Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Costo pittura colorata


login
22 Aprile 2008 ore 19:28 6
Ciao a tutti,

sto pitturando la mia camera e purtroppo sia per demeriti miei che per problemi di varia natura la durata dei lavori ha raggiunto quasi le 2 settimane.
Di solito a pitturare le pareti della casa ci han sempre pensato i miei, per cui mi sono "adoperato" a dipingere per la prima volta le pareti della mia stanza.
La mia stanza a quanto pare ha delle pareti in gesso, che son sempre state dipinte di bianco; questa volta volevo fare le pareti di un colore azzurro pastello. Sul consiglio dei miei ho preso una normale pittura "lavabile traspirante" presa in una grossa catena di supermercati, e poi per ottenere il colore desiderato un flaconcino di tempera colorata.

Il costo della pittura bianca è stato di circa 10 Euro per un bidone da 14 litri.

Per tinteggiare le pareti i miei mi hanno consigliato di dare una prima a pennello, la seconda con il rullo. Sinceramente però guardando le pareti delle altre stanze da vicino si nota in controluce il segno delle pennellate, e anche facendo una prova sulla mia parete con la pittura e il pennello il colore non veniva steso in maniera uniforme...diciamo che la pittura con il pennello mi ha lasciato deluso...
Ho deciso quindi di utilizzare un piccolo pennello solo per fare i bordi e gli angoli delle pareti, il resto dare 2 mani con il rullo.

Anche qui chiedo consiglio a voi e a hobbysti più preparati se il procedimento è corretto per ottenere la migliore tinteggiatura possibile.

A lavori quasi conclusi però sorge un problema...in particolari punti della stanza dando la seconda mano con il rullo ho notato che alcune porzioni della parete si gonfiano, e ripassandole parte del colore si staccava e lasciavano un "buco" che riportava alla luce il colore "bianco originale" con uno spessore di 1 o 2 mm fra colore vecchio e nuovo.
Con la cartavetrata ho provato a riporare in piano almeno i lati dei buchi, con l'intenzione di dare poi una terza mano e uniformare del tutto colore e spessore... per far ciò ho quindi passato con il pennello, che lascia uno spessore di colore maggiore nella zona dei buchi...ma più "liquido" mettevo, più notavo che alcuni punti dello strato di colore si "gonfiavano".

Ho deciso quindi ci passare con la cartavetro la parete più "disastrata" e su consiglio di un amico sono andato in un colorificio dove vendono e producono colori e vernici.

Pittura blu traspirante per interni con superfici di gesso, colore scelto da me con campioncini, confezione da 5 litri --- TOTALE 65 EURO?!?!

Ok, che la vernice comprata nel supermercato sarà stata di qualità medio bassa... ma passare da 0,70 Euro al litro a 13 Euro al litro per questa pittura colorata mi sembra un pò troppo, non credete?

Quanto costa più o meno della pittura colorata per interni?

Secondo voi problemi di vernice che si staccava dalle pareti era dovuta alla scarsa qualità?

Ciao e grazie.
  • Pittore(mi) Ricerca discussioni per utente
    Martedì 22 Aprile 2008, alle ore 21:25
    Ciao, x quanto riguarda il problema della pittura che si gonfia e si stacca, non dipende dalla tua pittura (scusami se mi permetto ma di qualità davvero un po' scarsa...) ma da quella che c'era sotto, molto probabilmente era una tempera, che bagnandola con materiale diverso tende a gonfiarsi e forse anche dal rullo, che talvolta rispetto al pennello può creare un effetto tipo "ventosa" tanto x intenderci.
    Il metodo da te seguito è corretto, si profilano gli angoli e gli stipiti a pennello con un po' di pittura + densa e poi si passano due mani a rullo. Profilando con la pittura + densa non hai bisogno di profilare sulla seconda mano, con il rullo ti devi solo avvicinare il + possibile agli angoli.
    Ti consiglio x le pareti pittura lavabile e i costi x un buon prodotto si aggirano intorno ai 40,00? per la tolla da 14l (in colori pastello).
    Spero di esserti stato d'aiuto, buon lavoro.
    rispondi citando
  • Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 23 Aprile 2008, alle ore 01:01
    Ti ringrazio per la risposta.

    Ho pensato anche io all'inizio che il colore "venisse via" per via dello strato sottostante...forse prima avrei dovuto mettere un aggrappante o un fissante (cambia qualcosa fra i 2?).. ma quando si osservano i buchi sembra che lo strato vecchia sia intero..non si stacca quindi viene via solo quella di colore azzurro.


    Per pittura lavabile da 40 Euro color pastello intendi già preparata e venduta così com'è, oppure fatta al momento in colorificio?

    Perchè io ho preso un pò ingenuamente quella "migliore" che mi han consigliato adatta per le pareti in gesso, se avessi voluto quella di "livello medio" più adatta per i muri in "stabilitura" mi sarebbe costata 40 Euro 5 litri.

    Dove potrei reperirla tale pittura da te consigliata? Va bene che la qualità si paga e nei paesi della mia zona il luogo dove mi sono fornito è uno dei venditori "più conosciuti", però stando al tuo discorso avrei preso proprio una bella "fregatura"...

    Anche perchè con la "pittura scadente" 14 litri + 5/6 di acqua sono riuscito a dare a pelo 2 mani a 42 mq di di pareti (stanza 3.5 x 3.5 ), e circa 12 mq di soffitto. In pratica sono riuscito a fare 54x2 = 108 mq di superficie..... per un totale di circa 5,4 mq con 1L di "pittura scadente".

    La "pittura che costa un occhio della testa" promette 12cl per 1 mq, quindi 8,4 mq con 1L... possibile tanta differenza secondo il vostro parere?

    Ciao e grazie.
    rispondi citando
  • Pittore(mi) Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 23 Aprile 2008, alle ore 20:53
    Ciao, non volevo dire che hai perso una fregatura, però 65? x 5lt sono un pò tanti! Con quel prezzo si compra un lavabile di buona qualità da 14lt. Sicuramente se davi una mano d'isolante il problema non si poneva.
    Non so di che zona sei di Milano però esistono due colorifici, dove mi fornisco anch'io, che vendono Univer/Sigma e ti posso garantire che hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo.
    Entri in colorificio, scegli il colore ed esci con la tolla colorata. La media qui è di 8mq per litro. 14l sono 100/110mq con un massimo di 2,5/3 litri d'acqua però!
    Cmq x il discorso della pittura che è venuta via, siccome gli strati che si staccano sono molto sottili, se le pareti erano già state pitturate tante volte a te sembra di vedere sempre il bianco ma x' sono gli strati + vecchi (discorso contorto, spero di aver reso l'idea).
    rispondi citando
  • Monos Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 24 Aprile 2008, alle ore 15:07
    Hmmmm
    siamo sicuri che quella stanza in passato non fosse stata per caso tappezzata?
    rispondi citando
  • Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 25 Aprile 2008, alle ore 01:56
    No per certo... io ho 25 anni, la casa l'hanno costruita i miei 26 anni fa e di sicuro non hanno mai tappezzato alcuna stanza.

    La stanza è sempre stata colorata di bianco, i primi anni con una vernice buona..poi con l'andare del tempo mi sa sempre più economica.

    Comunque nonostante l'età ha subito poche "mani"... quando si sono spostati, dopo 5 anni forse ancora 5 o 6 anni dopo. Da quando ci sto io in quella camera non è più stata toccata...all'incirca 10 anni.

    Magari è passato troppo tempo fra l'ultima mano data 10 anni fa e quest'ultima, per cui la vernice sul muro ha subito qualche tipo di deterioramento?
    rispondi citando
  • Pittore(mi) Ricerca discussioni per utente
    Domenica 27 Aprile 2008, alle ore 20:33
    Beh se è così tanto tempo allora può essere, soprattutto se la pittura utilizzata non era il top della gamma...
    rispondi citando
IMMOBILIARE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Murprotec
  • Officine Locati
  • WaterBarrier
  • Geosec
  • Sicurezzapoint
  • Novatek
  • Zaccaria Monguzzi
  • Casa.it
  • Velux
  • Uretek
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI