Chiusura servitù di passaggio alla piscina


Zagor72
login
13 Luglio 2015 ore 09:40 1
Salve.
Vi espongo il mio problema,trattandosi secondo me non di una semplice disputa su una servitù di passaggio.
Circa tre anni fa acquistai una casa con giardino.
La casa era in origine il piano terra di una villa più grande che fu divisa appunto in due appartamenti.
Al momento dell'acquisto fu stabilito sul contratto che avevo diritto all'uso di una piscina che si trova nel giardino confinante al mio.
Per accedere alla piscina fu deciso dal notaio un corridoio, come servitù di passaggio,che partiva appunto dal mio giardino, attraversava per pochi metri la proprietà confinante, fino ad arrivare ad un cancelletto che dava accesso alla piscina, cancelletto di cui ho sempre posseduto una copia delle chiavi fornitami dal proprietario della piscina, che è anche l'ex proprietario della mia casa e proprietario del giardino confinante attraversato dal corridoio per raggiungere la piscina.
La piscina è in disuso da due anni, quindi vuota, ma io ne ho comunque conservato l'accesso, ma una settimana fa il proprietario in maniera del tutto arbitraria ha chiuso con una rete il varco che dal mio giardino dava sulla servitù di passaggio e cambiato lucchetto al cancelletto della piscina.
Di fronte alle mie proteste nei confronti di quello che mi sembrava un atto di prepotenza, adduceva come motivazioni il fatto che essendo la piscina vuota e quindi inutilizzabile, era inutile tenere aperto il corridoio di passaggio che attraversa la sua proprietà e quindi di conseguenza l'aveva chiuso e aveva chiuso pure l'accesso alla piscina cambiando il lucchetto.
Ora la mia domanda è la seguente: l'accesso alla piscina è subordinato al fatto che la piscina si inutilizzabile?
E se voglio ad esempio solo andarmi a prendere il sole in quello spazio, ha il diritto comunque di chiudere tutto, servitù di passaggio e piscina?
grazie.
Modificato il 13 Luglio 2015 ore 09:43
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 13 Luglio 2015, alle ore 18:06
    Se negli atti è scritto chiaramente che l'accesso serve per il solo utilizzo della piscina, è evidente che ò'attività connessa (prendere il sole) è legata all'uso della piscina stessa. A piscina inutulizzabile, quindi, non dovrebbe corrispondere alcun diritto. Uso il condizionale perché la lettura degli atti sarebbe utile per rispondere con maggiore precisione.
    rispondi citando
REGISTRATI COME UTENTE
299.457 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.