trimestrali "tutto compreso", affitto e oneri condominiali.
    rispondi citando
  • dalo
    Dalo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 23 Ottobre 2006, alle ore 08:08
    Grazie condominiale del chiarimento,
    scusa se ho frainteso, credevo 3500 trimestrali solo di spese condominiali, ma se è compreso anche l'affitto è un'altra storia.
    mi dispiace di non poter essere d'aiuto
    baci e in bocca al lupo
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 23 Ottobre 2006, alle ore 21:16
    Infatti 2.500? tra affitto e spese condominiali è un normale costo "di mercato".
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
305.830 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie