Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Tetto ventilato in legno - 6115


Goccia
login
30 Aprile 2006 ore 15:37 12
Ciao a tutti,
torno a farvi visita visto che sono in procinto di iniziare la costruzione della mia casa e mi vengono tanti dubbi.
Ho intenzione di far costruire il tetto in legno e molti mi hanno parlato del tetto ventilato come di un ottimo sistema per ottenere più caldo d'inverno e più fresco d'estate. Mi sapete dare qualche informazione in più? Come viene costruito e soprattutto come incide sui costi? Mi dicono che costa un po' in più di un tetto normale. Il mio tetto copre una superficie di 142 mq, qualcuno è a conoscenza dei prezzi a mq considerando che farò il tetto in legno lamellare?
Grazie siete sempre formidabili
goccia
  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Martedì 2 Maggio 2006, alle ore 10:48
    Ho anch'io un tetto esteso come il tuo da fare
    mi hanno fatto 4 preventivi più o meno uguali, la variante è il materiale utilizzato per la coibentazione, per il legno lamellare il prezzo è più o meno lo stesso 450/500 ?/mc
    da quello che ho capito ognuno ti calcola i mc come gli pare e noi abbiamo dato il dimensionamento che ci ha fatto l'ingegnere...
    tutto dipende dagli sfridi, alcuni hanno lunghezze di travi standard e ti fanno pagare il vuoto per pieno
    cmq il dimesionamento lo scegli tu (in base al progetto) e non il rivenditore ricordalo
    per il pacchetto coibentazione c'è l'imbarazzo della scelta
    noi abbiamo fatto una scelta "biologica", abbiamo scelto la fibra di legno
    costo/mq circa 25 euri (40 + 40 mm), compresa listellatura, se compri tutto te dai vari fornitori (pannelli + guaine) spendi meno rispetto a farti fornire tutto il pacchetto da chi ti vende il legname
    per la copertura posso parlarti dei coppi, quelli col dentino che servono per un tetto ventilato, costano dai 0,35 ?/cad a oltre 1,00 ?/cad....
    questi sono i prezzi a torino, a roma nun zo...
    non so se ti sono stata utile
    saluti
    rispondi citando
  • goccia
    Goccia Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Maggio 2006, alle ore 20:57
    Grazie Mariro,
    di sicuro mi hai già chiarito molte cose.
    Quello che io non so, per ora è la quantità di mc di legno che occorrono per fare un tetto di 142 mq, il mio tecnico, purtroppo, non lo ha precisato nel computo metrico.
    Tra le altre cose non so quale materiale scegliere per la coibentazione e, tra l'altro, mi è stato detto che occorre anche uno strato impermeabilizzante che, però, faccia passare il vapore acqueo dall'interno all'esterno. Tu sai di cosa si tratta e qual è il materiale migliore
    In questi giorni ho provato a chiedere il costo del sistema ventilato, ma sembra che si stia rivelando un'impresa ardua. Ho trovato solo un'azienda, che credo sia del nord, e che lavora anche a cagliari (io vivo qui, ora, ma non sono stata in grado di cambiare il mio profilo) che ha chiesto circa 35 euro a mq compreso di manodopera per applicare la struttura del tetto ventilato (escluso legno) con le tegole.
    Ti ringrazio dell'aiuto che mi hai dato, se hai altre informazioni o consigli da darmi te ne sarei grata.
    Ciao e a presto
    Goccia
    rispondi citando
  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 5 Maggio 2006, alle ore 10:11
    Cara/o goccia, il sistema ventilato non si compra si fa
    una volta decisi i materiali da utilizzare li fai piazzare da chi te lo deve montare
    da un'occhiata a www.tettiventilati.it
    non so che altro dirti
    ah, per il dimensionamento del legno non si tratta di computo metrico, ma di calcoli che permettano al tuo tetto di stare in piedi degnamente, senza troppo togliere nè mettere, un ignegnere queste cose te le dovrebbe fare tranquillamente...
    alla prossima
    ciao e buon tetto
    rispondi citando
  • goccia
    Goccia Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 12 Maggio 2006, alle ore 15:12
    Ciao a tutti e grazie Mariro,
    spero che ci sia qualcun altro che abbia esperienza di tetti ventilati tra quelli che bazzicano questo sito.
    C'è qualcuno che conosce imprese esperte nella costruzione di questi tetti nella provincia di cagliari?
    Mi piacerebbe tra l'altro mettere come isolante il sughero, che mi hanno detto sia un materiale costoso, qualcuno mi può suggerire indirizzi utili di aziende che lo vendono o darmi un'indicazione dei prezzi?
    Grazie e alla prossima
    rispondi citando
  • paolo31
    Paolo31 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 21 Giugno 2006, alle ore 12:33
    :?

    Sono in fase di costruzione di casa, ho scelto il tetto in legno ventilato in quanto mi costava + o - come il tetto tradizionale.

    La stratigrafia partendo dall'interno è la seguente:
    travi, 2 strati incrociati di perline da 2 cm barriera al vapore, 8 cm di coibentazione di polistirene (2 strati incrociati) da 30 kg/mc, 1 cm di tavolato, guaina, 4cm ventilazione coppi.
    Questa struttura ha U=0.29 W/mq°C

    La barriera al vapore è indispensabile per evitare la formazione di condensa interstiziale che per legge deve essere inferiore a 0,5 kg/mq.
    L'utilizzo di materiali con una permeabilità al vapore superiore non danno garanzie superiori all'assenza di condensa interstiziale.

    Definita la stratigrafia è bene far verificare la struttura a un temotecnico la formazione di condensa superficiale e interstiziale.

    ciao
    rispondi citando
  • goccia
    Goccia Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Giugno 2006, alle ore 12:39
    Ciao Paolo,
    anch'io sono prossima a costruire questo benedetto tetto, ciò che non capisco nella stratigrafia del tuo è il perché dei due strati incrociati di perline e, inoltre, quei 4 cm di ventilazione come sono strutturati? Con dei listelli incrociati o in altro modo?
    Secondo l'idea che ho di questo tipo di tetto (mi deve giungere il progetto esecutivo a breve), la ventilazione è prodotta da listelli posti in modo ortogonale, sopra i listelli si agganciano i coppi. Per il resto la tua stratigrafia mi sembra corretta (anche se non ho capito i due strati incrociati di perline, per quel che ne so se ne mette uno solo dello spessore idoneo).
    Quindi: travi, perlinatura, barriera vapore, isolante, tavolato, guaina impermeabilizzante, doppio listellato, coppi.
    Fammi sapere se hai diverse notizie.
    Grazie
    A presto

    P.S.: per rispondere a Maurizio, io non so se tu debba andare dall'avvocato, se hai acquistato in modo consapevole, conoscendo i contenuti del capitolato (e, credo, firmando qualche documento) a questo punto non credo che puoi richiedere un tipo di tetto che non era certo previsto. Per l'infiltrazione d'acqua devi chiedere a un esperto in materia.
    Ciao e in bocca al lupo.
    Goccia
    rispondi citando
  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Giugno 2006, alle ore 13:48
    Mi permetto una piccola rettifica: non di barriera vapore deve trattarsi ma di "freno" vapore....è un po' diverso....
    ciao ciao
    rispondi citando
  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Giugno 2006, alle ore 20:48
    Tanto per precisare sul messaggio iniziale (primo):
    il tetto ventilato serve ad abbassare la temperatura estiva, in inverno il ventilato non serve a niente.
    per proteggere la struttura contro le dispersioni di calore in inverno si deve coibentare il tetto con isolante.
    la precisazione è dovuta al fatto che tutti i messaggi prevedono come scontato l'impiego di coibentazione e ventilato in un unico pacchetto che invece può anche non esserlo.
    io lo consiglio fortemente, dal momento che ci sei, ma non sei obbligata.
    il sughero te lo sconsiglio per costo più alto rispetto ad altri materiali che a parità di spessore rendono pure molto di più.
    rispondi citando
  • paolo31
    Paolo31 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 23 Giugno 2006, alle ore 11:41
    I due strati diperline incrociate per quel che ne so è per una questione sismica.
    La ventilazione cioè la camera d'aria tra coppi/tegole e resto della struttura viene creata dai listelli che fungono da distanziatori.

    La barriera vapore è una pellicola tipo goretex che lascia passare il vapor d'acqua in un solo senso senza che si condensi sulla stessa ma si potrebbe utilizzare una pellicola di alluminio (per banalizzare tipo quella che si usa in cucina).

    ciao
    rispondi citando
  • it000849
    It000849 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 23 Giugno 2006, alle ore 13:26
    Un piccolo contributo:
    1) Un solo strato di perline "maschiettate"
    2) Per quanto riguarda la barriera vapore, un materiale molto usuale è la carta Kraft con, appunto, barriera vapore (costituita dall'impermeabilizzazione di una delle 2 facce della carta)
    3) La ventilazione si realizza con listelli installati perpendicolarmente al colmo. Infatti i moti convettivi vanno dalla falda verso il colmo
    4) molto importante che anche il colmo sia ventilato. Cio' si realizza con apposite strutture che "rialzano" il colmo, creando una apertura tra il colmo e i coppi
    rispondi citando
  • aleorsetto
    Aleorsetto Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 30 Marzo 2011, alle ore 06:35
    Ciao tutti, raga,da pochi giorni sto rifacendo un tetto in uno stabile di sasso e volevo isolarlo soprattutto da ghiri e bisce in genere.devo mettere il perlinato da 2 cm tutto sopra i morali e poi una guaina tnt per l'acqua e poi i sotto coppi, cioe' tipo il vecchio eternit, ma in cartone per chi li conosce, la mia domanda e' questa , i listoni di perlinato vanno messi a partire dal basso e incastrandoli , orizzontali fino a ragglingere il capomonte, ma se io li mettessi al contrario, cioe' dall'alto al basso e da sx a dx , cosa cambia? il senso dell'legno conta?grazie
    rispondi citando
  • michimouse1946
    Michimouse1946 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 26 Luglio 2015, alle ore 12:42
    Credo che abbiate fatto riferimento ad un tetto a 2 falde.
    Io devo ristrutturare un tetto a padiglione isolato e ventilato.
    La domanda è si può ventilare un tetto a 4 falde con un colmo di 3 mt tra le due falde contrapposte.
    Devono essre ventilati anche i displuvi?
    E' efficace o non serve o non si può fare la ventilazione?
    Aiutatemi
    Grazie
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
REGISTRATI COME UTENTE
310.974 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE