Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Da alluminio a muratura


Sanniticus
login
12 Marzo 2012 ore 12:15 2
Ciao a tutti,
ho un problema condominiale che mi sta mandando in crisi:
ho un attico su cui era esistente un ripostiglio in alluminio e vetro REGOLARMENTE ACCATASTATO e costruito con permesso edilizio rilasciato dal comune ( permesso in cui non era specificato il materiale di costruzione o altro).
Essendo in fase di ristrutturazione della casa ho deciso di rifarlo ( con la medesima cubatura) ma in muratura, il condominio si è opposto. Premesso che ho ammesso la mia mancanza di comunicar la cosa preventivamente come da regolamento condominiale, hanno titolo per opporsi?

Ho regolarmente presentato la DIA a cui, su richiesta dell'ufficio tecnico comunale, ho allegato il permesso di costruzione datata 1972 e in cui è evidente dai prospetti che il ripostigli passa dall'alluminio alla muratura.
Grazie a tutti

P.S. Il ripostiglio pre-rifacimento era pericolante e pericoloso
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Marzo 2012, all or 14:27
    Bisogna leggere attentamente come è stato definito in ambito progettuale, lo spazio racchiuso dalle pareti in alluminio.
    Ossia, se il corpo fa parte dell'alloggio, se ha una sua destinazione d'uso e se è compreso nel conteggio dei volumi.

    Viene strano pensare infatti che il costruttore(all'origine) abbia pensato di realizzare un locale ad uso abitativo con una struttura precaria e che, dato il periodo, sarebbe stato più usuale in ferro piuttosto che in alluminio.

    Forse è proprio su queste motivazioni, e senso di precarietà,che gli altri condomini hanno posto il loro veto.
    rispondi citando
  • sanniticus
    Sanniticus Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Marzo 2012, all or 14:41
    Grazie per la risposta,
    in effetti a pensarci la struttura era in ferro in quanto corrosa dalla ruggine in maniera molto evidente.
    Il locale è stato aggiunto in un secondo momento rispetto alla costruzione dello stabile, circa 12 anni dopo, con regolare permesso di costruzione.
    Al catasto risulta essere un vano a tutti gli effetti in quanto il vecchio proprietario mi ha dato copia della variazione da 4 a 5 vani con relativa nuova rendita catastale.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nhio
Ciao a tutti, spero di trovarmi nella sezione (e nel forum) corretto per porvi questa domanda. Ho fatto mettere in vendita (senza esclusiva) un appartamento ad un agente il quale...
nhio 30 Settembre 2020 ore 20:58 2
Img maxfi
Buongiorno a tutti, in merito al Decreto Legge Semplificazione del 16 luglio 2020, n. 76, vorrei capire se una volta entrato in vigore le varie semplificazioni introdotte saranno...
maxfi 30 Settembre 2020 ore 20:56 3
Img domenica 78
Salve sono nuovo del forum. Volevo sapere se a qualcuno è capitato quello che è capitato a noi e come vi siete comportati.Ho acquistato una casa nel 2006 risalente...
domenica 78 30 Settembre 2020 ore 20:55 3
Img geppoz
Buongiorno, la mia casa (villetta unifamiliare) è riscaldata grazie a dei condizionatori piuttosto vecchi, mentre l'ACS è determinata da una caldaia separata. Mi...
geppoz 30 Settembre 2020 ore 19:14 2
Img pierangelop
Salve, ho fatto montare delle tende da sole. L'invio dell'ENEA come intermediario spetta solo ad un geometra/ingegnere o alla società che mi ha fatto i lavori? Perché...
pierangelop 30 Settembre 2020 ore 15:40 3
REGISTRATI COME UTENTE
317.081 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//