Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Morosità di un condomino


Angelica90
login
18 Maggio 2020 ore 20:01 6
Salve a tutti, avrei una domanda.
Un mio vicino è moroso per circa 3000 euro e non ha intenzione di pagare.
L'amministratore ci ha rassicurato affermando che sarà la madre a pagare il conto.
Mi può bastare questa affermazione per rassicurarmi, oppure sarebbe meglio chiedere un parere legale?
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Maggio 2020, all or 12:36
    Buongiorno Angelica. Con la riforma del Condominio (L. 220/2012 e s.m.i.) l'amministratore ha termine di 6 mesi dalla chusura dell'esercizio per azionare il recupero del credito. Più che un parere legale, servirebbe una diffida ad adempiere, e successivo (eventuale) ricorso per ingiunzione.
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 20 Maggio 2020, all or 10:42
    Ciao Angelica90, sottolineo che l’amministratore è tenuto a fare quanto detto da Nabor e che quindi, i condomini possono (in determinate condizioni) contestargli l’eventuale inadempimento; a tal fine la questione va vista in concreto.
    Se vuoi una risposta più dettagliata ed approfondita sull'argomento, prova il servizio di consulenza a pagamento di lavorincasa su aspetti, legali, fiscali, condominiali di lavorincasa.it riguardanti la casa Consulenza Legale, Fiscale e Condominiale.
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 20 Maggio 2020, all or 16:48
    Buongiorno Angelica. La qualificazione della morosità, sul piano dei termini applicabili, deve tenere conto, comunque, dei recenti DPMC legati all'epidemia Covid 19.
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 30 Maggio 2020, all or 18:57
    Ciao Angelica 90, vorrei specificare quanto ho detto con la mia precedente risposta, alla luce delle norme anticovid: l’amministratore, come dice Nabor, deve procedere al recupero del credito entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio. Come noto a tutti noi, per un certo periodo l’attività dell’amministratore, al pari di molte altre, è stata rallentata e alle volte fermata delle norme contro l’emergenza da covid19. Ora comincia, diciamo così, a "recuperare velocità"; al contrario, non è mai stato sospeso l’obbligo di pagare le quote condominiali.
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 30 Maggio 2020, all or 20:23
    Grazie Sveva. L'obbligo del contributo alle spese condominiali, va da sè, permane. Si è diffusa una certa tolleranza, dettata anche dall'impossibilità (nei fatti) delle esecuzioni in sede civile.
    rispondi citando
  • angelica90
    Angelica90 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 30 Maggio 2020, all or 22:22
    Grazie mille a tutti per le risposte celeri,precise e gentili. Purtroppo permane la tolleranza, sembra che l'amministratore abbia avviato l'iter per il recupero del credito da parte del genitore. Naturalmente pretenderó di avere la certezza che sia stato saldato il conto. Il problema si ripresenterà,il mio dubbio rimane quello che il genitore non potrà pagare a vita per il figlio. Ma purtroppo questo è.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img wolf1968
Buongiorno, volevo sapere se è possibile staccare l'acqua del giardino (non quella potabile di casa, ovviamente) a un condomino moroso.
wolf1968 16 Ottobre 2017 ore 15:11 1
Notizie che trattano Morosità di un condomino che potrebbero interessarti


Morosità e penali in condominio

Ripartizione spese - I condomini, proprietari di un'unità immobiliari, devono contribuire al pagamento delle spese, in caso di morosità scopriamo quali penali saranno applicate.

Inquilino moroso per mancata corresponsione della quota condominiale

Ripartizione spese - In uno stato di morosità, l'amministratore di condominio, oltre al tentativo bonario di recupero del credito, tanto il proprietario, tanto l'usufruttuario, potrebbero essere oggetto di un'azione monitoria per la riscossione coattiva delle somme.

Morosità in condominio: come tutelarsi

Ripartizione spese - Chi paga le spese se un condomino è moroso? Cosa può fare l'amministratore del condominio? Messe in mora e decreti ingiuntivi. Ecco gli strumenti per tutelarsi.

Il caso particolare della sospensione delle utenze quando il condominio è moroso

Amministratore di condominio - Tra i servizi condominiali, le utenze hanno degli aspetti specifici che si riflettono sui provvedimenti emessi dai giudici in materia di sospensione per morosità

Fondo di morosità incolpevole e riparto tra le Regioni

Affittare casa - Approvato lo schema di decreto per il riparto tra le Regioni del fondo morosità incolpevole, il contributo a sostengo degli inquilini che non riescono a pagare.

Condomino moroso e solidarietà

Ripartizione spese - Se un condomino non paga le spese condominiali, che cosa possono fare i suoi vicini di casa per evitare conseguenze negative nella fruizione dei servizi?

Inquilino moroso: ecco come difendersi

Mutui e assicurazioni casa - Per tutelare i proprietari di immobili in locazione da inquilini morosi, si trovano sul mercato molte polizze assicurative. Vediamo da vicino di cosa si tratta.

La sospensione dei servizi condominiali

Manutenzione condominiale - Il condominio moroso oltre all'azione giudiziaria può essere soggetto anche a quel provvedimento finalizzato a non consentirgli di usufruire di alcuni servizi comuni.

Mancato pagamento bollette acqua e nuove norme dal 2020

Burocrazia e utenze - Le nuove regole fissate dall'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente per far fronte al mancato pagamento delle bollette dell'acqua. Ecco cosa cambia
REGISTRATI COME UTENTE
317.609 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//