Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2019-08-30 11:51:00

Riscaldamento a pavimento setting


Ciao a tutti,
Scrivo perché avrei bisogno di un aiuto per impostare al meglio il mio impianto di riscaldamento a pavimento, in modo da prepararmi per il prossimo inverno.
Parto già dall'esperienza della scorsa stagione in cui ho utilizzato per la prima volta il nuovo impianto di riscaldamento, cimentandomi in vari tentativi per la corretta calibrazione.
Mi sono basato per tutto l'inverno sul concetto base che, impostata la temperatura ideale, non bisognava più fare nulla poiché l'impianto avrebbe gestito autonomamente tutto col minimo consumo, grazie anche alla resistenza termica insita del riscaldamento a pavimento.
Tuttavia non sono molto soddisfatto né dei consumi, né del modo di riscaldare l'ambiente che, quando a temperatura, presentava il pavimento freddo (poco piacevole se si vuol godere del tepore sotto i piedi).
Cercherò brevemente di darvi tutte le indicazioni possibili riguardo il mio impianto e le mie perplessità.
Dettagli Impianto:
- riscaldamento a pavimento
- caldaia Hermann a condensazione da 26 kW
- open space + 2 camerette + camera da letto + bagno
ogni ambiente ha un suo termostato (bpt_ta 350) e la sua termovalvola; l'edificio non è coibentato (a parte i cassonetti delle tapparelle); tuttavia le mura esterne sono abbastanza spesse (30 cm)
Problema
Non sono molto soddisfatto di come è "settato" l'impianto e quindi dei relativi consumi; vero è che l'edificio non è coibentato, tuttavia mi sembra impossibile che lo scorso inverno abbia pagato di più rispetto a quanto avevo un impianto a termosifoni accompagnato da una vecchia caldaia.
Casistiche:
1) Se imposto, per ogni singolo ambiente, la propria temperatura ottimale c'è un continuo sollecitamento della caldaia poiché ogni stanza ha un fabbisogno di calore differente dovuto sia alla metratura che all'esposizione verso l'esterno.
2) Inoltre, la presenza del solo termostato (e non cronotermostato), non mi permette di creare dei piani personalizzati automatici per l'impostazione delle temperature, es: impostare 18° la notte, 19° la mattina e 20° la sera!
3) Quando la temperatura della stanza è in linea con le impostazioni del termostato il pavimento, solitamente, è freddo; se, ad esempio, un giorno X di pieno inverno la mia temperatura ideale dell'ambiente è di 19°, la sensazione del pavimento freddo sotto i piedi peggiora notevolmente la percezione della temperatura tollerata.
Possibili soluzioni pensate:
1) acquistare un cronotermostato da installare nella stanza principale (open space) e rimuovere le termovalvole da tutti i collettori.
In questo modo potrei controllare l'intero impianto tramite un'unica sollecitazione da parte del cronotermostato, e irrogare i tubi dell'impianto allo stesso modo per ogni stanza.
Avrei sicuramente delle temperature differenti per ogni stanza rispetto a quella impostata dal cronotermostato principale, anche se molto dipenderà dalla temperatura di mandata dell'acqua e dalla regolazione dei collettori.
oppure
2) installare i cronotermostati in ogni stanza,
così da poter regolare meglio le temperature minime e massime nei vari momenti della giornata.
Spero di essere stato abbastanza chiaro, anche perché sono decisamente Niubbo sull'argomento e quindi mi scuso; spero nella magnanimità di chi vorrà aiutarmi. :)
Si accettano consigli e pareri.
Grazie mille in anticipo.
Ciao
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bissa40
Salve, dal 2009 ho un impianto di riscaldamento a pavimento e caldaia a condensazione. Dopo tanti anni l'acqua che passa nei tubi ( di plastica se ben ricordo ) va sostituita ?...
bissa40 28 Luglio 2022 ore 08:11 1
Img amam0619
Buongiorno,stiamo installando nella casa l'impianto a riscaldamento a pavimento, la casa unica è su 3 piani (soggiorno e cucina sotto e camere negli altri 2 piani) e per...
amam0619 30 Aprile 2022 ore 16:06 1
Img paolo iacono
Buongiorno a tutti,Ho acquistato una casa con già all'interno una caldaia a condensazione con pompa di calore della cosmogas modello HKS24 senza pannelli solari per...
paolo iacono 27 Aprile 2022 ore 11:27 1
Img foxred
Buona seraIl mio quesito è questo:Abito in un condominio ove gli impianti di riscaldamento sono tutti autonomi. Il palazzo è del 1999. Vorrei sapere se cambiando la...
foxred 27 Marzo 2022 ore 11:43 1
Img maxg85
Buongiorno a tutti, il prossimo anno ristrutturerò casa e vorrei sostituire la mia caldaia a condensazione con una pompa di calore full electric + fotovoltaico. Al momento...
maxg85 17 Marzo 2022 ore 10:47 1
Notizie che trattano Riscaldamento a pavimento setting che potrebbero interessarti


Superbonus ed edifici collabenti: autocertificazione per l'impianto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Per il Superbonus, gli edifici collabenti non devono presentare l'APE ma devono dimostrare la presenza di un impianto di riscaldamento, anche non funzionante

Niente Superbonus se manca il riscaldamento

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Non è possibile accedere al Superbonus 110% se manca l'impianto di riscaldamento nell'edificio. Ecco le interpretazioni dell'Agenzia delle Entrate in materia.

Consigli per risparmiare energia termica

Impianti di riscaldamento - Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.

Novità per impianti radianti

Impianti - Gli impianti di riscaldamento a pannelli radianti si stanno sempre più diffondendo nelle nostre abitazioni, anche grazie agli incentivi fiscali per l'istallazione

Regolazione Impianto a Pavimento

Impianti - Gli impianti a pavimento risultano particolarmente vantaggiosi, rispetto agli altri tipi di impianti, ma richiedono maggiori attenzioni per la regolazione.

Riscaldamento a pavimento in condominio

Impianti di riscaldamento - Che cosa c'è da sapere se si prende la decisione d'installare un impianto di riscaldamento a pavimento in un'unità immobiliare ubicata in un edificio in condominio?

Impianto di riscaldamento, uso e spese

Condominio - Con l?autunno, come d?abitudine, si ripropongono tutte le tematiche inerenti l?uso dell?impianto di riscaldamento ed i relativi costi.Vediamo le

La posa dei parquet sui massetti radianti

Pavimenti e rivestimenti - In presenza di riscaldamento a pavimento cosa cambia quando il pavimento è costituito non da materiali convenzionali come ceramiche o marmo ma da parquet in legno?

I vantaggi di un riscaldamento a pavimento privo di massetto

Impianti di riscaldamento - La posa a secco è una soluzione rapida ed economica per chi deve installare un riscaldamento a pavimento e non ha la possibilità di realizzare un massetto.
REGISTRATI COME UTENTE
339.463 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//